Insegnanti Pet_(2)

885Report
Insegnanti Pet_(2)

Insegnanti Pet

Brett finisce di mettersi la cravatta rossa, guardandosi allo specchio della camera da letto nella nuova residenza in cui lui e sua moglie Bella si erano appena trasferiti. Si sono sposati l'anno scorso dopo che entrambi si erano diplomati a scuola. Era originaria di Manchester, Inghilterra e Brett ha deciso che vivere in Inghilterra potrebbe essere interessante.

Inutile dire che gli piaceva così tanto il paese, che aveva intenzione di chiamarlo casa per il resto della sua vita. Aveva paura che essere americano avrebbe rappresentato un problema quando faceva domanda per un lavoro, ma fu sorpreso di ricevere una chiamata dalla prima scuola a cui aveva fatto domanda. Era una scuola privata molto snob chiamata Redblood Academy. Si dà un'altra occhiata allo specchio mentre indossa il suo blazer nero.

Era orgoglioso di se stesso, stava iniziando un nuovo lavoro di insegnante....bellissima moglie e aveva sicuramente il suo aspetto, era alto 1,80 e 220 libbre, capelli castani e occhi azzurri ed era in ottima forma. Non avrei mai immaginato che avesse 30 anni, il più grande sembrava avere circa 21 anni! Si sistemava la giacca prima di sorridere e si dava un pollice in su allo specchio prima di uscire dalla stanza.

Inizia a scendere le scale di legno fino alla zona soggiorno/sala da pranzo. facendosi strada attraverso le 2 stanze che praticamente avevamo riempito di scatole. Vede Bella al bancone che beve il caffè nella sua vestaglia rosa. Sorride mentre lui si avvicina di soppiatto dietro di lei e la avvolge con un braccio intorno e la bacia scherzosamente sul collo.

Bella ride mentre le sue labbra toccano la sua pelle, "qualcuno è felice stamattina eh?" dice con il suo bellissimo accento inglese. Lui la lascia andare e si dirige verso l'armadio per prendere il suo thermos e riempirlo con un po' di caffè, "ehi, perché non dovrei esserlo? Devo essere il ragazzo più fortunato del mondo", le sorride e lei ricambia il sorriso.

Era così bella... lunghi capelli castani, occhi nocciola, corpo minuto con gambe fantastiche e vivaci coppe B. Ha vinto il jackpot! Si avvicina a lei dopo aver riempito il thermos e l'abbraccia, baciandola appassionatamente. Il bacio viene ricambiato mentre le sue braccia gli avvolgono il collo, alla fine ridacchia e lo spinge via scherzosamente "non vorrai arrivare in ritardo il tuo primo giorno!" lei sorride e gli porge la sua valigetta.

Alzando gli occhi al cielo scherzosamente "bene!" entrambi ridono dolcemente e si baciano dolcemente ancora una volta prima che Brett lasci la casa piena di scatole. Un sorriso sul suo viso mentre percorre il sentiero di pietra nel cortile fino al cancello principale. È stato fantastico! Pensa tra sé e sé, niente potrà più trascinarlo giù!

Girando la chiave nella serratura e aprendo la porta, la grande porta scricchiola leggermente mentre Brett la apre nella sua nuova classe. Fischia un po' per le dimensioni della stanza, era piuttosto spoglia ma l'avrebbe decorata di conseguenza, come pensa tra sé. Avrebbe insegnato storia e non vedeva l'ora!

Sedendosi alla scrivania e aprendo la valigetta, ha 5 classi in totale, tutte le classi avrebbero studenti che si diplomerebbero quest'anno. Riflette su quanto fosse felice di essersi diplomato durante l'ultimo anno. Appoggiandosi allo schienale della sedia e sorridendo un po' con gli occhi aperti prima di sentire una voce "ummm scusami..?" la voce lo spaventa, "merda!" mentre la sedia rotola all'indietro e la sua testa sbatte sul pavimento.

Deve essere rimasto svenuto per qualche secondo perché sente una presenza sopra di lui. Aprendo gli occhi e il suo primo pensiero è che era in paradiso...la ragazza era stupenda! Occhi azzurri, lunghi capelli biondo decolorato, con riflessi neri, eyeliner scuro, rossetto viola di tonalità più scura e un piercing al naso nella narice destra.

Sembra un po' preoccupata prima di parlare: "Ciao... sono Becky, ho il primo ciclo... sta bene, signore?" Si alza velocemente e scrolla di dosso il dolore meglio che può. Si sistema un po' il vestito e si schiarisce la gola "uhhhh piacere di conoscerti Becky ma il primo ciclo non inizia da un bel po', temo..." Gli lancia uno sguardo strano... c'era qualcosa di insolito riguardo a questa ragazza...

Lei sorride "scusa, il vecchio insegnante che aveva questa stanza mi ha lasciato entrare e studiare un po' in silenzio prima dell'inizio della lezione... va bene se lo faccio oggi?" Non pensava fosse possibile dire a questa ragazza di no "oh uhhh sì, andrebbe bene... mi chiamo Bre... intendo Mr. Callahan." Tende la mano e la stringe. "Probabilmente dovresti abbellire un po' il posto... sembra che qui sia un po' noioso," scherza. Dio...quegli accenti inglesi sarebbero la sua morte.

Si gira e si dirige verso una scrivania sul retro, le uniformi scolastiche per le ragazze erano un blazer, una gonna nera e calze nere con ballerine nere... i suoi fianchi ondeggiavano da un lato all'altro mentre si avvicinava alla scrivania... dannazione fermati è Brett! Pensa tra sé. Aveva un bel corpo da quello che poteva vedere, fianchi larghi, un culo rotondo e forse un seno a coppa C.

La ragazza si siede alla scrivania e tira fuori un quaderno dalla borsa. Brett decide di iniziare a organizzare le sue cose, giura di aver sorpreso la ragazza a fissarlo in momenti casuali ma cerca di ignorarlo come meglio può. Doveva smetterla con questi pensieri...Lei era legale ma lui era sposato! Aveva bisogno di togliersi quei pensieri dalla testa, dannazione!

Suona la campanella e inizia la prima ora, tutti gli studenti si siedono ai banchi della stanza. Brett si schiarisce la gola e si alza, sperando di non rovinare tutto. "Ciao classe, mi chiamo Mr. Callahan!" lui si guarda indietro e può vederla...Becky lo fissa con un sorriso...perché era così nervoso...?

Un sospiro di sollievo mentre suona il campanello, è stato brutale...pensa tra sé mentre tutti i ragazzi se ne vanno...tranne uno...ovviamente " Signor Callahan....ho difficoltà a capire la letteratura americana che abbiamo letto oggi... ti dispiace se passo dopo la scuola?" Schiarendosi la gola mentre cerca di parlare "oh uhh sì....andrebbe bene!" accidenti....perché ha detto di sì!? La bionda sorride "che bello, ci vediamo dopo, signore!" Lui le fissa il sedere mentre lascia la stanza....giura che lo stava dimenando apposta...

La campana suona per l'ultima ora e Brett si ritrova a tirare fuori dalla sua valigetta una foto incorniciata del matrimonio di lui e Bella il giorno del loro matrimonio. Lo tiene orgogliosamente in piedi sulla scrivania e sorride. Sorridendo tra sé, nessun pensiero verso un'altra donna mi batterà finché avrò lei. "Signor Callahan?"

Mi sto rilassando per vederla di nuovo...."Oh uhh vieni da Becky e siediti" Lui è un po' scioccato quando il posto che lei prende è proprio accanto a lui alla sua scrivania, ancora più scioccato nel vedere la sua scollatura in mostra.. .deve aver sbottonato qualche bottone della camicetta. Signore... non è stato pagato abbastanza per questo, si schiarisce la gola mentre guarda la sua pelle morbida e pallida mentre cerca anche di non mostrare che si sente a disagio.... sì, giusto... probabilmente stava sudando proiettili " aww quella è tua moglie? È carina," Becky sorride.

Guarda la foto "oh sì....grazie Becky", sorride e si alza per dirigersi verso uno scaffale vicino alla finestra per prendere un libro di testo per guardarlo con lei quando sente uno schianto dietro di lui. Si volta velocemente e vede che la foto è caduta dalla scrivania. Vetri rotti ovunque.

Becky si copre la bocca "oh mio Dio, mi dispiace così tanto!" Si avvicina al disordine dei vetri "guarda... Becky forse possiamo provarci domani... ho ancora un sacco di cose da disfare a casa. Mentre lui si inginocchia e inizia a raccogliere il bicchiere. Lei si alza "oh non preoccuparti... capisco perfettamente, ci vediamo domani signore!" sorride prima di andarsene. Ora c'è la possibilità che abbia accidentalmente rovesciato il telaio... giusto?

La porta d'ingresso si apre sulla casa e Brett è molto felice di essere a casa... inoltre aveva difficoltà a combattere i sentimenti che il suo studente... oh Dio... il suo studente gli aveva messo in mente. Sale le scale in camera da letto e vede Bella piegata in pantaloncini da yoga, che sta sistemando qualcosa. Il suo piccolo sedere stretto premeva contro il tessuto dei pantaloncini.

Dio....aveva bisogno di realizzare tutto e adesso! Lui si avvicina e le afferra il sedere stretto da fuori i pantaloncini "ooooohhh qualcuno si sente vivace oggi?" Si guarda indietro ridacchiando un po'. Lui non risponde nemmeno, la mette dritta in piedi, le abbassa i pantaloncini e le infila un dito nella figa stretta. "Dio, quanto mi manchi oggi..." dice mentre inizia a baciarla profondamente.

Lei ricambia il bacio prima di essere gettato sul letto, Brett salta qua e là mentre si toglie freneticamente la giacca, la cravatta, i pantaloni e le scarpe. Salta direttamente tra le sue gambe e la bacia appassionatamente e le tiene la testa come fa lui. Lei ricambia il bacio e abbassa la mano libera, posizionando il cazzo di 9 pollici nel suo buco.

"UGH!" lui pompa dentro di lei velocemente e selvaggiamente, abbassandosi e tenendole i fianchi brutalmente mentre lo colpisce alla missionaria. Il suo lungo cazzo scivola dentro e fuori di lei, a malapena in grado di adattarsi! Lei afferra forte i suoi capelli mentre sente il mostro entrare e fuori dal suo "cazzo, tesoro... dammelo!" Lui pompa dentro di lei sempre di più, la sua pelle che schiocca contro la sua riecheggiando la piccola camera da letto. Chinandosi e baciandole e mordendole il collo.

Lui alza la testa e fa scivolare fuori il cazzo da lei e le fa cenno di mettersi a quattro zampe sul bordo del letto mentre si alza. Afferrandole i fianchi mentre fa quello che le è stato detto, lui torna dentro e si mette subito al lavoro. Colpendola forte, probabilmente i suoi gemiti possono essere sentiti a un isolato di distanza! Tenendole forte i fianchi, chiude gli occhi e immagina Becky... il suo morbido culo rotondo che sbatte contro di lui... quello sguardo sul suo viso che aveva prima quel giorno mentre immagina che lei lo guardi.

Colpendo il suo grosso culo tremolante all'incirca più volte, i suoi 9 pollici entravano a malapena nella sua figa stretta da 18enne mentre la sbatteva dentro ancora e ancora. Ritorna alla realtà quando sente la voce di Bella "fanculo, sto venendo, tesoro, non fermarti!". Lui prende velocità e la sbatte contro più forte, gli piace quando vengono insieme.

Ancora qualche minuto e sente le gambe tremare mentre inizia a riempire la figa di sua moglie con il suo seme. Entrambi respirano pesantemente mentre lui si china e le bacia la spalla coperta di sudore. Esce e si appoggia a una sedia nell'angolo. "beh, è ​​stato inaspettato," ride e si avvicina all'armadio "vestiti tesoro... ho invitato i vicini a cena. Lui sorride" oh beh, è ​​stato carino da parte tua. " Andando da lei e baciandola di nuovo " Adoro tu Bella" E anch'io ti amo Brett" sorridono entrambi.

Finisce di abbassare il bottone quando sente Bella dal piano di sotto, "ecco qui Brett!" Sorride e scende le scale, non vede l'ora di incontrare i vicini, può vedere un uomo più alto e una donna più bassa, entrambi con i capelli biondi e poi vede..." Ciao signor Callahan!" Merda....fissa Becky...." oh uhh ciao Becky..." Bella alza un sopracciglio "sei una studentessa di Bretts?" Becky sorride "sì mamma, è un uomo molto intelligente, sei una ragazza fortunata!"

I genitori di Bella e Becky sorridono tutti, Brett invece no mentre guarda lo studente diciottenne sorridente.... tienilo insieme Brett... basta che arrivi a cena... oh Dio...

Ciao ragazzi, sono Beckyj1992! ^_^ Volevo mantenere il primo capitolo semplice, se la storia avesse un feedback positivo mi piacerebbe sicuramente continuare e svelare di più la storia ma dipende da voi ragazzi.... Continuare???

Storie simili

Scopata su un tavolo da biliardo_(0)

Martha e Sharon hanno deciso di uscire e giocare a biliardo. Sapevano che potevano rimorchiare i ragazzi al pub locale ed entrambi amavano scopare. Quando sono entrati per la prima volta nel bar era vuoto tranne che per la cameriera. Sono quasi andati via, ma Martha ha suggerito di giocare a biliardo prima di andare avanti. Sharon acconsentì e raccolse le palle. Mentre Martha stava per rompere le palle, due ragazzi sono entrati nel bar e si sono seduti a un tavolo vicino al tavolo da biliardo. Martha ha rotto le palle guidando nella palla da dieci. Ha preso la mira...

1.9K I più visti

Likes 0

Un divertente pomeriggio parte 2

Greg si voltò con la schiena verso le mie gambe, si sdraiò su di esse e mi tenne il cazzo, accarezzandolo dolcemente. Si fermò per un minuto e compose un numero sul cellulare. Non appena ebbe finito, riprese scherzosamente a tirarmi e accarezzare il mio cazzo. Stavo diventando di nuovo duro, pensando a quanto sarebbe stato bello avere un altro orgasmo lento. Greg lasciò andare il mio cazzo e si premette il telefono contro l'orecchio; “Ciao Karen? Ehi, sono Greg, sei occupato? Ho un favore da chiederti. “ “Sì, è una cosa da uomini, ho incontrato un ragazzo questo pomeriggio, davvero...

1.4K I più visti

Likes 0

Naruto: schiavo per te cap. 2

Hinata si svegliò al profumo della colazione. Lentamente, aprì gli occhi e fu sorpresa di non trovarsi nella sua stanza. Poi i ricordi della scorsa notte iniziarono ad emergere nella sua mente mentre cercava il collare intorno a lei. Dopotutto non era stato un sogno. Aveva detto alla persona che amava più di chiunque altro al mondo come si sentiva. Poi notò che Naruto non era nella stanza. Un senso di vergogna la riempì mentre ricordava le sue lezioni dall'accademia. Le era stato insegnato a svegliarsi prima del suo padrone. Per preparargli un pasto per iniziare bene la giornata. Aveva dimenticato...

1.1K I più visti

Likes 0

Biker Lust... L'inizio

Era una calda giornata autunnale. Stavo guidando senza meta in giro per il paese sul mio Sportster. Tutta l'estate era da tanto che giravo su queste stesse strade e mi sentivo piuttosto annoiato. Stavo cavalcando, perso dentro pensai quando mi imbattei nella piccola valle boscosa con il cimitero lungo la strada. Questo è stato un buon momento come qualsiasi altro per fermarsi a bere un sorso d'acqua. Accostandomi sul ciglio della strada parcheggiai la bici e mi stiracchiai respirando a pieni polmoni il profumo boisé che ho sempre amato. Slacciare le cinghie della bisaccia. Tirai fuori una bottiglia d'acqua e una...

1K I più visti

Likes 0

Una vita non così semplice: parte 4_(1)

La caffetteria è morta, in senso figurato ovviamente, ma dopo mi è sembrato di fissare un gruppo di fantasmi. Ovunque guardassi, incontravo volti pallidi e sbalorditi che facevo del mio meglio per ignorare mentre mi facevo strada tra la folla. Tenendo la testa bassa, sono riuscito a liberarmi dalla massa ea scappare dalla mensa, appoggiandomi al muro per cercare di riprendermi momentaneamente prima di dirigermi verso la mia classe. Quando ero circa a metà strada, ho sentito dei passi precipitosi dietro di me. Mi voltai per controllare chi fosse quando Shawn improvvisamente mi colpì a terra. Sei pazzo! mi gridò all'orecchio...

832 I più visti

Likes 0

Facendo bagnare di nuovo Amy! Di Blueheatt __Amy era brava nel suo lavoro e io ho fatto il mio lavoro, ma i trucchi non si sono mai fermati. Chiamava: “James chiama estendere. 102” La chiamavo e lei mi abbaiava ordini. (le piaceva fare il capo con me, anche se non era il mio capo) “JAMES, la mia sedia ha un cigolio, alzati qui e riparala. CLIC. Ci andrei quando ne ho la possibilità, senza fretta. Prendevo il mio piccolo kit di attrezzi e mi comportavo come se stessi facendo qualcosa. Quando arrivavo lì, la sua assistente mi annunciava di entrare e...

838 I più visti

Likes 0

Ex compagni di gioco di Playboy Parte 9: Il vero desiderio di Tiffanie_(1)

Nota dell'autore:  Questa è la seconda storia di Tiffanie, un ex compagno di giochi di playboy immaginario. Il suo primo è interrazziale. Non devi leggerlo se non vuoi, ma basti dire che nella parte 3 di questa serie, Tiffanie ha assistito a un atto incestuoso a casa sua che ha coinvolto sua sorella maggiore Diane. A differenza di Stephanie, (che ha anche assistito a un atto simile nella parte 3) ha incasinato Tiffanie, facendola impazzire. Ha fatto del suo meglio per evitare i suoi desideri incestuosi interiori, affogandoli con lo sperma degli uomini di colore. La prima e la seconda storia di...

2.6K I più visti

Likes 0

Il maestro dell'orologio e l'inventore Parte 4_(1)

Eccoci... gemetti, posando la cassa sul tavolo. Sospirai guardandomi intorno nel ripostiglio; Ancora una volta ero solo in fabbrica, questa volta a organizzare le spedizioni. Gemendo inarcai la schiena. Allungamento; Ero più che dolorante per i giorni di travaglio. Scrap era in un angolo, in attesa dei miei ordini. Tempo di scarto per tornare a casa. In risposta, l'automa si raddrizzò leggermente, sibilò e si avviò con passo pesante verso la porta. L'ho aperto e ho seguito la mia invenzione nelle strade poco illuminate. Le strade erano semivuote, la maggior parte delle persone tornava a casa per la sera; ogni tanto...

2.2K I più visti

Likes 0

Sarah, cosa hai fatto con il mais?

Questo è un primo tentativo, quindi qualsiasi critica costruttiva è più che benvenuta, anche qualsiasi lode sarebbe gradita. Se qualcuno ha idee per nuove storie, sentiti libero di lasciare le tue idee. Ho alcune idee che potrebbero utilizzare gli stessi personaggi nella sua storia. Godere. Sarah e Matthew Jones vivevano in una piccola villetta a schiera da qualche parte in una piccola città nel sud dell'Inghilterra, vivevano con la loro madre Elizabeth, ma lei non c'era mai. Aveva raggiunto una posizione elevata nella sua azienda e il suo lavoro significava che viaggiava molto tempo. Questo è stato un peccato ma necessario...

1.2K I più visti

Likes 0

The Witcher: La scena nascosta (TV-MA)

The Witcher: La scena nascosta (TV-MA) ATTO PRIMO: INTRODUZIONE Geralt di Rivia e il suo giovane protetto, Ciri, viaggiarono attraverso il terreno accidentato, allenandosi e affinando le loro abilità mentre procedevano. La voce roca dello strigo fendeva l'aria mentre parlava con Ciri, trasmettendo la sua saggezza. Ricorda, Ciri, disse Geralt, con i suoi capelli argentati che scintillavano alla luce del sole, devi essere sempre preparata, sempre pronta a combattere e sempre ad ascoltare. Il tuo istinto ti guiderà. Ciri annuì, con la determinazione impressa sul viso. Ma proprio quando Geralt finì di parlare, un ringhio minaccioso risuonò nella foresta. I due...

774 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.