Un divertente pomeriggio parte 2

1.4KReport
Un divertente pomeriggio parte 2

Greg si voltò con la schiena verso le mie gambe, si sdraiò su di esse e mi tenne il cazzo, accarezzandolo dolcemente. Si fermò per un minuto e compose un numero sul cellulare. Non appena ebbe finito, riprese scherzosamente a tirarmi e accarezzare il mio cazzo. Stavo diventando di nuovo duro, pensando a quanto sarebbe stato bello avere un altro orgasmo lento.

Greg lasciò andare il mio cazzo e si premette il telefono contro l'orecchio; “Ciao Karen? Ehi, sono Greg, sei occupato?

"Ho un favore da chiederti." “

“Sì, è una cosa da uomini, ho incontrato un ragazzo questo pomeriggio, davvero un bravo ragazzo. Ha perso sua moglie l'anno scorso, ti piace prendere tutto il cazzo che puoi, e lui ne ha uno grosso e lungo; verrai da lui e gli fotterai il cervello?"

“Fantastico, sorellina, ti voglio bene, ci vediamo tra pochi minuti; fai attenzione quando entri, i nostri vestiti sono ammucchiati davanti alla porta. Sì, siamo nudi, in attesa che il tuo corpo caldo arrivi qui.

Greg ha rimesso il telefono sul divano e ha iniziato a leccarmi il cazzo dalla base fino alla punta. "Vuoi che sia bello e duro quando arriva Karen."

Mentre Greg mi leccava il cazzo, gli ho chiesto casualmente se avesse mai scopato Karen, ha detto subito di no, era sua sorella. Ho detto, amico, ora siete entrambi adulti, se vuoi scopare, va bene. Hai detto che vuole ogni cazzo che può avere, lascia che prenda anche il tuo. Possiamo a turno leccarle la clitoride e scoparla.

"Non lo so, amico, è mia sorella."

“Almeno provaci, se lei è disposta, fallo. Chissà, potrebbe volere il tuo cazzo; sì, è un po' piccolo, ma diventa dannatamente difficile e tu sei bravo a usarlo. Diamoci dentro ed entrambi la scopiamo ancora e ancora. Scommetto che adorerà l'idea.

"OK, ma devi chiederglielo, e se lei dice di no, non insistere OK?"

“OK amico, non è divertente quando è costretto comunque. Ma scommetto ancora che se vuole i cazzi così tanto come dici, vorrà anche i tuoi. Peccato avere qualcuno disposto a scopare e loro no.

Ho guardato il cazzo di Greg e ho notato che parlare di scopare con Karen gli aveva fatto crescere ancora di più il cazzo rispetto a quando lo accarezzavo e lo facevo venire. Aveva un bell'aspetto, aderente al suo ventre liscio con la punta grassa che diventava viola. Mi chinai e leccai la piccola goccia chiara che era sulla punta, e agitai la lingua nel suo buco della pipì. Ridacchiò mentre Karen entrava.

“Dannazione, lo guarderesti; due cazzi duri che sembrano aver bisogno di essere prosciugati.”, disse Karen mentre si sedeva accanto a noi.

“Greg ed io vogliamo entrambi drenare i nostri cazzi nella tua figa calda, non appena ti togliamo quei vestiti. Vogliamo, a turno, succhiare il tuo clitoride e scopare la tua figa con i nostri cazzi duri. Ho raggiunto Karen e l'ho tirata contro di me e ho iniziato a sbottonarle la camicetta mentre Greg armeggiava con il bottone e la cerniera dei suoi jeans.

"Greg è mio fratello, non trovi che sia un po' strano per noi scopare?"

“Niente affatto, siete entrambi adulti, potete decidere liberamente con chi fare sesso e quanto. In realtà, penso che sarebbe carino se ti lasciassi scopare da Greg. Lui è eccitato, tu sei eccitato; tu ami i cazzi, perché non avere anche il suo bel cazzo duro?

"Greg, come ti senti a scoparmi?"

“Dannazione, Karen; Volevo sentire il mio cazzo dentro di te da un po' di tempo; Mi piace l'idea di noi che scopiamo come amici invece di essere pudici fratello/sorella. Facciamolo."

"Beh, merda, facciamolo, un cazzo duro senza una figa calda è uno spreco, venite a fottermi stupido, voi due simpatici portacazzi."

Greg e io abbiamo adagiato Karen sul pavimento e abbiamo spinto un cuscino del divano sotto le sue natiche ben modellate. Era senza reggiseno, ma indossava ancora delle sottili mutandine grigie con un motivo floreale. Il suo tumulo di figa stava sporgendo bene, e il cavallo delle sue mutandine aveva un bel cerchio bagnato che si stava formando.

Reg ha iniziato a succhiarle e leccarle le tette mentre io le baciavo le gambe. Ha iniziato a spingere la sua figa su e giù e gemendo piano, mentre diceva: “Mangiatemi ragazzi, mangiate ogni centimetro del mio corpo; sì Greg, succhia più forte, mordicchia un po', fa gonfiare le mie tette per te. Ohh sì, leccami le gambe, lecca la strada verso il mio clitoride caldo.

Mentre mi facevo strada tra le sue ginocchia, le feci scorrere leggermente le unghie su e giù lungo l'esterno delle sue cosce. Ha iniziato a tremare e a muoversi su e giù. Ho accelerato per arrivare a quel dolce tumulo, ancora avvolto nelle mutandine grigie. Mentre Karen si tirava su, ho fatto scivolare giù le mutandine e le ho tolto le gambe ben formate. I suoi peli della figa erano tagliati a circa mezzo pollice di lunghezza e modellati in un cuore. Le labbra della sua figa erano ben rasate e scintillanti dei suoi succhi.

Le ho chiesto perché si è tagliata i peli della figa a forma di cuore, "Perché amo la mia figa".

Ho usato i miei due pollici per aprire delicatamente le labbra della sua figa. Dentro c'era il clitoride più scuro e grasso che avessi mai visto. Ho fatto scivolare le dita lungo tutto questo e ne è spuntato fuori un bellissimo bocciolo rosa. Le tenni stretta la clitoride e spinsi la punta della lingua contro il bocciolo rosa. Dopo alcuni secondi, ho mosso la lingua su di esso e mi sono divertito a sentirlo indurirsi e spingere indietro. Ho sostituito le mie dita con le mie labbra e ho pompato avidamente la sua clitoride dentro e fuori dalla mia bocca. Karen ha incontrato ogni spinta spingendo il suo tumulo figa contro il mio mento. Quando ha iniziato a salire sempre più in alto, ho lasciato che la punta della mia lingua sfiorasse la punta del suo clitoride ogni volta che scivolava in profondità nella mia bocca. Non ci volle molto perché il suo caldo succo di figa iniziasse a gocciolare fuori e sul mio mento.

Quando Karen si avvicinò a un bel orgasmo, si calmò. Alzai lo sguardo e la vidi succhiare avidamente il cazzo duro di Greg dentro e fuori dalla sua bocca, artigliandogli le chiappe. Greg stava emettendo piccoli grugniti e la supplicava di succhiare più forte.

Greg inarcò la schiena verso di me e urlò: "Guarda qui, sto venendo nella bocca calda di mia sorella, sì, Karen, succhiamelo, tesoro".

Guardare Greg venire nella bocca di Karen mi ha fatto così eccitare che ho lasciato andare la sua clitoride e mi sono alzato in ginocchio. Ho messo le sue gambe sulle mie spalle e ho tirato le sue cosce calde contro il mio petto. Il mio cazzo sembrava sul punto di esplodere, ero così eccitato. Ho strofinato la testa del cazzo su e giù per la sua fessura un paio di volte per bagnarla e l'ho spinta dentro la sua figa calda, più in profondità che potevo. H, mi sentivo così bene; stretto, ma caldo, umido e liscio come la seta. Non ho mai sentito una figa così bene prima d'ora.

Greg si voltò e mise la testa sulla sua pancia per guardare il mio cazzo mentre entrava e usciva da quella dolce figa. Ha fatto scorrere le dita su tutto il cuore dei peli della sua figa e mi ha detto di sbrigarmi e sborrare in modo da poter assaggiare il suo sperma mescolato al mio. Ho urlato e sono venuto così forte che sono quasi caduto. Karen si è ribellata e ha urlato con me che anche lei stava venendo. Il mio cazzo è saltato fuori dalla sua figa fradicia con un forte tonfo. Greg l'ha afferrato e ha iniziato a leccarlo dalle mie palle fino alla punta. Karen si è alzata sui gomiti e ci ha incitato, implorandomi di sborrare sulla lingua di Greg.

Dopo alcune rapide succhiate sul mio cazzo, Greg mi ha spinto via e ha seppellito la faccia tra le gambe di Karen, leccandole le labbra della figa il più velocemente possibile. Stava fermando ogni poche leccate e spingendo la punta della sua lingua nel suo buco della figa, e producendo un suono di risucchio. Mi sono trasferito e ho iniziato a mangiare alcune tette. Karen era ancora sui gomiti, gettando indietro la testa e invitandoci a mangiare di più. Le ho mordicchiato le tette mentre Greg sostituiva la sua lingua con il suo cazzo. Non gli ci volle molto per rendersi conto che il suo cazzo corto non gli impediva di spingerlo nella figa in attesa di Karen. Mentre sbatteva dentro e fuori il suo cazzo, Karen ha preso il mio cazzo e ha iniziato a succhiarlo. Non ho mai avuto un paio di labbra così strette e calde sul mio cazzo. Karen sa come succhiare un cazzo per portare un piacere intenso.

Greg accelerò le sue spinte e iniziò a gemere. Mi sono spostato dietro di lui e ho fatto scivolare il mio cazzo tra le sue gambe e ho iniziato a sbattere la testa del mio cazzo contro le sue palle. Si guardò alle spalle e sorrise, pompando ancora più velocemente e più forte.

Karen iniziò a lamentarsi e dire che stava per venire. Alzò lo sguardo e mi vide pompare il mio cazzo tra le gambe di Greg, e disse: “Ohh, mi piace vederlo; scopare mio fratello mentre lui scopa me.

Vedendo il sorriso malvagio di Karen e sentendo il suo incoraggiamento, ho accelerato la mia spinta e ho sparato rapidamente il mio succo di uomo sulle palle di Greg. Sono caduto indietro, ansimante. Karen mi ha esortato ad avvicinarmi anche alla sua testa in modo che potesse leccare il mio cazzo pulito. Non appena ha fatto qualche sorsata sul mio cazzo, è diventato di nuovo duro.

Greg la guardò leccare il mio cazzo e accelerò la sua spinta nella sua fica bagnata. Karen sollevò la testa all'indietro e gemette forte mentre Greg dava altre due spinte forti e sparava il suo carico nella sua fica bagnata. Entrambi sospirarono pesantemente e iniziarono a ridere. Greg guardò verso di me e disse: “Avremmo dovuto farlo molto tempo fa. Non ho mai pensato a quanto sarebbe stato divertente scopare mia sorella.

Greg si girò accanto a Karen e io scivolai tra le sue gambe tremanti. Ho succhiato la sua clitoride nella mia bocca e ho succhiato come se non ci fosse un domani. Karen raggiunse rapidamente l'orgasmo, facendo gocciolare il suo succo caldo su tutto il mio mento. Sono scivolato su e ho spinto il mio cazzo nella sua figa bagnata mentre le succhiavo le tette. Affondò le dita nella mia schiena, tirandomi più forte contro il suo corpo caldo. Greg ha iniziato ad accarezzarmi le chiappe, inviando una frenesia di piacere attraverso tutto il mio corpo. La combinazione della fica calda e umida di Karen, le mani di Greg che mi accarezzavano il culo e Karen che mi baciava con la sua calda lingua appuntita esplorando ogni piccolo punto della mia bocca, ho raggiunto l'orgasmo, spingendo il mio cazzo da 7 pollici più in profondità che potevo nella sua fica.

Prima che potessi muovermi per girarmi, Greg era sopra di noi, infilando il suo cazzo tra le mie gambe. Ha spinto fino a quando la sua testa del cazzo non ha sbattuto contro le mie palle, poi ha iniziato a pompare velocemente e furiosamente, con le braccia intorno a me, stringendo le tette piene di Karen. Ho iniziato a pompare con lui, rendendomi conto che il mio cazzo era ancora dentro Karen. Sono diventato di nuovo duro, spingendo il mio cazzo nella sua fica mentre Greg ha spinto il suo cazzo nelle mie palle. Tutti e tre gememmo ad alta voce e raggiungemmo l'orgasmo quasi perfettamente allo stesso tempo.

Siamo tutti rilassati, ansimando e ridacchiando. Dopo alcuni minuti in cui mi sono calmato, ho baciato Karen, assaggiando brevemente la sua lingua, poi ha baciato Greg, le loro lingue che si sfioravano leggermente. Ci alzammo e andammo in cucina, dove Karen prese una bibita fresca per tutti e tre. Ci siamo seduti e abbiamo parlato di quanto fosse buona ogni parte del nostro sesso e di quanto desiderassimo ripeterlo. Karen ha detto a Greg che il suo cazzo di soli 5 pollici non era un problema, era comunque bello essere spinto dentro di lei.

Karen doveva andare al lavoro più tardi, quindi tornammo in soggiorno e ci vestimmo a vicenda. Ha dato a ogni cazzo una leccata morbida e ha baciato la punta mentre ci infilava le mutande. Mentre se ne andava, abbiamo programmato di incontrarci sabato, fare un barbecue e fare sesso tutta la notte. Porterà il suo compagno di stanza per aggiungere divertimento.

Storie simili

Un consiglio da ricordare

Sal, prendi il tavolo 12, ho sentito dire dalla padrona di casa. A poco a poco mi voltai e sbirciai laggiù. «Una bella bruna sulla trentina da sola con un vestito rosa un martedì sera? E wow, non sta nemmeno cercando di nascondere quella rastrelliera, mi sta facendo venire un'erezione ora,' ho pensato prima di iniziare con calma a camminare verso di lei. I miei occhi non si sono mai staccati da lei mentre per il momento si limitava a guardare il menu. Anche se, sono ancora andato da lei. Ciao come stai stasera? Posò il menu e mi guardò. Sto...

3K I più visti

Likes 0

Esporre la verità: la mia troia interiore si scatena

Dopo essere stato dominato da Niki e Dave, avevo bisogno di qualcosa di più. Uscivo sempre con ragazzi ma non andavo mai fino in fondo. Ho mollato rapidamente il mio ragazzo e ho iniziato. Dopo che il fratello di Niki, Austin, ci ha trovati a suonare insieme ha minacciato di dire a tutti di noi se non avessimo fatto quello che voleva. Io e Niki una sera eravamo un po' troppo ubriachi alla festa che stavamo organizzando, dopo che tutte le persone se ne erano andate e i soliti erano ancora lì, abbiamo deciso di ritirarci nella sua stanza. siamo andati...

858 I più visti

Likes 0

QUALCOSA DI NUOVO_(0)

Sei pronta, chiese Debbie alla sua amica Maureen mentre si fermava alla scrivania della sua migliore amica, Non vedo l'ora un altro minuto, sono quasi pronta per scoppiare!?! Anch'io, rispose Mo mentre dava gli ultimi ritocchi a un rapporto che il signor Bently le aveva chiesto di preparare prima del suo viaggio a New York più tardi quel pomeriggio, lasciami lasciare questo nell'ufficio del capo, è stato sul mio caso tutta la mattina per farlo prima di mezzogiorno!!!” Nessun problema, ha risposto Debbie mentre si dirigevano verso l'ufficio del signor Bently, il tuo è pieno, il mio sembra che stiano per...

2.5K I più visti

Likes 0

Napoli, Florida e Beech Mountain, N.C.

Napoli, Florida e Beech Mountain N.C. Sandra e Debra erano piene di domande mentre virava l'aereo verso sud. Ho raccontato loro del piano che io e Donna abbiamo organizzato e di come è andato a finire. Sono rimasti davvero colpiti dal fatto che io abbia sfidato Stanley e gli avessi rotto il naso, la clavicola e alcune costole. Debra mi ha abbracciato e baciato diverse volte in segno di gratitudine... penso che volesse fare di più, ma Sandra l'ha calmata un po'... «Dobbiamo discutere di cosa ne sarà di te ora che non puoi tornare presto a Beech Mountain. Immagino che...

1.2K I più visti

Likes 0

Il nuovo vicino

“Cazzo, amico. Portare tutta questa merda su queste scale è una cagna ', si lamenta il mio amico, beh, ora compagno di stanza, Jack con me. È stata una tua idea trovare un posto al piano di sopra, cavillo in risposta. Sì, beh, non ho pensato alle scale. Io e il mio amico siamo una coppia di ragazzi che iniziano il loro primo anno all'Hillside College. Lo so, sembra piuttosto generico, giusto? Ma hey, è un buon inizio in un posto nuovo per noi. «Johnny, torna giù e prendi le ultime scatole.» Andiamo a metterli insieme, dico. No, amico. Perchè no?...

1.3K I più visti

Likes 0

Seduta in Casa_(1)

Il suo nome è Melanie. Non è la ragazza più bella della scuola, ma sicuramente non è nemmeno la peggiore. Lei è alta circa un metro e settanta, ha tette molto grandi, lunghi capelli biondi e fianchi abbastanza larghi. Durante la lezione di inglese mi ha detto che sarebbe stata house sitting per qualcuno che vive a non più di 2 isolati di distanza da dove abito io tra circa un mese o giù di lì. Ciò significava che sarebbe rimasta da sola in una grande casa per 2 giorni. Le ho detto di farmi sapere esattamente quando sarebbe stato e...

731 I più visti

Likes 0

Il compagno del campione 2

Il Capo Cacciatrice è una posizione di anzianità rispetto alla banda. Le cacciatrici che si offrono volontarie davanti all'enclave possono creare bande. Caris è il capo della cacciatrice. Se classificata in base alle abilità, Caris sarebbe un lontano terzo o un solido quinto nelle bande di dodici persone delle Cacciatrici in cui di solito si aggirano. Caris non voleva seguire le ragazze più grandi e farsi prendere a calci in culo finché non avesse avuto la sua squadra, quindi ha fatto il suo. Caris guidava la band con la forza della personalità. Tutti intorno a lei sono cresciuti con lei. Comandava...

488 I più visti

Likes 0

Il debito di Rachel (Capitolo 3 - Il passato e il dolore)_(0)

Sabato è arrivato e non avevo ancora sentito Rachel. Inoltre non ero ancora pronto a chiamarla per il nostro prossimo appuntamento. Certamente volevo. Prima di Rachel, dall'ultima volta che ero stato con una donna, sembrava che il mio desiderio sessuale si fosse raffreddato. Stare con Rachel l'aveva riacceso, lo aveva portato da quasi dormiente a un inferno torreggiante. Per aspettare il momento, ho guardato i video dei nostri precedenti incontri. Era davvero magnifica. Avrebbe potuto essere una pessima scopata e comunque non avrebbe avuto importanza, il suo corpo giovanile e la sua mente lasciva hanno più che compensato. Non era male...

2.4K I più visti

Likes 0

La festa_(14)

Parte 1 Gesù, faremo di nuovo tardi, penso tra me e me mentre mi siedo sul divano in soggiorno, con la testa appoggiata su una mano. Era sabato, la notte della festa di Doonsberg e non c'era modo di uscirne. I vicini in fondo alla strada ci avevano invitato nella loro villa mesi fa. Erano state fatte le risposte, i calendari controllati e ricontrollati, le telefonate fatte. Insomma, era un affare fatto. Se mai c'era stata una serata per una festa, quella era quella. La luna piena della vigilia di fine estate guarda pigramente la comunità rurale. Una leggera nebbia si...

2.2K I più visti

Likes 2

La vita di un playboy capitolo 5

CAPITOLO 5 Rimasi in laboratorio, prestando teoricamente attenzione ai monitor davanti a me e masticando numeri. Ma in realtà, stavo controllando di nascosto le varie donne che entravano e uscivano dall'ufficio della signora Robinson. L'incarico era stato diffuso in tutto il college affinché le volontarie partecipassero a uno studio di biologia che riguardava la sessualità umana. Era uno studio retribuito, quindi c'erano molte più ragazze che si iscrivevano rispetto alle posizioni necessarie e la signora Robinson è stata in grado di selezionare solo le studentesse più in voga del campus. Più le belle ragazze entravano e uscivano, indossando abiti succinti e...

1.2K I più visti

Likes 1

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.