Barare con Ell

777Report
Barare con Ell

Ad un certo punto in un passato non troppo lontano, ero troppo impegnato con il lavoro e la famiglia per avere qualsiasi tipo di vita sociale. Ho 32 anni, sono sposato con una moglie noiosa e ho tre figli. Come un uomo potrebbe immaginare, questo mi ha lasciato frustrato sapendo di avere tutti questi strani e strani feticci, ma non avevo nient'altro che un coniuge morto in camera da letto su cui provarli. Volevo sentirmi vivo!

Entra negli appuntamenti online. Funziona, in teoria, per metterti in contatto con qualcuno che potrebbe avere una situazione simile o una moltitudine di altri motivi. Ho incontrato diverse donne fantastiche, ho avuto alcuni appuntamenti quando il tempo lo permetteva, ma non ho mai sentito alcuna chimica. Inserisci un profilo un po' casuale colpito da... chiamiamola Ell. Ell non era, a detta di molti, la tipica ragazza con cui mi ero ritrovato ad uscire in passato. Per prima cosa, il suo profilo proclamava a gran voce che era lì "SOLO PER AMICI" e che, in effetti, era abbastanza felicemente sposata. Proprio come me. Potrei tormentarti con i dettagli di come abbiamo iniziato a parlare o cosa ha portato al nostro primo incontro, ma andrò al sodo. Voleva trasferirsi nella città in cui risiedevo e c'era un'opportunità per lei di venire a trovarmi molto prima di quanto mi aspettassi. Non pensando che avrebbe accettato, le ho offerto un soggiorno in un hotel tutto pagato da me per un paio di giorni e, con mia sorpresa, ha accettato. Ho detto a mia moglie che dovevo partire per un viaggio d'affari quello stesso fine settimana. Mi ha detto di divertirmi. Le ho detto che lo farò.

Sono andato a prenderla una sera fredda alla stazione degli autobus. Era tutto ciò che sembrava essere nelle sue foto del profilo: una piccola cosa minuscola, una ragazza per metà egiziana e per metà tedesca con un aspetto elegante e un sorriso malvagio che mi uccide a cui pensare fino ad oggi. Ai miei occhi, stavo correndo un rischio abbastanza serio, invitando un perfetto sconosciuto da Internet in una stanza d'albergo, e forse avrei potuto ottenere qualcosa in cambio, speravo.

Dopo una breve cena in cui abbiamo parlato e riso (e flirtato), siamo arrivati ​​alla camera d'albergo. Era tardi, ma ha insistito sul fatto che era un nottambulo e voleva restare alzata a guardare la televisione insieme. Non aveva portato alcun pigiama, quindi le ho offerto la mia maglietta e un paio dei miei pantaloni del pigiama per motivi di correttezza (e continuando a mantenere il mio tentativo di essere il perfetto ospite gentiluomo). Indossandoli, mi sono unita a lei sul divano. Abbiamo condiviso una birra, parlato, riso... e gradualmente si è avvicinata al mio lato del divano. Non passò molto tempo prima che questa adorabile piccola creatura si rannicchiasse accanto a me mentre guardavamo le repliche.

Fu allora, in quello che ancora oggi insisto fu un inizio accidentale di un divertimento inaspettato, mi spostai sul divano e la mia mano finì per cadere sulla sua coscia. La sua mano coprì rapidamente la mia, e fingendosi scioccata disse dolcemente: "Ehi, adesso! Sono una donna sposata... anche se sei carino..." mi fece l'occhiolino e io tentai di ritirare la mano - ancora, in un vago tentativo, cercando di trattenersi dal scavalcare un confine che potrebbe non esserci stato fin dall'inizio. "Anch'io sono sposato, e anche tu sei carino," dissi ricambiando il sorriso.

Mi strinse più forte la mano, alzando un sopracciglio. Potrei essere molte cose, ma non sono all'oscuro. La mia mano invece scivolò verso l'interno, tenendole l'interno coscia. Alzai il sopracciglio in risposta... e le sue cosce si aprirono leggermente. L'invito era chiaro eppure ero guardingo... cauto. Feci scivolare il palmo verso l'interno, più vicino al sottile tessuto del pigiama dalla giunzione tra il suo fianco e la sua coscia. Potevo inconfondibilmente sentire il calore lì, che si irradiava attraverso il tessuto sottile.

Alla fine, non sono sicuro di chi abbia colpito per primo. Normalmente sono io a fare la prima mossa con mia moglie, ma lei, per dirla in parole povere, era chiaramente altrettanto desiderosa di impegnarsi. Prendendo la mia mano dal punto in cui era seduta, premette la punta delle mie dita nel calore, un lieve piagnucolio le scivolò dalle labbra. C'era conflitto in questi occhi ma anche qualcos'altro che conoscevo molto bene: la lussuria. Cominciammo a baciarci, le mie dita che la accarezzavano attraverso la stoffa sottile del pigiama e verificarono tra me e me che sotto non indossava niente. Mentre le nostre lingue danzavano, ho sentito il primo accenno di umidità filtrare... e non potevo più trattenermi. Interruppi il bacio solo il tempo necessario per sollevarle la maglietta sopra la testa: i suoi adorabili seni minuscoli, ricoperti di morbidi capezzoli marroni (e molto duri) erano esposti per salutarmi. Poi è arrivata la mia maglietta... poi con più impazienza, l'ho spinta indietro sul divano, mi sono tolto il pigiama e l'ho lanciato dall'altra parte della stanza. La sua fica, luccicante nella luce fioca della televisione, era adorabile - ben rifinita in un triangolo di capelli corti e scuri con le labbra esterne di un marrone dorato chiaro, rosee per l'eccitazione.

Improvvisamente se ne andò l'esitazione di stare con questo sconosciuto. Andato era il contenimento. Affondai le dita dentro di lei mentre trascinava il suo corpo al mio livello ancora una volta, lavorando sulla cerniera dei miei jeans e tirandoli in basso sui miei fianchi con il mio aiuto, i suoi occhi roteavano leggermente ogni volta che sbattevo le dita dentro di lei. Ha spinto giù i miei boxer, il mio cazzo si è liberato e senza una sola parola ha affondato la lunghezza nella sua bocca. Non sono affatto gigantesco... ma era una donna minuscola, e il mio cazzo le sfiorava la gola mentre succhiava febbrilmente. Prima di quel momento non mi ero mai divertito a farmi succhiare il cazzo... ma era tutto quello che potevo fare per trattenermi dal venirle in gola mentre lavorava abilmente la mia asta con la lingua e le labbra.

Liberando la sua bocca dal mio cazzo con un certo sforzo, ho fatto scivolare le mie dita da dentro di lei... facendo finta di assaggiarla mentre lei guardava. Mi rivolse il suo sorriso ossessionante e malvagio e mi si mise a cavalcioni. Prendendo il mio cazzo nella sua piccola mano, ha guidato la testa verso la sua figa, macinando sempre leggermente ma senza mai permettermi di scivolare troppo in profondità. Mentre ero in uno stato di quasi follia, sapevo di non poter rischiare una gravidanza, ma avevo dimenticato di comprare i preservativi. FANCULO! Lei però non sembrava pensarci mentre prendeva il mio cazzo con entrambe le mani e se lo faceva scivolare nella sua figa nuda e non protetta in una posizione da cowgirl.

Dire che era stretta sarebbe un eufemismo... ma era così meravigliosamente fradicia che non ci volle alcuno sforzo per affondare tutto me stesso dentro di lei. Era una gioia guardarla, gli occhi chiusi, mentre trascinava la sua piccola cornice su e giù sul mio cazzo. Le presi i fianchi, macinandola in un ritmo condiviso che presto mi portò vicino all'orgasmo. Nonostante i suoi gemiti, mi sorprese quando il suo corpo iniziò improvvisamente a tremare. Sotto il suo respiro, che diventava gradualmente più forte, c'erano morbidi sussurri di "Cazzo cazzo cazzo cazzo... sì sì... cazzo". In tandem i suoi muscoli interni afferravano e mungevano in concerto, ondeggiando su di me e trascinando anche me oltre il limite. È venuta - dura - appena prima che io perdessi il controllo, resa ancora più piacevole dalla sensazione di riempirla con il mio sperma... e un improvviso fiotto di umidità mentre anche lei eiaculava (il mio primo caso mai visto). inzuppando il letto e me sotto di lei.

Sono passate quelle che sembravano ore prima che ci riprendessimo, chiacchierando comodamente in una svolta nuda. Abbiamo continuato il resto del fine settimana godendoci completamente la reciproca compagnia. Nessun angolo di questa stanza d'albergo è rimasto inutilizzato. Una frase sussurrata che Ell ha detto a un certo punto rimane con me fino ad oggi che mi fa sorridere... "Scopami come se fossi tuo". E l'ho fatto. Tutte le volte che potevo prima che tutto finisse e lei tornasse alla sua vita "reale".

Ancora oggi mi eccito ricordando quello che potrebbe essere stato un allineamento delle lune unico nella vita che l'ha portata da me. Ieri mi ha telefonato dicendomi che ha dato alla luce una bellissima bambina. Le ho chiesto se forse potevo farle visita. Ha detto che suo figlio era mio e che avrebbe sicuramente voluto che venissi a vedere sia lei che suo figlio. Ho accettato volentieri l'invito.

Storie simili

Stefano

Ho incontrato Stephanie in un club un paio di anni fa. Stavamo entrambi sbavando per lo stesso ragazzo sexy che sapevamo di non avere davvero alcuna possibilità. Dopo che Mr. Hot Guy se n'è andato abbiamo iniziato a parlare, a spettegolare davvero, della ragazza con cui se n'era andato. Si è piuttosto ubriacata. Non so perché, ma per qualche motivo mi sarei sentito malissimo se l'avessi lasciata al club, avrebbe potuto guidare da sola a casa- l'ultima cosa che volevo era leggere di un guidatore ubriaco che colpisce un albero e uccide lei stessa nell'edizione mattutina del giornale. Invece l'ho fatta...

879 I più visti

Likes 0

Un ragazzo e il suo...? 37 Sheeka

Jake stava ancora tenendo Akeesha ciascuno dei suoi Jinn riuniti attorno a entrambi. Nella stanza non si udiva altro che il suono di grandi pianti e singhiozzi. Ci fu un'altra enorme ondata di energia quando apparvero sia Nyrae che Inger. Inger volò verso Akeesha, le lacrime cominciarono a scendere dai suoi occhi. Perché? Perché sta morendo? Se muore, Padron Jake, ti prometto che ti farò soffrire! Inger stava ringhiando a Jake. Morirò presto in un modo o nell'altro Inger. Il legame che ho con i miei Jinn mi ucciderà quando lei morirà. Ho paura che ucciderà anche loro. Vorrei solo che...

649 I più visti

Likes 0

Il Dio e la ragazza

Avevo il respiro pesante, le gambe stanche. Stanco per tutta quella corsa. Da quanto tempo correvo? Venti minuti? Un'ora? I miei passi cadevano veloci producendo uno scricchiolio sulle foglie e sui legni sotto i miei piedi. Non ero sicuro di dove fossi a questo punto. Quei boschi non mi erano familiari e le forti grida dei miei aggressori si facevano più vicine. Non lasciatela scappare! Ho sentito un grido in lontananza. In cosa mi ero cacciato questa volta? Tutto quello che volevo era rubare un paio di cose dal tempio dei Blood Clan in modo da poter avere del cibo per...

365 I più visti

Likes 0

...

395 I più visti

Likes 0

L'autista(#4)......Tina e quei pazzi clienti

L'autista…. Tina e quei pazzi clienti Scritto da: PABLO DIABLO Diritto d'autore 2018 CAPITOLO 1 Quando io e Tina lasciammo l'ufficio mano nella mano, sorrisi. Sapevo di essere in una posizione molto più forte prendendomi cura del signor e della signora Jaxson. Erano persone meravigliose. A questo punto, stavo ricapitolando, nella mia testa, cosa mi è successo da quando sono entrato a far parte della Happy, Happee Limo Company: • Ho fatto sesso con Sasha, il mio capo, Tina, la sua assistente, Paula, una collega nella sala telefonica, e Jill, la migliore autista dell'azienda. • Ho ricevuto una mancia di $...

956 I più visti

Likes 0

Un'avventura sensuale dei sensi (Parte 1)

Un'avventura sensuale dei sensi Stava camminando per strada mentre andava al lavoro quando la vidi per la prima volta. Era l'epitome della bellezza e aveva l'aspetto della ragazza della porta accanto. Ero così incantato da lei che la fissai mentre entrava in questo piccolo bar all'angolo della strada. Ho aspettato fuori per vedere se sarebbe tornata fuori ma non l'ha fatto, quindi ho continuato per la mia strada. La volta successiva che l'ho vista stava andando nello stesso bar, quindi ho pensato che fosse lì che lavorava. Mi ci è voluto un po' prima di andare a prendere un caffè, ma...

626 I più visti

Likes 0

Venditore ambulante e cameriera del motel.

Sono un venditore ambulante e sono stato in viaggio lontano da mia moglie e tre figli adolescenti per una settimana senza molto successo. L’economia fa sì che molti dei miei clienti facciano marcia indietro negli acquisti su cui normalmente posso contare. Di solito trascorrevo circa una settimana in viaggio e il resto del mese in ufficio a fissare appuntamenti e gestire le vendite. Quel giorno pensavo di aver fatto una vendita di $ 50.000 a un'azienda con cui lavoravo da sei anni. All'ultimo minuto mi hanno detto che non avrebbero effettuato l'ordine. Ero schiacciato e arrabbiato, arrabbiato con l'azienda, arrabbiato con...

732 I più visti

Likes 0

Volare alto_(0)

Gli altoparlanti nella sala partenze gracchiarono seguiti dal consueto “Ping pong” e una voce automatizzata annunciò che il volo per Sydney era ormai in fase di imbarco. “Ci siamo” pensò Rosa. Si chinò, infilò l'iPad nel borsone e chiuse la cerniera. Poi si alzò e si unì alla coda al gate d'imbarco. Si ritrovò in piedi dietro un uomo alto con spalle larghe e fianchi sottili. Non poté fare a meno di abbassare lo sguardo e fu ricompensata dalla vista di pantaloni attillati che incorniciavano le natiche tornite. Lei continuò a guardare mentre la coda avanzava strascicando i piedi e lui...

598 I più visti

Likes 0

La mia fidanzata e la guardia del corpo nera - Parti 04 - 05

Parte 4 Ok, questo aggiornamento è piuttosto lungo e non entrerà in azione fino al prossimo aggiornamento. Venerdì torno al lavoro in studio presto, preparandomi per la sessione e ripercorrendo gli eventi della settimana nella mia testa. Avevo scoperto che la mia fidanzata aveva mandato messaggi alla guardia del corpo nera alta 6'6 pollici che aveva incontrato mentre veniva a trovarmi al lavoro. La mia fidanzata è naturalmente socievole e civettuola, quindi questa non è stata quasi una sorpresa. Ciò che mi preoccupava era che i suoi messaggi venivano sempre cancellati quando controllavo il suo telefono il giorno dopo. La volta...

417 I più visti

Likes 0

3alcune fantasie

Incontriamo un'altra donna in un bar per un paio di drink, indossa un vestitino e si vede che non ha la biancheria intima sotto, io indosso una gonna molto corta, top scollato e calze. Dopo un paio di drink torniamo tutti nella camera d'albergo che abbiamo prenotato, fermandoci lungo la strada per prendere altri drink. Mentre versi da bere io e lei ci sistemiamo di nuovo sul letto e iniziamo a baciarci, prendendoci il nostro tempo perché sappiamo che stai guardando. Comincia a muoversi lungo il mio corpo, iniziando con il baciarmi il collo, le mie mani sulle sue tette, a...

1.4K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.