PAPÀ VIENE

1.9KReport
PAPÀ VIENE

….Tutto è iniziato quando ero più giovane e giocavo con mio padre. Eravamo in cucina e una mattina l'ho abbracciato di fronte. Lui, come al solito, mi ha abbracciato. Sentii che nella sua veste si formò un nodulo. Non c'era un minuto fa finché non ho continuato ad abbracciarlo. Doveva avere qualcosa nella tasca della vestaglia, immagino. Stava parlando al cellulare e non mi prestava attenzione. Con molta nonchalance lasciai che la mia mano sfiorasse la tasca della sua vestaglia. Ho capito cosa stavo provando. Ha avuto un inizio di erezione.

….Mi ha emozionato subito.

….Mi chiedevo se fossi stato io a causarlo. Il pensiero che avrei potuto... mi eccitava di più. Ho mosso la mano e l'ho abbracciato forte forte. Ho sentito la sua erezione muoversi quando l'ho fatto. In un certo senso si è spostato verso di me e ora è diventato più grande. Mio padre ha iniziato a respirare affannosamente e a balbettare al cellulare. Adesso ero sicuro di avergli fatto venire un'erezione.

…Ho avuto la sensazione quel giorno che è ancora con me. Mi sentivo una femmina, una ragazza, una donna e mi piace molto quella sensazione. Dovevo averne di più. Più tardi, quello stesso giorno, sono andato incontro a mio padre mentre era nel garage. Ho allungato la mano e l'ho attirato a me. Mi ha abbracciato e l'ho sentito. Ha ricominciato ad avere un'erezione. Ho spinto indietro il sedere con più fermezza e mi sono mosso delicatamente contro di esso. Lo sentii di nuovo fare un grande respiro. Mi ha stretto più forte e mi ha baciato un lato della testa e siamo rimasti così. Ho sentito la sua erezione diventare ancora più grande. Appoggiai la testa su di lui ed emisi un grande sospiro. Non abbiamo detto nulla.

Mi ha tenuto più stretto mentre entrambi spingevamo insieme il mio sedere e la sua grossa erezione. Ora questo mi stava togliendo il fiato con un nuovo brivido sessuale che non avevo mai provato prima. Mosse le mani sulla mia pancia. È stato meraviglioso. Ho messo le mie mani sulle sue e le ho spostate proprio sotto le mie tette. Ho avuto ancora più e nuove sensazioni sessuali. Mi ha lasciato guidare le sue mani su di me. Ho iniziato a sentire umidità nella mia figa. Mi ha formicolato ed emozionato di più. Ho continuato ad andare avanti. Ho guidato una delle sue mani sulla parte superiore della mia gamba e ho premuto con forza l'altra sotto le mie tette. Il mio cuore batteva forte per l'eccitazione. Mi sentivo su... ma... usando le mani.

… Mi ha lasciato giocare e non mi ha mai fermato. Ho sentito la sua erezione diventare così grande mentre riposava tra le mie natiche. Sembrava enorme. Questo stava andando sempre più in alto con noi. Ho spinto la sua mano più in alto sulle mie tette e ora proprio su di loro. Ho stretto le sue dita sulle mie tette. Ho sentito brividi e formicolii allo stesso tempo. Ho continuato. Ora ho spostato l'altra mano appena sopra la mia figa. Allargo un po' le gambe. Adesso la sua erezione si frapponeva tra loro. Ho avvicinato la sua mano alla mia figa e ho lasciato che la toccasse appena. Ora ho sentito un formicolio eccitante nella mia figa.

…Ho sentito la mamma venire alla porta esterna. Ci allontanammo velocemente mentre lui stava accanto al banco da lavoro canticchiando. Ho iniziato a giocherellare con alcuni dei suoi strumenti. Mi ha chiesto di entrare e fare qualcosa, quindi l'ho seguita in casa. Ero sicuro che avrebbe potuto sentire il mio cuore battere forte e avrebbe potuto chiedermi perché faceva così caldo.

…Quello è stato il mio primo giorno in cui mi sono goduto la calda eccitazione di “me”, facendo diventare duro mio padre. Avevo un nuovo potere e mi piaceva usarlo. Avevo già visto la mamma far scivolare la mano sul suo accucciato quando pensava che non stessi guardando. Si sorriderebbero a vicenda. Potrei dargli un'erezione senza che la mia mano tocchi nemmeno il suo accovacciamento. Mi piaceva quella sensazione.

….Mi è piaciuto dare a mio padre un hardon. Il fatto che fossero alle spalle della mamma rendeva il tutto ancora più elettrizzante. È così viziata e sapevo che non sarebbe stata una figata se non avesse ottenuto ciò che voleva. Adesso ho intenzione di “sistemare” tutto questo. So che papà non sta facendo tutto il sesso che merita...

…. Papà e io abbiamo sviluppato segnali per farci sapere di andare in garage quando la mamma era a casa. Le sensazioni furtive erano il nostro piccolo segreto.

…Quando non era a casa….diventava caldo e bellissimo. Quando sapevo che se ne sarebbe andata, non avrei indossato reggiseno o mutandine e avrei indossato una gonna corta e ampia per un facile accesso. Ogni settimana progredivamo verso ulteriori emozioni. Era così caldo avere una relazione segreta con mio padre. Ora, quando la mamma non era a casa, avevamo un posto dove non potevamo essere visti, ma... potevamo vedere se la mamma arrivava. Stavo al "nostro posto" e papà mi guardava mentre mi alzavo. Mi metterei la mano sotto la maglietta e mi strizzerei le tette. Avrei messo la mano nei pantaloncini e lui avrebbe potuto vedere la mia mano toccarmi.

Ci sorridevamo mentre lui si alzava dall'altra parte della stanza, si abbassava i pantaloni e si accarezzava l'erezione. Stavamo organizzando uno spettacolo bollente l'uno per l'altro. È stato un gioco eccitante e provocatorio a cui abbiamo giocato. Si avvicinava lentamente a me mentre giocavamo con noi stessi. Il suo stalking mi ha fatto venire i brividi. Mi girava intorno, si chinava e mi dava piccoli baci sulla fronte e sul collo. Mi è piaciuto molto questo e la sensazione della mia figa che si bagnava sulle mie dita. Adesso sapeva che l'hot mi avrebbe reso davvero hot, e lo ha fatto così bene. Adesso sapevo come fargli venire un'erezione mentre mi strofinavo contro,... ma solo un po', per stuzzicarlo.

….Ci siamo entrambi chiesti dove andremo da qui, poiché la tensione aumentava ad ogni sessione.

…Avevo una fidanzata, Mindy. Alla fine, durante un pigiama party, le ho detto "in gran segreto" cosa stava succedendo tra me e mio padre. È diventata gelosa e mi ha implorato di fornirle i dettagli. Sapevo solo che stava facendo dei piani nella sua testa per convincere mio padre a fare lo stesso con lei. È diventata molto calda mentre descrivevo papà e le mie sessioni. Voleva che le mostrassi come facevo le cose a mio padre, su di lei. L'ho fatta sdraiare tranquillamente con la schiena sopra di me. Ho esaminato le mosse che uso su papà. Le presi le mani e vi poggiai sopra le mie. Le ho palpate sotto le tette e poi le ho ricoperte completamente. Era davvero emozionata perché potevo sentire il suo respiro pesante. Poi mi sono diretto verso la sua figa e l'ho massaggiata lentamente come se avessi mosso le mani di mio padre su di me. Abbiamo sussurrato: (“..ti ha messo la mano nelle mutandine e ti ha toccato la figa nuda?”), chiede.

("Non ancora."….le ho detto, ("Solo cose esterne per ora.". Le ho preso le mani e ho continuato a mostrarle come ho messo le mie mani su quelle di papà e le ho guidate sul mio corpo. Ho guidato di più le sue mani per sentire le sue stesse tette. Lei sussulta e mi chiede di "continuare a farlo", ha detto senza fiato. Ho continuato mentre ci stavamo eccitando entrambi. Sapevo cosa stava facendo e sapevo che sarebbe successo, almeno speravo che fosse... durante il nostro ultimo pigiama party ha inventato un piccolo gioco segreto chiamato: "Fingers". È lì che ci siamo toccati per divertimento. Inizia nella camera da letto buia e ci comportiamo come se fossimo fidanzato e fidanzata. Ci sentiamo reciprocamente le tette e la figa. Poi ci sono le "dita". Ci sditaniamo a vicenda la figa e fingiamo di fare sesso con un ragazzo. Ci avevamo giocato solo una volta prima e continuiamo finché entrambi non abbiamo avuto dei grandi orgasmi. Mi piaceva “fingers” e volevo suonarlo di nuovo.

….Ho detto: (“Oh sì!, giochiamo di nuovo.”) Lei ha allargato le gambe e la sua mano è entrata nelle mie mutandine per prendere la mia figa mentre si sdraiava sopra di me. L'ho raggiunta e ho infilato un dito nelle sue mutandine per toccarla. Lei ha girato la testa verso la mia e ha detto: (“Sto fingendo di fare sesso con tuo padre.”).

…Non sapevo che avesse una cotta per lui. Tutto quello che ho detto è stato: (“…anche io…”). Questa era una novità per noi, poiché prima pensavamo a un ragazzo che ci piaceva, fingevamo di fare sesso con lui. Adesso tocca a mio papà, ci abbiamo pensato entrambi. Mi piaceva la sensazione di lei appoggiata sulle mie tette. Era come se il petto di mio padre fosse su di me, caldo, respirasse e lui fosse nella mia figa. Ho sentito le sue tette come se lui potesse sentire le mie, e le mie dita dentro di lei erano il doppio delle sensazioni della fica. Entrambi gemevamo molto piano, ma la situazione stava diventando intensa.

Ci siamo trovati a vicenda i punti "G" e li abbiamo massaggiati. Stava crescendo sempre di più in noi. Le ho stretto le tette quando abbiamo iniziato a raggiungere il picco e ho stretto la mia figa sulle sue dita. Ha fatto lo stesso con il mio. Abbiamo raggiunto l'orgasmo nel modo migliore che avessimo mai avuto. Dimenandoci e toccandoci. (“Oh papà!”) mi è uscito dalla bocca. Lei gemette piano e disse: (“…oh mio Dio.”)….. Le nostre dita erano molto bagnate mentre strofinavamo con cura i nostri clitoridi sensibili……

----------

….Quel fine settimana, Mindy venne da noi e la mamma andò a giocare a tennis. Adesso eravamo solo papà, io e Mindy. Mindy non sapeva che avevo parlato in privato con papà. Gli ho detto che a Mindy piaceva davvero e che non aveva papà. Ho "insinuato" che la povera Mindy ha bisogno di alcuni abbracci da "papà" e sicuramente sarebbe bello se lui "forse" gliene desse alcuni. Papà non ha mai detto una parola, ma si è limitato a sorridere. Dovevo indovinare cosa stava pensando……..

…I pensieri di papà correvano nella sua mente…

…Sembra che Carol abbia raccontato a Mindy delle nostre attività “pratiche”. Questo potrebbe essere pericoloso per me. Ho già notato Mindy ed è una ragazza sexy. Le sue tette sono più grandi di quelle di Carol. Ora vuole provare questo sentimento. Due ragazze adolescenti calde e sexy,... come posso non lasciarmelo scappare. Non ho dato risposta a Carol al suo “suggerimento” di “abbracciare papà” la povera Mindy. Intelligenti, quegli stronzi arrapati. Prendere in giro è tutto ciò con cui inizierò. Forse mi attaccheranno e potrò affermare di essere la “vittima”?

….”Ciao Mindy, non ti vedo da un po’.” Ho detto. L'ho abbracciata sulle sue spalle. La guardai cercare di nascondere il suo sussulto. Si voltò e appoggiò la testa sul mio petto. Abbiamo scambiato chiacchiere e lei si è avvicinata lentamente a me, toccando semplicemente con la sua figa il mio cazzo semiduro. Carol ci osservava come un falco sorridente. Tesi l'altro braccio per Carol. Si avvicinò rapidamente e ora li avevo entrambi abbracciati. Adesso ho sentito che due fighe si muovevano verso di me. Ho detto che avevo delle cose da fare nel "garage" e li ho lasciati. La parola "garage" fece formicolare la figa di Carol. Potevo sentirla muovere un po' la figa quando l'ho detto.

…Carol e Mindy…

…(“…Scommetto che ci sta provando, Mindy.”)
("...oh Dio, è così sexy Carol, hai sentito la sua erezione???" ("Sì!...è pronto a giocare con noi. Andiamo in garage e io gli metto dietro, e indietreggi davanti a lui. Con lui in mezzo a noi non potrà resistere alla tentazione di palpeggiarci."

…Papà….
…Ho aspettato sapendo che le ragazze sarebbero venute qui nel garage e mi avrebbero preso in giro. Non vedevo l’ora di metterli tra le mani. Due bellezze adolescenti. Se solo la moglie lo sapesse, sarebbe scioccata...

…La moglie….
…Devono pensare che sono stupido a non sapere che stava succedendo qualcosa tra papà e Carol, e ora Mindy era in giro tutto il tempo. Non posso dire una parola poiché io e il mio istruttore di tennis facciamo esercizi nel suo appartamento. È iniziato con lui che mi ha aiutato ad allungare il corpo per giocare meglio. Presto mi eccitò sessualmente e lui lo sapeva. Ho oltrepassato il limite quando l'ho baciato un pomeriggio. Sono iniziati i preliminari e siamo finiti nel suo letto a scopare come due adolescenti. Quindi... cosa fa con Mindy, non mi interessa, ma Carol... nostra figlia... la invidio, ma lei lo rende su di giri per le nostre serate di sesso, quindi non mi importa davvero. Tra lui e il mio tennista,

Sto ottenendo quello che voglio. Ho sempre avuto il desiderio nascosto di avere due ragazzi che mi rendessero felice. Ora un giorno il mio altro desiderio potrebbe essere soddisfatto... mi piacerebbe stare da solo con la calda Mindy. Mi piacerebbe sentire le sue grandi tette e farci giocare con i nostri corpi. Non ho mai esplorato i miei desideri “bi-curiosi” e lei sarebbe perfetta. Un corpo giovane e caldo... leccarle le tette e la figa mi sembra eccitante. Ho un piano per me e lei. Il prossimo pigiama party è: "aiutami sotto la doccia, per favore". La farò entrare e la farò pompare con la bacchetta della doccia mentre massaggia me e il mio dolore da tennis. Adesso posso immaginare di sentire le sue tette bagnate e insaponate. Il prossimo passo sono le dita insaponate e adoro farci raggiungere l'orgasmo in una doccia "speciale"...

….Mindy…..
…Ero davvero eccitato per questa cosa e ho amato la sensazione. Carol e io siamo andati a indossare i nostri vestiti da cheerleader. Niente reggiseno, niente mutandine. Ha detto che a suo padre piacevano e che per lui era facile sentirci. Speriamo che senta le nostre tette e la nostra figa nude. Abbiamo proceduto al garage. Carol gli si avvicinò alle spalle e lo girò in modo che potessi arretrare davanti a lui. Ho stretto le sue braccia intorno a me e sotto le mie tette. Mi piaceva Carol, mettevo la mia mano sopra la sua e cominciavo a guidarli. Mi ha semplicemente lasciato fare con loro tutto ciò che volevo. Il suo respiro aumentò con due manciate delle mie tette. Ho sentito una bella erezione contro le mie natiche. Ho mosso lentamente il sedere avanti e indietro contro di esso. Potevo sentirlo diventare più grande. Potevo sentire le mani di Carol che strofinavano la sua erezione lungo i miei glutei.

….Carola….
…Non avevo idea di quanto mi avrebbe fatto eccitare. Potevo sentire il suo respiro pesante e la sua erezione contro il sedere di Mindy. Era il mio papà e il mio con cui giocare adesso. Sono diventato audace. Per prima cosa mi sono unito a lui nel toccare le tette di Mindy. È piaciuto a entrambi e poi mi sono fatto davvero coraggio e ho iniziato ad aprire la cerniera di papà. Lascio che la mia mano scivoli dentro. Ho scoperto... che non indossava biancheria intima. Per la prima volta in assoluto, avevo la mano sull'erezione di mio padre. Era grande e caldo. Ho avuto un colpo di umidità nella mia figa. Gli accarezzai lentamente l'erezione. Sono riuscito a tirarlo fuori. Le sollevai la parte posteriore della gonna e la misi tra le gambe nude di Mandy.

Saltò e fece un gran respiro. Ha aperto un po' le gambe e io l'ho strofinato sulla sua figa bagnata. Iniziò a dondolarsi avanti e indietro. Le mie dita sentivano tutto. Papà ora ha l'erezione bagnata e la sua figa bagnata. Papà ha spostato indietro una delle sue mani e ha iniziato a palparmi delicatamente la figa. Ho tirato su la mia gonna corta in modo che potesse sentirmi nuda. È stata la cosa più eccitante che avessimo mai fatto e tutti abbiamo assaporato il fatto di farlo. L'altra mano di papà è andata verso la figa di Mandy. Adesso stava palpando entrambe le nostre fighe nude. Le sue dita sembravano celestiali e mi massaggiavano il clitoride e poi su e giù lungo la fessura. Ero sul punto di avere un grande orgasmo. Potevo sentire Mindy gemere leggermente mentre univa le sue dita per massaggiarsi la figa. Ho guardato il suo orologio….oh merda! Dovevamo fermarci perché la mamma sarebbe tornata a casa da un momento all'altro! Ho indicato l'orologio e abbiamo tutti smesso di suonare. Mindy e io andammo in bagno per fare una rapida pulizia.

…Mamma….
….Sono entrato in casa e ho potuto sentire le ragazze nel bagno ridacchiare. Ho sentito l'odore della figa. Mi chiedevo cosa avessero combinato. Papà è entrato...gli ho sentito l'odore di figa addosso. Bene... questo ha risposto a questa domanda. Quell'odore gli ha dato un colpo bollente nella mia stessa figa. Dopo cena le ragazze sarebbero andate a fare la doccia. Adesso avevo la possibilità di tenere Mindy da sola. Abbiamo fatto due docce. Prendo Mindy da parte e le chiedo se può aiutarmi con le braccia e le gambe doloranti per aver giocato a tennis. Ha detto sicuro. L'ho portata sotto la doccia nella nostra camera da letto principale. Ho chiuso e bloccato la porta.

Il mio cuore batteva forte per la tensione. Le ho spiegato che saremmo entrati nella doccia insieme e lei avrebbe potuto aiutarmi a massaggiarmi le braccia e le gambe mentre la bacchetta faceva scorrere acqua calda pulsante su di me. L'ho vista eccitarsi un po' nel fare questo. Oh mio…. sembrava giovane e sexy con grandi tette. Mi guardò davvero bene, non mi aveva mai visto nudo prima. Mi appoggiai sulla schiena alla parete della doccia. Le ho fatto prendere la bacchetta della doccia e farla scorrere sulle mie braccia e gambe. I suoi occhi mi dicevano che era eccitata. Le presi la mano con la bacchetta e la guidai per lei. La bacchetta era impostata su un impulso lento. L'ho diretto sempre più vicino ai miei capezzoli. Mindy si è emozionata e aveva un sorrisetto sul viso.

Lascio che mi massaggii i capezzoli. Gemetti piano con gli occhi quasi... chiusi. Ho iniziato ad avvicinarmi sempre di più alla mia figa. La sbirciai mentre cominciava a respirare affannosamente. Ho smesso. La bacchetta aveva teste intercambiabili. Sono passato a uno sottile che spruzzava un leggero impulso attorno alla punta. Siamo tornati indietro mentre guidavo la sua mano verso la mia figa. Mi dimenai e gemetti mentre lo lasciavo pulsare sul mio clitoride. Ho allargato le gambe e ho pulsato proprio nell'entrata della mia figa. Ho sussurrato e le ho chiesto se poteva mettersi in ginocchio e passare sotto di me. Lei cadde in ginocchio. Ho iniziato a gemere mentre guidavo lentamente la bacchetta sottile dentro e fuori dalla mia figa. Mi mise la mano tremante sulla gamba per stabilizzarsi. Ha cominciato ad entrare e uscire dalla mia figa con la bacchetta. Mentre l'acqua pulsante scorreva fuori dalla mia figa, ho dovuto fermarci mentre tremavo e ho avuto un orgasmo. Mi sono rivoltato, ho gemito e mi sono massaggiato la figa per un po'. L'ho fatta alzare e le ho detto: (..."devi provare questo Mindy." Ci siamo scambiati di posto e mi sono messo in ginocchio. Ho iniziato con la bacchetta sui capezzoli e poi giù fino alla figa. Era senza fiato….

….Mindy….
…la novità di tutto ciò mi stava portando sessualmente più in alto di quanto non fossi mai stato. La sua mano mi strofinò la gamba mentre le sue dita iniziarono a stuzzicarmi il clitoride. Stava avvicinando sempre di più il suo viso alla mia figa. Ne stavo provando grandi emozioni. Le ho preso la mano e l'ho messa sulle mie tette bagnate. Volevo che si sentissero così male. Ho cominciato a sentire anche il suo corpo. Cominciò lentamente a inserire la bacchetta nella mia figa. Ho raggiunto rapidamente l'orgasmo e ho tremato. Ho chiuso gli occhi per godermelo quando ho sentito qualcosa sul clitoride. Sussulto per il formicolio. Ho guardato ed era il suo dito seguito dalla sua lingua calda. Questa è stata la prima volta per me e ho raggiunto di nuovo l'orgasmo. Le mie gambe si indebolirono e anch'io finii in ginocchio. Le nostre dita toccarono lentamente le nostre tette e i nostri capezzoli. Hanno continuato a sentire la nostra figa. Mi è piaciuto e molte cose mi passavano per la testa riguardo al futuro…..

…Mamma…
…questa era l'emozione che cercavo, ho guidato le sue dita ad entrare dentro di me. Ci siamo massaggiati i clitoridi a vicenda mentre un grande orgasmo mi ha colpito e scosso. Le ho mostrato come sentire il mio punto "G" e come massaggiarlo. L'ho trovata mentre si dimenava e tremava…. Ci siamo riposati mentre sentivamo i nostri corpi...

….Abbiamo parlato di segreti e di non far mai sapere a Carol o a chiunque altro della nostra prima sessione bi-curiosa. Sono andato a letto mentre Mindy se ne andava.

….Carola…
….Pensavo al mio povero papà che non avrebbe più fatto sesso mentre mia madre andava a dormire presto. Mandy dormi di nuovo quella notte. In qualche modo si comportava in modo diverso. Abbiamo parlato di quanto fossimo attratti da mio padre e della nostra prossima mossa nei suoi confronti. Le ho detto che volevo farlo venire.

… Oh… l'idea le è piaciuta e abbiamo pianificato come realizzarla. La notte eravamo entrambi molto arrapati. Abbiamo deciso di suonare le “dita”. Questa volta mi sono sdraiato sopra di lei sulla schiena. Abbiamo fatto finta di aver detto a papà che lo avremmo fatto venire ma…. 'in noi. Mindy aveva alcune cose nuove. Ha trovato il mio punto "G" e mi ha aiutato a individuare il suo. Questo è stato un punto sessuale molto intenso che abbiamo massaggiato. Stavamo per avere un doppio orgasmo quando si è fermata. Ha detto che aveva un nuovo gioco chiamato "lingue". Lingue? ….Mi chiedevo cosa fosse. Mi ha fatto scendere in silenzio e si è girata e ci ha fatto sdraiare fianco a fianco con la faccia l'uno dell'altra. Abbiamo continuato con le dita, ora solo con un primo piano.

Adoro vedere e sentire le nostre dita entrare e uscire da noi mentre osservavo nella stanza scarsamente illuminata. Ha avvicinato la mia figa al suo viso e mi ha sollevato una gamba. Potevo sentire il suo respiro eccitato nella mia figa. Aveva il dito di una mano nella mia figa e l'altra mi massaggiava il clitoride. Ho fatto lo stesso con lei. Faceva molto caldo mentre guardavo la sua figa bagnata contorcersi davanti alla mia faccia. Stavamo per raggiungere l'orgasmo quando ho avuto una nuova sensazione. Qualcosa di caldo e bagnato sul mio clitoride. Abbassai lo sguardo e lei mi stava leccando la figa così bene. Non mi era mai stato fatto una cosa del genere. Volevo farla per stare bene come me. Le ho leccato il clitoride e tutto intorno alla sua figa. Entrambi restiamo senza fiato per il nuovo brivido. Abbiamo tirato fuori le dita e ci siamo leccati la figa mentre l'orgasmo cresceva molto velocemente. Ci mettiamo le braccia attorno alle natiche e lecchiamo velocemente. Non ho potuto fare a meno di raggiungere un grande orgasmo e ho spinto la mia figa sulla sua lingua. La sua meravigliosa lingua fece durare l'orgasmo ed era così intenso che mi dimenai e gemetti silenziosamente.
‘Le lingue erano molto più intense delle ‘dita’…..

….Papà….
….Era giovedì, un'altra giornata di tennis per la moglie. Si tratteneva sempre più tardi, e stasera mi dice che passerà la notte con "una ragazza" con cui gioca a tennis adesso. Mi sono subito chiesta cosa avrebbero potuto escogitare Carol e Mindy per farmi. Non ho dovuto aspettare molto quando sono tornato da scuola. Entrarono nella stanza di Carol sussurrando e ridacchiando. Ero seduta sul divano quando uscirono, entrambe vestite con i loro abiti da cheerleader. Niente reggiseno e ho pensato che niente mutandine. Si sedettero, uno su ciascun lato di me e parlarono a bassa voce.

Carol ha detto: “La mamma mi ha detto che sarebbe stata via tutta la notte, quindi... hanno ridacchiato... quindi vogliamo essere tua moglie per stasera. Mi sono limitato a sorridere come al solito, senza impegnarmi in alcun modo. Entrambi sorrisero, entrarono e prepararono la cena. Me lo hanno portato su un vassoio e hanno giocato a "dare da mangiare a papà", lo chiamavano. Mindy poi si sedette sulle mie ginocchia, proprio sul mio cazzo. Carol era da parte mentre entrambi sorridevano e Mindy disse: "Siamo le tue mogli, e sembri malata e pensiamo che faresti meglio ad andare a letto e riposarti." Mi hanno fatto alzare in piedi e con uno sotto ciascun braccio mi hanno scortato in camera da letto.

Entrambi si lasciano guardare mentre si spogliano con uno spettacolo sexy. Vederli spogliarsi era un'erezione deluxe. C'era una luce fioca adesso mentre queste due giovani bellezze sexy si muovevano intorno a me e cominciavano a spogliarmi. Mi hanno messo nel letto del “malato” e hanno iniziato a molestarmi completamente. Hanno giocato a questo gioco... "Siamo le tue mogli e abbiamo bisogno di un po' di amore, ora devi palparci e renderci felici." Si sdraiarono su ciascun lato di me e prima mi fecero toccare le loro tette. Li ho visti dimenarsi e ridacchiare. "Vogliamo di più, marito, anche la nostra figa vuole un po' di attenzione." Mi hanno preso le mani e le hanno messe sulla loro figa per sentirle. Entrambi mi hanno preso le dita e le hanno messe dove volevano. Per loro è stata una bella scopata con due dita. “Hai una grossa erezione, questo deve significare che vuoi fare sesso con noi. Ok, devi scegliere chi di noi due va per primo, marito. " Non ho fatto niente.

«Non importa, Carol è la tua prima moglie, quindi può andare per prima. Ti aiuterò poiché questa è la tua prima volta. Mindy ha detto. Mindy ha avvicinato il corpo di Carol a me e mi ha messo la figa direttamente in faccia. Entrambi iniziarono a giocare con la mia erezione. Ho leccato la dolce figa di Carol mentre gemeva e si dimenava. Che sensazione averla sopra di me con lei e Mindy che mi leccano il cazzo...

…Carola…
…ora era tutto mio e gli avrei fatto venire la sborra che meritava. Ho messo le labbra sopra la testa e ho iniziato ad andare su e giù mentre Mindy si masturbava con lui. Potevamo sentirlo sforzarsi e dimenarsi mentre lo sperma stava arrivando. Mindy gli palpò le palle e gliele leccò. Ho sentito la parte inferiore della sua erezione diventare solida e poi... ho ottenuto quello che volevo. Un getto caldo del suo sperma è uscito e mi ha riempito la bocca... ho raggiunto l'orgasmo con la sua lingua che mi leccava il clitoride. Entrambi gememmo e ci contrammo mentre Mindy leccava lo sperma in eccesso dalla sua erezione. Non sapevamo che un uomo potesse venire così tanto e Mindy si è avvicinato rapidamente e le ha messo l'erezione nella figa.

Lui continuava a sborrare mentre lei raggiungeva l'orgasmo e gemeva con lui. Continuava a leccarmi la figa mentre impazzivo per la sensazione fantastica. Mindy continuava a muovere la figa su e giù su di lui e gemeva. Ho sentito la base della sua erezione e delle sue palle mentre scopava Mindy. Sono stato meraviglioso oltre le parole. Continuavamo tutti a muoverci e ad assaporare i sentimenti. Mi sentivo così soddisfatta che papà potesse venire con il sesso bollente che volevo facesse.

…Oh mio Dio…non aveva finito. Mi ha girato sulla schiena, mi ha tirato su le ginocchia ed è entrato nella mia figa. Era una sensazione calda e stretta dentro di me.

…Abbiamo dato inizio al sentimento più meraviglioso di tutti…il mio papà in me. Mindy si avvicinò e gli mise la figa vicino alla faccia. Cominciò immediatamente a leccarla mentre lei si dimenava e gemeva. Gli ho stretto le gambe attorno e abbiamo scopato così bene insieme. La sua lingua faceva dimenare e gemere Mindy con fermezza, il che non faceva altro che aumentare il sesso bollente che io e papà stavamo facendo. Mio padre potrebbe scopare bene. Mindy gli ha tenuto la testa e gli ha scopato la lingua molto velocemente, poi ha emesso un forte gemito e ha tremato. Proprio in quel periodo….

... Ho sentito papà spararmi un carico caldo e pieno di sperma mentre avevo un climax sconvolgente. Avevo la sensazione che la stanza girasse mentre i miei spasmi continuavano a farmi sobbalzare e tremare. Papà e io gememmo insieme mentre i nostri corpi tremavano forte. Le mie braccia si sentivano così bene intorno a lui mentre mi teneva stretto e continuava a pomparmi il suo sperma caldo dentro. La mia figa era piena del suo sperma e di nuove meravigliose sensazioni….
----

Storie simili

Scopata su un tavolo da biliardo_(0)

Martha e Sharon hanno deciso di uscire e giocare a biliardo. Sapevano che potevano rimorchiare i ragazzi al pub locale ed entrambi amavano scopare. Quando sono entrati per la prima volta nel bar era vuoto tranne che per la cameriera. Sono quasi andati via, ma Martha ha suggerito di giocare a biliardo prima di andare avanti. Sharon acconsentì e raccolse le palle. Mentre Martha stava per rompere le palle, due ragazzi sono entrati nel bar e si sono seduti a un tavolo vicino al tavolo da biliardo. Martha ha rotto le palle guidando nella palla da dieci. Ha preso la mira...

1.9K I più visti

Likes 0

Un divertente pomeriggio parte 2

Greg si voltò con la schiena verso le mie gambe, si sdraiò su di esse e mi tenne il cazzo, accarezzandolo dolcemente. Si fermò per un minuto e compose un numero sul cellulare. Non appena ebbe finito, riprese scherzosamente a tirarmi e accarezzare il mio cazzo. Stavo diventando di nuovo duro, pensando a quanto sarebbe stato bello avere un altro orgasmo lento. Greg lasciò andare il mio cazzo e si premette il telefono contro l'orecchio; “Ciao Karen? Ehi, sono Greg, sei occupato? Ho un favore da chiederti. “ “Sì, è una cosa da uomini, ho incontrato un ragazzo questo pomeriggio, davvero...

1.4K I più visti

Likes 0

Naruto: schiavo per te cap. 2

Hinata si svegliò al profumo della colazione. Lentamente, aprì gli occhi e fu sorpresa di non trovarsi nella sua stanza. Poi i ricordi della scorsa notte iniziarono ad emergere nella sua mente mentre cercava il collare intorno a lei. Dopotutto non era stato un sogno. Aveva detto alla persona che amava più di chiunque altro al mondo come si sentiva. Poi notò che Naruto non era nella stanza. Un senso di vergogna la riempì mentre ricordava le sue lezioni dall'accademia. Le era stato insegnato a svegliarsi prima del suo padrone. Per preparargli un pasto per iniziare bene la giornata. Aveva dimenticato...

1.1K I più visti

Likes 0

Biker Lust... L'inizio

Era una calda giornata autunnale. Stavo guidando senza meta in giro per il paese sul mio Sportster. Tutta l'estate era da tanto che giravo su queste stesse strade e mi sentivo piuttosto annoiato. Stavo cavalcando, perso dentro pensai quando mi imbattei nella piccola valle boscosa con il cimitero lungo la strada. Questo è stato un buon momento come qualsiasi altro per fermarsi a bere un sorso d'acqua. Accostandomi sul ciglio della strada parcheggiai la bici e mi stiracchiai respirando a pieni polmoni il profumo boisé che ho sempre amato. Slacciare le cinghie della bisaccia. Tirai fuori una bottiglia d'acqua e una...

1K I più visti

Likes 0

Una vita non così semplice: parte 4_(1)

La caffetteria è morta, in senso figurato ovviamente, ma dopo mi è sembrato di fissare un gruppo di fantasmi. Ovunque guardassi, incontravo volti pallidi e sbalorditi che facevo del mio meglio per ignorare mentre mi facevo strada tra la folla. Tenendo la testa bassa, sono riuscito a liberarmi dalla massa ea scappare dalla mensa, appoggiandomi al muro per cercare di riprendermi momentaneamente prima di dirigermi verso la mia classe. Quando ero circa a metà strada, ho sentito dei passi precipitosi dietro di me. Mi voltai per controllare chi fosse quando Shawn improvvisamente mi colpì a terra. Sei pazzo! mi gridò all'orecchio...

832 I più visti

Likes 0

Facendo bagnare di nuovo Amy! Di Blueheatt __Amy era brava nel suo lavoro e io ho fatto il mio lavoro, ma i trucchi non si sono mai fermati. Chiamava: “James chiama estendere. 102” La chiamavo e lei mi abbaiava ordini. (le piaceva fare il capo con me, anche se non era il mio capo) “JAMES, la mia sedia ha un cigolio, alzati qui e riparala. CLIC. Ci andrei quando ne ho la possibilità, senza fretta. Prendevo il mio piccolo kit di attrezzi e mi comportavo come se stessi facendo qualcosa. Quando arrivavo lì, la sua assistente mi annunciava di entrare e...

838 I più visti

Likes 0

Ex compagni di gioco di Playboy Parte 9: Il vero desiderio di Tiffanie_(1)

Nota dell'autore:  Questa è la seconda storia di Tiffanie, un ex compagno di giochi di playboy immaginario. Il suo primo è interrazziale. Non devi leggerlo se non vuoi, ma basti dire che nella parte 3 di questa serie, Tiffanie ha assistito a un atto incestuoso a casa sua che ha coinvolto sua sorella maggiore Diane. A differenza di Stephanie, (che ha anche assistito a un atto simile nella parte 3) ha incasinato Tiffanie, facendola impazzire. Ha fatto del suo meglio per evitare i suoi desideri incestuosi interiori, affogandoli con lo sperma degli uomini di colore. La prima e la seconda storia di...

2.6K I più visti

Likes 0

Il maestro dell'orologio e l'inventore Parte 4_(1)

Eccoci... gemetti, posando la cassa sul tavolo. Sospirai guardandomi intorno nel ripostiglio; Ancora una volta ero solo in fabbrica, questa volta a organizzare le spedizioni. Gemendo inarcai la schiena. Allungamento; Ero più che dolorante per i giorni di travaglio. Scrap era in un angolo, in attesa dei miei ordini. Tempo di scarto per tornare a casa. In risposta, l'automa si raddrizzò leggermente, sibilò e si avviò con passo pesante verso la porta. L'ho aperto e ho seguito la mia invenzione nelle strade poco illuminate. Le strade erano semivuote, la maggior parte delle persone tornava a casa per la sera; ogni tanto...

2.2K I più visti

Likes 0

Cyber-sesso con una dea

Ehi ragazzi, questa è la mia prima storia, quindi per favore tenete per voi le recensioni negative. Ok, quindi proprio ora ho avuto una conversazione sul cybersesso e ho pensato che sarebbe stato divertente postarla. Se vi piace, ne posterò un altro ma per ora, ecco qua. *Connessione riuscita* ????: Ciao Io: M o f ????: Ciao. tu? Io: ciao m La sua età Io: la tua prima vera età, niente bugie Suo: ** Io: non mi interessa se sei giovane Me: ** Lei: taglia? Io: 8 pollici (bugia totale tra l'altro) Lei: accidenti Io: sì Io: come la tua taglia...

2K I più visti

Likes 0

Sarah, cosa hai fatto con il mais?

Questo è un primo tentativo, quindi qualsiasi critica costruttiva è più che benvenuta, anche qualsiasi lode sarebbe gradita. Se qualcuno ha idee per nuove storie, sentiti libero di lasciare le tue idee. Ho alcune idee che potrebbero utilizzare gli stessi personaggi nella sua storia. Godere. Sarah e Matthew Jones vivevano in una piccola villetta a schiera da qualche parte in una piccola città nel sud dell'Inghilterra, vivevano con la loro madre Elizabeth, ma lei non c'era mai. Aveva raggiunto una posizione elevata nella sua azienda e il suo lavoro significava che viaggiava molto tempo. Questo è stato un peccato ma necessario...

1.2K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.