La moglie vuole un altro bambino_(1)

1KReport
La moglie vuole un altro bambino_(1)

Questa è una storia di fantasia che coinvolge me, mia moglie e il suo patrigno

Mia moglie Nicole ed io siamo sposati da 7 anni e abbiamo tre figli meravigliosi. Viviamo in una città più piccola e la maggior parte delle persone qui sono amici intimi e molta famiglia. Quando è nato il nostro primo figlio gli è stata diagnosticata una sindrome ed è allora che abbiamo scoperto che entrambi siamo portatori di un gene. Dopo che al nostro secondo figlio è stata diagnosticata la sindrome, quando ha deciso che avrei dovuto sottopormi a una vasectomia per impedire la nascita di più bambini con una grave condizione medica.
È stata certamente una strada difficile, essere un genitore di bambini con problemi di salute. La nostra vita sessuale è diventata monotona e meno volte in mezzo.
Durante il nostro ultimo gioco, ho chiesto in modo erotico: "Vuoi che ti metta incinta? Eh? Metti un altro bambino dentro di te?"
L'idea di metterla incinta è sempre stata una grande eccitazione per me. Parlare in questo modo mi ha quasi fatto venire proprio in quel momento. Comunque l'ha sicuramente spaventata ed era proprio quando stava raggiungendo l'orgasmo, quindi ho pensato che doveva aver eccitato anche lei. Mi sbagliavo subito, perché si fermò di colpo e con un tono molto serio e non sessuale disse: "Ma che cazzo? Sai che non possiamo più avere, perché dovresti prendermi in giro così?!"
Aspetta, ha appena detto "stuzzicare"? Ho pensato.
Mi è rotolata via, anche se non avevo finito, ed è andata in bagno. Quando è tornata ero di nuovo nei miei pantaloncini, quando ha detto: "Vuoi che rimanga incinta di nuovo?"
Sono stato leggermente preso indietro. È arrabbiata con me? Dove sta andando con una domanda come questa?
"Ehm, beh sì, ho sempre desiderato avere almeno un bambino sano, sai per le generazioni future... ma so che non accadrà perché ora sono sterile."
"Ma non lo sono" disse come un martello ad alta voce. Le parole quasi echeggiarono nella stanza silenziosa.
Alla fine, quello che sembrava un'eternità, ho comprato il coraggio di portare avanti la conversazione.
"Come pensi che lo facciamo? Le cliniche per la fertilità sono troppo costose"
"Ci sono altri modi"
"Stai dicendo quello che penso tu stia dicendo? Vuoi avere un altro bambino, ma con un altro uomo?"
"No! Per niente! Beh... un po'. Immagino che dovrà fornire quella parte che ci manca, ma sarà nostro figlio."
Wow, ho pensato, sta succedendo davvero. Questa è stata una mia fantasia per un po' di tempo. Durante il nostro primo anno di matrimonio, mi ha tradito ed è rimasta incinta, non sapeva chi fosse il padre, né io né lui, ma purtroppo abbiamo perso il bambino durante il primo trimestre. Ero pronto per il divorzio dopo averlo scoperto, ma sono rimasto con lei per i bambini. Quella è stata l'unica volta che ho saputo che ha tradito. Da allora le ho perdonato di mantenere la faccia, ma in fondo il dolore spaventato dalla fantasia tabù che sta crescendo da tempo ormai. Quello che non sa è che ho una vasta libreria di feticci pazzi nascosti nella mia mente, compresi i cornuti. Quindi, se è disposta a viaggiare con me in questo paese delle meraviglie, non sa fino a che punto può portarla questo coniglio bianco.
"Vuoi che ti lasci scopare con un altro ragazzo e ti faccia mettere in ginocchio, poi mi cucki e me lo fai alzare?" L'ho detto con un tono per farle sapere chi avrebbe avuto il controllo.
"Non importa! Non so cosa voglio, mi dispiace." Ha iniziato ad arrabbiarsi. È venuta e si è seduta su un lato del letto con la schiena rivolta a me e il viso tra le mani. Non stava piangendo, ma potresti, visto l'imbarazzo dell'idea che aveva detto ad alta voce, senza sapere che avevo piantato quel seme prima. Mi sono sistemato, ho messo la mia mano sulla sua schiena e l'ho strofinato. Mi sono avvicinato dietro di lei e mi sono avvicinato al suo orecchio mentre le strofinavo le spalle e parlavo piano, "dovrà essere qualcuno di cui ci fidiamo a non dirlo, o un perfetto sconosciuto".
"Lo so, questo è il difetto in questo. Chi diavolo sappiamo che sarebbe pronto per una cosa del genere? Di certo non posso rischiare con uno sconosciuto, non credo di potermi portare a farlo"
Una delle mie fantasie tabù più profonde è l'incesto, in particolare l'idea di gravidanza come risultato. Non l'ho mai sperimentato, e poiché entrambi siamo portatori di questa mutazione genetica, si sa anche chi altro nella nostra famiglia ce l'ha. Tranne uno. Il nonno di Nicole. Tecnicamente è il suo nonno. Poco dopo che sua nonna ha avuto sua madre, il padre di sua madre è scappato. La nonna si risposò qualche anno dopo con William. Quindi tecnicamente non c'è parentela.
Ero pronto a tendere la mia trappola adesso. Avrei dovuto convincerla in qualche modo a lasciare che suo nonno la scopasse e la mettesse incinta.
"A chi stai pensando?" Le ho chiesto.
"Non lo so, è strano pensare di fare sesso con qualcun altro. Soprattutto con qualcuno che conosco. E non può essere troppo lontano dalla tua corporatura, dal colore degli occhi e dal tipo di capelli. Il bambino deve essere tuo in modo convincente"
"Wow, non ho intenzione di mentire, questo mi sta davvero eccitando. Il pensiero che tu faccia sesso con qualcuno proprio di fronte a me..."
"Oh no, huh uh. Non potrei farlo davanti a te! Sarebbe troppo strano! Non lo so"
"Che diavolo? Ehm, no, ci sarò per tutto. 100% o niente bambini"
"No" disse e si rimise le mani sul viso. "Ok" smorzò tra le dita. "Ma chi?" Lei chiese.
"Saresti pronto per un membro della famiglia che ti aiuta?"
Le sue mani caddero improvvisamente con uno schiaffo sulla tua nuda. Si voltò lentamente verso di me con una faccia scioccata a bocca aperta e le feci un sorriso diabolico.
"E chi credi della tua famiglia sarebbe pronto per questo?" Disse con sarcasmo.
"Non stavo parlando della mia famiglia..."
"Oh... aspetta, è malato. Questo è incesto! Non posso farlo con la mia famiglia!"
"E papà Will?" Là! Era fuori. Il seme della gravidanza è stato piantato e l'ho appena annaffiato con l'incesto. La sua bocca si chiuse, come se ci stesse pensando per un secondo. Poi si alzò, andò al comò e tirò fuori i suoi indumenti da notte, e disse: "Ho finito di parlarne per stasera" e tornò a letto e si addormentò con la schiena appoggiata a me.
Sono rimasta lì per quella che è sembrata l'eternità e ho pensato a lei che scopava suo nonno. Lascia che ti parli un po' dell'uomo. All'inizio ha 84 anni. Penso che l'idea di lui che scopa a quell'età sia così calda. Nicole ha appena compiuto 30 anni e ne dimostra ancora 21, quindi quel mash up mi rende così duro. È un vecchio dolce. Non ha mai avuto figli di sua conoscenza, ma ha cresciuto la madre e la zia di Nicole sin da quando erano bambini e ha contribuito a crescere anche Nicole. La nonna di Nicole è morta prima che la incontrassi, quindi non è mai stata parte della mia foto. Frequenta regolarmente la chiesa e praticamente rimane tranquillo. Ama i pronipoti ed è un uomo da abbracciare amorevole. Farebbe qualsiasi cosa per sua nipote. Ma lo farebbe? Sono sicuro che è ancora fertile, ma può anche alzarsi?

Seconda parte.
La mattina dopo non disse molto mentre si preparava per la giornata. Normalmente scherziamo avanti e indietro sul sesso scatenato la sera prima, ma sembrava molto distante e piuttosto persa nei suoi pensieri. Passarono i giorni successivi e poi le settimane. Ho iniziato a rinunciare al pensiero fino a quando una notte, dopo una lunga settimana di lavoro stressante, ha aperto una bottiglia di vino. Si è un po' tostata. Dopo aver armeggiato cercando di mettere a letto i bambini, cosa che mi ha fatto ridere, mi ha spinto di nuovo nella nostra camera da letto e ha chiuso a chiave la porta. Non chiude mai a chiave la porta, ma l'ho preso come un segno che intendeva fare affari. Si è girata e mi ha guardato dritto negli occhi mentre si è spogliata in modo aggressivo dicendo "Vuoi vedermi scopare? Eh?"
Ho solo guardato per vedere cosa sarebbe successo dopo mentre mi sfilavo la maglietta per prepararmi.
"Vuoi che mi sieda sulle sue ginocchia? È così? Qualche fantasia incasinata che hai? Guardare la tua vivace mogliettina farsi scopare da un vecchio idiota"
E con questo infilò la mano sotto le mutandine e iniziò a toccarsi con la schiena contro la porta della nostra camera da letto. Mi sono avvicinato a lei, le ho afferrato la testa e ho attaccato le sue labbra con le mie. L'ho spinta sul letto, ma è inciampata un po' ed è caduta con il petto sul materasso e il culo in mutandine in aria. Ho tirato le sue mutandine di lato ed ho esposto la sua figa bagnata e il culo intero e le ho infilato un dito. Non l'avevo mai fottuta così forzatamente prima e non sapevo dove andare dopo. Il suo respiro era pesante e ho sentito un comando di muffola giurarmi nella mia prossima direzione.
"Fottimi Pappa! Fammi sentire in profondità"
Con questo ho liberato l'erezione dai miei pantaloncini da ginnastica e l'ho rivestito ma, ma non sono penetrato. L'ho tenuto lì muovendo la testa del mio cazzo su e giù per la sua fessura assicurandomi di colpirle forte il clitoride. Si è fatta più rarefatta, lasciandola cadere sulla schiena e ha spinto la sua figa sul mio cazzo. Non c'era più prolungamento. "SÌ, cazzo. me. duro." disse ad ogni spinta.
"Cosa vuoi bambina?" Era un nome che la sua Pappa le chiamava spesso.
"Il tuo sperma, Pappa, per favore aiutami" iniziò a raggiungere l'orgasmo e spinse forte il culo contro il mio bacino. La sua figa si chiude intorno al mio cazzo, lo stava mungendo per tutto quello che aveva. Sono venuto così forte quella notte immaginando di metterla incinta. Grazie al cielo ero stato tagliato o questo sarebbe stato il bambino numero 4.
Esausta, si è schiantata. Con gli occhi chiusi e ansimando, si è semplicemente sdraiata lì. Le sue mutandine da mamma sbiadite che affondano di nuovo per coprire la sua figa che perde, dovevo farmi un'idea. Non mi ha mai fatto giocare con una torta alla crema prima, ma era praticamente svenuta. Ho raggiunto la sua figa con le punte delle dita sotto il suo tumulo, l'ho esplorata tutta fradicia con il pollice. Lei gemette un po' e rise molto dolcemente e si spinse contro di me. L'ho dovuto assaggiare anche io adesso. La mia faccia era già a pochi centimetri di distanza e il tempo in cui avrebbe potuto spingermi via avrei ottenuto quello che volevo. Così mi sono tuffato dentro. Come un cane con il gelato l'ho squarciato con la lingua. Lei sobbalzò un po' e iniziò ad alzarsi, ma con l'altro braccio si strinse il culo verso il basso e contro la mia faccia. Non era davvero intrappolata, ma si comportava così, e presto fu calmata fino a un altro intenso orgasmo. "Oh cazzo!" Ha suonato più forte di quanto mi aspettassi. Ero preoccupato che avrebbe svegliato i bambini. "Mmmm, sei così incasinato!" Disse in tono serio, ma spinse forte contro la mia lingua per finire il suo sballo. Il sapore della sua figa era inaspettatamente delizioso. L'odore e il sapore del mosto sudato del mio sperma mescolato con il suo aroma amaro ma dolce dei suoi succhi era meraviglioso. Vorrei poterlo imbottigliare e venderlo. Mi sono staccato e sono andato in bagno e mi sono lavato via, e quando sono tornato lei era già addormentata in camicia da notte e pantaloncini. La mattina dopo dovrebbe essere divertente, pensai, prima di andare a dormire anch'io.

Parte 3:
La mattina dopo Nicole ha dormito fino a tardi e ha avuto una sbornia piuttosto brutta. Non ricordava molto della notte prima e nemmeno come fosse il sesso. Le ho detto che faceva abbastanza caldo e lei mi ha rivolto un sorriso sporco come se sapesse cosa abbiamo fatto, o cosa ho fatto.
Nelle settimane successive Nicole è stata sorprendentemente giocosa e molto eccitata. Abbiamo fatto sesso molte altre volte ma non ha mai più cresciuto suo nonno e ho iniziato a pensare che quel momento fosse passato.
Poi un fine settimana lo invitò a pranzo dopo la chiesa. I bambini hanno apprezzato papà e abbiamo trascorso tutti un bel pomeriggio. Nicole indossava un ampio prendisole che di solito indossava in chiesa, ma ho sempre pensato che fosse troppo corto. Se si piega nel modo giusto, potresti fare una bella ripresa del suo culo e della sua figa in mutandine. Faceva sempre caldo per me, ma lei pudicamente puntava gli occhi su di me e lo tirava quando cercavo di sbirciare. È stato interessante per me che indossasse quel vestito il giorno in cui suo nonno è venuto fino a quando non l'ho vista chinarsi di fronte a lui per raccogliere dei giocattoli per terra. Quando si chinò, vidi con mia gioia che non indossava niente sotto. Questo non era tipico per lei, e il suo bel culo e la sua figa erano completamente visibili a me e suo nonno seduti sul divano. È rimasta lì per un po' regalandoci uno spettacolo meraviglioso. Le sue labbra della figa sporgevano e potevo dire che si era rasata. Lanciai un'occhiata a William e i suoi occhi erano fissi. Una volta che si è alzata, mi ha chiesto se potevo aiutarla in cucina. Quando sono arrivata lì era appoggiata al lavandino, ansimando un po' e arrossendo in faccia. Mi ha sussurrato: "Non posso credere di averlo appena fatto!"
"Wow, nemmeno io! Era così caldo!" ho sussurrato di rimando.
"Credi che mi abbia visto?"
"Oh sì, ho controllato. Era incollato al tuo culo"
È quasi svenuta.
"Cosa dovrei fare dopo?"
"Quindi mi stai dicendo che ce la farai?"
"Non lo so ancora, ma da quando l'abbiamo sollevato è tutto ciò a cui riesco a pensare".
"Mi chiedo se lo farebbe anche lui?"
"Ho un po' paura di chiedere"
Continuavamo a bisbigliare avanti e indietro da soli in cucina e perdevamo un po' di tempo. Abbiamo sentito i bambini diventare rumorosi in soggiorno, quindi interrompiamo la nostra conversazione prima che sfugga di mano.
"Allora cos'è che hai paura di chiedermi bambina?" La voce di William ci fece trasalire.
Se la faccia di mia moglie avesse potuto essere più rossa, sarebbe stata un pomodoro. Era a corto di parole e totalmente imbarazzata che avesse sentito. Non ero sicuro di cosa avesse sentito, quindi ho iniziato a schiarire l'aria con "oh non è niente, problemi con le ragazze. Non stava parlando di te".
William mi ha dato un'occhiata come se avesse sbagliato a intromettersi e ha iniziato a girarsi e ad uscire dalla stanza.
"Vogliamo un altro bambino" disse Nicole con mia sorpresa.
William si fermò e si voltò. Sembrava un po' confuso.
"Ma non hai fatto una vasectomia?" Lui mi ha chiesto.
"Beh, questo è il nostro problema." Ho risposto.
"Stavamo per chiederti, papà, se saresti tu il donatore." Nicole ha aggiunto.
William si sedette al tavolo e ci pensò per un momento.
"Era questo quello che stavi per chiedermi?"
"Sì"
Rimase seduto in silenzio per un po' e cominciavo a sentirmi a disagio per l'intera faccenda. Nicole era ancora arrossata in faccia e incollata al bancone. È come se fosse congelata. Alla fine disse: "Qualsiasi cosa per te bambina".
E con ciò lei sorrise e andò da lui. Si sedette sulle sue ginocchia e lo abbracciò. Ero ancora consapevole che non aveva le mutandine e ho notato che il suo vestito era alzato. Il suo culo nudo e la figa si stavano strofinando sui pantaloni mentre lei lo abbracciava. In quel momento i bambini mi hanno interrotto e ho iniziato a capire che era il momento del pisolino. Così ho lasciato Nicole in grembo a suo nonno e ho messo giù i bambini per i loro sonnellini. Tornai in cucina proprio mentre Nicole si alzava dalle sue ginocchia. C'era una macchia bagnata sui suoi pantaloni e potevo vedere un leggero rigonfiamento nei suoi pantaloni. La casa era finalmente tranquilla e avevamo tempo per noi stessi.
William chiese a Nicole: "Allora, amore, come lo facciamo? Devo prendere un appuntamento con un dottore o qualcosa del genere?"
"I dottori sono troppo costosi" intervenni prima che potesse fare piani per non fare sesso.
"Quindi..."
"Sì" Nicole disse: "Sesso".
"Whoa" rispose William e mi guardò.
Gli feci spallucce con uno sguardo timido e sorrisi.
A questo punto Nicole era di nuovo rossa e non riusciva a stabilire un contatto visivo né con me né con suo nonno. Si limitava a guardare nel vuoto.
"Ok, quando ovulerai di nuovo?"
"Sto ovulando in questo momento", ha risposto.
"Hmm. È per questo che hai sentito il bisogno di non indossare sotto gli indumenti?" Ridacchiò.
"Ah, immagino che stavo cercando di sedurti." Disse imbarazzata. "Pensavo che se mi fossi sentita sexy avrei potuto andare fino in fondo, non sapevo che te ne fossi accorto."
William guardò la macchia bagnata nei suoi pantaloni.
"Ho notato che va bene, e per quanto sei sexy, non ho mai pensato a te in questo modo, ma sei semplicemente adorabile. Ho sempre pensato che fossi una bellissima giovane donna."
Nicole arrossì un po' per quel complimento e tornò da lui. Gli prese la mano e lo aiutò ad alzarsi ed entrarono in soggiorno in silenzio. William si sedette sul divano e Nicole si fermò di fronte a lui. Mi sono appoggiato alla porta della cucina guardando tutto quello che stava succedendo e il mio cazzo ha iniziato a diventare duro. Senza dire una parola Nicole gli prese in grembo e aprì la cerniera della patta del vecchio. L'ha aiutata a ripescare il suo cazzo e sono rimasto scioccato nel vederlo iniziare a salire senza pillole. Il suo cazzo era anche molto più grande di quanto mi aspettassi. Era molto scuro e spesso. I suoi pub grigi spuntavano alla base dalla cerniera. Nicole esitò per un secondo, chiuse gli occhi, poi iniziò ad accarezzare il suo cazzo un paio di volte per farlo diventare duro. Ho guardato con stupore mentre cresceva fino a circa 7 pollici e spesso come una mazza da baseball. Si appoggiò allo schienale e chiuse gli occhi mentre lei strisciava sopra suo nonno e giocava con il suo cazzo sulla sua figa bagnata sotto il suo vestito da chiesa. Dopo un minuto ha tolto le mani da sotto il vestito e si è seduta completamente sulle sue ginocchia affondando il suo cazzo vecchio nella sua figa umida. Alzò lo sguardo e vide i suoi occhi che fissavano i suoi. Sapevo che era completamente dentro di lei. Non potevo credere ai miei occhi. Lì sul mio divano, a casa mia, mia moglie è stata impalata sul cazzo duro e digrignato di suo nonno. Emise dei deboli gemiti mentre lui si alzava per incontrare le sue spinte. Hanno iniziato a oscillare avanti e indietro. Il suo clitoride si sfregava contro i suoi pantaloni e chiuse di nuovo gli occhi. Si stava perdendo nel suo mondo mentre scopava lentamente suo nonno. Ero duro come una roccia e ho iniziato a tirare fuori il mio cazzo per accarezzarlo quando ho notato nostro figlio che entrava nel soggiorno. Si avvicinò al divano prima che potessi fermarlo e mi chiese: "Mamma, cosa stai facendo?"
Entrambi gli occhi di William e Nicole si spalancarono e lei iniziò a balzare in piedi ma lui la tenne stretta a sé tenendo il suo cazzo dentro di lei mentre lei iniziava a lottare per scendere. Ha iniziato a piegarsi sotto di lei e lei ha lanciato rapidamente gli occhi su di me. Il suo collo e la sua faccia erano rossi e potevo dire che stava per raggiungere l'orgasmo. Ha iniziato a rispondere alla domanda del figlio, ma il suo respiro ha lasciato la sua voce alle spalle. Urlò al gemito di estasi e William grugnì a lungo e duramente. Lo guardammo tutti mentre scaricava la sua prima dose di sperma nella nipote proprio di fronte al suo pronipote, suo figlio che li guardava con aria interrogativa.
"A tua mamma piace ancora ricevere passeggiate a cavallo da papà a volte", dissi mentre mi avvicinavo a lui e lo accompagnavo nella sua stanza. "So che è sciocco, ma le piace davvero." Ho aggiunto.
Oltrepassai i nuovi amanti e Nicole, ma non il suo labbro e mi fissai con pura lussuria. William era completamente esausto e aveva gli occhi chiusi.
Quando sono tornata in soggiorno Nicole era ancora impalata sul cazzo di suo nonno ma era sdraiata con la testa sul suo petto e gli occhi chiusi. Mi sono spostato sul divano e l'ho massaggiata la schiena mentre lei sedeva sorridendo. Potevo sentire l'odore del sesso nella stanza e mi allungai per sollevare il suo vestito che aveva coperto tutta l'azione reale. Là ai miei occhi c'era la cosa più bella. In tutti i miei anni di pensieri perversi non avrei mai immaginato di vederlo. Il bel culetto nudo di Nicole era seduto sui pantaloni del nonno, con il cazzo fuori dalla cerniera e infilato nella sua piccola figa stretta. La sborra gocciolava intorno al suo albero e usciva dalle pareti della sua vagina. Era così caldo e delizioso. Le ho sollevato un po' il culo e lei si è alzata permettendo al suo grosso bacino di sgusciare fuori da lei. Una spessa goccia bianca di sperma era ancora il suo buco e le ho fatto scorrere il dito lungo il culo. Ho raccolto lo sperma e l'ho spinto ulteriormente nella sua figa. Si è lamentata e si è contorta un po' quando l'ho fatto spingendo ulteriormente la sua figa sul mio dito. Ho tirato fuori il dito e l'ho portato alla bocca per un assaggio. Era tutto quello che volevo, e penso tutto quello che lei voleva. Ho restituito il mio dito per un altro scoop, ma questa volta l'ho portato alla sua bocca. Ha tenuto gli occhi chiusi e ha aperto la bocca succhiando lo sperma del nonno dal dito del marito. William era ancora sdraiato lì con gli occhi chiusi e improvvisamente si svegliò russando. Apparentemente si era addormentato dopo tutto questo. Non lo biasimo, era ancora un uomo di 84 anni. Sono sorpreso che sia stato persino in grado di fare quello che ha fatto.
Nicole si alzò e gli diede un dolce bacio sulle labbra e sussurrò: "grazie papà. È stato fantastico".
"Haha beh sono felice di poterti aiutare"
"Ti amo" disse e gli diede un bacio sulle labbra e lo abbracciò forte.
"Ti amo anch'io piccola."
Nicole ha iniziato lentamente a sollevarsi da suo nonno e ha messo rapidamente la mano a coppa sotto la figa che perdeva. Andò in camera da letto e afferrò delle mutandine attillate e se le mise dritte senza nemmeno pulirsi.
William si sporse in avanti e si rimise il cazzo nei pantaloni e iniziò ad alzarsi. L'ho aiutato a rialzarsi e gli ho chiesto se stava bene. Ridacchiò e allungò la schiena dicendo: "Ragazzo, hai una moglie adorabile e una famiglia meravigliosa. Starò bene, sono solo un po' stanco ora. Sono contento di aver potuto aiutare. Mi sono divertito abbastanza. "
Ha iniziato a camminare verso la porta per andarsene quando Nicole è uscita dal letto per incontrarci. Lei lo ha ringraziato ancora e gli ha dato un altro abbraccio e un bacio. Questa volta il bacio è durato un po' più del normale e giuro che stava cercando di sgridarlo, ma lui ha fatto poco per rispondere. Hanno detto che sono saluti e l'ho accompagnato alla sua macchina. Mi strinse la mano in una di quelle strette strette di mano da vecchio e mi guardò negli occhi. "Sto davvero iniziando a sentirmi in colpa per tutto questo, spero che non sia stato difficile per te."
"Signore, ne stiamo parlando da un po', e potrei immaginare qualsiasi altro uomo che farà il padre di mio figlio, grazie."
La stretta di mano si è trasformata in un abbraccio e gli ho parlato a bassa voce nel suo orecchio: "Questo è il nostro segreto, ovviamente".
"Nessuno mi crederebbe se glielo dicessi" sorrise.
E con questo se n'era andato.
Quando tornai a casa Nicole era seduta al loro posto sul divano con un bagliore energico. Le sorrisi e dissi: "Nicole, è stata la cosa più bella che abbia mai visto in vita mia".
"Grazie, sì, è stato selvaggio. Non posso credere che sia andato fino in fondo. E si è comportato come ha fatto!"
"Oh sì, cosa ne pensi del suo cazzo? Sembrava enorme!"
"Di certo mi ha riempito!"
Ha tirato su il vestito un po' e ho potuto vedere il cotone bagnato delle sue mutandine intrise del suo sperma.
"Dannazione sei sexy. Vuoi qualcosa che aiuti a lavare via quella sborra?"
"Forse dopo, lo lascerò in ammollo per un po'"
Il resto della giornata abbiamo fatto finta di tornare alla normalità, ma il pensiero di mia moglie che girava per casa con i nonni che le sborravano nella figa mi ha dato un cavolo per gran parte della serata.
Quella notte abbiamo fatto il sesso migliore. Sono entrato e uscito dalla sua fica con tanta facilità dal suo buco appena allungato e dal lubrificante extra che era rimasto dalla sua discarica. Sono venuto tre volte dentro di lei prima di essere esausto. Probabilmente avrebbe potuto averne di più, ma l'abbiamo chiamata una notte e siamo andati a dormire. Ci siamo promessi l'un l'altro che non avremmo fatto più niente del genere. Il giorno dopo abbiamo ripreso il nostro stile di vita tipico e abbiamo aspettato l'ora per un test di gravidanza.

Storie simili

QUALCOSA DI NUOVO_(0)

Sei pronta, chiese Debbie alla sua amica Maureen mentre si fermava alla scrivania della sua migliore amica, Non vedo l'ora un altro minuto, sono quasi pronta per scoppiare!?! Anch'io, rispose Mo mentre dava gli ultimi ritocchi a un rapporto che il signor Bently le aveva chiesto di preparare prima del suo viaggio a New York più tardi quel pomeriggio, lasciami lasciare questo nell'ufficio del capo, è stato sul mio caso tutta la mattina per farlo prima di mezzogiorno!!!” Nessun problema, ha risposto Debbie mentre si dirigevano verso l'ufficio del signor Bently, il tuo è pieno, il mio sembra che stiano per...

947 I più visti

Likes 0

Il debito di Rachel (Capitolo 3 - Il passato e il dolore)_(0)

Sabato è arrivato e non avevo ancora sentito Rachel. Inoltre non ero ancora pronto a chiamarla per il nostro prossimo appuntamento. Certamente volevo. Prima di Rachel, dall'ultima volta che ero stato con una donna, sembrava che il mio desiderio sessuale si fosse raffreddato. Stare con Rachel l'aveva riacceso, lo aveva portato da quasi dormiente a un inferno torreggiante. Per aspettare il momento, ho guardato i video dei nostri precedenti incontri. Era davvero magnifica. Avrebbe potuto essere una pessima scopata e comunque non avrebbe avuto importanza, il suo corpo giovanile e la sua mente lasciva hanno più che compensato. Non era male...

838 I più visti

Likes 0

Un consiglio da ricordare

Sal, prendi il tavolo 12, ho sentito dire dalla padrona di casa. A poco a poco mi voltai e sbirciai laggiù. «Una bella bruna sulla trentina da sola con un vestito rosa un martedì sera? E wow, non sta nemmeno cercando di nascondere quella rastrelliera, mi sta facendo venire un'erezione ora,' ho pensato prima di iniziare con calma a camminare verso di lei. I miei occhi non si sono mai staccati da lei mentre per il momento si limitava a guardare il menu. Anche se, sono ancora andato da lei. Ciao come stai stasera? Posò il menu e mi guardò. Sto...

1.3K I più visti

Likes 0

Il maestro dell'orologio e l'inventore Parte 4_(1)

Eccoci... gemetti, posando la cassa sul tavolo. Sospirai guardandomi intorno nel ripostiglio; Ancora una volta ero solo in fabbrica, questa volta a organizzare le spedizioni. Gemendo inarcai la schiena. Allungamento; Ero più che dolorante per i giorni di travaglio. Scrap era in un angolo, in attesa dei miei ordini. Tempo di scarto per tornare a casa. In risposta, l'automa si raddrizzò leggermente, sibilò e si avviò con passo pesante verso la porta. L'ho aperto e ho seguito la mia invenzione nelle strade poco illuminate. Le strade erano semivuote, la maggior parte delle persone tornava a casa per la sera; ogni tanto...

516 I più visti

Likes 0

Secondo lavoro

Secondo lavoro Mancavano circa 30 minuti alla chiusura quando mi è stato detto che la signora Ochoa voleva vedermi dopo la chiusura. Anche se indossavo un cercapersone per i suoi ordini, non l'ho mai acceso. Fanculo lei. Prima di tutto, se i soldi di questo lavoro non avessero aiutato mio figlio al college, non sarei qui. In secondo luogo, sono un supervisore nel mio vero lavoro, quindi non prendo bene gli ordini. In terzo luogo, da quando la piccola messicana permalosa, la signora Ochoa, è diventata supervisore, ha avuto questi piccoli ordini pignoli che erano solo cazzate. Infine, a dire il...

958 I più visti

Likes 1

Capitolo 4

Capitolo 4 Erano sicuri che un giorno si sarebbero sposati e Jeff ha sempre trattato Julie in modo speciale, lei significava molto per lui. Stava ricordando una volta in particolare che fece loro sapere che un giorno si sarebbero sposati. Erano al teatro all'aperto con l'auto dei suoi genitori, uno di quei tipi di famiglia che conosci il tipo spazioso. Bene, comunque, si erano seduti sul sedile posteriore per avere più spazio e comodità e si erano rannicchiati l'un l'altro. Jeff le teneva un braccio intorno alla spalla. Inoltre, la stava baciando sulla guancia. Questo li ha fatti iniziare perché si...

1K I più visti

Likes 0

Un piccolo servizio

Yorkshire, Inghilterra, qualche anno fa. Un piccolo servizio. Stavo lavorando in ufficio a capo pozzo quella mattina, il sole splendeva d'oro sul fumo del locale caldaia, gli uccelli tossivano, non pioveva da due giorni, e questa è ufficialmente una siccità nello Yorkshire. Qualsiasi strada intorno a cui mi stavo occupando della cera d'api quando arriva il capo. Blagthorpe. Sommat si sbagliava. Non era tutto audace come al solito. Era quasi nervoso. Ah giovane Allen, dice, tutto amichevole come quando vuole che i conti vengano manipolati. Chissà se potresti rendermi un servizio? Lo farò se posso gaffer, dico, Cosa sta succedendo? Ora...

1.3K I più visti

Likes 0

Game Over

Game Over. Chris ha camminato lungo il tappeto. Spinto dalla tentazione di tornare a guardare sua moglie e il suo amante, ma non lo fece, sapendo che era decisamente escluso dall'azione della loro camera da letto, sentendo gli strilli di gioia, i sospiri e i suoni del sesso provenienti dal la stanza a pochi metri ea un paio di porte da lui era puro tormento. La televisione giocava da sola, inosservata e ignorata mentre l'occhio della sua mente trasmetteva le visioni di ciò che sapeva stava succedendo lì dentro. Il corpo di Jacqui si contorceva nel suo modo flessibile, il sudore...

855 I più visti

Likes 0

La fantasia di uno psichiatra

Essendo uno psichiatra, dovrei rispettare la massima riservatezza con i miei pazienti. Tuttavia, dovevo togliermi di dosso questa storia, ed è una storia che non potevo confidare nei miei college, quindi cambio i nomi per proteggere gli innocenti. Il mio soggetto è una ragazza che chiamerò Candy. Sono specializzato nel lavoro con i giovani, in particolare nei casi relativi al sesso. Essendo un uomo, di solito lavoravo con i ragazzi, ma trovavo alcune ragazze che si sentivano più a loro agio a parlare di sesso con un uomo per un motivo o per l'altro. Era un po' insolito, ma certamente non...

998 I più visti

Likes 0

Schiavo per un giorno parte 3

Liz guarda Chris per istruzioni, e lui sorride alla sua obbedienza. Si sta divertendo nel vedere sua moglie rinunciare al controllo e lei potrebbe quasi prendere a calci se stessa per aver ceduto senza nemmeno pensarci. Sta davvero iniziando a divertirsi a cedere il controllo a suo marito? Vai ad aprire la porta e manda i miei amici in soggiorno, vado a mettere il gioco. Chris comanda. Liz va verso la porta e mentre la apre sente il vibratore che inizia a vibrare dentro la sua figa. Si gira per fissare Chris ma lui è già in soggiorno, quindi si ricompone...

522 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.