Prima volta con il marito

169Report
Prima volta con il marito

"Dove sei?" disse la voce sexy all'altro capo della linea mentre guido.
"Torni a San Diego, vieni qui?" ho chiesto indietro
"Non appena posso essere lì, lo farò."
"Okay tesoro, non vedo l'ora di stare da solo con te."
"Lo so bambola, non appena arrivo lì possiamo semplicemente goderci la reciproca compagnia."

Il mio cuore batteva così veloce mentre sto conversando con mio marito (all'epoca era ancora solo il mio fidanzato). Stava per andare in macchina a San Deigo per passare la notte con me e io mi comportavo come una scolaretta infantile. Così vivace con eccitazione che trascorro del tempo ininterrotto con un uomo sexy. Ho avuto un'ora di anticipo su di lui. Ho dovuto correre a casa per pulirla e prepararmi per l'arrivo di quest'uomo.

Arrivo a casa, pulisco tutto il prima possibile. Quando ho finito di pulire la mia casa è piena dell'aroma della candeggina. Lo stupido ex marito (ancora marito all'epoca) ha lasciato uno dei cani nel gattino e io avevo cacca di cane dappertutto.

Soddisfatto della casa, corro di sopra per farmi una doccia e cambiarmi. Mi rado le gambe e sono così grato che prima abbia detto che avevo appena fatto la ceretta al mio gattino. Non avevo idea che sarebbe venuto quella notte. Era solo il momento di farlo. Odio avere qualsiasi tipo di pelo sul mio gattino. Mi dà fastidio a non finire. Non ci metto molto a decidere cosa indossare. Ho messo dei maglioni capri e una t-shirt over. Niente mutandine, niente reggiseno e tornate giù per le scale dopo aver controllato i bambini. Do un'occhiata al piano di sotto per assicurarmi che tutto sembrasse a posto. Volevo impressionare quest'uomo con le mie capacità di pulizia. Come mai? Non ne sono sicuro, ma ho sentito il bisogno di dimostrargli che sono una brava moglie.

"Sei quasi qui?" Ho chiesto con eccitazione che stavo cercando di nascondere nella mia voce.
"Sono appena arrivato sul 15. Dovrebbe essere lì nel 5-10".
"Oh merda, sei molto più vicino di quanto pensassi."

In piedi nella mia cucina lo vedo passare davanti alla casa e fare il giro dell'isolato per parcheggiare davanti alla casa. Sto cercando di calmarmi e di controllare i miei nervi. Poi lo sento. Il suono del campanello della mia porta. Apro la porta e vedo l'uomo snello alto 6 piedi con gli occhi azzurri più irritanti che tu abbia mai visto che mi risponde. Le farfalle stanno impazzendo nella mia pancia. Penso tra me e me. Buon Dio, hai 30 anni, prendi il controllo di te stesso. Questo è ridicolo. Lo invito a entrare, più come se lo tirassi fuori dalla porta e lo baciassi con tutta la passione. Entrambi i nostri corpi si trasformano in burro e veniamo coinvolti in questo bacio appassionato che nessuno di noi due sentiva da 10 anni. Ci dirigiamo in soggiorno dove lascia cadere la borsa e prende il telecomando. Ci sediamo sul divano e lui inizia a sfogliare i canali della tv cercando qualcosa di interessante da avere in sottofondo mentre noi chiacchieriamo pigramente.

"Il traffico era pessimo?"
"No, non proprio, ho passato di peggio. Era il tempo che mi stava uccidendo. Perché devi vivere così lontano?"
Rido e gli dico che mi dispiace e se è fortunato potrei vivere così vicino a lui, presto si stancherebbe di me.
"Dubito che potrebbe mai accadere."

Prende la mia mano e la bacia in cima. Non volendolo che ha iniziato i succhi che scorrevano nel mio gattino. Perché non potevo dirtelo, ma lo fece. OMG ha fatto fluire quei succhi. Mi chino sul desiderio di un altro dei suoi baci. Aveva un sapore così buono e la sua lingua sulla mia era meravigliosa. Una volta iniziato quel bacio, non sono sicuro di quando sia finito o da quanto tempo ci stavamo baciando. Tutto quello che so è che quando le nuvole si sono alzate ero a cavalcioni su di lui e lo baciavo per tutto quello che valevo. Con ogni bacio e ogni movimento delle sue mani tra i miei capelli posso sentire quella macchia bagnata crescere nella mia sudorazione. A questo punto vorrei aver messo le mutandine. Qualcosa per assorbire l'umidità. Ho cercato di alleviare la pressione della sua vita non aspettando di inzuppare i miei pantaloni e il suo pantaloncino. Non stava avendo niente di tutto ciò, quindi ho premuto le mie tette nude contro di lui e si è dimenticato del fatto che gli avevo sollevato leggermente la vita. Si interruppe dal bacio per chiedermi se indossavo un reggiseno. Sorrisi e scossi la testa. "YUMMY" è stato tutto ciò che ho ottenuto da lui e le sue mani hanno preso le mie tette 38D. I palmi delle sue mani si strofinavano leggermente sui miei capezzoli duri come la roccia.
"Dannazione piccola, potresti tagliare il vetro con quelle cose."
"Te l'ho detto, mi hai eccitato. Cosa non mi hai creduto?"
"Non così."
Ha continuato a giocare con le mie tette ma mai una volta sotto la mia maglietta. Mi sto solo prendendo in giro stringendomi i capezzoli e strofinandoci sopra i palmi delle mani.
Mi sono spostato sul pavimento dal divano e lentamente mi sono tolto il top mentre scendevo. Guardo in alto e lui e dico che non è giusto sono in topless e tu no. Gli ho afferrato la maglietta e l'ho tirata fuori e ho avuto la prima occhiata dei suoi impressionanti addominali da 6 confezioni. Mentre lo facevo, penso che un genino sia volato nel soggiorno perché nessuno di noi due riesce a ricordare quando o come mi è venuto via il sudore. Gli ho tirato la cintura per farla perdere e ho infilato le dita dei piedi nei passanti della cintura e ho tirato giù pantaloncini e boxer in un altro.
C'è stato. Il più grosso cazzo più massiccio che abbia mai visto. Un buon 8 1/2 pollici di lunghezza e 2 1/2 di circonferenza. I miei occhi devono essere stati sporgenti mentre guardo questo enorme cazzo che inizia dritto verso di me
Volevo tanto infilarmi in bocca quell'enorme cazzo mostruoso e succhiarlo. Ero combattuto tra succhiarlo e farmi scopare. Incapace di decidere e invece di sedermi in ginocchio a fissare questo enorme cazzo, mi sono sdraiato e l'ho tirato sopra di me. Le sue labbra trovarono le mie e potevo sentirlo combattere l'impulso di rallentare iniziando a far scivolare il suo cazzo dentro di me.
"Non tornare indietro adesso!!" Gli ho detto mentre posizionavo i miei fianchi perfettamente sotto di lui e lui era in grado di capire completamente cosa intendevo.
"No, indovinate di no." e fu allora che lo sentii entrare nella mia figa.
I miei occhi rotearono nella parte posteriore della mia testa e ho sentito solo la punta della sua testa scivolare dentro. Quando ho aperto gli occhi ho potuto vedere uno sguardo di nervosismo e curiosità attraversare il suo viso. Sì, ho avuto 2 figli ma sono nati con un taglio cesareo, quindi la mia figa non è allungata. Per una donna di 30 anni ho un piccolo strappo stretto. C'era un'espressione di quasi dolore mentre infilava tutto il suo enorme cazzo. Mi chiedo come potrei essere così stretto e bagnato. Mi chiedevo se il suo cazzo sarebbe mai finito, era così lungo. Ha riempito ogni parte del mio gattino e mi ha quasi mandato in un enorme orgasmo da solo prima ancora che fosse in grado di farlo entrare fino in fondo in me.
"Stai bene? Ti sto facendo male, sembri che tu stia soffrendo." Chiese con sincera preoccupazione nella voce.
Non fidandomi della mia voce scossi la testa sì poi no. Rispondendo a entrambe le domande. Ho dovuto mordermi il labbro inferiore per impedirmi di urlare in completa estasi. Avevamo anche iniziato davvero ed è stato fantastico. Sono stato in grado di raccogliere una sorta di cervello su di me.
"Holy FUCK me" è tutto ciò che potrei dire.

Scusate signore e signori, interromperò la storia e riprenderò nel prossimo capitolo. Spero ti sia piaciuto quello che hai già letto. Mio marito è quello che ha deciso di convincermi a scrivere questo. Hai molti altri dentro di te che vuoi ascoltarli.

Storie simili

Secondo lavoro

Secondo lavoro Mancavano circa 30 minuti alla chiusura quando mi è stato detto che la signora Ochoa voleva vedermi dopo la chiusura. Anche se indossavo un cercapersone per i suoi ordini, non l'ho mai acceso. Fanculo lei. Prima di tutto, se i soldi di questo lavoro non avessero aiutato mio figlio al college, non sarei qui. In secondo luogo, sono un supervisore nel mio vero lavoro, quindi non prendo bene gli ordini. In terzo luogo, da quando la piccola messicana permalosa, la signora Ochoa, è diventata supervisore, ha avuto questi piccoli ordini pignoli che erano solo cazzate. Infine, a dire il...

623 I più visti

Likes 1

Mio nipote e la mia vasca idromassaggio - Parte 2

Mantieni i commenti in arrivo gente, e io continuerò a scrivere. Fammi sapere cosa ti piace di loro. Parte 2 - Il livello successivo Dopo aver chiuso il telefono con Susan, ho chiesto a Mark se era pronto per entrare e guardare un po' di TV. Ha detto di sì, quindi siamo usciti dalla vasca idromassaggio, ci siamo avvolti degli asciugamani intorno alla vita e siamo entrati al trotto velocemente. I miei grossi seni rimbalzavano da una parte all'altra mentre correvamo dentro. Mark saltò sul divano e io mi accasciai accanto a lui e accesi la TV. Si è arrampicato sopra...

601 I più visti

Likes 0

Notte incredibile

Notte incredibile Qual è stata la tua notte o il tuo giorno di sesso più incredibile? Cosa lo ha reso così fantastico? Questo è mio, quattro anni fa. Quando ho comprato il mio duplex nei sobborghi di Minneapolis, significava che sarei rimasto qui per un po' e ne ero davvero felice. Una giovane coppia sposata poco più che ventenne stava affittando l'altra parte del duplex. Avevo appena compiuto trentadue anni e mi sentivo già una generazione avanti a loro. Ho organizzato una piccola festa per conoscere i vicini e si sono presentate una ventina di persone. La maggior parte aveva figli...

1K I più visti

Likes 0

Perseguitato dal Futa Ghost 15: L'esorcismo cattivo di Futa Ghost

Perseguitato dal fantasma Futa Capitolo quindici: Il cattivo esorcismo di Futa Ghost Con il mio pseudonimo3000 Diritto d'autore 2017 No, gridai con dolore e rimpianto. No, Ōjo-sama! Le lacrime mi scesero dagli occhi mentre la vergogna mi sopraffaceva. L'avevo delusa. Fissai la sua bellissima forma di Mitsuko-hime che penzolava dal ramo del pino, ondeggiando nella brezza che gemeva attraverso i boschi maledetti. I suoi occhi si gonfiarono. Il suo viso dipinto di bianco macchiato dalle lacrime. Il suo sandalo era caduto. Ho afferrato il suo piede calzato di calzino. Slime ha inzuppato il suo calzino, mi ha coperto la mano. Ho...

637 I più visti

Likes 0

Il debito di Rachel (Capitolo 3 - Il passato e il dolore)_(0)

Sabato è arrivato e non avevo ancora sentito Rachel. Inoltre non ero ancora pronto a chiamarla per il nostro prossimo appuntamento. Certamente volevo. Prima di Rachel, dall'ultima volta che ero stato con una donna, sembrava che il mio desiderio sessuale si fosse raffreddato. Stare con Rachel l'aveva riacceso, lo aveva portato da quasi dormiente a un inferno torreggiante. Per aspettare il momento, ho guardato i video dei nostri precedenti incontri. Era davvero magnifica. Avrebbe potuto essere una pessima scopata e comunque non avrebbe avuto importanza, il suo corpo giovanile e la sua mente lasciva hanno più che compensato. Non era male...

512 I più visti

Likes 0

Figa su l'albero

Quando sono diventato Vigile del fuoco, ho capito che sarei stato chiamato a gestire una serie di servizi per il pubblico. Le pubbliche relazioni sono 3/4 del lavoro. Ho sempre a che fare con il pubblico, da piccole crisi a grandi disastri. Di solito un grazie o un sorriso è sufficiente gratitudine per un lavoro ben fatto. In alcune occasioni durante la mia carriera, ho ricevuto biscotti fatti in casa o altre prelibatezze come forma di gratitudine. Nulla è necessario, come sottolineo continuamente a coloro che aiuto. Conclusione: la città mi paga bene per fare il mio lavoro. Non fui sorpreso...

794 I più visti

Likes 0

Chi vuoi baciare

Avevo circa 13 anni quando è successo, ero un bambino molto arrapato, ma per ora per qualche ragione non lo capisco più. L'ho inventato un po' : P Non vedo l'ora di baciare un ragazzo! disse Carolina mentre sfogliava la sua rivista Tiger Beat. Non voglio baciare Devin, il ragazzo della mia classe di matematica. Lo conosci vero? ha detto mentre mi guardava. uh uh. ho mormorato. Ero troppo impegnato a pensare al ragazzo che avrei voluto baciare per dire qualcos'altro. Non volevo dirglielo, ma pensavo che suo fratello di 16 anni fosse molto incantevole. Quasi tutte le sere di questo...

843 I più visti

Likes 0

Fucking the Pooch o Al's Vacation

Mentre ero seduto nella taverna a bere birra e sparare cazzate con Al, il proprietario di questo bel locale, stavamo parlando del suo problema. Sembra che la sorella di Al, Naomi, abbia vissuto in Romania e voglia che Al la visiti. L'unico problema è che Al ha paura di viaggiare da solo e vuole che qualcuno viaggi con lui. È qui che entro. Al, non posso credere che un ragazzo come te abbia paura di viaggiare da solo? Ho riso di lui. Semplicemente non mi piace andare in un posto dove le persone parlano un'altra lingua si lamentò Al. “Ma ho...

672 I più visti

Likes 1

Vacanze a Nizza - Capitolo 4 - Mamma confortante

Cosa le è successo mentre andava in chiesa? Sei cieco o semplicemente stupido? ha detto Stacy. “Una donna non si veste così solo per visitare una chiesa. Stava uscendo per un appuntamento con qualcuno. “Sapevi cosa stava facendo e non hai detto niente? Non mi hai detto niente!? “Cosa dovevo fare? Fermala!? Forse perseguitarla!? Mi stai dicendo che si è inventata tutte quelle stronzate sulla visita di una vecchia chiesa solo perché sapeva che non saremmo andati con lei?! “Julian, smettila di urlare” sussurrò. “Può ancora sentirci sotto la doccia” “Ho bisogno di vederlo da solo. Voglio una prova. Le ho...

560 I più visti

Likes 0

Sotto la sua scrivania (Cap3)

L'equipaggio è qui. Li sento ridere e sbattere in giro in studio. Mi sembra di essere in ginocchio qui da molto tempo, ma l'arrivo dell'equipaggio significa che è passata solo un'ora da... beh, da... Da quando il mio padrone bianco mi ha piegato sulla sua scrivania e mi ha mostrato quello che sono Oh chiudi il becco, cervello. Dio cosa è successo?! Quando sono arrivato qui stamattina mi sono sentito così potente e feroce. Stavo prendendo il controllo, portando avanti la nostra relazione. Ora mi sento così indifesa e debole, inginocchiata nuda sotto la sua scrivania e gocciolando lacrime e sperma...

903 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.