Popping Babies Ciliegia

1.1KReport
Popping Babies Ciliegia

Mi sono seduta con i piedi alzati sullo sgabello reclinabile in attesa che arrivassero le notizie e che il marito tornasse a casa a trovarmi. Avevo fatto acquisti e comprato il piccolo pezzo di lingerie più sexy che potessi umanamente trovare. Era nero con pizzo rosso sopra; è stata una bella spinta sollevare il mio seno ampio e pieno fino a sembrare due morbidi cuscini di carne bianca e cremosa. C'erano dei bei buchi tagliati attorno alla mia areola in modo che i miei capezzoli duri e rosa fossero visibili. Sui fianchi c'erano piccoli ciuffi di volant che terminavano in un bellissimo paio di perizoma di pizzo nero setoso che mi rilassavano il culo. Ho sentito il rumore della chiave nella porta; Spinsi lo sgabello verso il basso e sulla sedia e mi alzai, gettando i miei lunghi capelli scuri sopra la spalla e aggiustando il mio vestito sexy in modo che mio marito potesse ottenere l'intero effetto del corpo sexy.

Ha aperto la porta dandomi le spalle mentre ero in soggiorno. Entrò in cucina e posò la sua roba sul tavolo. Rimasi immobile per non stropicciarmi né per fare altro. Si voltò e i suoi occhi erano spalancati mentre mi guardava. Ha detto hummm, e questo è tutto ciò che ha detto. Camminando verso di me potevo vedere il desiderio nei suoi occhi. Mi voltai, gli presi la mano e mi diressi verso la nostra camera da letto. Ho sentito la sua mano sulla mia spalla, mi sono fermato per sentire il suo respiro tra i miei capelli, mi ha fatto girare e ho sentito la sua mano sfiorare i miei capezzoli molto duri e scoperti. Mi sorrise mentre il suo pollice mi accarezzava il seno. Mi ha sussurrato all'orecchio che avevo un aspetto assolutamente mozzafiato e voleva scoparmi. Ha spostato la bocca sul mio seno aperto e ha iniziato a succhiarmi la tetta, ha morso e succhiato sempre più forte, mi sono appoggiata alle pareti del corridoio mentre la mia figa ha cominciato a pulsare. Gemetti mentre tirava quello sinistro e succhiava quello destro, diventavo sempre più bagnato nelle mie mutandine senza cavallo. La sua bocca era così calda e la sua lingua così morbida e liscia, mentre leccava e succhiava con passione i miei capezzoli duri, che sentii le mie gambe tremare mentre arrivavo. La sua mano ha trovato la mia figa; si inginocchiò sotto di me, allargandomi le gambe. Le sue dita accarezzavano dolcemente la mia fica calda, adorava accarezzare l'esterno delle mie labbra che mantenevo rasato liscio e carino per lui. Adorava la mia calda figa da bambina, le mie labbra erano carnose e il mio clitoride era così duro che sporgeva da quelle piccole labbra strette, il suo dito medio mi sfiorò il clitoride diverse volte, facendomi rabbrividire forte. Potevo sentire le sue dita che sondavano il mio piccolo buco della figa bagnata. Ha preso la punta di quel dito e l'ha spinto nel mio buco e poi fuori, strofinandomi contro il clitoride. Mi sono aggrappato alle pareti per sostenermi mentre lui scopava con le dita la mia figa da ragazzina.

Muovendosi sotto di me, mio ​​marito mi ha afferrato le chiappe e ha spostato la mia figa verso la sua bocca. Potevo sentire la sua lingua iniziare ad allontanare le labbra. La sua lingua correva proprio lungo l'esterno delle mie labbra, e le aprì appena per prendere il mio succo quando colpì il mio clitoride con la lingua. Entrai nella sua bocca, gemette mentre avvicinava il mio culo alla sua bocca. Cadendo in ginocchio davanti a lui, mi baciò sulle labbra con la lingua che si tuffava in profondità nella mia bocca dove potevo assaporare tutta la mia figa sulla sua lingua. Aveva un sapore meraviglioso, come me. Amavo il sapore della figa, la figa di qualsiasi ragazza, ma amavo il sapore della mia sulla sua lingua. Potevo vedere che anche nella posizione inginocchiata il suo cazzo era duro come la roccia. Era comunque enorme e quando diventava duro il suo cazzo si gonfiava e stava magnificamente sull'attenti. L'ho spinto all'indietro mentre teneva il dito nella mia figa e lo muoveva lentamente dentro e fuori dal mio buco stretto. Ho aperto la cerniera dei suoi jeans e ho allungato la mano per tirargli i boxer per liberargli il cazzo. Balzò in avanti, duro come una roccia come sapevo sarebbe stato. Mi chinai e posai la bocca sulla testa della sua palpitante durezza. Ho leccato e succhiato la punta del suo cazzo; gemette e mosse le dita dentro e fuori un po' più velocemente e con più forza mentre gli succhiavo il cazzo. Ha spinto la mia testa verso di lui costringendomi a prendere il suo cazzo duro da 9 pollici in gola.

Ho avuto un conato di vomito per un momento e poi ho deglutito come a lui piaceva sentire. Ha spostato un altro dito nella mia fica muovendolo dentro e fuori. stavo per venire; lo sapeva, quindi tenne la testa sepolta contro il mucchio di capelli neri e ricci che circondavano quell'enorme cazzo. Sono venuto con quella verga rigida sepolta in gola. Mi lasciò alzare mentre aspiravo e uscivo rapidamente l'aria dai polmoni. Mi ha baciato di nuovo. Restammo seduti a guardarci per qualche istante nell'ingresso. Quando mi alzai, ci dirigemmo verso la nostra stanza, voleva fermarsi a controllare nostra figlia che era più che abbastanza grande per stare bene, ma era una figlia seria di papà e gli piaceva guardarla e lo era stato per molti molti anni. Camminai verso la nostra stanza assicurandomi che avesse una buona occhiata alle mie gambe, e solo alla parte inferiore delle mie natiche arrotondate mentre entravo nella nostra stanza. Andò nella stanza di nostra figlia e io mi arrampicai sul nostro alto letto matrimoniale. Ho frugato nella nostra scorta di giocattoli e ho tirato fuori un grosso vibratore blu con sopra un bel solletico per il clitoride. Ho infilato il cazzo di plastica nella mia figa gocciolante; Ho premuto l'interruttore in modo che la testa ruotasse nella mia fica e ho posizionato il solleticatore del clitoride sul mio clitoride. Ho chiuso gli occhi mentre mi godevo la sensazione per qualche istante.

Ho sentito dei passi nella nostra stanza; Ho aperto le gambe in modo che mio marito potesse vedere quell'enorme vibratore blu che si muoveva nella mia fessura stretta. Ho sentito la sua mano sulla mia coscia; Ho aperto gli occhi e ho visto che aveva portato con sé Lisa, nostra figlia. Ho sentito la mia figa stringersi più forte sul dildo, mentre la mia eccitazione aumentava. Appoggiai la testa sui cuscini mentre li osservavo ai piedi del nostro letto. Mia figlia si inginocchiò ai piedi del letto e baciò suo padre sulle labbra. La sua lingua delineava le sue labbra carnose mentre le separava con la lingua e gliela faceva scivolare in bocca. Succhiò la sua lunga lingua bagnata e poi affondò il viso nel collo della nostra bambina. Gemette ad alta voce, aveva sempre amato che papà le accarezzasse e le baciasse il collo. Mi guardò mentre i suoi occhi andavano tra le mie gambe per guardare il cazzo blu muoversi nella mia fica. Ho allargato le labbra della mia figa con le mani in modo che potesse vederlo in profondità nella fica di sua madre. Si tirò su la camicia da notte in modo che lui potesse guardare le sue belle tette strette. La sua pelle è bella e bruna come quella di suo padre e i suoi lunghi capelli neri le arrivano fino a metà schiena. Indossava solo una maglietta bianca sottile che le arrivava alle ginocchia. Adesso lo aveva tirato su sulle sue belle tette rotonde e potevo vedere la sua figa ben rasata. Ho sentito mio marito gemere mentre la sdraiava sul letto. Ha raggiunto la mia figa e ha dato una piccola spinta al vibratore per assicurarsi che avessi ogni centimetro nella mia figa. Ho sentito le sue labbra sfiorarmi la coscia mentre si avvicinava alla nostra bambina.

Lei mosse le mani sul seno pizzicandole i capezzoli mentre lui giaceva sopra di lei, lui le baciò di nuovo le labbra carnose e si spostò sul seno, succhiò e leccò i suoi capezzoli duri e rosa. Li ho visti diventare duri e la sua areola si è sollevata fino a diventare un piccolo e grazioso avvizzimento che ha sostenuto i suoi capezzoli duri e rosa. Aveva un corpo così caldo e non c'era niente come noi che la scopavamo tanto quanto veniva da noi. Adesso era adulta, ma l'avevamo scopata da quando era venuta a casa con noi alla nascita. È stata una sua scelta continuare e ci è piaciuto che non ci fosse niente come il nostro bambino. Lei allargò le gambe affinché il suo papà la leccasse, lui baciò la sua piccola pancia piatta e trovò la sua fica ben tagliata, aperta e bagnata. L'ho guardato mentre allargava le labbra, la sua figa era perfetta, il suo clitoride era rigido sull'attenti in attesa, le labbra strette della sua figa erano belle e succulente. Le sue labbra interne erano un po' più grandi e nascondevano bene il buco stretto della sua figa, anche suo padre le aprì così potevo vedere quel buco bagnato e pulsante che aveva. Era così stretta e così bagnata che potevo vedere nella luce fioca che aveva del miele che gocciolava dal suo piccolo foro. Mio marito mi guardò mentre la sua lingua scivolava fuori dalla bocca e le sfiorava il clitoride duro. Lei gemette e dondolò i fianchi in modo che il suo clitoride si spingesse verso la sua bocca. Lui arretrò stuzzicandola, le sue labbra sfiorarono nuovamente il suo clitoride, questa volta lo prese tra i denti e cominciò a tirarlo fuori lo tirò e lo allungò con la bocca e prese il pollice e l'indice e cominciò ad accarezzarlo, come Gli accarezzavo spesso il cazzo. Si dimenava e gemeva. Ho preso la mia mano e ho allungato la mano per massaggiarle i capezzoli, lei ha gemito di più mentre li pizzicavo tra le mie dita e suo padre le succhiava il clitoride. Sapevo che non sarebbe durata a lungo; veniva così da molto tempo. E avevo ragione, si è tirato indietro mentre lei gli spruzzava i suoi succhi su tutto il viso. Era bagnato fradicio, mentre le faceva scivolare le dita nella figa e cominciava a scoparla in quel modo, la sua mano si muoveva più velocemente e con un bel ritmo, lei gli scopava le dita e veniva di nuovo spruzzandolo.

Respirando pesantemente, ha preso il dildo tra le mie gambe e ha iniziato a scoparmi forte, mio ​​marito ha continuato a leccare la figa della sua piccola bambina mentre lei scopava forte sua mamma tra le gambe. Sono arrivata mentre lei lo tirava fuori completamente e lo spingeva dentro con tutta la forza che poteva, con anche il suo papà tra le gambe. Sono venuta di nuovo con le gambe irrigidite e la mia figa che si è stretta attorno al dildo duro che era sepolto dentro di me. Si sdraiò sul letto mentre papà si spostava verso il suo stretto buco del culo, le teneva le gambe sollevate e cominciava a leccarle il buco del culo, lei gemeva e cominciava a strofinarle il clitoride mentre la sua lingua si muoveva dentro e fuori dal suo sedere. Lei gemette più forte e sollevò i fianchi mentre veniva di nuovo, questa volta non spruzzò, e venne semplicemente mentre la sua lingua le premeva nel buco del culo. Ho acceso il solleticatore del clitoride, per adattarlo alla testa del cazzo rotante nella mia figa; Mi tirai i capezzoli mentre li guardavo. La nostra bambina non aveva mai lasciato che mio marito la scopasse con il suo cazzo, sempre solo con le dita e la lingua. Avevo sempre leccato anche la sua figa, succhiato le sue tette, lasciato che lei leccasse la mia figa. Non voleva mettersi in bocca il grosso cazzo di papà, ma adorava guardarmi mentre gli facevo pompini. Di solito si faceva un ditalino finché lui non arrivava e noi lo strofinavamo nella sua piccola figa o su tutte le sue tette e anche questo le piaceva.

Papà ha fatto le fusa, mentre lui si fermava e la guardava, lei gli ha chiesto di scoparla con il suo cazzo. Mio marito mi ha guardato; Sapevo cosa implicava... era un livello completamente nuovo per questa relazione incestuosa e disgustosa che avevamo condiviso per molti anni. Mio marito ha aspettato la mia approvazione per prendere la verginità dei nostri bambini. Aveva 19 anni ed era ormai passato il tempo in cui avesse un cazzo dentro. Le ho detto che l'avrei aiutata a rilassarsi; sembrava già spaventata perché era così grande. Ho tirato fuori il dildo dalla mia figa e mi sono spostato tra le sue gambe per aiutarla. Le ho tenuto la figa aperta e ho cominciato a leccarle il clitoride. Lei gemette e mi strofinò le mani tra i capelli e sulle mie tette mentre si rilassava e lasciava che la mamma le leccasse la piccola figa. Mio marito le ha aperto il buchetto, le ho sputato nella figa così era molto bagnata e ben lubrificata, mio ​​marito l'aveva sempre scopata con due dita. Mosse un terzo dito tra le labbra interne e la sua figa ben lubrificata, lei gemette mentre lui aggiungeva un quarto e lei sussultò. Non voleva spingerlo troppo in là, non voleva far scoppiare quella piccola ciliegia che aveva con le dita ma con il suo cazzo, e questo lo sapevo. Li ha tirati fuori. L'ho tenuta aperta e le ho leccato il clitoride, mentre lo guardavo prendere il suo cazzo in mano e muoverlo tra le sue labbra, l'espressione sul suo viso era pura felicità perché è diventato il primo cazzo nella piccola fica delle nostre bambine. Stavo diventando sempre più bagnato aiutandomi con questo. Lei rimase immobile mentre lui prendeva la punta del suo cazzo e la infilava nel suo buco. Ha cominciato a piangere, le ho succhiato più forte il clitoride e ho tenuto il suo cazzo in mano mentre lo infilavo delicatamente nella sua figa, le ho massaggiato il clitoride con l'altra mano mentre spingevo il cazzo dentro il buco. Rimase senza fiato, sapevo che le aveva fatto male perché era così stretta e mio marito aveva un cazzo molto grosso. Ha pianto più forte mentre mi avvicinavo di più. Lui mi ha guardato e ha detto che doveva avere ragione perché il suo cazzo non sarebbe entrato oltre. Mi sono avvicinato al suo viso e le ho detto di stare ferma e di fare un respiro profondo, e gli ho detto di spingere. Lo fece, e lei urlò, mentre l'enorme cazzo di suo padre si schiantava nella sua figa rompendole la verginità. Le ho baciato via le lacrime dal viso mentre lui cominciava a muovere il cazzo dentro e fuori dalla sua figa e lei cominciava a goderselo. Allontanai le mani e cominciai a solleticarmi il clitoride mentre lo guardavo scoparla.
L'ha sempre desiderata e l'ho vista mentre la scopava sempre più forte e più velocemente, il suo respiro diventava più profondo mentre era così vicino a scaricare il suo sperma, mi ha tirato fuori, mi ha afferrato per i capelli e mi ha tirato a suo cazzo, gli ho spinto il suo tutto il cazzo in gola mentre mi scaricava il suo carico in bocca. Ne ho tenuto molto in bocca e sono andato a baciare nostra figlia, anche lei adorava il suo sperma, l'abbiamo condiviso in un bacio, mentre crollavamo tutti sul letto in un mucchio. Si è girata e ha baciato il suo papà sulle labbra e gli ha chiesto se l'avrebbe scopata di nuovo. Mi guardò e alzò gli occhi al cielo mentre condividevamo una risata.

Storie simili

Venerdì_(1)

Venerdì è arrivato e non sapevo come ce l'avrei fatta. Con ogni file sulla mia scrivania dovevo chiedermi se stavo provando a rivedere Sara o se ne valeva la pena e se dovevo fare la differenza cercando di passare davanti al bar di Lisa mentre tornavo a casa. Inseguire due conigli significava perderli entrambi, inseguire nessuno dei due significava anche perderli entrambi, quindi dovevo pensare a qualcosa. Ho mollato. Tornai a casa, da solo, puntuale. --- Sara si fermò in uno squallido bar non lontano dal lavoro, un locale che non visitava da un po'. Quando si è seduta in un...

1.3K I più visti

Likes 0

Chiamami Giovanna

Chiamami Giovanna È successo tutto così tanto tempo fa che sembra non solo di essere stato in un posto diverso in un momento diverso, ma così diverso come se non fosse quasi mai esistito. Ma lo ha fatto. Tutto ebbe luogo nelle zone rurali del sud dell'Inghilterra in quel periodo meraviglioso dopo la fine della guerra (per noi la guerra significava e significa tuttora la seconda guerra mondiale), nello sbiadito bagliore dorato dell'impero, prima che spiacevoli realtà si intromettessero e spingessero il mondo avevamo conosciuto in una forma nuova e sconosciuta. Le rivoluzioni degli anni Sessanta – sociali, sessuali, politiche –...

937 I più visti

Likes 0

Da: Jeff bisessuale? Regole per commentare le mie storie!

Jeff bisessuale ... Regole per commentare le mie storie! A giudicare dalle decine di migliaia di volte che tutte le mie storie sono state lette, la maggior parte di voi le ha apprezzate. Alcuni no e anche questo va bene, non sto cercando di accontentare tutti, o davvero nessuno, sto scrivendo quello che a volte mi ronza in testa. Divertiti, non divertirti ... dipende totalmente da te. Ma NON lasciare commenti di merda su qualcuno che conosci morto di AIDS, per favore, QUESTO non è il sito adatto. Tutti leggono le storie, i titoli praticamente ti dicono qual è la storia...

1.5K I più visti

Likes 0

Senza Dio e Senza Fede: 2 Cap 1

Boccali di vetro pieni di acqua del diavolo sferragliavano l'uno contro l'altro, riempiti da donne e ragazze adorabili e poco vestite con sorrisi promettenti sui volti. Gli ufficiali della Coalizione al bar applaudirono, alzando i boccali per celebrare la loro vittoria a Ridgehill sulle forze di Inimi un mese prima. Nel bordello ormai affollato, Axel sedeva con il suo boccale pieno di acqua del diavolo, rimuginando sugli eventi da quando era stato convocato in questo mondo. Quasi dall'inizio, lui e il suo migliore amico Rayner erano stati coinvolti in conflitti, combattendo goblin, soldati Inimi, banditi e persino draghi. Tutto quello che...

1.7K I più visti

Likes 0

Aprile - Parte II

Grazie a tutti per i bei commenti e le valutazioni generalmente positive. Mi scuso per il fatto che la parte 2 abbia richiesto così tanto tempo, ma volevo assicurarmi che fosse il migliore possibile prima di pubblicarla. Spero che questa parte vi piaccia e cercate una parte 3 nelle prossime settimane. Per favore continua a valutare e commentare, e se non ti piacciono gli elementi del mio racconto, per favore fammi sapere nei commenti come pensi che potrei migliorare. Rob e April giacevano nel letto di April, persi nei loro pensieri post-coito. Si erano assicurati l'un l'altro che questa sarebbe stata...

1.3K I più visti

Likes 0

Il Dio e la ragazza

Avevo il respiro pesante, le gambe stanche. Stanco per tutta quella corsa. Da quanto tempo correvo? Venti minuti? Un'ora? I miei passi cadevano veloci producendo uno scricchiolio sulle foglie e sui legni sotto i miei piedi. Non ero sicuro di dove fossi a questo punto. Quei boschi non mi erano familiari e le forti grida dei miei aggressori si facevano più vicine. Non lasciatela scappare! Ho sentito un grido in lontananza. In cosa mi ero cacciato questa volta? Tutto quello che volevo era rubare un paio di cose dal tempio dei Blood Clan in modo da poter avere del cibo per...

649 I più visti

Likes 0

La baby-sitter parte 2

Tutti gli eventi in questa storia sono fittizi e tutte le persone in questa storia hanno più di 18 anni. Qualsiasi somiglianza con persone o eventi presenti in questa storia è puramente casuale e dovrebbe essere considerato tale, divertiti. La babysitter parte 2 Ho aspettato qualche minuto finché non sembrava tutto tranquillo in cucina, poi ho fatto capolino dietro l'angolo della cucina, Darcy era seduta sulle ginocchia di mamma e si stringeva a lei, la mamma mi ha teso un braccio così mi sono avvicinata e mi sono messa accanto a lei mentre ci coccolava entrambi, la mia erezione era diminuita...

582 I più visti

Likes 0

La festa_(14)

Parte 1 Gesù, faremo di nuovo tardi, penso tra me e me mentre mi siedo sul divano in soggiorno, con la testa appoggiata su una mano. Era sabato, la notte della festa di Doonsberg e non c'era modo di uscirne. I vicini in fondo alla strada ci avevano invitato nella loro villa mesi fa. Erano state fatte le risposte, i calendari controllati e ricontrollati, le telefonate fatte. Insomma, era un affare fatto. Se mai c'era stata una serata per una festa, quella era quella. La luna piena della vigilia di fine estate guarda pigramente la comunità rurale. Una leggera nebbia si...

2.4K I più visti

Likes 2

La vita di un playboy capitolo 5

CAPITOLO 5 Rimasi in laboratorio, prestando teoricamente attenzione ai monitor davanti a me e masticando numeri. Ma in realtà, stavo controllando di nascosto le varie donne che entravano e uscivano dall'ufficio della signora Robinson. L'incarico era stato diffuso in tutto il college affinché le volontarie partecipassero a uno studio di biologia che riguardava la sessualità umana. Era uno studio retribuito, quindi c'erano molte più ragazze che si iscrivevano rispetto alle posizioni necessarie e la signora Robinson è stata in grado di selezionare solo le studentesse più in voga del campus. Più le belle ragazze entravano e uscivano, indossando abiti succinti e...

1.4K I più visti

Likes 1

Inverno a Beech Mountain Capitolo 5

La giornata è passata velocemente mentre sono rimasto impegnato a lavorare con altri tre ospiti.. Erano signore anziane, che avevano passato tanto tempo sulle loro chiappe quanto sugli sci.. Erano lividi e doloranti, quindi ho fatto del mio meglio per aiutarli.. Le mie pietre calde hanno dato un po' di sollievo e ho usato la mia unità TENS per intorpidire temporaneamente alcune terminazioni nervose.. Sono uscito alle 16:00 e ho fatto la doccia, mi sono cambiato e mi sono diretto a casa di Sandra. Non appena sono entrato Donna mi ha fatto cenno al bar dei succhi.. ho visto la sua...

1.4K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.