Ragazze di softball parte 2

1.4KReport
Ragazze di softball parte 2

Il sabato successivo si era svegliato presto per andare al lavoro e aveva una pausa pranzo di 2 ore (aveva beccato la sua cagna sposata di un capo a fare sesso con il box boy), e quando arrivò a casa sua c'erano due macchine il suo vialetto. Erano Laura e Jessi; erano qui per la loro abbronzatura quotidiana, perché si abbronzassero sempre a casa mia non ne sono sicuro, deve essere il facile accesso che le persone hanno alla piscina.

Mark rimase a guardare attraverso la finestra della cucina quei due abbronzati, accanto alla sua sexy sorella. "No, è sbagliato", si corresse. Mentre stava lì a guardarli, divenne così fuori di sé a fissarli che non vide la porta d'ingresso aperta.

"Ciao Marco!" disse una voce eccitata. Era Katia. "Ma che fai?"

"Uhm, niente, sto solo lavando i piatti", disse fissando il lavandino vuoto sotto la finestra.

"Giusto... posso parlarti di una cosa?" chiese ignorando la sua ovvia bugia, e scostando indietro i suoi capelli biondi. "È qualcosa che ho in mente da un po'."

"Certo, qualsiasi cosa." disse con attenzione,

"Ho pensato a quei massaggi che mi facevi durante le lezioni di spagnolo e..."

"Sì?"

"Bene", fece una pausa, "la mia schiena è stata incasinata, penso che sia il condizionamento del softball, ti dispiacerebbe farmi un massaggio?"

"Nessun problema, dì solo quando"

“E adesso? Voglio dire, Iz non sa che sono qui e non voglio davvero stendere il modo in cui si sente la mia schiena, dove vuoi farlo?

“Uh, che ne dici della mia camera da letto? È tranquillo lì e abbastanza buio sarebbe perfetto per farlo.

Sorrise timidamente e disse: "Certo, facciamolo", quel sorriso malvagio sul suo viso.

Eccoli lì. si sdraiò a faccia in giù sul letto con le gambe divaricate e il culo sensuale appena coperto dallo slip del bikini. Allungò una mano dietro di sé e si tolse la parte superiore gettandola di lato. Ha versato dell'olio da massaggio e ha iniziato a massaggiarle la schiena, "Mmm, è carino" ha iniziato dal centro della sua schiena e si è fatto strada verso il lato del suo seno e li ha massaggiati delicatamente.

"ti piace quello?" chiese,

"sì", disse mentre sollevava le gambe e rotolava sulla schiena e allargava di nuovo le gambe intorno a lui i suoi seni erano meravigliosi i suoi grandi capezzoli rigidi per l'eccitazione, "Smettiamola di giocare", disse "Porchia mi ha parlato di te e di lei , e devo dire che mi ha fatto scorrere i succhi, ti ho voluto fin da quei giorni in spagnolo, e so che mi hai voluto,” sorrise guardando l'infuriata erezione nei suoi pantaloncini. "lascia che ti aiuti con quello." Lei gli ha tirato giù i pantaloncini e il suo cazzo è saltato fuori, "Dio, è più grosso quello che ha detto, vediamo cosa posso fare al riguardo." cazzo in una mano gli prese la testa in bocca. Ha iniziato a prendere il suo cazzo sempre più in bocca, leccandolo su e giù, finché non è entrato fino in fondo. ha cominciato a lamentarsi che ho perso il controllo.

"Oh dio, sto venendo"

“MMhmm,” gemette lei, e lui esplose, getto dopo getto del suo seme caldo le scese in gola, mentre lei ne succhiava ogni goccia.

"Oh Dio, sei bravo", disse.

“e da quello che ho sentito lo sei anche tu. Lo voglio dentro di me così tanto ", disse con gli occhi ancora sul suo cazzo," ma non prendo la pillola in questo momento "

«C'è un altro modo», disse con cautela.

"Io- non l'ho mai fatto in quel modo," si morse il labbro con un sorriso malvagio, "ma per te ci proverò."

Mark si versò dell'olio da massaggio tra le mani, si coprì il cazzo con esso e mise la testa nel suo buco, mentre lei si chinava, poi le afferrò i fianchi, appoggiò i palmi delle mani sulle sue guance paffute e si premette contro di lei.

"Oh Dio!" strillò lei, mentre lui premeva contro di lei finché la sua intera lunghezza non fu sepolta nel suo culo grassoccio, iniziò a pompare più forte e più velocemente "Sì sì", gemette lei, i suoi seni oscillavano nell'aria fredda, "fottimi il culo come se fosse il mio figa, 'e all'improvviso era così disperato di avere la cosa vera che nessuna imitazione avrebbe fatto.

Così ha deciso di seguire un percorso leggermente diverso. Ha rapidamente tirato fuori e scivolò nella sua figa. “Oh cazzo! Cosa stai -AHH- cosa stai facendo? Oh Dio che buono! Fanculo! No no non puoi, non è-Oh! Oh mio... Oh mio Dio! Sì, fottimi più forte OOH! Si è chiusa a chiave, ha inarcato la schiena e ha iniziato a urlare. la sua figa si chiuse stretta su di lui e le sue palle diedero il segno, lui tirò fuori e si tuffò di nuovo nel suo culo, sparando il suo carico in profondità dentro di lei.

“Mark, che diavolo? Te l'avevo detto di non-mmm,” fu interrotta da un bacio appassionato di Mark

“Puoi davvero tenercela con me Katie, volevo mostrarti di cosa aveva parlato Porchia. Volevo darti un orgasmo come tu hai dato a me.

"Bene", arrossì, "è stata la migliore scopata della mia vita, quindi credo che ti darò un passaggio." Disse cominciando a vestirsi. "Ascolta, dovrei iniziare la pillola tra circa due settimane, mi piacerebbe sentirti riempire bene, che ne dici?"

"Chiamami, ora devo andare al lavoro, ma ci vediamo più tardi." amando lasciarla desiderare di più.

"Oh, ok", disse, "ti chiamo", disse per vedere il suo amante andarsene.

Storie simili

Ex compagni di gioco di Playboy Parte 9: Il vero desiderio di Tiffanie_(1)

Nota dell'autore:  Questa è la seconda storia di Tiffanie, un ex compagno di giochi di playboy immaginario. Il suo primo è interrazziale. Non devi leggerlo se non vuoi, ma basti dire che nella parte 3 di questa serie, Tiffanie ha assistito a un atto incestuoso a casa sua che ha coinvolto sua sorella maggiore Diane. A differenza di Stephanie, (che ha anche assistito a un atto simile nella parte 3) ha incasinato Tiffanie, facendola impazzire. Ha fatto del suo meglio per evitare i suoi desideri incestuosi interiori, affogandoli con lo sperma degli uomini di colore. La prima e la seconda storia di...

2.6K I più visti

Likes 0

La festa_(14)

Parte 1 Gesù, faremo di nuovo tardi, penso tra me e me mentre mi siedo sul divano in soggiorno, con la testa appoggiata su una mano. Era sabato, la notte della festa di Doonsberg e non c'era modo di uscirne. I vicini in fondo alla strada ci avevano invitato nella loro villa mesi fa. Erano state fatte le risposte, i calendari controllati e ricontrollati, le telefonate fatte. Insomma, era un affare fatto. Se mai c'era stata una serata per una festa, quella era quella. La luna piena della vigilia di fine estate guarda pigramente la comunità rurale. Una leggera nebbia si...

2.3K I più visti

Likes 2

Ottengo una copia delle foto

Era un venerdì pomeriggio e avevo finito presto il mio incarico nell'area di Boston. Mi sono diretto all'aeroporto per vedere se potevo prendere un volo precedente. Ho lasciato l'auto a noleggio e durante il viaggio in autobus fino al terminal ho ricevuto la temuta telefonata della compagnia aerea. Il mio volo è stato cancellato e sono dovuto andare allo sportello per prendere accordi alternativi. Normalmente mi hanno appena riprenotato sul prossimo volo disponibile, quindi non suonava bene. Ho mandato un messaggio a mia moglie e le ho detto che ero in ritardo e che l'avrei aggiornata più tardi. Scesi dall'autobus ed...

1.4K I più visti

Likes 0

SLut9 pt 22

CAPITOLO VENTIDUESIMO In alto nella vita Domenica 23 dicembre, Notte Per le due ore successive la casa fu organizzata nel caos mentre Jennifer coinvolgeva tutti nello sforzo di pulire e prepararsi per la festa. Dave ed Emily sono stati messi al lavoro per spolverare, passare l'aspirapolvere e pulire il soggiorno, Olivia e Hayley sono state arruolate come assistenti cuoche per Jennifer mentre lei preparava più cibo possibile per la festa di domani. Megan è stata mandata nella sua stanza per pulirla mentre Molly spazzava e lavava i pavimenti in legno nel corridoio principale. Una volta finite quelle faccende, Jenn mandò giù...

1.4K I più visti

Likes 0

LA TROIA DEL CAPO 1: LA PROPOSTA_(1)

LA TROIA DEL CAPO - PARTE I: L'INIZIO CAPITOLO 1: LA PROPOSIZIONE È successo come è sempre successo. Il mio smartphone ha emesso un bip discreto. Mi sono allontanato dal monitor del computer sulla mia scrivania, ho riattivato il telefono e ho controllato l'ID di testo. Signore. Poteva essere molto di più. Avrebbe potuto essere il signor Charles Woodburn, amministratore delegato e presidente del consiglio di amministrazione. Ecco chi era Sir. Ho aperto il testo per trovare il messaggio che ricevevo spesso da lui. Ho bisogno di te nel mio ufficio. Sorrisi mentre mi alzavo immediatamente e recuperavo la mia giacca...

1.5K I più visti

Likes 1

La vita di un playboy capitolo 5

CAPITOLO 5 Rimasi in laboratorio, prestando teoricamente attenzione ai monitor davanti a me e masticando numeri. Ma in realtà, stavo controllando di nascosto le varie donne che entravano e uscivano dall'ufficio della signora Robinson. L'incarico era stato diffuso in tutto il college affinché le volontarie partecipassero a uno studio di biologia che riguardava la sessualità umana. Era uno studio retribuito, quindi c'erano molte più ragazze che si iscrivevano rispetto alle posizioni necessarie e la signora Robinson è stata in grado di selezionare solo le studentesse più in voga del campus. Più le belle ragazze entravano e uscivano, indossando abiti succinti e...

1.3K I più visti

Likes 1

LISSA C. Capitolo 2, Buon compleanno David

LISSA C. Capitolo 2, Buon compleanno David La giornata era andata meglio di quanto mi aspettassi. Tornando a casa, con Lissa al volante, mi ha dato l'opportunità di guardarla bene mentre guidava. Non c'era niente di questa ragazza che non mi piacesse. I suoi bei capelli biondi, che vorticavano in continuazione mentre il vento soffiava sul parabrezza, apportavano un certo grado di freschezza all'intera situazione. Rideva e ridacchiava alle mie stupide battute mentre chiacchieravamo, facendomi sentire sempre più a mio agio intorno a lei. Ma poi c'erano quei suoi seni dall'aspetto delizioso che si alzavano fermamente dal suo petto. Ho cercato...

1.3K I più visti

Likes 1

Incontri con Tom - Anteprima e primo incontro

Il mio vicino è un guardone e si chiama Tom. Sì, conosco molto cliché, ma il suo nome è davvero Tom. Ora sono stato timido riguardo al mio corpo, è sinuoso e sì, sono un po 'sovrappeso per il mio telaio 5ft6, il mio culo è arrotondato, i miei seni sono molto grandi e le mie cosce sono più grandi di quanto vorrei. Tuttavia, sono tutto io e quindi è così. La maggior parte dei giorni di sole mi piace passeggiare in giardino in topless (almeno) a volte completamente nudo, annusando i fiori e sedendomi per prendere il sole. Quindi, comunque...

1.4K I più visti

Likes 0

Fanculo amici

Joe bussò alla porta chiedendosi cosa stesse facendo. Non aveva mai nemmeno incontrato questa ragazza e sperava solo che fosse pazza come lui. I suoi pensieri furono interrotti quando una ragazza sexy aprì la porta a cui Joe chiese Kelly è qui? a cui la ragazza alla porta ha risposto non è importante, ma perché non scopiamo proprio qui e ti darò un piccolo campione. suona bene disse joe mentre entrava in casa e cominciava a togliersi i vestiti. allora come ti chiami piccola? chiese Joe mentre si sbottonava la camicia. non importa piccola rispose lei in un sussurro sexy, afferrando la...

1.1K I più visti

Likes 0

L'uomo della mia vita

Sono sicuramente un uomo gay e arrapato. Lo so da quando ero bambino. Quando lo ero, non sapevo davvero cosa volevo, a parte voler fare sesso. E in realtà, non volevo nemmeno quello. Ho sempre immaginato di succhiare il pene di un ragazzo. E la prima volta che l'ho fatto, sono venuto nei pantaloni. Quando ha infilato il suo cazzo nella mia gola, ho sentito un po' di precum schizzare sul retro di esso, e il mio cazzo è quasi venuto in quel momento! Quando il suo sperma caldo mi è scivolato giù per la gola, come ho detto, sono venuto...

1.1K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.