Prima del suo ritorno - Una breve storia

494Report
Prima del suo ritorno - Una breve storia

Erano le due e quaranta del pomeriggio e mia moglie stava per uscire per andare a prendere nostra figlia a scuola, quando il mio telefono ha emesso il suono familiare di un messaggio in arrivo. Lavoro da casa il venerdì, quindi suppongo era lavoro, ho semplicemente preso in mano il telefono mentre mia moglie si metteva il cappotto.

"Mi sto scopando da solo adesso. Ho bisogno del tuo cazzo!" legge.

"Chi è?" ha chiesto mia moglie. Era di mia suocera. Balbettai leggermente.

"Uh... lavora, amore, ti risponderò tra un minuto" Odiavo mentirle, ma in qualche modo mi sembrava preferibile piuttosto che spiegarle che scopavo con sua madre da quasi un anno. Non appena le parole furono uscite dalla mia bocca, ci fu un altro ding. Il telefono era ancora nella mia mano.

"Sono alla fine della strada. Sono così bagnato!"

A questo punto probabilmente è ovvio, ma mia suocera è fantastica. Ha sessantadue anni, ma non dimostra più di quarantacinque anni, ed è bellissima. Il suo corpo è fantastico e riesce sempre a vestirsi in un modo che metta in risalto il suo corpo ma abbia un aspetto elegante e di buon gusto. Oh, e non dimentichiamo che in quel momento era ovviamente seduta nella sua macchina alla fine della mia strada, a toccarsi la figa, aspettando che mia moglie se ne andasse per poter scopare. La mia mente vagava fino a vederla seduta al posto di guida della sua Mercedes mentre scendeva.

"Qualcosa di urgente?" chiese mia moglie, facendomi uscire dalla trance.

"Niente che non veda l'ora che ti dia un bacio d'addio" dissi baciandola sulle labbra. Almeno quella era la verità.

"Torno presto" disse con un sorriso, e uscì dalla porta chiudendola dietro di sé.

Rimasi nel corridoio, guardando attraverso il vetro smerigliato della porta d'ingresso, mentre lei saliva in macchina e poi usciva dal vialetto. Il mio cazzo si stava indurendo nei jeans, quindi ho preso il telefono dalla tasca per dare il via libera a quella sporca troia di suocera, ma prima ancora che potessi sbloccare il telefono la sua macchina è apparsa sul vialetto. Ok, il vetro è smerigliato, quindi tecnicamente non sapevo che fosse lei, ma l'auto era del colore giusto e sarebbe stata una coincidenza piuttosto sfortunata se si fosse trattato di qualcun altro.

Immagino che diresti che ho una relazione con lei, anche se in realtà non la vedo in questo modo. È sposata e ama suo marito. Sono sposato e amo mia moglie (sua figlia). Ma nessuno di noi ha la vita sessuale che desideriamo nelle nostre rispettive relazioni. Non siamo innamorati, non desideriamo semplicemente passare del tempo insieme, non prenderemo mai in considerazione l'idea di lasciare i nostri rispettivi altri e scappare verso il tramonto. Noi scopiamo e basta. E fanculo. E fanculo. Ogni volta che ne abbiamo la possibilità. Ma, come puoi immaginare, quelle possibilità sono ancora relativamente poche e lontane tra loro, e quando ne abbiamo l'opportunità siamo disperati l'uno per l'altro, quindi di solito è molto appassionato. Ci sono molti palpeggiamenti, baci ed esplorazioni reciproche prima di iniziare il vero sesso. Oggi è stato diverso.

Come la maggior parte delle suocere, ha la chiave di casa nostra, quindi è entrata da sola. Non appena ha chiuso la porta dietro di sé si è precipitata verso di me, ma proprio mentre stavo per tirarla a me per baciarla si è inginocchiata e ha cominciato ad attaccare la fibbia della mia cintura. In pochi istanti la mia cintura era slacciata, il bottone dei miei jeans era aperto e lei mi stava abbassando la cerniera. Ha afferrato la cintura dei miei jeans e dei miei boxer allo stesso tempo, e li ha abbassati abbastanza da permettere al mio cazzo ormai quasi completamente eretto di liberarsi, prendendolo direttamente in bocca e succhiandolo avidamente. Ha iniziato a stuzzicarmi le palle con la mano sinistra, e ha avvolto la mano destra attorno alla base del mio cazzo, sollevandolo a tempo con facendomi scivolare dentro e fuori dalla sua bocca, guardandomi continuamente negli occhi. Mi ha afferrato il culo con entrambe le mani, ha spinto fuori tutta la lingua e ha spinto il mio cazzo più che poteva nella parte posteriore della gola, usando la punta della lingua per leccarmi le palle.

"Oh CAZZO!" Mi sono lamentato. Era la prima cosa che avevamo detto da quando lei aveva varcato la porta. Accidenti, mi piace quando mi succhia il cazzo. Voglio dire, a tutti piace un pompino, ma guardare negli occhi 'vieni a scoparmi' della tua calda suocera mentre si strozza con il tuo cazzo è difficile da battere. Il pompino però non durò molto. Mi ha succhiato giusto il tempo necessario per assicurarsi che fossi duro quanto volevo, poi si è alzata, si è girata, si è piegata e ha sollevato il vestito sul suo incredibile culo.

Iniziando dai suoi tacchi alti, scrutai verso l'alto osservando le sue gambe formose e calzate fino alla cintura sospesa. Mmmm, niente pantaloni e la sua figa luccicava. Accidenti, mia suocera era una puttana! Stavo istintivamente accarezzandomi il cazzo coperto di saliva mentre osservavo il suo corpo, quando lei mi guardò da sopra la spalla

"Non restare lì," ha detto. "Fanculo a me!"

Non avevo bisogno che me lo dicessero due volte. Ho posizionato la testa del mio cazzo in modo da toccare a malapena le labbra della sua figa e, dato che era così bagnata, l'ho afferrata per i fianchi con entrambe le mani e ho letteralmente sbattuto il mio cazzo dentro di lei con un movimento forte e veloce.

"Uughh!" gemette ad alta voce mentre cacciavo via tutta l'aria dai suoi polmoni, "Sì!"

Era chiaro cosa volesse, quindi ho saltato la solita partenza lenta e ho iniziato subito a scoparla forte e veloce.

"Più forte!" lei urlò. "Più in profondità! SCOPAMI!!" Il tono della sua voce era insolito per lei. Era un interessante miscuglio di ordine abbaiato e frustrazione. Per quanto pensassi di darglielo, ovviamente non stavo colpendo nel segno, e lei ovviamente non era dell'umore giusto per un graduale accumulo.

Tenendo la mano sinistra sul suo fianco, spostai la mano destra e le afferrai saldamente la parte posteriore del collo. Ho spinto verso il basso per piegarla di più e allo stesso tempo ho allargato ulteriormente le sue gambe con il piede. La combinazione di questi mi ha dato la profondità di cui avevo bisogno e ho usato la trazione extra che avevo trattenendo il suo collo per scoparla ancora più forte.

"Oh CAZZO!" lei urlò: "Sì! Sì!! SÌ!!!"

Evidentemente si era tenuta tesa in macchina, negandosi il rilascio, perché la stavo scopando solo da circa dieci secondi quando ho sentito tutto il suo corpo iniziare a tremare.

"Cazzo! Sì!! SÌ!!! Uffa!!"

L'intensità dei suoi orgasmi è sempre uno spettacolo da vedere. Quando viene davvero, tutto il suo corpo trema e perde la capacità di formare parole.

"Uggh!!! Aaahhh!! Uggghhh!!" gemette quando il suo orgasmo raggiunse l'apice. Ho mantenuto il ritmo mentre sentivo il succo della sua figa scorrere sulle mie palle.

Quando il suo respiro si è calmato, non mi sono fermato, ma ho rallentato il passo per darle la possibilità di riprendersi. Ma, ancora una volta, non era quello che voleva oggi. L'avevo già vista morire dalla voglia di scopare, ma non l'avevo mai vista così. Ha iniziato a tornare sul mio cazzo.

"Di più!" lei disse. "Voglio il tuo sperma! Voglio il tuo sperma dentro di me prima che ritorni!"

Ho già detto che mia suocera era una sporca puttana?

"Dallo A me!" lei disse. "Voglio parlarle. Uuggh." - sinceramente sono rimasto un attimo confuso. "Voglio parlarle quando torna. Voglio sentire il tuo sperma gocciolare fuori da me mentre parlo con la mia bambina"

Santo cielo! Mille pensieri mi attraversarono la testa contemporaneamente. Quanto era bello il suo corpo impalato sul mio cazzo. Quanto era bella la sua figa. Ho pensato a quanto sarebbe stato caldo guardare mia moglie parlare con sua madre, sapendo che il mio sperma le gocciolava letteralmente sulla coscia mentre lo faceva. Non solo l'idea mi eccitava, ma l'idea l'aveva resa così arrapata che aveva architettato una situazione per permetterlo. Ho perso il controllo.

Le ho avvolto entrambe le mani attorno al collo, permettendole ancora di respirare, e ho iniziato a scoparla spietatamente con tutto quello che avevo. Adesso era il mio turno di gemere.

"Oh CAZZO! Ti piace?? Ti piace, sporca troia del cazzo? Oh CAZZO!!!"

"Sì! Lo adoro! Adoro il tuo cazzo! Dammelo! SÌ!!!"

Sapeva che me ne ero andato. Mia moglie avrebbe potuto fermarsi sul vialetto in quel momento e c’erano buone probabilità che non sarei riuscito a fermarmi. Non avrei resistito a lungo in quello stato, e lei lo sapeva. Si mise la mano tra le gambe e iniziò a massaggiarsi il clitoride. Potevo sentire le sue dita sfiorare il mio cazzo mentre continuavo a scoparla.

"Santo cielo!!" Ho urlato. "Sì!! Oh CAZZO!! Sei una puttana così sporca. CAZZO! Adoro questa figa!"

"Sì!!! SCOPAMI!!! Non fermarti!" lei ha urlato. "Fanculo la mia figa! Fanculo la tua figa!! Questa è la TUA figa!! Sono la tua puttana! Dammelo!!"

Ho sentito che le mie palle cominciavano a stringersi. Potevo sentire quella fantastica sensazione che provi nella testa del tuo cazzo quando stai per lasciarlo andare. Ho trovato un'altra marcia e ho accelerato.

"OH CAZZO!!!" Ho gemito "FFUUCCCKKKK!!"

Ha iniziato a strofinarsi il clitoride più forte e ho sentito il suo corpo iniziare a tremare mentre il primo batuffolo di sperma fuoriusciva dalla testa del mio cazzo.

"FUUCCKKKK!!! SÌ!!!" Potevo sentire le mie gambe che cercavano di piegarsi sotto di me con l'intensità del mio orgasmo, quindi mi sono chinato leggermente in avanti su di lei per mantenermi in posizione eretta, e ho continuato a martellarla dentro mentre continuavo a scaricare sperma nella sua fica sfrenata. Penso che sentire il mio sperma riempirla l'abbia mandata oltre il limite

"Sì!! Sì!!! Datemelo!! Riempitemi!!! Uugh! Uggh! Arrgghh!! Uuuhhhh!!!"

Ho continuato a colpirla finché non siamo scesi entrambi dai nostri orgasmi, poi mi sono accasciato su di lei, i miei fianchi continuavano a far scorrere di riflesso il mio cazzo dentro e fuori da lei lentamente mentre iniziavo ad ammorbidirmi. Ha fatto quello che fa sempre dopo che scopiamo e si è girata per succhiarmi il cazzo, ma l'ho fermata.

"Non puoi" ho detto. "Non oggi. Lo sentirà nel tuo alito"

Mi sono inginocchiato per portare la mia testa all'altezza della sua e invece l'ho baciata profondamente, esplorando ogni centimetro dell'interno della sua bocca con la lingua.

"È stato incredibile" le ho detto una volta interrotto il nostro bacio. Stava per rispondere quando l'auto di mia moglie entrò nel vialetto. Ci siamo alzati entrambi velocemente e lei si è abbassata il vestito e si è sistemata i capelli mentre io velocemente mettevo via il mio cazzo coperto di succo e mi allacciavo i jeans. Mia moglie entrò dalla porta pochi istanti dopo.

"Ciao mamma!" lei disse.

"Ciao caro!" ha detto sua madre, abbracciandola e dandole un rapido bacio sulle labbra, poi mi ha rivolto un sorriso sornione.

Ho già detto che mia suocera è fantastica?

Storie simili

LESSI Capitoli 7-14

LEXI (Capitolo 7-14) CAPITOLO 7 Siamo finiti in un ristorante italiano preferito nel quartiere in cui a Spence piaceva andare. Era piuttosto affollato e l'unico posto libero era una cabina d'angolo. Abbiamo seguito l'addetto alla reception allo stand e Lexi è entrata per prima e Carmen ha detto. Stan, perché non entri tu il prossimo e riempi la parte centrale tra me e Lexi. Certo ho accettato. Ci sistemammo mentre sia Carmen che Lexi sedevano piuttosto vicine a me. Allora, cosa ne pensi di portare noi ragazze ad un appuntamento? chiese allegramente Lexi. Sì, sei in buone mani Stan mentre Carmen...

1.4K I più visti

Likes 0

Biker Lust... L'inizio

Era una calda giornata autunnale. Stavo guidando senza meta in giro per il paese sul mio Sportster. Tutta l'estate era da tanto che giravo su queste stesse strade e mi sentivo piuttosto annoiato. Stavo cavalcando, perso dentro pensai quando mi imbattei nella piccola valle boscosa con il cimitero lungo la strada. Questo è stato un buon momento come qualsiasi altro per fermarsi a bere un sorso d'acqua. Accostandomi sul ciglio della strada parcheggiai la bici e mi stiracchiai respirando a pieni polmoni il profumo boisé che ho sempre amato. Slacciare le cinghie della bisaccia. Tirai fuori una bottiglia d'acqua e una...

1K I più visti

Likes 0

Stefano

Ho incontrato Stephanie in un club un paio di anni fa. Stavamo entrambi sbavando per lo stesso ragazzo sexy che sapevamo di non avere davvero alcuna possibilità. Dopo che Mr. Hot Guy se n'è andato abbiamo iniziato a parlare, a spettegolare davvero, della ragazza con cui se n'era andato. Si è piuttosto ubriacata. Non so perché, ma per qualche motivo mi sarei sentito malissimo se l'avessi lasciata al club, avrebbe potuto guidare da sola a casa- l'ultima cosa che volevo era leggere di un guidatore ubriaco che colpisce un albero e uccide lei stessa nell'edizione mattutina del giornale. Invece l'ho fatta...

1K I più visti

Likes 0

The Witcher: La scena nascosta (TV-MA)

The Witcher: La scena nascosta (TV-MA) ATTO PRIMO: INTRODUZIONE Geralt di Rivia e il suo giovane protetto, Ciri, viaggiarono attraverso il terreno accidentato, allenandosi e affinando le loro abilità mentre procedevano. La voce roca dello strigo fendeva l'aria mentre parlava con Ciri, trasmettendo la sua saggezza. Ricorda, Ciri, disse Geralt, con i suoi capelli argentati che scintillavano alla luce del sole, devi essere sempre preparata, sempre pronta a combattere e sempre ad ascoltare. Il tuo istinto ti guiderà. Ciri annuì, con la determinazione impressa sul viso. Ma proprio quando Geralt finì di parlare, un ringhio minaccioso risuonò nella foresta. I due...

762 I più visti

Likes 0

Ex compagni di gioco di Playboy Parte 9: Il vero desiderio di Tiffanie_(1)

Nota dell'autore:  Questa è la seconda storia di Tiffanie, un ex compagno di giochi di playboy immaginario. Il suo primo è interrazziale. Non devi leggerlo se non vuoi, ma basti dire che nella parte 3 di questa serie, Tiffanie ha assistito a un atto incestuoso a casa sua che ha coinvolto sua sorella maggiore Diane. A differenza di Stephanie, (che ha anche assistito a un atto simile nella parte 3) ha incasinato Tiffanie, facendola impazzire. Ha fatto del suo meglio per evitare i suoi desideri incestuosi interiori, affogandoli con lo sperma degli uomini di colore. La prima e la seconda storia di...

2.6K I più visti

Likes 0

La festa_(14)

Parte 1 Gesù, faremo di nuovo tardi, penso tra me e me mentre mi siedo sul divano in soggiorno, con la testa appoggiata su una mano. Era sabato, la notte della festa di Doonsberg e non c'era modo di uscirne. I vicini in fondo alla strada ci avevano invitato nella loro villa mesi fa. Erano state fatte le risposte, i calendari controllati e ricontrollati, le telefonate fatte. Insomma, era un affare fatto. Se mai c'era stata una serata per una festa, quella era quella. La luna piena della vigilia di fine estate guarda pigramente la comunità rurale. Una leggera nebbia si...

2.2K I più visti

Likes 2

Il maestro dell'orologio e l'inventore Parte 4_(1)

Eccoci... gemetti, posando la cassa sul tavolo. Sospirai guardandomi intorno nel ripostiglio; Ancora una volta ero solo in fabbrica, questa volta a organizzare le spedizioni. Gemendo inarcai la schiena. Allungamento; Ero più che dolorante per i giorni di travaglio. Scrap era in un angolo, in attesa dei miei ordini. Tempo di scarto per tornare a casa. In risposta, l'automa si raddrizzò leggermente, sibilò e si avviò con passo pesante verso la porta. L'ho aperto e ho seguito la mia invenzione nelle strade poco illuminate. Le strade erano semivuote, la maggior parte delle persone tornava a casa per la sera; ogni tanto...

2.2K I più visti

Likes 0

3alcune fantasie

Incontriamo un'altra donna in un bar per un paio di drink, indossa un vestitino e si vede che non ha la biancheria intima sotto, io indosso una gonna molto corta, top scollato e calze. Dopo un paio di drink torniamo tutti nella camera d'albergo che abbiamo prenotato, fermandoci lungo la strada per prendere altri drink. Mentre versi da bere io e lei ci sistemiamo di nuovo sul letto e iniziamo a baciarci, prendendoci il nostro tempo perché sappiamo che stai guardando. Comincia a muoversi lungo il mio corpo, iniziando con il baciarmi il collo, le mie mani sulle sue tette, a...

1.5K I più visti

Likes 0

Cyber-sesso con una dea

Ehi ragazzi, questa è la mia prima storia, quindi per favore tenete per voi le recensioni negative. Ok, quindi proprio ora ho avuto una conversazione sul cybersesso e ho pensato che sarebbe stato divertente postarla. Se vi piace, ne posterò un altro ma per ora, ecco qua. *Connessione riuscita* ????: Ciao Io: M o f ????: Ciao. tu? Io: ciao m La sua età Io: la tua prima vera età, niente bugie Suo: ** Io: non mi interessa se sei giovane Me: ** Lei: taglia? Io: 8 pollici (bugia totale tra l'altro) Lei: accidenti Io: sì Io: come la tua taglia...

2K I più visti

Likes 0

LA TROIA DEL CAPO 1: LA PROPOSTA_(1)

LA TROIA DEL CAPO - PARTE I: L'INIZIO CAPITOLO 1: LA PROPOSIZIONE È successo come è sempre successo. Il mio smartphone ha emesso un bip discreto. Mi sono allontanato dal monitor del computer sulla mia scrivania, ho riattivato il telefono e ho controllato l'ID di testo. Signore. Poteva essere molto di più. Avrebbe potuto essere il signor Charles Woodburn, amministratore delegato e presidente del consiglio di amministrazione. Ecco chi era Sir. Ho aperto il testo per trovare il messaggio che ricevevo spesso da lui. Ho bisogno di te nel mio ufficio. Sorrisi mentre mi alzavo immediatamente e recuperavo la mia giacca...

1.4K I più visti

Likes 1

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.