La peggiore/migliore detenzione di sempre. 2

987Report
La peggiore/migliore detenzione di sempre. 2

*c'è una prima parte in questo e ancora una volta la grammatica non è perfetta*



Il pensiero della torcia del capezzolo mi ha fatto eccitare, ma non oso dirlo a Mr.B. Mi ha afferrato il braccio e mi ha detto di sbottonarmi la parte superiore e di togliermelo insieme al reggiseno e di mettermi la mano sopra la testa, quando ci ho messo troppo tempo ha sospirato scuotendo la testa e mi ha dato altri schiaffi sul culo. Ho accelerato per non turbarlo più.

Ha preso la mia tripla D e i miei grandi capezzoli sorridendo tra sé come se avesse vinto il jackpot. Ho ricevuto sorrisi anche dagli altri ragazzi. Mi chiedevo se qualcuno ci avrebbe creduto se glielo avessi detto e una volta che ho capito che nessuno mi avrebbe creduto, ho pensato che fosse meglio essere sottomesso nel miglior modo possibile.

Ha fatto un passo verso di me tenendo una piccola scatola di oggetti che temevo persino di guardare. Tirò fuori due morsetti per capezzoli che avevano piccoli denti su di loro. Oh, come ho pregato tra me e me che non fossero taglienti. Si leccò le labbra e mi pizzicò i capezzoli rendendoli duri prima di applicare le pinze. La mia pelle bruciava dal dolore e diventava di un rosso vivo e chiusi gli occhi come se in qualche modo ciò potesse aiutarmi.

Batté le mani davanti a me, "Tieni quegli occhi aperti! E tieni i seni in fuori! Voglio che siano sempre in evidenza o sarai di nuovo piegata sulle mie ginocchia, mi senti Lilly?" Chiese,

Annuii spingendoli indietro e cercando di trattenere il dolore. Ho guardato in basso e ho visto che ogni uomo nella stanza aveva un rigonfiamento. Non potevo fare a meno di sentirmi un po' orgoglioso di me stesso. Il signor B prese alcuni pesi dalla sua scatola e li aggiunse alla catena dei morsetti che li univa. Poi ha afferrato una frusta e ha iniziato a frustare.

FRUSTA FRUSTA FRUSTA "Pregami di averne ancora Lilly! Sii una brava ragazza." FRUSTA FRUSTA FRUSTA.

Le lacrime iniziarono a riempirmi gli occhi, ma onestamente volevo di più. "Per favore signore di più, bagnati."

Ha sorriso e ho ricevuto più di 100 frustate in più, ma poi il dolore è diventato grave e ho abbassato le mani per fermare la frusta. Non gli piacque e fece cenno ai ragazzi di alzarsi. Ha consegnato la frusta a uno mentre uno doveva tenermi indietro le braccia. Il terzo mi ha preso un bastone per il culo e la parte posteriore delle gambe.

È andato avanti per un po' e mi sono chiesta se le piccole cose che ho fatto lo meritassero davvero. Il signor B sembrava sapere cosa stavo pensando mentre si avvicinava alla mia faccia, "Guarda Lilly, devi imparare il tuo posto e ho scoperto che con le giovani donne dalla testa di toro come te hai bisogno di una punizione adeguata almeno tre volte alla settimana per fare così. Quindi verrai qui con questi ragazzi e io tre volte alla settimana finché non ritengo opportuno prenderlo? E non preoccuparti, il mio animale domestico a volte sarà anche per un regalo.

Mi ha raggiunto tra le gambe, poi mi ha pizzicato le labbra della fica e ha fatto scorrere un dito su e giù per la mia fessura. Ho tremato di piacere e mi sono rilassato. Poi ha trovato il mio clitoride e mi ha massaggiato il nocciolo più e più volte dicendomi che non dovevo mai venire senza permesso. Trattenni gemendo e appoggiandomi al ragazzo che mi teneva per le braccia. Il signor B mi ha afferrato per il collo e mi ha adagiato sulla sua scrivania con un ragazzo su ciascun lato che mi teneva le gambe divaricate e il terzo era quello di tirare la catena ogni pochi secondi.

Ha preso un bastoncino di legno lungo e sottile e ha strofinato il mio clitoride più e più volte facendolo diventare rosa e gonfio di nuovo. Poi lo sollevò e mi schiaffeggiò la figa. Ho urlato e lui ha scosso la testa e mi ha tolto la gonna infilandomi una parte in bocca e sbattendo il bastone verso il basso sei volte di seguito. Chiusi gli occhi lasciando cadere qualche lacrima emozionata.

Poi sono arrivate le mollette da bucato, ne ha messe 3 su ciascuna delle labbra della mia figa facendole uscire a ventaglio, lasciando fuori il mio clitoride. Ha preso un vibratore, l'ha acceso alla massima velocità e me l'ha mostrato. I miei occhi si spalancarono mentre si prendeva il suo tempo scendendo lungo la mia coscia. Sorrise strofinandolo intorno al mio clitoride facendo attenzione a non colpirlo. Ho sgroppato un paio di volte sperando di farcela con il mio clitoride pulsante, ma lui si è allontanato ancora di più così ho continuato a piagnucolare.

L'ha tirato giù nel mio buco del culo, ha fatto il giro e ha giocato con la sua entrata. Mi mordicchiai la gonna e lo guardai mentre indossava un guanto di lattice bianco come lo indossano i dottori. Poi ha versato del lubrificante lì e ha iniziato a infilarci dentro un dito. Non ero sicuro se mi piacesse o no, ma non importava perché sarebbe successo qualunque cosa accada. Alla fine l'ha capito fino in fondo e poi ha iniziato a lavorare in due. E poi prima che me ne rendessi conto ne aveva tre e stava estraendo un tappo anale dalla sua scatola con un gioiello rosa all'estremità. Allora venne al mio orecchio e cominciò a sussurrare.

"L'ho preso per abbinarsi a quel bel fiocco rosa che ti piace indossare."

Il mio cuore è saltato, quindi aveva pianificato tutto quello che pensavo. Ha iniziato a lavorarci dentro e anche se mi aveva allungato un po' mi faceva ancora male.

"Eccolo. E sembra molto buono." Sorrise dandogli un colpetto giocoso e togliendosi il guanto.

Si alzò e iniziò a calarsi i pantaloni dal corpo atletico. Essere un insegnante e un allenatore di calcio ha dato i suoi frutti. Ho rabbrividito quando ho visto il suo cazzo da 8 pollici che doveva essere largo 3 pollici. E sapevo che voleva la mia verginità.

"Mi godrò questa Lilly. Forse no, ma sarebbe egoista negarmi il piacere e negartene davvero per dopo. Se combatti contro di me, ti farà ancora più male e non lascerai questa lezione finché non avrò scopato la tua piccola figa stretta e carina."

Poi è venuto su di me e ha strofinato la sua testa di cazzo sul mio clitoride. Ha strappato via le mollette dei vestiti e ha sputato sulla mia entrata della figa mentre la strofinava ancora un po'. Alla fine fece scivolare dentro la testa dopo qualche spinta e si fermò a stringere i denti prima di sbattere giù prendendo la mia femminilità per il suo piacere. Ho preso il dolore come un campione sapendo che faceva parte di questo, non importa chi l'ha fatto.

Il suo cazzo mi ha riempito e allungato fino a quando ho pensato che mi avrebbe spinto a metà! Gemevo e coed e respiravo pesantemente mentre i suoi passi diventavano più lunghi e più veloci. Ho provato a trattenermi dal venire ma non ho potuto farne a meno e l'ho lasciato andare. Una volta venuto, mi tirò in piedi e mi porse i miei vestiti.

"Ci vediamo tra 2 giorni Lilly. . .e non pensare che ti perdonerò facilmente se vieni senza permesso. Che ci fosse o meno una gonna in bocca..."

Storie simili

Scopata su un tavolo da biliardo_(0)

Martha e Sharon hanno deciso di uscire e giocare a biliardo. Sapevano che potevano rimorchiare i ragazzi al pub locale ed entrambi amavano scopare. Quando sono entrati per la prima volta nel bar era vuoto tranne che per la cameriera. Sono quasi andati via, ma Martha ha suggerito di giocare a biliardo prima di andare avanti. Sharon acconsentì e raccolse le palle. Mentre Martha stava per rompere le palle, due ragazzi sono entrati nel bar e si sono seduti a un tavolo vicino al tavolo da biliardo. Martha ha rotto le palle guidando nella palla da dieci. Ha preso la mira...

1.9K I più visti

Likes 0

Un divertente pomeriggio parte 2

Greg si voltò con la schiena verso le mie gambe, si sdraiò su di esse e mi tenne il cazzo, accarezzandolo dolcemente. Si fermò per un minuto e compose un numero sul cellulare. Non appena ebbe finito, riprese scherzosamente a tirarmi e accarezzare il mio cazzo. Stavo diventando di nuovo duro, pensando a quanto sarebbe stato bello avere un altro orgasmo lento. Greg lasciò andare il mio cazzo e si premette il telefono contro l'orecchio; “Ciao Karen? Ehi, sono Greg, sei occupato? Ho un favore da chiederti. “ “Sì, è una cosa da uomini, ho incontrato un ragazzo questo pomeriggio, davvero...

1.4K I più visti

Likes 0

Naruto: schiavo per te cap. 2

Hinata si svegliò al profumo della colazione. Lentamente, aprì gli occhi e fu sorpresa di non trovarsi nella sua stanza. Poi i ricordi della scorsa notte iniziarono ad emergere nella sua mente mentre cercava il collare intorno a lei. Dopotutto non era stato un sogno. Aveva detto alla persona che amava più di chiunque altro al mondo come si sentiva. Poi notò che Naruto non era nella stanza. Un senso di vergogna la riempì mentre ricordava le sue lezioni dall'accademia. Le era stato insegnato a svegliarsi prima del suo padrone. Per preparargli un pasto per iniziare bene la giornata. Aveva dimenticato...

1.1K I più visti

Likes 0

LESSI Capitoli 7-14

LEXI (Capitolo 7-14) CAPITOLO 7 Siamo finiti in un ristorante italiano preferito nel quartiere in cui a Spence piaceva andare. Era piuttosto affollato e l'unico posto libero era una cabina d'angolo. Abbiamo seguito l'addetto alla reception allo stand e Lexi è entrata per prima e Carmen ha detto. Stan, perché non entri tu il prossimo e riempi la parte centrale tra me e Lexi. Certo ho accettato. Ci sistemammo mentre sia Carmen che Lexi sedevano piuttosto vicine a me. Allora, cosa ne pensi di portare noi ragazze ad un appuntamento? chiese allegramente Lexi. Sì, sei in buone mani Stan mentre Carmen...

1.4K I più visti

Likes 0

Biker Lust... L'inizio

Era una calda giornata autunnale. Stavo guidando senza meta in giro per il paese sul mio Sportster. Tutta l'estate era da tanto che giravo su queste stesse strade e mi sentivo piuttosto annoiato. Stavo cavalcando, perso dentro pensai quando mi imbattei nella piccola valle boscosa con il cimitero lungo la strada. Questo è stato un buon momento come qualsiasi altro per fermarsi a bere un sorso d'acqua. Accostandomi sul ciglio della strada parcheggiai la bici e mi stiracchiai respirando a pieni polmoni il profumo boisé che ho sempre amato. Slacciare le cinghie della bisaccia. Tirai fuori una bottiglia d'acqua e una...

1K I più visti

Likes 0

Una vita non così semplice: parte 4_(1)

La caffetteria è morta, in senso figurato ovviamente, ma dopo mi è sembrato di fissare un gruppo di fantasmi. Ovunque guardassi, incontravo volti pallidi e sbalorditi che facevo del mio meglio per ignorare mentre mi facevo strada tra la folla. Tenendo la testa bassa, sono riuscito a liberarmi dalla massa ea scappare dalla mensa, appoggiandomi al muro per cercare di riprendermi momentaneamente prima di dirigermi verso la mia classe. Quando ero circa a metà strada, ho sentito dei passi precipitosi dietro di me. Mi voltai per controllare chi fosse quando Shawn improvvisamente mi colpì a terra. Sei pazzo! mi gridò all'orecchio...

832 I più visti

Likes 0

Facendo bagnare di nuovo Amy! Di Blueheatt __Amy era brava nel suo lavoro e io ho fatto il mio lavoro, ma i trucchi non si sono mai fermati. Chiamava: “James chiama estendere. 102” La chiamavo e lei mi abbaiava ordini. (le piaceva fare il capo con me, anche se non era il mio capo) “JAMES, la mia sedia ha un cigolio, alzati qui e riparala. CLIC. Ci andrei quando ne ho la possibilità, senza fretta. Prendevo il mio piccolo kit di attrezzi e mi comportavo come se stessi facendo qualcosa. Quando arrivavo lì, la sua assistente mi annunciava di entrare e...

838 I più visti

Likes 0

Ex compagni di gioco di Playboy Parte 9: Il vero desiderio di Tiffanie_(1)

Nota dell'autore:  Questa è la seconda storia di Tiffanie, un ex compagno di giochi di playboy immaginario. Il suo primo è interrazziale. Non devi leggerlo se non vuoi, ma basti dire che nella parte 3 di questa serie, Tiffanie ha assistito a un atto incestuoso a casa sua che ha coinvolto sua sorella maggiore Diane. A differenza di Stephanie, (che ha anche assistito a un atto simile nella parte 3) ha incasinato Tiffanie, facendola impazzire. Ha fatto del suo meglio per evitare i suoi desideri incestuosi interiori, affogandoli con lo sperma degli uomini di colore. La prima e la seconda storia di...

2.6K I più visti

Likes 0

Il maestro dell'orologio e l'inventore Parte 4_(1)

Eccoci... gemetti, posando la cassa sul tavolo. Sospirai guardandomi intorno nel ripostiglio; Ancora una volta ero solo in fabbrica, questa volta a organizzare le spedizioni. Gemendo inarcai la schiena. Allungamento; Ero più che dolorante per i giorni di travaglio. Scrap era in un angolo, in attesa dei miei ordini. Tempo di scarto per tornare a casa. In risposta, l'automa si raddrizzò leggermente, sibilò e si avviò con passo pesante verso la porta. L'ho aperto e ho seguito la mia invenzione nelle strade poco illuminate. Le strade erano semivuote, la maggior parte delle persone tornava a casa per la sera; ogni tanto...

2.2K I più visti

Likes 0

Cyber-sesso con una dea

Ehi ragazzi, questa è la mia prima storia, quindi per favore tenete per voi le recensioni negative. Ok, quindi proprio ora ho avuto una conversazione sul cybersesso e ho pensato che sarebbe stato divertente postarla. Se vi piace, ne posterò un altro ma per ora, ecco qua. *Connessione riuscita* ????: Ciao Io: M o f ????: Ciao. tu? Io: ciao m La sua età Io: la tua prima vera età, niente bugie Suo: ** Io: non mi interessa se sei giovane Me: ** Lei: taglia? Io: 8 pollici (bugia totale tra l'altro) Lei: accidenti Io: sì Io: come la tua taglia...

2K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.