Perseguitato dal Futa Ghost 15: L'esorcismo cattivo di Futa Ghost

459Report
Perseguitato dal Futa Ghost 15: L'esorcismo cattivo di Futa Ghost

Perseguitato dal fantasma Futa
Capitolo quindici: Il cattivo esorcismo di Futa Ghost
Con il mio pseudonimo3000
Diritto d'autore 2017

"No", gridai con dolore e rimpianto. "No, Ōjo-sama!" Le lacrime mi scesero dagli occhi mentre la vergogna mi sopraffaceva. L'avevo delusa.

Fissai la sua bellissima forma di Mitsuko-hime che penzolava dal ramo del pino, ondeggiando nella brezza che gemeva attraverso i boschi maledetti. I suoi occhi si gonfiarono. Il suo viso dipinto di bianco macchiato dalle lacrime. Il suo sandalo era caduto. Ho afferrato il suo piede calzato di calzino.

Slime ha inzuppato il suo calzino, mi ha coperto la mano. Ho fatto un salto indietro, rialzandomi. Le ombre si contorcevano intorno al suo corpo. Lo yokai risiedeva ancora in lei. È stato indebolito dal mio incantesimo di esorcismo e ha combattuto con la sua anima per sfuggire al vaso del suo corpo. Parti dell'ombra si estendevano lungo la corda per afferrare il ramo.

Potrei sigillarlo nell'albero. Avevo solo bisogno di energia. Ma non avevo strumenti. Il mio gohei è stato distrutto dal contraccolpo. Non avevo ofuda preparato. C'era solo un modo per sigillarlo. Ho preso un respiro profondo. Non era rimasto niente per me. Il mio Ōjo-sama era morto.

Ed è stata colpa mia.

Alzai lo sguardo verso la luna semipiena che brillava attraverso le fessure dei rami del pino. “Maledizione, Hangetsu! Un giro di luna pieno! Avevo delle responsabilità! Come mai! Perché non mi hai avvertito? Guarda cosa hai causato!

La mia furia ribolliva in me. Ho raggiunto il potere del mio sangue divino. Ero un miko, discendente di Kanshu-no-Kami, il guardiano del mio santuario e villaggio. Aveva lottato con Yokubō-no-Tako per mille anni.

Potrei fare lo stesso. Io farei lo stesso.

Ho urlato, raggiungendo la mia anima con tutta la mia furia e il mio dolore, e mi sono lanciato contro Mitsuko-hime. Ho saltato più in alto di quanto dovrebbe essere possibile, spinto dalla forza del mio divino antenato. Ho urlato i diciannove nomi degli yokai.

E ha sigillato il suo spirito nell'albero con la mia anima.

~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

500 anni dopo...

Chris sbatté le palpebre. Il biondo futanari, che una volta era stato un ragazzo solo poche ore prima, gemette mentre si guardava intorno. Era tornata nel suo corpo, era scappata dall'anima di Mitsuko. Il suo cazzo era ancora sepolto nel buco del culo di Miyu, condividendo lo spazio con la ragazza-cazzo di Yoshiko. Avevano scopato il culo di Miyu quando era stata posseduta da Mitsuko per esorcizzare il fantasma.

E aveva funzionato.

"Erano fuori!" Chris sussultò di sollievo. "Erano fuori."

“Se n'è andata,” ansimò Miyu. "Sono libero. Sono libero."

Poi la paura colpì Chris. Strappò il suo cazzo dal buco del culo della ragazza giapponese e fissò il portale viola. Brillava ancora contro il muro all'incrocio a T. La sua ragazza era attraverso il portale, portata in un'altra realtà dal mostro tentacolare. "Dobbiamo salvare Lori!"

“Sayuri-chan,” ansimò Yoshiko da sotto Miyu. "Ha funzionato? Vi ho visti fare l'amore".

...Ha funzionato, Yoshiko-chan... rispose il fantasma-futa, deliziata dalla sua voce. Chris lo sentiva nei suoi pensieri come se provenisse da ogni direzione.

"Allora possiamo salvare Lori." La testa di Chris si girò di scatto per affrontare il portale. Era ancora aperto, splendente dell'energia viola. Stavano per passare e salvare Lori dal demone tentacolo quando Miyu, posseduta dai fantasmi, li aveva attaccati. Li ha ritardati.

“Sì,” Yoshiko annuì.

...Mitsuko-chan ed io siamo pronti ad aiutarti...

“Chan,” sorrise Yoshiko mentre si dimenava da sotto Miyu. La futa per metà giapponese era tettona come Chris, i suoi occhi azzurri rotondi spalancati per l'eccitazione. “È così meraviglioso. Sono felice che voi due siate felici".

...Molto felice...

"Stai comunicando con i fantasmi?" ansimò Miyu mentre si alzava, con la sborra che le usciva dal buco del culo.

Yoshiko annuì.

Chris si precipitò al portale. "Andiamo. Lori è lì dentro. Quella cosa la sta scopando a morte.

Gli occhi di Miyu si spalancarono. "È un portale per Yomi?"

"Sì!" Chris annuì con impazienza. “Dai, Miyu, sei una fanciulla del santuario come Sayuri. Anche noi abbiamo bisogno del tuo aiuto".

"Ma..." Miyu rabbrividì, il suo corpo pallido tremava. Era minuta, i suoi seni piccoli, un folto cespuglio nero che nascondeva la sua figa. Alzò gli occhiali. “Non avremo alcuna possibilità contro uno yokai nel suo regno. Dobbiamo aspettare che appaia nella nostra realtà”.

"Mentre lui scopa Lori a morte!" La rabbia è esplosa in Chris. Non avrebbe permesso che la sua ragazza venisse uccisa. Immaginò il viso sorridente e vibrante di Lori incorniciato dai suoi capelli infuocati. “Fanculo! Andiamo."

“Sì,” Yoshiko annuì.

"Questo non è saggio", ha detto Miyu. "Hangetsu mi ha mandato qui per occuparmi di Yokubō-no-Tako, ma non intendeva che io morissi."

La bacchetta di Miyu, con un'unica catena di diamanti di carta, si alzò in aria. ... Verrò con te, Chris-chan. Così sarà Mitsuko...

"Due fanciulle del santuario e una è un fantasma, Miyu", disse Yoshiko, afferrando l'ofuda scartato, un pezzo di carta di riso piegato e rettangolare con caratteri giapponesi dipinti con ampie pennellate. "Possiamo farcela."

...Lo capisco... una nuova voce parlò—Mitsuko. ...Miyu-chan, mi dispiace tanto di possederti. Ma ho passato cinquecento anni intrappolato con esso. conosco i suoi punti deboli...

...E conosco i suoi diciannove nomi... aggiunse Sayuri.

"Questo è... un vantaggio", ammise Miyu, prendendo l'ofuda. "E il sigillo che Hangetsu mi ha dato è potente."

...Ti ha mandato Hangetsu?... Sayuri sembrava sconvolto.

«Ha commesso un errore cinquecento anni fa. Era responsabile della morte di Kanshu-no-Kami e della fuga dello yokai dal suo tempio. Lo sta cercando da cinquecento anni. Un mese fa, un oracolo aveva predetto che sarebbe scappato nelle terre oltre il mare, vicino alla baia di nebbia e ai possenti alberi. Così sono venuto, pronto a fermarlo quando è scappato e a sigillarlo per sempre”.

«Allora facciamolo», disse Chris, impaziente.

...Lo yokai sarà forte. Dobbiamo indebolirlo... disse Mitsuko.

"Come?"

La catena di diamanti di carta avvampò di bianco mentre sferzava nell'aria e colpì Yoshiko. La tettona futanari sussultò, incespicando all'indietro, le sue tette nude che rimbalzavano davanti a lei. Si incresparono e schiaffeggiarono insieme, i suoi capezzoli duri e scuri.

“Sayuri-chan,” ansimò.

"Cosa le hai appena fatto, yūrei?" chiese Miyu, gli occhi sbarrati dietro gli occhiali.

...Le ho impartito la mia essenza divina... rispose Sayuri. ...Sono un miko come te, Miyu-chan. Sono un discendente di Kanshu-no-Kami, un nemico degli yokai...

La bacchetta si scagliò e colpì Chris. La luce bianca la investì. L'energia le increspava il corpo, finendo sui capezzoli, sulla figa e sul cazzo dolorante. Le sue dita dei piedi si piegarono mentre incespicava all'indietro, un'ondata di desiderio che la investiva. Ha lottato per mantenere l'equilibrio e...

Caddi attraverso il portale nell'oscurità.

Chris sussultò mentre cadeva in un vuoto nel nulla. Si strinse intorno a lei. Si sentiva così freddo. Così perso. Non avrebbe mai trovato la sua via d'uscita. Sarebbe rimasta bloccata qui per sempre, intrappolata tra la vita e la morte per...

Atterrò sul culo su una roccia bagnata. Il vapore si levò intorno a lei. Era afoso, caldo. Acqua schizzata, increspata. Le donne sussultavano, gemevano. Una luce viola brillava fuori dalla piscina, riversandosi attraverso la grotta. Il mostro giaceva al centro dell'acqua, con tre figure in aria. La signora Lindon sussultò e gemette, i suoi capelli castani le volavano sul viso mentre i tentacoli entravano e uscivano dal suo buco del culo e dalla figa, i suoi succhi gocciolavano giù fino alla bocca aperta del mostro tentacolo.

"KAI!" urlò. “AMAI KAI! HAMAGURI!”

Chris rabbrividì. La seconda figura era Kat, trasformata in futanari dalla cagna di Yoshiko. Una figa tentacolare ha pompato su e giù per il suo cazzo mentre altri due tentacoli le scopavano la figa e il buco del culo. Il suo viso si contorse mentre urlava in estasi.

La terza figura penzolava zoppicando, i suoi occhi svolazzavano. I succhi di fica gocciolavano dalla sua presa mentre i tentacoli le scavavano i buchi, prosciugandole sempre di più la sua vita. Chris si alzò, urlando il nome della sua ragazza.

"Lori!"

Echeggiò attraverso la grotta. Chris strinse il pugno, fissando la sua ragazza nelle grinfie dei mostri del tentacolo. Avrebbe salvato Lori. Non avrebbe lasciato che la sua ragazza finisse come Mariah. La ragazza nera giaceva sul bordo della piscina, priva di sensi, le gambe attaccate a terra dalla sporcizia viola, i seni nudi che si alzavano e si abbassavano.

Era prossima alla morte. E Lori si sarebbe unita a lei. Il mostro prosciugherebbe la vita a tutti e quattro.

“FUTANARI!”

Spruzzi d'acqua. I tentacoli si sono lanciati contro Chris, il mostro affamato della sua figa e del suo cazzo. Si nutriva di fluidi sessuali. Con una maledizione, Chris si tuffò a terra per schivare i tentacoli. La spalla le doleva mentre rotolava a terra, il primo tentacolo le si riversava oltre e...

La melma le schizzò sulla pelle.

Il piacere aumentò attraverso il suo corpo. Si alzò in piedi, gemendo, combattendo l'impulso di lanciarsi contro i tentacoli. Voleva lo stesso piacere provato da Kat, un tentacolo di figa che scivola sul suo cazzo, due cazzi tentacolari che le scopano la figa e il buco del culo. Ma lei avrebbe resistito. Lei non si arrende.

"Ti libererò, Lori", gridò Chris, balzando in avanti e...

Tentacoli avvolti intorno al suo corpo. Si contorcevano, ricoperti dalla melma afrodisiaca. La lussuria bruciava sulla sua carne mentre il mostro la sollevava in aria. Appendici avvolte intorno alle sue tette, strizzandole, le estremità strofinandole sui capezzoli.

“CHICHI!”

"Cazzo", gemette Chris mentre la figa tentacolare scivolava lungo il suo cazzo, avvolgendo il suo futa-dick in un piacere pulsante, palpitante e contorto.

~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

“Oh, no,” ansimò Yoshiko mentre Chris cadeva attraverso il portale. "Dobbiamo passare".

...Sì!... gridò Mitsuko. ...Dobbiamo sigillare lo yokai...

...Non rovinerà altre vite... Sayuri-chan acconsentì.

“Andiamo, Miyu,” gridò Yoshiko, correndo verso il portale. Le sue grandi tette rimbalzavano. "Aiutaci."

"Questa è follia", disse Miyu, ma i suoi piedi nudi schiaffeggiarono il pavimento del corridoio.

Yoshiko si gettò nel portale, lasciandosi alle spalle i corridoi del suo college privato, la Redwood Academy. Sussultò mentre entrava nel vuoto oscuro. Per un'eternità che è durata solo un battito cardiaco, ha temuto di rimanere intrappolata e...

Atterrò su una pietra bagnata, inciampando. Davanti a lei, Chris gemette, sollevato in aria dal mostro tentacolare, unendosi a Kat, la signora Lindon e Lori nel contorcersi con il mostro. Il cuore di Yoshiko si strinse mentre lo fissava.

“FUTANARI!” ruggì con tale gioia mentre i suoi occhi la fissavano. I tentacoli si lanciarono.

"Oh, no", ansimò Yoshiko.

E poi Miyu, attraversando il portale, si imbatté in Yoshiko. Inciampò e cadde in avanti proprio nei tentacoli. La lussuria divampò in lei mentre le appendici contorte si avvolgevano intorno al suo corpo. Le estremità del succhiare si attaccarono ai suoi capezzoli, i suoi seni schiacciati in cumuli sporgenti. Gemette, si sollevò in aria, le dita dei piedi arricciate.

Ha cercato di combattere il piacere. Sayuri le aveva fatto qualcosa. Non doveva proteggerla dalle concupiscenze? Per lasciarla combattere il mostro? Ma il piacere fluì attraverso la sua carne. Il suo intero corpo formicolava quando il mostro la sollevò sopra il suo corpo, i suoi tentacoli si conficcarono nella sua figa.

“Sì,” urlò mentre il cazzo tentacolare si infilava dentro e fuori la sua figa. Il suo cazzo da ragazza pulsava e oscillava nell'aria, il precum gocciolava dalla punta mentre il mostro le scopava la figa così forte, così velocemente.

Un tremante piacere la percorse. La sua testa scattò all'indietro. Gemeva e boccheggiava, la sua figa si stringeva e si stringeva sul cazzo che spingeva. Un secondo le strofinò il buco del culo. Un rapimento ardente la percorse mentre sbatteva nelle sue viscere.

L'estasi lavò attraverso il suo corpo. La sua figa si strinse così forte. Le sue dita dei piedi si piegarono e le sue braccia ebbero uno spasmo. Sotto, luci bianche lampeggiano mentre Sayuri e Miyu combattono contro altri tentacoli che cercano di raggiungerli al portale. Yoshiko era vagamente consapevole della bacchetta che agitava la sua catena, spingendo indietro i tentacoli mentre Miyu usava il suo pezzo di carta come scudo.

Tutto ciò che interessava a Yoshiko era essere fottuto.

“Lori,” gemette Chris nelle vicinanze. I futanari scambiati per sesso afferrò le spalle di Lori. Scuotendola. "Oh, Lori, è fottuto il mio cazzo e la mia figa."

"Chris...?" Le parole di Lori erano confuse. "Oh, Chris, sì."

I due si baciarono mentre i tentacoli li scopavano. Yoshiko tremava di gioia mentre penzolava sopra la sua testa. I cazzi tentacolari sono entrati così velocemente e con forza nella sua figa. L'hanno stimolata, sparando piacere fino alla punta del suo cazzo.

"CIOÈ!" urlò il mostro mentre altra luce lampeggiava.

Il cazzo della ragazza di Yoshiko doleva e pulsava. Lo afferrò, accarezzandolo con le mani il più velocemente possibile. Il piacere la attraversò. La sua figa e il suo buco del culo si strinsero sui cazzi tentacolari. Il suo cazzo pulsava, gocciolando precum nella bocca del mostro.

Ogni goccia brillava di una lucentezza opalescente, confondendo Yoshiko per alcuni istanti.

...Funziona, Miyu-chan... Sayuri gridò. ...Lavora a destra...

“Sì,” chiamò Miyu.

"Oh, Miyu", gemette Yoshiko. “Devi sperimentare questo. È il migliore. Mi scopa il buco del culo e la figa così forte. Sto per venire!"

“Bene,” gemette Miyu. “Ciao! Anche tu, Chris!

Lampi di luce bianca attraversarono la grotta mentre Yoshiko si contorceva. I tentacoli ondeggianti l'hanno avvicinata a Kat, la sua prepotente. La ragazza punk si contorceva e sussultava, i seni tremolavano, la bocca spalancata.

“Non è giusto,” ansimò Yoshiko, allungando la mano libera per afferrare il tentacolo che scopava su e giù per la figa di Kat. “Anch'io ho un cazzo, yokai! Perché non vuoi scopare il mio? Non scopare con lei! È una puttana!

"Ero una tale puttana", gemette Kat, il suo corpo tremante. “Yoshiko, sei qui. Oh si. È fantastico!”

"Lo è", ansimò Yoshiko, con l'orgasmo che si gonfiava. Il suo cazzo pulsava nella sua mano carezzevole mentre la figa e il buco del culo bruciavano per il meraviglioso attrito dei cazzi tentacolari che spingono. Quello nella sua figa era più grosso, allargando la sua fica così largamente. Le fece contrarre e spasmare il corpo. "E sei ancora una puttana."

“Scusa,” gemette Kat, contorcendosi. “Oh, dio, sì, prendi il mio sperma. Bevilo! Ha bisogno di tutto il nostro sperma".

"Sì!" Yoshiko ha masturbato il suo cazzo più velocemente che poteva, il suo cazzo puntato alla bocca sbadigliante sotto di lei. Altre gocce del suo precum opalescente piovvero. C'era una scintillante lucentezza madreperlacea nelle goccioline.

“Bella,” gemette Yoshiko, accarezzandole il cazzo così forte, la pressione cresceva e cresceva.

Le mani di Kat afferrarono il viso di Yoshiko e piantarono le sue labbra su quelle di Yoshiko. I suoi occhi azzurri si spalancarono mentre un nuovo calore la attraversava. Gemeva nella bocca del suo prepotente, le loro lingue danzanti. La sua figa si strinse forte sul cazzo che spingeva. Il suo buco del culo si contorceva per l'altro.

Sborra brillante sprizzava dal suo cazzo. Brillava di luce perlacea mentre schizzava dritto verso la bocca aperta del mostro. Il rapimento bruciava attraverso Yoshiko. Rabbrividì e gemette nel bacio di Kat, la sua mano libera strinse il seno del suo prepotente. Il suo corpo si dimenava mentre l'estasi le ribolliva nella mente.

Ogni eruzione del suo cazzo sprigionava sempre più beatitudine attraverso il suo corpo. Ha avuto uno spasmo.

"CIOÈ!" ruggì il mostro. Si contorceva, i suoi gemiti pieni di dolore. Chiuse la bocca, lo sperma di Yoshiko schizzò sulla sua carne viola e gommosa.

E fumato.

"Fanculo!" Chris gemette nelle vicinanze. "Sto venendo, Lori!"

"Meraviglioso!" fece le fusa la rossa.

Il ruggito del mostro rimbombava attraverso la grotta. Ha strappato la sua figa tentacolare dal cazzo di Chris. Il fumo si riversava dall'apertura carnosa della figa tentacoli, lo sperma di Chris sfrigolava il mostro. A Yoshiko non importava cosa stesse succedendo. Stava venendo.. Continuava a baciare Kat sempre più forte, le loro lingue duellavano.

Tale estasi la attraversò.

"Ora, Sayuri-san!" gridò Miyu.

...Sono uno studente della Danza Divina, sono l'incarnazione del Sacro Kami. Sono il campione di Kanshu-no-Kami, benedetto nel suo nome il giorno della mia nascita. Mia madre prima di me ha ballato il Kagura per tenerti legato, così come sua madre e la sua. E così sarà mia figlia! Il sangue di Kanshu scorre nelle mie vene...

...Non puoi stare davanti a me Acqua Notturna!...

Mentre Yoshiko si dimenava, una luce bianca brillava dall'aria vuota. Nel mezzo apparve una figura, delineata dalla radiosità, spazio negativo dentro il bianco puro. La figura danzava, girava, cantilenava con un tono sonoro mentre la bacchetta le girava intorno.

...Per la sacra forza di Kanshu-no-Kami, il potere delle sue possenti membra, la forza della sua retta volontà, ti lego, Yokubō-no-Tako. Ti nomino Tentacoli degli Abissi, Oscurità della Grotta, Melma della Passione, Acqua Notturna, Schiuma Oscura, In agguato nelle Acque Oscure, Molestatore di Fanciulle, Divoratore di Donne, Divoratore di Passioni, Fame degli Abissi, Divoratore di Vongole, Divoratore di vongole, Tentacoli dell'Estasi Oscura, Polpo dell'Oscurità! Con i tuoi diciannove nomi, ti lego e ti suggello!...

Il mostro ruggì. Yoshiko è tornato. Il suo sperma schizzò sulla sua carne mentre si dibatteva in estasi. Miyu spinse il suo ofuda in avanti, colpendo la bestia sulla sua faccia gommosa mentre i suoi tentacoli barcollavano e si agitavano. L'energia attraversò la stanza. La luce bianca sul fantasma di Sayuri divampò sempre più luminosa. Lo splendore inghiottì Yoshiko.

E...

Il calore l'avvolse.

“Yoshiko-chan,” sussurrò una voce dolce.

Mani gentili la accarezzarono. Spruzzi d'acqua.

“Svegliati, Yoshiko-chan,” sussurrò una seconda voce.

"È finita. Svegliati, per favore, Yoshiko-chan.

I suoi occhi si spalancarono. Yoshiko gemette, le due mani scivolarono lungo il suo corpo, una trovando il seno sinistro, stringendolo. Due ragazze giapponesi la fissarono, con gli occhi a mandorla, il viso delicato, come bambole, con la pelle color oliva scuro di qualche sfumatura più chiara della sua. I loro seni erano piccoli, i capezzoli duri e scuri. Una aveva i capelli neri ammucchiati in monticelli e tenuti in posizione da un pettine di alabastro.

"Mitsuko?" Yoshiko gemette. "Sayuri-chan?"

“Sì,” Sayuri sorrise, l'acqua gocciolava dal suo corpo. Il vapore si levò intorno a loro.

"Siamo nelle sorgenti termali", sussurrò Yoshiko. "Sono caduto nelle vostre anime?"

Sayuri scosse la testa. “Quando l'energia dell'esorcismo è esplosa, ti ha catturato per un momento. Sei ancora in Yomi, solo una parte diversa di esso.

"Non capisco..."

“Sayuri-chan voleva salutarti,” disse Mitsuko, stringendo con la mano il seno di Yoshiko. “E, mio, che seno grande hai. È del tuo sangue gaijin, Yoshiko-chan?
"Sì." Yoshiko rabbrividì. "Arrivederci?"

Le lacrime bruciavano negli occhi di Sayuri-chan. "Temo di si."

Si chinò e baciò Yoshiko sulle labbra. Confusa, sospirò nel bacio, amando la sensazione delle labbra di Sayuri sulle sue. La sua mano si protese, sfrecciando nell'acqua per trovare il corpo del fantasma. Sfiorò una coscia liscia, accarezzandola.

Poi Mitsuko si chinò e inghiottì il duro capezzolo di Yoshiko.

Rabbrividì e gemette nel bacio di Sayuri, il capezzolo che pulsava nella bocca di Mitsuko. Entrambe le loro mani deliziose le accarezzarono lo stomaco e si tuffarono nelle acque. Hanno afferrato il cazzo di ragazza indurente di Yoshiko.

La gioia le increspava il corpo mentre entrambe le ragazze le accarezzavano il cazzo. Le loro mani erano avvolte intorno al suo albero, una sopra l'altra, e la accarezzavano lentamente. La sua corona pulsava ogni volta che raggiungevano l'apice.

Oh, questo è meraviglioso.

Mitsuko fece roteare la lingua sul capezzolo di Yoshiko tra un succhiare e l'altro. Ogni volta che la principessa lo faceva, il formicolio scendeva sulla figa di Yoshiko. La sua presa si strinse mentre le sue cosce si sfregavano insieme, un dolore crescente che cresceva in lei.

E poi le altre mani dei fantasmi, quelle non occupate ad accarezzarle il cazzo, le sollevarono il culo fino a farla galleggiare sulla superficie dell'acqua. Non sembrava un normale galleggiamento dove poteva affondare da un momento all'altro, ma come se l'acqua la sostenesse. Era impossibile, ma questo non era il mondo reale.

È un sogno. Il loro sogno.

Sayuri ha rotto il bacio. "Mitsuko, vuoi succhiare il tuo primo cazzo?"

“Penso di averlo fatto,” disse il fantasma della principessa, i suoi occhi che diventavano deboli, distanti. "Quando..."

“Questo non conta. Non eri te stesso». La mano di Sayuri, che si rivelò essere quella in fondo, strinse il cazzo di Yoshiko. “Dai, succhiamole il cazzo. Posso attestare che il cazzo di Yoshiko-chan è meraviglioso.

"Oh, sei stata così cattiva oggi", sorrise Mitsuko.

"Ero. Le mie più sentite scuse per non aver condiviso il mio divertimento con te. Sayuri inclinò la testa, le sue lunghe ciocche nere di capelli setosi che si stendevano sull'acqua. "Ti offro il primo assaggio del delizioso cazzo di Yoshiko-chan."

“Mmm, gnam,” fece le fusa Mitsuko.

I due spiriti scivolarono lungo il suo corpo. Yoshiko tremava, le loro mani le accarezzavano il fianco mentre fluttuava impossibilmente. Chiuse gli occhi, godendosi il vapore intorno a lei, le loro mani su di lei. Le loro lingue leccano il suo cazzo.

“Oh, sì,” gemette, tremando mentre le lingue di entrambi i fantasmi si arrampicavano sul suo cazzo.

Andavano lentamente, trascinando le loro lingue, assaporando il suo cazzo. Si alzarono sempre più in alto sul lungo albero di Yoshiko. E poi entrambi raggiunsero la sua corona spugnosa nello stesso momento. Un brivido le percorse il corpo mentre le loro lingue turbinavano intorno alla sua punta.

E incontrato al suo apice.

I fantasmi si baciarono intorno alla corona del suo cazzo. Sayuri accarezzò le guance di Mitsuko con le mani, entrambi gli occhi chiusi mentre le loro labbra lavoravano insieme e contro la punta del cazzo di Yoshiko. Il piacere le percorse lo spasmo lungo l'asta e attraverso il suo corpo.

Le lacrime bruciavano negli occhi di Yoshiko. Era così bello. Per cinquecento anni erano stati separati, tenuti separati dal terribile mostro. La povera Mitsuko era persino impazzita. Ma era finita. Avevano l'un l'altro.

“Grazie,” sussurrò Yoshiko.

Sayuri ha rotto il bacio. "Per quello?"

"Per avermi incluso nel tuo amore."

Il colore incupì le guance di Sayuri mentre il suo sorriso diventava soddisfatto. “Grazie per avermi aiutato a salvarla, Yoshiko-chan. Avrai i miei ringraziamenti eterni e la mia amicizia”.

“Grazie,” sussurrò la principessa, la mano che ancora stringeva l'asta di Yoshiko. Poi lo fece scivolare su, stringendo forte. Sulla punta apparve una bolla di precum. La principessa lo leccò. "Mmm, accetta i nostri ringraziamenti."

“Sì,” gemette Yoshiko mentre la principessa leccava di nuovo.

La lingua di Sayuri si unì a Mitsuko, la coppia lambì il precum che gorgogliava fuori dal futa-dick di Yoshiko. La ragazza tettona rabbrividì, le sue tette tremolavano sopra l'acqua. Le dita dei piedi si arricciarono. Il piacere la attraversò mentre i fantasmi leccavano e strofinavano il naso sul suo cazzo.

Poi Mitsuko inghiottì la corona, le sue guance si incavavano mentre succhiava.

“Ecco fatto,” fece le fusa Sayuri. “È come succhiare un capezzolo molto grasso. Mettici tutto il tuo impegno. E non dimenticare di far scorrere la lingua intorno alla corona.

“Non l'ha fatto,” ansimò Yoshiko, tremando mentre la lingua della principessa roteava intorno alla sua punta. "Oh, Mitsuko-hime, è fantastico."

La principessa sorrise intorno al cazzo di Yoshiko, la sua bocca che oscillava sempre più in basso, prendendone ancora di più. La sua mano accarezzò la base. La tettona futanari gemette, le mani che afferravano le sue stesse tette. Strinse i suoi cumuli di cuscini mentre la pressione aumentava nelle profondità della sua figa.

La testa di Sayuri svanì sott'acqua. Si è mossa e poi è riemersa, allargando le gambe di Yoshiko, esponendo la sua figa. La futa-fantasma leccò e strofinò il naso sulla figa di Yoshiko, facendo scivolare la lingua attraverso le sue pieghe calde, sparando piacere attraverso il suo corpo.

L'acqua schizzò mentre Yoshiko si contorceva. Il suo culo si strinse e le dita dei piedi si arricciarono. Mitsuko succhiò così forte e Sayuri leccò così ferventemente. La sua schiena si inarcò mentre i due fantasmi adoravano la sua figa e il suo cazzo. La testa di Mitsuko dondolava, gemendo mentre si divertiva a fare il suo primo pompino.

E Sayuri adorava divorare la figa di Yoshiko.

"Oh, è così bello", fece le fusa Yoshiko, il piacere che cresceva in lei. “Oh, proprio quello di cui avevo bisogno. Mmm, sì. Oh, leccami. Divorami. Fammi esplodere”.

"Uh-huh", gemette Sayuri. “Oh, hai un sapore così buono, Yoshiko-chan. Sborra nella bocca di Mitsuko. Lascia che abbia il suo primo assaggio di ragazza-sborra.

"È meraviglioso!" gemette Yoshiko, la sua figa che si stringeva mentre la lingua di Sayuri sondava in profondità. «Oh, mio ​​dio, sì. Ho intenzione di venire così forte. "

La pressione accumulata nelle profondità della sua figa. Si alzò, cercando una debolezza attraverso cui esplodere. Ha trovato il suo cazzo, premendo l'asta verso la sua punta. Sayuri leccò più velocemente, ogni colpo espandeva la pressione mentre i succhi di Mitsuko la portavano sempre più vicino all'eruzione.

La lingua di Sayuri svolazzò attraverso le sue pieghe. Yoshiko gemette, chiudendo gli occhi mentre il piacere si costruiva e si costruiva. Mitsuko girò la testa, spostando la punta sensibile del cazzo femminile di Yoshiko intorno all'interno della sua bocca. La sensazione abbatté il suo cazzo, unendosi alla beatitudine agitata dalla lingua di Sayuri.

"Sì!"

Yoshiko esplose.

Il suo sperma è salito sul suo cazzo ed è esploso nella bocca di Mitsuko. La principessa sussultò per lo shock, gli occhi obliqui si spalancarono quando la prima esplosione di sperma da ragazza schizzò contro la parte posteriore della sua gola e le roteò attraverso la bocca. La figa di Yoshiko si strinse ad ogni eruzione, schiacciando la lingua di Sayuri. Il piacere esplose così forte attraverso di lei.

Si è dimenata, estasiata dalla sua figa e sparata dal suo cazzo. Gemeva ad ogni eruzione. Le sue dita si strinsero forte sulle sue tette mentre si dimenava, galleggiando sull'acqua. Il suo culo si strinse, i fianchi si contrassero, guidando il suo cazzo in sborra sul retro della bocca di Mitsuko.

“Sì, sì, sì, meravigliosi fantasmi! Lo adoro! Oh, Sayuri-chan! Mitsuko-hime! Meraviglioso!"

L'ultimo sussulto le fece rabbrividire il corpo. Il suo cazzo è schizzato l'ultima volta. Gli spasmi della sua figa sono morti. Gemette, rilassandosi nell'acqua calda, le braccia che le cadevano lungo i fianchi. Mitsuko staccò la bocca dal cazzo di Yoshiko, afferrò la faccia di Sayuri. La coppia si è baciata, condividendo sperma e succhi di figa, le loro lingue che ballavano mentre Yoshiko andava alla deriva in estasi.

“Meraviglioso,” gemette Mitsuko, interrompendo il bacio. "Oh, non vedo l'ora di succhiarti il ​​cazzo, Sayuri."
"Mmm, non vedo l'ora neanche io."

“Ma dobbiamo farle un ultimo regalo,” disse Mitsuko, accarezzando il cazzo ancora duro di Yoshiko. "Un assaggio di figa reale."

"Ho già avuto un assaggio", gemette Yoshiko, ricordando quando cadde nell'anima di Sayuri e fottuto il ricordo di Mitsuko. Ho anche preso la tua ciliegia una volta.

Mitsuko sbatté le palpebre. "È stato quando ero arrabbiato?"

"Troppo lungo da spiegare", gemette Yoshiko. "Ma sì, mi piacerebbe provare la tua figa reale."
Mitsuko si alzò dall'acqua come se fosse su un ascensore. Si fermò sulla superficie della fumante sorgente termale, poi si abbassò, a cavallo della vita di Yoshiko. I futanari gemettero mentre Sayuri sollevava il suo cazzo e lo portava nella figa della principessa.

“Divertiti, Yoshiko-chan,” disse Sayuri, guidando Yoshiko verso la figa di Mitsuko.

"Lo farò", gemette Yoshiko mentre la figa calda e stretta scivolava lungo il suo albero. I suoi occhi si spalancarono per il piacere che inghiottiva il suo cazzo. Era intenso, circondarla. La fece rabbrividire e contorcersi. Il suo cazzo da ragazza pulsava mentre sempre più snatch della principessa ingoiava il suo cazzo.

Finché Mitsuko, rabbrividendo di gioia, non toccò il fondo. Si passò le mani sui piccoli seni, prendendoli a coppa mentre gemeva di gioia. Si spostò, facendo scivolare il cazzo del futanari nella sua figa. Un sorriso crebbe sulle sue labbra.

"Oh, è meraviglioso come il tuo cazzo, Sayuri."

“Sono felice che ti stia soddisfacendo,” disse Sayuri con le fusa. Abbracciò Mitsuko da dietro, le mani protese intorno, accarezzando lo stomaco della principessa.

Nello stesso momento, il cazzo futa di Sayuri premette sulla figa di Yoshiko. Gemette di nuovo, questa volta a causa della sua figa piena di cazzo caldo. Il suo cazzo pulsava nella figa di Mitsuko mentre sempre più del futa-fantasma scivolava nelle sue profondità.

“Sì,” gemette Yoshiko quando Sayuri toccò il fondo nella sua figa. "Oh, sarà meraviglioso!"

"Sì!" concordò Sayuri. “Sei così meraviglioso, Sayuri. La sua figa è fantastica come la tua, Mitsuko.

“Bene,” gemette Mitsuko. “Goditela, amore mio. So che lo farò.”

Sayuri, sorridendo alle spalle di Mitsuko, tirò indietro il suo cazzo e lo sbatté. Mentre lo faceva, Mitsuko sollevò il cazzo da ragazza di Yoshiko e poi scivolò di nuovo giù. Il piacere corse attraverso i futanari procace. Il suo cazzo e la sua figa bruciavano entrambi per l'attrito mentre i due fantasmi sexy si godevano il suo corpo.

I suoi grandi seni rimbalzavano e sussultavano mentre veniva cavalcata e scopata. Il suo cazzo pulsava nella figa di Mitsuko e la sua fica si strinse sul cazzo di Sayuri. Il piacere ruggiva attraverso di lei sulla scia dei suoi ultimi orgasmi.

"Sono così fortunato!" Yoshiko gemette. "Grazie, Sayuri, per avermi perseguitato!"

"Sì, sì, sì", gemette Mitsuko in accordo, cavalcando Yoshiko sempre più veloce. Le sue mani strinsero le sue piccole tette. Un attimo dopo, le mani di Sayuri si unirono a quelle di Mitsuko. Entrambi i fantasmi palparono i seni della principessa, pizzicandole i capezzoli.

Il che le ha fatto stringere la figa più forte sul cazzo di Yoshiko.

L'acqua schizzò mentre Yoshiko tremava. Sayuri ha sbattuto il suo cazzo da ragazza in profondità nella figa della tettona futanari. L'attrito caldo le bruciava nella guaina, sparando estasi fino alla punta del suo cazzo sepolto nella fica bagnata. La principessa storse i fianchi, ondeggiando, agitando il cazzo di ragazza di Yoshiko per l'estasi. Bliss si è buttato il cazzo nella figa.

Le due sensazioni scorrevano avanti e indietro tra la figa e il cazzo. E quando passarono, le scintille scoppiarono nelle profondità del suo corpo. Yoshiko gemette, il piacere cresceva e cresceva mentre i due fantasmi sexy si godevano il suo corpo. L'hanno scopata forte, veloce, speronando i loro cazzi più e più volte nelle sue profondità. È stato stupefacente.

Stupendo.

Non voleva che finisse. Non voleva che finissero mai di scoparla. Voleva che questa gioia continuasse per sempre. Ha sempre voluto che l'estasi la attraversasse. Voleva contorcersi nel loro paradiso con questi due spiriti meravigliosi.

Ma che dire di Chris e Lori? Pensò alle sue due migliori amiche, una è cambiata così tanto. Era così vicina a entrambi. Adesso era la loro amante. E ce n'erano altri. La signora Lindon, la sua insegnante lesbica per la quale aveva una cotta, e persino Kat. Il bullo che aveva tormentato Yoshiko perché aveva paura della sua attrazione, del suo amore. Che stupida stronza. Ci saremmo potuti divertire così tanto se fosse stata solo onesta.

"Sì, sì, sì", gemette Yoshiko, mettendo da parte i pensieri sui suoi amici. Per ora, avrebbe vissuto nel momento, avrebbe goduto dei fantasmi il più a lungo possibile. "Siete entrambi così fantastici."

"E il tuo cazzo!" Mitsuko gemette. "Oh si. Sta portando il mio calderone a una schiuma bollente. Lo senti? Quanto ho caldo?"

“Stai bruciando,” gemetti, contorcendomi, la mia figa che si stringe così forte sul cazzo martellante di Sayuri.

"E così è la tua figa, Yoshiko-chan", ansimò Sayuri. "Oh, il mio cazzo da ragazza vuole scoppiare."

"Sì, sì, condisci il suo calderone con il tuo seme salato", ansimò Mitsuko, ondeggiando il suo corpo, la testa che girava all'indietro.

I due fantasmi si baciarono sopra la spalla di Mitsuko. La principessa sbatté il cazzo di Yoshiko. Si lamentò nel bacio, la sua figa tremante. Venire. La tettona futanari rimase senza fiato per la gioia, il suo cazzo massaggiato dalla fica che si contorceva.

Sayuri martellava più velocemente mentre Mitsuko affondava nell'asta di Yoshiko. La principessa ebbe le convulsioni, il suo orgasmo bruciava attraverso di lei mentre la sua figa mungeva il cazzo della ragazza di Yoshiko. Non vedeva l'ora che il suo calderone venisse imbastito.

E poi lo sperma caldo è schizzato nella figa di Yoshiko. Sayuri ha sbattuto il suo cazzo nelle profondità di Yoshiko, scaricando un'esplosione dopo l'altra di squisito sperma. Il calore inondò Yoshiko. La sua figa si strinse così forte sul cazzo in eruzione, il suo cazzo dolorante nella figa spasmodica di Mitsuko.

"Sei così meraviglioso!" Yoshiko venne mentre raggiungeva l'orgasmo.

Una potente estasi fluì attraverso il suo corpo. Le è sbattuto in mente. Le stelle irrompono nella sua visione. L'oscurità le offuscava la vista fino a diventare puntini mentre si dibatteva nell'acqua. L'estasi la pervase: doni dei due fantasmi.

La sua figa ha munto il cazzo di Sayuri di tutto il suo sperma. Il suo cazzo è esploso nella figa di Mitsuko, inondando il suo calderone di sperma salato. Il piacere la attraversò. Lo tenne mentre i due fantasmi gemevano di gioia. Il piacere si increspò ancora e ancora attraverso di lei. Andò alla deriva, l'oscurità la inghiottiva.

E poi sentì due labbra baciarle il viso. "Addio, Yoshiko-chan", sussurrò Sayuri.

"Grazie mille", ha aggiunto Mitsuko. "Sei meraviglioso, Yoshiko-chan."

"Ti penseremo."

“Non ti dimenticherò!” Yoshiko said, grief tinging her pleasure.

“I hope your life is long and happy, Yoshiko-chan,” Sayuri said, her voice so faint.

And then Yoshiko's eyes opened. She burned with lust. Slime covered her flesh. She lay in a tangle of bodies on the hallway floor of her college. Lori, Chris, Ms. Lindon, Kat, Miyu, and Mariah sprawled around her, all covered in the yokai's aphrodisiac slime.

Tears fell down Yoshiko's cheeks. She knew Sayuri and Mitsuko were gone, their souls happy in their own private heaven.

And then the lust consumed her and her lips found her best friend. She kissed Lori hard, red hair falling about her face.

~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

Lori shivered, lusts surging through her. She didn't know what was going on. Non le importava. She was sandwiched between the two people she cared about most, their slippery bodies sliding against hers. Chris was behind Lori, the blonde's large breasts pressing into her back. Chris was still a girl. Still a futa.

A huge cock prodded Lori's ass.

Yoshiko kissed Lori hard, their tits pressed together, Lori's small compared to Yoshiko's big breasts. The half-Japanese futanari's cock rubbed at Lori's stomach, making her pussy clench and tingle in delight.

She hardly missed having a girl-cock. But she was glad Chris and Yoshiko had theirs.

“You're alive,” Chris groaned, nuzzling at Lori's neck. “You're alive. We saved you.”

Lori broke the kiss. “Yes, yes, yes, you came for me, Chris.”

“I came, too,” Yoshiko groaned. “And Sayuri-chan helped. She enchanted us.”

“Burned the bastard,” Chris groaned, her hands sliding around, finding Lori's breasts. “Oh, Lori, you're safe.”

“Safe,” Lori moaned, twisting her head. “Love you,” she purred before she kissed her futanari girlfriend over the shoulder.

Their tongues danced. Her body squirmed, rubbing her ass against Chris's cock, savoring the blonde's hard nipples in her back. Chris's dick slipped between her butt-cheeks. Groaning, the blonde fucked her hips, sliding her girl-cock up and down through Lori's crack.

Mmm, she's so horny. Lo adoro.

Yoshiko nibbled on Lori's neck and ear. She purred in delight as her tongue sent ripples through Lori's body. The redhead's nipples throbbed and her pussy clenched. She squirmed, aching to be filled again. By something better than a tentacle-cock.

Her hands stroked down Yoshiko's body, reaching for her girl-dick. She grasped it, stroking it, and sliding it lower. Her butt-cheeks clenched on Chris's thrusting cock as she pressed Yoshiko's futa-dick against the folds of her pussy.

“Yes, yes, yes,” Yoshiko moaned. “Oh, Lori, I love your pussy.”

Chris broke the kiss. “Fuck her,” she groaned. “Let's fuck her together. I know Lori will love it.”

“Oh, Chris,” Lori shuddered. "Ti amo tanto."

“I love you, too,” she answered, her blue eyes shining. She squeezed Lori's breasts. “I was so scared when it took you.”

“But you came for me. My heroine.” Lori kissed Chris again as Yoshiko's cock slammed into her pussy.

“I came, too,” moaned Yoshiko, her voice throaty with pleasure as her girl-dick buried into Lori's snatch.

Lori broke the kiss, moaning, “Yes, you did. You're such a great best friend, Yoshiko.”

Lori kissed Yoshiko, her pussy clenching down on the busty futanari's thrusting cock. Behind Lori, Chris shifted her hips, drawing them back. Her girl-dick slid through Lori's butt-crack until the tip prodded at her asshole.

She groaned into Yoshiko's lips as Chris's cock rammed into her asshole, precum and the tentacle monster's aphrodisiac slime lubing the way.

Sì! burst through Lori's thoughts. Both of them in me. Questo è meraviglioso.

Her asshole and pussy clenched on both thrusting cocks. She lay sandwiched between them. She writhed and groaned, twitching and undulating as their thick cocks fucked in and out of her pussy. Her eyes rolled back into her head as the pleasure burned so hot through her body. She trembled, nipples aching.

Pleasure growing.

She kissed Yoshiko so hard as they pounded her. Lori writhed her hips, working her holes up and down both their cocks. The two futas fucked her hard, their dicks slamming in and out of her holes at different rhythms. Sometimes, they thrust in together. At other times one pumped her cock in as the other drew it out.

Lori didn't care. She just loved the pleasure. It burned hot through her. The friction bringing her closer and closer to her orgasm. She moaned into Yoshiko's kiss, their tongues dueling. Chris's fingers pinched and rolled her nipples, adding more and more pleasure to the rapture burning through her.

“Yes, yes, yes,” groaned Chris. “Oh, I love fucking your asshole. And I can feel Yoshiko through you. God, this is hot.”

Lori shuddered, clenching down with both her holes.

Around them, the others fucked, two. Mariah moaned; the Black girl fucked hard by Kat. Ms. Lindon was on her hands and knees, her breasts swaying as Miyu pounded the teacher hard from behind, savoring the exchange student's girl-cock.

Lori broke the kiss, moaning, “Oh, my god, this is too much! Two futanari cocks in me! I'm going to explode. This is amazing!”

“Yes,” Yoshiko gasped. “Chris, let's flood her. Let's give your girlfriend all the girl-jizz she wants.”

“And I want sooooo much,” Lori moaned, the friction bringing her closer and closer to erupting.

“Yes,” grunted Chris, her hips thrusting faster and faster. The blonde reamed deep into Lori's asshole. Her bowels burned, the heat rushing to her pussy.

Which ached from Yoshiko's hard thrusts.

Lori trembled, her face twisting with pleasure. And then she exploded. Her pussy and asshole writhed about her lover's thrusting cocks. She groaned and spasmed. Her eyes rolled back into her head. She groaned through her clenched teeth. The pleasure shot through her. It burned so wonderfully through her body.

Lei lo ama. She never wanted it to end. She wanted to hold onto this rapture for as long as she could. It was stupendous. Sorprendente. Potente.

Her body twitched and spasmed. Her holes massaged their cocks. “Yes, yes, yes,” exploded from her lips. “Keep fucking me!”

“Keep cumming,” Chris moaned. “Your ass... Damn, Lori!”

“Her pussy's amazing,” Yoshiko panted, her blue eyes wide with joy.

Their dicks pumped and thrust. The friction kept her cumming, gasping. The pleasure rushed over and over through her. Her eyes rolled back into her head. She screamed out in rapture. Stars burst before her eyes.

“Cum in me!” she howled, her orgasm carrying to higher and higher heights.

“Yes,” Chris grunted. “Lori!”

"Così buono!" panted Yoshiko.

The two futanari thrust their dicks into Lori's depths and exploded. Hot cum spurted into her holes. Her pussy and asshole bathed in girl-spunk. Lori thrashed and moaned. Her spasming cunt and bowels milked their cocks. She savored every drop flooding into her body, heaving between her girlfriend and best friend.

“I'm so lucky to have you!” she screamed as her pleasure peaked, tears of joys burning her eyes.

~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

Chris came hard into her girlfriend's asshole. The cum boiled out of her futa-cock. She shivered, loving it, holding Lori tight. She felt Yoshiko's dick throbbing through the membranes of flesh separating them. They had both flooded Lori's holes.

And the redhead loved it.

“Goddamn, that was good,” Chris groaned, her dick still hard. She still had to fuck. She pulled her cock out of Lori's asshole and rolled onto her back. Her large tits bounced and heaved as she struggled to catch her breath.

The other group fucking and writing broke apart. Mariah scrambled across her hands and knees, her ebony skin painted with Miyu's or Kat's girl-jizz. The African-American girl reached Chris, her eyes cloudy with lusts.

“Hi, I'm Mariah,” she moaned. “Oh, god, there's another one of you futanari.”

“Yeah, I know you,” Chris groaned. “It's me, Chris.”

Mariah blinked as she grabbed the futanari's cock. Lei inclinò la testa. “Holy shit, Chris, you're a girl! Or a futa-girl or whatever. Cosa ti è successo?"

“It's been a crazy day.”

Mariah nodded her head, a naughty grin on her lips. Then she leaned down and licked at Chris's cock, tasting Lori's asshole. Chris groaned as her art partner's tongue climbed higher and higher up her shaft until she reached the pink, throbbing tip. She swirled around it.

“Ooh, ass. That's so nasty but I love it.” Mariah's dark eyes flicked up to Chris, twinkling, then she swallowed the tip of the blonde futanari's dick.

“Oh, fuck, Mariah!” Pleasure shot down Chris's shaft as the Black girl sucked hard, cleaning Lori's ass from the tip. “That's good. Oh, damn.”

Lori knelt next to Chris. “You naughty slut. Lo sapevo! You wanted to get Mariah's mouth on your dick! That's why she was your art project partner!”

"Che cosa?" Chris gasped, twinges of panic crashing into her lust. "No, no."

Lori's flushed face broke into a grin. “Just fucking with you. I know you weren't. You love me.”

"Lo voglio."

“And I have a pussy full of cum,” she purred.

Chris licked her mouth, all the invitation her redheaded girlfriend needed. Lori through her thigh over Chris's head, turned, and straddled him. A large glob of Yoshiko's girl-jizz fell out of Lori's pussy, splattering on Chris's lips. She licked them, savoring the salty flavor as her girlfriend lowered her cum-filled muff to his hungry mouth. More jizz ran down her taint from between her butt-cheeks.

I get to eat my cum mixed with Yoshiko's, thought Chris as Lori's pussy sealed on her mouth.

“Suck my girlfriend's cock, skank,” Lori moaned, squirming on Chris's lips. “Make her cum! She came to rescue me! She's awesome!”

Chris's heart thudded so hard as her tongue flailed through Lori's snatch, gathering as much of Yoshiko and her own salty cum as possible. It mixed with Lori's tart pussy juices. The three flavors mixed in her mouth, wonderfully naughty. Her pussy clenched as her dick throbbed in Mariah's mouth.

The Black girl took Lori's words to heart, bobbing, sucking, swirling her tongue, giving Chris's dick as much pleasure as she could. The blonde moaned into her girlfriend's snatch, licking harder. Her hands roamed Lori's body, sliding up her stomach to grasp her round breasts, squeezing them.

And then a new person joined the fun. Silky hair brushed Chris's thighs. A moment later, a hot tongue and nuzzling lips pressed at her pussy. Pleasure shivered through her body as a tongue lapped at her cunt. Mariah sucked harder at her cock.

Chris moaned into her girlfriend's pussy, wondering who licked her own cunt.

“Oh, Miyu, you're snacking on my girlfriend's snatch,” Lori moaned, grinding on Chris's face.

“She taste so good,” Miyu moaned in her lovely, Japanese accent.

Then her tongue dived back into Chris's pussy. The blonde futa groaned, squirming, savoring the pleasure shooting from her dick and pussy while devouring Lori's cunt. Chris shoved her tongue in deep, swirling around, gathering every drop of Yoshiko's cum she could. The pleasure built fast in her body, her ovaries boiling with jizz.

Her hips bucked. She moaned, unable to withstand the double-assault. Her eyes squeezed closed, her hands clenched on Lori's soft breasts. Her pussy spasmed. Her dick erupted. Cum flooded Mariah's hungry mouth while pussy juices gushed into Miyu's.

“Yes, yes, yes,” Chris moaned into Lori's snatch.

“You made her cum!” Lori moaned, grinding and squirming on Chris's face. “That's so hot. Oh si! Drink her cum and pussy juices. Give my futa-girlfriend all the pleasure you can! This is so hot!”

Chris agreed, trembling as the pleasure rippled through her body. Miyu's tongue danced across her folds while Mariah gulped down every last drop of her futa-cum. Then the Black girl popped her mouth off, gasping for breath.

“So good! I've wanted to fuck Chris for so long. And now her dick is huge.”

“I knew it,” squealed Lori. “Fuck my girlfriend's cock. It's your chance, Mariah. I'm so horny right now, I don't care.”

“Yes,” Chris groaned as the Black girl moved.

Her dick throbbed as it was brought to Mariah's pussy. Chris groaned into Lori's snatch as Black cunt engulfed her White girl-dick. Mariah was tight and hot. Her pussy sank down Chris's cock, friction burning so hot.

“I need to get a piece,” moaned Miyu, lifting her face. “I have to fuck your pussy again, Chris.”

“Do it,” moaned Lori. “It was so hot watching the video of you fucking Chris.”

“Video?” Miyu groaned. "Che cosa?"

“I'll show you later,” panted Lori. “Fuck my girlfriend. Pound her!”

Chris only groaned, her girl-dick massaged by Mariah's pussy sliding up and down her girth. And then Miyu's thick futa-cock pressed on her folds. Chris gasped, her back arching as a hard shaft thrust into her cunt, spreading her open.

Still tingling from her last orgasm, Chris thrashed, pleasure racing through her body. She licked and tongued Lori's pussy hard and fast. Her hands massaged her girlfriend's tits as she tongue through her folds. She drank down tart pussy juices and her own cum leaking out of Lori's asshole.

“Yes, yes, yes,” Lori moaned. “Fuck my girlfriend. Oh, this is so hot, Chris. Watching other girls pleasuring you. Giving them a taste of what I'll get all the time. Mmm, will you let me choose them? The sluts you get to fuck?”

“Yes,” Chris panted, willing to say anything right now. She felt so good, pleasure coursing through her body. Mariah's pussy slid faster and faster up and down her cock while Miyu's dick rammed so hard into her cunt, pounding the blonde futanari.

Lori's hands grabbed Chris's tits, squeezing them as she squirmed and bucked. Her moans grew louder and louder as Chris sucked on her clit. Then she let out a loud shout. Her body spasmed. Tart pussy flooded Chris's mouth.

Chris made Lori cum. She loved doing that.

The pleasure surged through her body. Her cock erupted into Mariah's cunt, flooding her with blast after blast of her futa-seed. Her pussy massaged Miyu's wonderful girth, spasming about it, milking the cock, eager for so much cum to dump into her body.

“Yes, yes, yes,” Mariah gasp. “Cum in me, Chris! Oh, yes, flood me. So hot!”

“It is,” panted Miyu. “Her pussy is spasming on my dick. Chris-chan! Sì!"

Chris shivered as Miyu's cum flooded her spasming pussy. She loved this. She had Lori back. The monster was gone, and no homicidal ghost was out to kill her. Yes, she was stuck in a girl's body. But at least she had a huge cock.

~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

"SM. Lindon,” Yoshiko moaned as Lori pulled away. Yoshiko's dick was still hard, dripping with her friend's pussy. She spotted Ms. Lindon sliding off Miyu's cock. Yoshiko had such a crush on her sultry and graceful teacher. Ms. Lindon was so mature and refined. “Ever since I got my cock this afternoon, I've want to fuck your pussy. And I've wanted to eat it for even longer.”

“Oh, I've seen you looking at me,” the teacher purred. “I was waiting for the right time to seduce you.”

“It's right now,” Yoshiko pured.

“No, I get to fuck her pussy,” Kat shouted, her dick wet with Mariah's cunt. “She's fucked me so many times. It's my turn to screw her.”

“Oh, no,” Ms. Lindon purred. “Two sexy girls with cocks fighting over me. Mmm, I'm such a wicked teacher. Which one should I choose?”

“Mine,” Yoshiko gasped, rolling on to her knees and glaring at Kat. “Why do you ruin everything?”

“You can have your poke after mine,” the bully said, grabbing Ms. Lindon. Kat was naked save for the spiked collar about her neck, keeping her looking tough and punkish despite how feminine her body was.

Yoshiko gasped as Kat kissed Ms. Lindon hard and pushed her down on the ground, mounting the teacher. Ms. Lindon didn't fight it, her thighs locking around Kat's waist. The bully brought her girl-cock to the teacher's pussy.

"No!" Yoshiko shouted.

She dashed across the space and knocked into the pair. Kat and Ms. Lindon rolled over. The teacher groaned as she came to rest on top of the bully, her pussy impaled onto Kat's hard dick. Yoshiko groaned, staring at the teacher's pussy, adorned by a trimmed bush, wrapped about Kat's girl-cock.

“That was my pussy!” Yoshiko groaned.

“Mine now,” Kat gasped. "Grazie. I'm going to love having Ms. Lindon ride me.”

“Oh, yes,” groaned the teacher, her ass clenching. “Oh, Kat's dick feels amazing in me.”

Yoshiko let out a screech of frustration. She would enjoy that pussy, too. She threw herself at the pair, draping her large breasts over Ms. Lindon's back. She pressed her cock against Kat's, nudging at the teacher's folds.

The teacher let out a long, low moan as Yoshiko's dick invaded the cock-stuffed cunt. Ms. Lindon shivered, clenching down, forcing Yoshiko's girl-dick against Kat's. Both futanari let out wanton moans as Yoshiko drove her dick deeper and deeper into her beautiful teacher's pussy.

Hugging Ms. Lindon from behind, Yoshiko gazed over her shoulder down at Kat. “Now I get to enjoy her pussy, too.”

“Yes,” Kat groaned, a huge smile on her lips. “Oh, yes, your cock is pressed so tight against mine. I love it, Yoshiko. We're sharing her pussy! Let's fuck her together.”

Yoshiko frowned. She's not supposed to be happy. She's supposed to be angry. Yoshiko's blue eyes widened as Kat pumped her hips, sliding her cock in and out of Ms. Lindon's pussy and along Yoshiko's dick. Pleasure shivered through the half-Japanese futanari.

She moaned, “Yes, let's fuck her together.”

Yoshiko's hips joined Kat's, the pair pumping their cocks into Ms. Lindon's double-stuffed pussy. The teacher moaned and gasped, squirming, writhing between them. She sounded like she was in heaven, so much rapture filling her she couldn't speak coherently.

“Two cocks... Yes... So... Oh, wow... Both... Yes... Gonna... Oh, wow... Yes... Both dicks... So good... So... Oh, fuck...”

Yoshiko stared into Kat's eyes as they double-teamed the teacher, their dicks pumping faster and faster, sliding through the teacher's juicy cunt, full of Miyu's girl-spunk. Yoshiko's nipples throbbed as they rubbed on her teacher's back, the pleasure building and building as she pumped faster and faster.

Her pussy clenched with every stroke. The pressure was intense. The friction building and building as she thrust harder and harder into the teacher's pussy. And rubbed against Kat's cock. It was so intimate to share the same pussy, to be in the same woman at the same time. Even more intimate than fucking Lori's pussy while Chris fucked the redhead's bowels.

This was intense. Their cocks throbbed together, ached. They slid past each other, lubed by their precum, Miyu's jizz, and Ms. Lindon's cream. Kat's face twisted with pleasure as she stared up at Yoshiko with such burning intensity.

You were such a bitch to me because you didn't know how else to act. You were scared of being a lesbian and took it out on me because you were attracted to me. “God, you are so immature, Kat.”

“Uh-huh,” she groaned. “Oh, Yoshiko, this is so hot. Oh si. I...I love it. I love sharing this pussy with you.”

Yoshiko trembled. She bit her lip, thrusting harder and harder. Her pussy clenched, the pressure building in her depths. “I want to cum in her. Con te. Let's flood her at the same time.”

“Fuck, yeah!” Kat grinned, thrusting harder. “Mmm, your cock feels as good as her pussy.”

“So good...” gasped Ms. Lindon. “I...”

The teacher's pussy exploded with heat, writhing hard against both the futas' thrusting cocks. She massaged them together. Yoshiko groaned, trembling, holding onto the teacher as Ms. Lindon's pussy spasmed about her dick, pressing her tight against Kat's.

Both futas both groaned, fucking their cumming teacher harder and harder. Yoshiko's nipples throbbed on Ms. Lindon's back as she stared into Kat's eyes. Yoshiko shivered. She was so close to erupting. Kat nodded at Yoshiko, on the verge of erupting, too.

“Kat!” Yoshiko moaned, driving her dick into Ms. Lindon's cunt.

“Yoshiko!” Kat panted. “Yes, yes, yes!”

Their dicks throbbed together. Their cum boiled into the same pussy. The pleasure shot through Yoshiko, a powerful rush slamming into her mind, assaulting her with bliss. She groaned, swaying, so dizzy from the lusts attacking her. It was the best. It was rapture. She didn't want it to end. She wanted to hold onto this moment.

Their jizz filled their teacher. It sloshed so hot around their two girl-cocks. Yoshiko groaned with each blast. Exhilaration shot through her. We won! We saved Lori, and the two ghosts are together, happy in their afterlife. I won't ever get to see Sayuri again, but I know she's at peace.

And I am grateful for what Sayuri did to me. I love being a futanari. “Thank you for haunting me!”

“Fuck,” Kat groaned. “We have to do that to her all the time.”

“Yes,” mewled Ms. Lindon.

Kat grabbed Yoshiko's hand, her fingers delicate as they stroked the half-Japanese Futanari. “Yes, all the time,” Yoshiko nodded. A surge of warmth shooting through her. Am I really thinking about doing this? “ And maybe...me and you...?”

Kat nodded her head quickly.

Yoshiko smiled.

~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

“Lick my pussy clean,” moaned Ms. Lindon as Lori lapped two futas' worth of cum out of the teacher's pussy. “Oh, my god, they stretched me apart.”

“I'll say,” Lori said. Yoshiko and Kat were sucking on each other's cocks now, humping each other. It was so strange to see Yoshiko and her bully acting friendly to each other. They were even having fun. This is a fucked up day.

Lori shivered as Chris's dick slid into her pussy from behind. The redhead wiggled her hips, savoring her futanari girlfriend's huge cock spreading open her pussy. She clenched down on the thick girth, tonguing through Ms. Lindon's pussy and...

“What the fuck!” Lori asked, her head shooting up. “Why aren't I a futa? Yoshiko and Chris both fuck me.”

"Eh?" Chris groaned. "Oh merda. And neither is Mariah or Ms. Lindon, they've both been fucked, too.”

“Why would a futa fucking someone make them also into a futanari?” asked Miyu, her hips pumping away as she rammed her girl-dick into Mariah's sloppy, Black pussy. Chris's cum ran white down the African American's ebony thighs as she knelt on her hands and knees.

“Well, that's how I became a futa,” Lori moaned, her pussy clenching on Chris's dick. “And then I fucked Chris, and she became a futa.”

“But when Miyu fucked me, I didn't become one,” Chris groaned. She glanced at Lori. “Only yours made me one.”

“And Yoshiko made Kat one,” Lori added. “What the fuck, Miyu? I mean, I don't need to be one. I like being just a girl, but, still.”

“It must have been Sayuri,” groaned Miyu, her small ass clenching as she thrust into Mariah's pussy. “She was a yūrei, and they can have weird effects. She was making anyone fucked by her, or a futanari made by her, into one. I imagine if she didn't move on, it would have spread and spread.”

“Like a virus of futas?” groaned Ms. Lindon. “Fascinating. This has been a wild day.”

“Oh, yes,” Mariah panted. “When we're done, someone needs to explain all this shit to me.”

“Gladly,” Miyu groaned, thrusting harder and harder. “Oh, a Black girl. Always wanted to fuck a Black girl.”

Lori giggled then lowered her face back to Ms. Lindon's pussy. She lapped through the cum-filled pussy. Things were going to be so different now. Chris would be a girl with a huge cock, which would be a shock to everyone, and Yoshiko and Kat were both futanari.

She had no idea what the fallout would be. And right not, she didn't care. She had her girlfriend's big, throbbing dick buried in her pussy and another cunt full of futa-cum to devour. Yoshiko and Kat's combined spunk flooded out of Ms. Lindon's pussy.

And Lori lapped it up.

She was just glad to be alive. To be free from the tentacle monster. Her futanari girlfriend loved her enough to risk her life to rescue her. Lori thought she loved Chris even more now. No, I know I love her more.

She bucked back into Chris's thrusts, sealing her lips over Ms. Lindon's pussy and sucking hard. The teacher and Chris both moaned. Chris thrust faster while Lori drank the thick, salty cum out of her teacher's pussy.

It was a new life they all had and she was so glad to share it with Chris.

Lori came hard on her girlfriend's big dick, her pussy massaging the huge shaft plunging over and over into her depths. She moaned into the teacher's sloppy cunt, licking faster and faster, gathering all the yummy jizz she could. The pleasure surged through Lori, Chris groaning, savoring her spasming pussy.

“Lori!” she moaned and erupted.

~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

One week later...

“Let's go,” Yoshiko said, yanking Kat to her feet from where she sat at the cafeteria. Then, because she could, she kissed her former bully on the lips.

Kat kissed her back, melting against Yoshiko which made her clit ache and throb to turn back into a futa-cock.

Everyone at Redwood Academy had been shocked the first time, a week ago, Yoshiko had kissed Kat in public. It was no secret that the rich Kat bullied Yoshiko and got away with it thanks to her daddy's donations and endowments to the school. But things had changed, and now Kat was more than happy to do what Yoshiko said.

And Yoshiko was happy to kiss the once homophobic girl at every chance she could in public. She hoped Kat made her so giddy and happy a year from now. Two years. Even ten.

“Well, off to have your 'tutoring' with Ms. Lindon?” Lori asked, sitting on Chris's lap across the table.

“Oh, yes, we have so much to learn,” Yoshiko nodded.

“Yep,” Kat agreed, beaming.

“We don't want to be late.”
“Nope,” Chris giggled.

People were surprisingly supportive of Chris coming out as a “girl.” Everyone assumed that she wore a padded bra and a wig. Chris made sure not to wear anything low-cut. Over the summer, she planned on having a “boob job.” Everyone called Chris “brave” and “heroic.” The school administers were so proud to have a transgender girl attending their school. No one had made the connection between Chris and the girl being fucked by Miyu in the video Phil Parish uploaded to PornHub.

The school still talked about the disappearance of Phil Parish and the unknown girl who was found dead in the bathroom, Mitsuko's only victim from when she was insane. Yoshiko felt so bad for Phil's family, but how could she explain that the girl was actually Phil, gender-swapped by Mitsuko before she murdered him. Yoshiko and the others had cleaned up the or

Storie simili

Claudia Incarnata...Parte I

Il potere etereo insegue le anime al mare, il mare le sputa sulla soglia della terra, la terra alla luce del sole splendente e il sole le scaglia nell'etere vorticoso. - Empedocle di Akragas (V secolo a.C.) La prima cosa che hai notato di Claudia è che era bellissima. La sua era una bellezza raffinata e sofisticata e nel suo cuore c'era un'innata terrosità e un'aspra indipendenza che sicuramente provenivano dai suoi antenati siciliani. I suoi occhi castano scuro e i lunghi capelli neri fluenti brillavano nella chiara luce del mattino. Un sorriso giocava sulle sue labbra carnose, labbra tinte di...

690 I più visti

Likes 0

Circostanze diverse

Disclaimer: non possiedo Pokemon, nessun personaggio e Pokemon lì dentro. Sai, solo per coprirmi il culo in caso. Meglio prevenire che curare. Nota/e dell'autore: Onestamente, questa storia è stata parzialmente ispirata da un'altra storia di AbsolxHuman che ho trovato qui. Come dice il riassunto, questa storia contiene bestialità, quindi se non ti piace, è probabilmente meglio che tu trovi un'altra serie da perseguire, poiché la maggior parte degli incontri sessuali coinvolgerà Pokemon e il protagonista, anche se potrebbe esserci un pochi umani spruzzarono qua e là per cambiare le cose. Cambierò il codice per riflettere ulteriori modifiche nei capitoli successivi. Se...

675 I più visti

Likes 0

Chi vuoi baciare

Avevo circa 13 anni quando è successo, ero un bambino molto arrapato, ma per ora per qualche ragione non lo capisco più. L'ho inventato un po' : P Non vedo l'ora di baciare un ragazzo! disse Carolina mentre sfogliava la sua rivista Tiger Beat. Non voglio baciare Devin, il ragazzo della mia classe di matematica. Lo conosci vero? ha detto mentre mi guardava. uh uh. ho mormorato. Ero troppo impegnato a pensare al ragazzo che avrei voluto baciare per dire qualcos'altro. Non volevo dirglielo, ma pensavo che suo fratello di 16 anni fosse molto incantevole. Quasi tutte le sere di questo...

646 I più visti

Likes 0

Sotto la sua scrivania (Cap3)

L'equipaggio è qui. Li sento ridere e sbattere in giro in studio. Mi sembra di essere in ginocchio qui da molto tempo, ma l'arrivo dell'equipaggio significa che è passata solo un'ora da... beh, da... Da quando il mio padrone bianco mi ha piegato sulla sua scrivania e mi ha mostrato quello che sono Oh chiudi il becco, cervello. Dio cosa è successo?! Quando sono arrivato qui stamattina mi sono sentito così potente e feroce. Stavo prendendo il controllo, portando avanti la nostra relazione. Ora mi sento così indifesa e debole, inginocchiata nuda sotto la sua scrivania e gocciolando lacrime e sperma...

706 I più visti

Likes 0

Figa su l'albero

Quando sono diventato Vigile del fuoco, ho capito che sarei stato chiamato a gestire una serie di servizi per il pubblico. Le pubbliche relazioni sono 3/4 del lavoro. Ho sempre a che fare con il pubblico, da piccole crisi a grandi disastri. Di solito un grazie o un sorriso è sufficiente gratitudine per un lavoro ben fatto. In alcune occasioni durante la mia carriera, ho ricevuto biscotti fatti in casa o altre prelibatezze come forma di gratitudine. Nulla è necessario, come sottolineo continuamente a coloro che aiuto. Conclusione: la città mi paga bene per fare il mio lavoro. Non fui sorpreso...

617 I più visti

Likes 0

Ninfomane

Mi chiamo Pat e sono sposata con mio marito Ron da dieci anni. Lo amo ed è sempre stato buono con me. Non farei mai nulla per ferirlo, ma la scorsa settimana tutta la mia vita è cambiata. Sabato, mentre Ron era fuori a giocare a golf, cinque uomini si sono fermati a comprare le sue vecchie mazze e ho finito per fare sesso selvaggio con loro. Non so cosa mi sia preso, ma è stato come se un lato nascosto di me fosse finalmente uscito. Avevo spesso scherzato con Ron sul fatto che fossi una ninfomane e tutta quella pressione...

497 I più visti

Likes 0

LE AVVENTURE amorose DI JULIANA L., PARTE 5

A quel tempo, circa sette anni fa, lavoravo per un altro datore di lavoro e vivevo in una città più piccola sulle colline a ovest di qui. Era una piccola azienda a conduzione familiare e in realtà ero quasi quello a pieno titolo, anche se il mio titolo di lavoro era solo di manager. Il proprietario era un invalido, sua moglie passava tutto il suo tempo a prendersi cura di lui, e la loro figlia, sebbene fosse ufficialmente la direttrice, passava la maggior parte del suo tempo ad allargare le gambe per una serie di cosiddetti fidanzati il ​​cui unico collegamento...

804 I più visti

Likes 0

Innocente ragazza asiatica si è trasformata in una schiava Capitolo 3

“Indossa una gonna domenica. Niente reggiseno o mutandine. Sophia lesse il breve messaggio e sospirò. Era stata essenzialmente costretta a rinunciare a tutto il resto della sua vita solo per far piacere al Maestro Liam. Invece di andare al club culinario giovedì durante il pranzo, ha passato il tempo a succhiargli le palle nella Tesla. Invece di andare a prendere Boba con le sue amiche domenica, avrebbe perso la verginità con un anziano che aveva incontrato solo due settimane prima. Sophia era terrorizzata dal dolore di perdere la sua verginità. Ha letto online di quanto sia stata dolorosa la rottura dell'imene...

628 I più visti

Likes 0

Storia della casa sull'albero

Conosci l'espressione boyie girl? Una di quelle ragazze che sono buone amiche di tutti i ragazzi. Non certo che sia sexy o qualcosa del genere, ma solo ovviamente fa tutte le cose che i ragazzi si divertono a fare. Giocano a ventosa, basket, baseball e tutte quelle cose kinna. Le ragazze Boyie hanno spesso molti fratelli maggiori. Simpatici fratelli a cui piace giocare con la sorella e ma non vogliono tutte quelle stronzate di Barbie e My Little Pony. Per questo cresce con lo sport ei videogiochi. Amelia era una ragazza così. Ha un albero di fratelli maggiori che, a pensarci...

492 I più visti

Likes 0

Ex compagni di gioco di Playboy Parte 9: Il vero desiderio di Tiffanie_(1)

Nota dell'autore:  Questa è la seconda storia di Tiffanie, un ex compagno di giochi di playboy immaginario. Il suo primo è interrazziale. Non devi leggerlo se non vuoi, ma basti dire che nella parte 3 di questa serie, Tiffanie ha assistito a un atto incestuoso a casa sua che ha coinvolto sua sorella maggiore Diane. A differenza di Stephanie, (che ha anche assistito a un atto simile nella parte 3) ha incasinato Tiffanie, facendola impazzire. Ha fatto del suo meglio per evitare i suoi desideri incestuosi interiori, affogandoli con lo sperma degli uomini di colore. La prima e la seconda storia di...

258 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.