Oh papà tutte e tre le parti!

1.1KReport
Oh papà tutte e tre le parti!

Oh papà, parte 1, La mia lettera a papà

A volte il dolore dei miei problemi di salute sconvolge la mia routine; tuttavia, non lascio che regni tutta la mia giornata. Come oggi, mi alzo troppo presto ma solo perché ieri ho fatto un pisolino. Non provo alcun dolore, sono solo arrapato da morire, e me ne sto seduto qui nudo a masturbarmi. Vedi, sono un po' esibizionista e mi piace giocare con me stesso, fantasticando sul mio nuovo amante John. Vorrei che stesse infilando il dito indice in profondità nella mia fica fradicia. Adoro il modo in cui mi fa tremare e formicolare dappertutto, sapendo cosa deve ancora venire. Dopo mi mangerà, mi darà un pugno o spingerà il suo cazzo duro dentro di me. Mi avvicino alla tenda della finestra e la apro, assicurandomi che chiunque passi da casa nostra possa vedere che sono nudo. Anche a me piace essere così cattivo.

Diavolo, mi sono persino spogliato mentre tornavo a casa con mio marito ieri alle 21:00. Sono venuto così forte che sono quasi svenuto. Era sicuro e un po' rischioso, ma l'ho fatto perché me l'ha chiesto anche lui. Si eccita anche lui e, a proposito, fa la stessa cosa quando guido. Si abbassa i pantaloni fino alle ginocchia e si masturba il cazzo per me, finché non mi fermo, mi spoglio e gli faccio un pompino.

Vorrei essere nudo davanti a papà in questo momento. Le mie dita tremanti mi afferravano i capezzoli, li rotolavano, li tiravano e li pizzicavano forte, mentre lui osservava con lussuria negli occhi. Lo sento gemere e vedo che si sta accarezzando lentamente il suo grosso cazzo duro, mi porto un capezzolo in bocca e lo succhio, poi ci faccio rotolare la lingua intorno. Poi si avvicina a me e fa scivolare un dito in profondità nel mio buco pulsante, vede quanto sono eccitato, perché sente l'effetto anche sul suo dito mentre la mia fica lo blocca, mungendolo come un cazzo.

Poi lo guardo negli occhi e sussurro: "Ooooh papà, sa davvero come farmi sentire bene. Schiaccia il dito più a fondo, più forte, è così, ora fammi venire!"

Mi infila un altro dito dentro, poi tre e mi scopa più forte. Sa che lo adoro anche io, perché mi dondolo avanti e indietro su di loro. Poi mette il pollice sul mio clitoride e io vengo così forte che deve aggrapparsi a me per impedirmi di svenire. Ero così eccitato che i miei succhi gli scorrevano fino al gomito.

Mi guardò negli occhi e disse: "Brava ragazza, ora sdraiati, ho bisogno di leccare la tua figa intrisa di sperma caldo!"

Mi sdraio allargo le gambe e faccio le fusa, "Sborra e prendilo! Mangia la mia calda fica bagnata papà!"

Si sdraiò e iniziò a leccarmi dal clitoride al culo, e io tremo. Ooooh cazzo, ho dovuto smettere di scrivere, togliermi la camicia da notte e strofinare forte questo clitoride pulsante. Vorrei che io e lui stessimo davvero facendo questo. Vorrei che potesse sentirmi mentre mi preparo all'orgasmo. Faccio finta che le mie dita siano le sue e oooooooooh così dannatamente vicino a venire!

Mi mangia; fottendomi con la lingua fino in fondo, volendo assaggiare ogni goccia del mio nettare. Poi ho ricominciato a tremare e lui sa che se continua a mangiarmi, verrò di nuovo.

Le metto una mano sulla testa e strillo: "Ehi papà, ho bisogno di quel cazzo duro dentro la mia fica in questo momento. OOoooh fottimi!"

Si alzò senza dire una parola, gli afferrò il cazzo duro e me lo spinse tutto dentro con un colpo forte. Adora il modo in cui la mia fica stretta la afferra e la munge. Può vedere i miei occhi pieni di lussuria che lo incitano mentre le mie gambe si avvolgono attorno alla sua vita. Ci muoviamo all'unisono, macinando i nostri corpi insieme come una macchina ben oliata.

Mi ha baciato forte, poi ha fatto un sorrisetto chiedendo: "Gli piace il modo in cui si sente il mio cazzo Baby? Posso venire dentro di te?"

Tremo dappertutto sapendo che sta per venire e grido: "Adoro il modo in cui si sente il tuo cazzo! Ooooh John, fottimi forte, vieni dentro la mia fica calda!"

Ooooooh papà, quando premo il pulsante di invio su questa lettera, avrò sperma, anche molto forte! XOXOXOXOX! Ti amo ORA sborra per me ..............MMMMMMMMMM!


Oh papà parte seconda, papà ricorda la nostra prima volta.

Ero seduto qui solo pensando a tutti gli eventi accaduti la scorsa estate. Soprattutto, cose che sono successe dopo che tua madre è scappata con quella Sally lesbica. Allora mi sono sentito come se dovessi cercare di essere a casa quando arrivi da scuola. Quindi, ho iniziato a lasciare il lavoro presto per poterlo fare e sembrava renderti davvero felice.

Poi un giorno ho avuto una sorpresa davvero grande, faceva caldo, avevo solo i miei pantaloncini ed ero seduto sul divano quando sei entrato. Sei andato nella tua stanza e hai messo via tutti i tuoi libri, e sei tornato indossando solo quel lungo camicia blu che era appesa nel mio armadio. Sembravi così carino con i tuoi lunghi capelli che ti ricadevano sulle spalle.

Ti ho visto andare in cucina e sei tornato con un drink in entrambe le mani. Me ne hai consegnato uno e hai chiesto: "Papà, ti piace questo vestito?"

Alzai lo sguardo ed esclamai: "OMG sì tesoro, ma spero che tu non abbia intenzione di uscire con esso, vero?"

Ti sei girato un paio di volte, mostrandomi quelle gambe fantastiche, poi ti sei spostato lentamente e mi sei salito in grembo. Mi sei messo a cavalcioni e hai iniziato a sbottonarlo e "piccola merda" non avevi il reggiseno. Ho deglutito a fatica e ho detto: "Oh mio Dio, sono diventati così grandi tesoro!"

Poi hai chiesto: "Ti piacciono, papà?"

Tutto questo mi ha colto completamente di sorpresa; certo, mi piaceva, ma davvero non sapevo come gestirlo. Ti ho segretamente desiderato da quando abbiamo iniziato a vivere qui da soli. Semplicemente non sapevo come avvicinarmi a te.

Ho bevuto un bel sorso del mio drink, poi tu mi hai tolto il bicchiere e l'hai messo sul tavolo. Poi mi hai afferrato la testa e l'hai tirata contro le tue grosse tette. "Succhiameli papà, so che lo vuoi anche tu."

Non riuscivo a trattenermi, così ho iniziato a succhiare i tuoi capezzoli, dapprima dolcemente, poi con forza e in profondità. Hai risposto togliendoti la maglietta e dimenandoti sulle mie ginocchia, e il mio cazzo si stava indurendo. Poi mi hai spinto indietro la testa e mi hai baciato, come non avevi mai fatto prima. Un bacio lungo e umido con la lingua e uno sputo che mi entra in bocca.

Dopodiché, hai sussurrato: "Papà, andiamo nella nostra camera da letto".

Abbiamo deciso che adesso era nostro, da quando quella vecchia puttana ci ha lasciato, e so che non tornerà mai più. Mi hai preso le mani, mi hai tirato giù dal divano e poi mi hai condotto verso il letto. Lungo la strada mi hai detto che hai parlato di sesso con alcune delle tue amiche, erano calde e arrapate come te, e ti hanno parlato di alcune cose che potresti farmi a letto. Mi hai spinto sul letto, mi hai tolto i pantaloncini, poi ti sei alzato e ti sei messo a cavalcioni sulla mia faccia, di fronte ai miei piedi.

“Mangia la mia fica papà!

Mentre focalizzavo la mia attenzione sulla tua scatola calda, ti sei chinato e mi hai afferrato il cazzo. Ci sputi sopra bagnandolo e poi inizi a succhiarlo, profondo e forte, proprio come ti ho insegnato a fare.

Ho iniziato a leccare il tuo piccolo cunny caldo, dannazione piccola era così fottutamente bagnata. Ti ho parlato più a fondo che potevo, poi ho allungato le dita e ho accarezzato il tuo piccolo buco del culo.

Hai smesso di succhiare per un momento e hai urlato: "OHHHH PAPÀ, non fermarti, voglio che tu faccia di più!"

Ormai, il mio cazzo era così fottutamente duro ora che ti ho chiesto di toglierti di dosso, così potrei strofinarlo su tutta la tua fica. Ti sei mosso, ti sei messo sulla schiena, hai allargato le gambe per me e io mi sono posizionato sopra di te. Ho iniziato a strofinare il mio cazzo su di te, poi ho fatto scivolare delicatamente la testa nel tuo buco stretto. Sarà la prima volta che scopiamo, con il mio cazzo... abbiamo usato solo il tuo dildo prima di questo.

"OHHHHHHHhhhh Dio, piccola, l'ho desiderato per così tanto tempo."

Ho iniziato a fotterti a colpi lunghi e profondi. Le labbra della tua figa mi hanno afferrato forte il cazzo e hanno iniziato a mungerlo, mentre avvolgevi le tue lunghe gambe intorno a me, questa azione mi stava facendo impazzire.

Ho iniziato a scoparti davvero, mentre ti guardavo stringere le tette e gemere. Il mio cazzo ha cominciato a pulsare e pulsare e ho gridato: "Non ce la faccio più a trattenerlo!"

Mi hai guardato negli occhi e hai urlato: "FALLO PAPÀ, vieni dentro di me!"
Ho iniziato a venire forte, sparando un grosso carico di semi di papà nel profondo del tuo grembo. Dopo sono crollato sul letto e mi sono sdraiato accanto a te,

Ti sei messo sopra di me e mi hai detto di baciarti mentre ti accarezzavi la grossa pancia. “Tesoro, odio le donne magre, e tu sei il piccolo tesoro paffuto di papà. Ti amo proprio come sei, con un po' di carne sulle tue belle ossa.
Abbiamo finito per scopare un paio di volte in più quel pomeriggio.

Dopo, ci siamo preparati qualcosa da mangiare, poi abbiamo chiuso la casa presto e siamo andati a "nostro letto". Abbiamo fatto l'amore ancora una volta prima di andare a dormire l'uno nelle braccia dell'altro.

Sono felice che le cose siano andate come sono andate. Entrambi abbiamo capito che quello che volevamo e di cui avevamo bisogno era l'uno dell'altro, dormire nello stesso letto.

Oh papà, parte 3, Le mie parole su papà

Mentre giacevo lì tra le braccia di papà, ascoltando il battito del suo cuore, ricordo il modo in cui la mamma lo ha ferito l'anno scorso. La odio adesso, nessuno dovrebbe ferire nessuno come ha fatto lei, e spero di non rivederla mai più. Sono contento di aver aiutato papà a sentirsi meglio.

Lui non lo sa, ma volevo fare sesso con lui da molto tempo. Non dico a nessun altro le mie idee, tranne al mio più caro amico, perché papà ha detto che semplicemente non avrebbero capito. Sorrido solo quando lo dice e confesso: "Non me ne frega niente, è la mia vita, farò quello che voglio, incluso fotterti papà".

Ricordo quando io e le mie amiche parlavamo di sesso; ridacchiano e dicono: "Sai che può insegnarti molto sul sesso, e vorremmo che il nostro papà facesse la stessa cosa". Ho risposto dicendo loro di non essere gelosi, perché quando papà mi fa qualcosa, sentiranno tutti i dettagli piccanti.

Tremo tutto quando penso a tutte le cose che abbiamo fatto stasera, oh mio Dio, adoro il modo in cui ha mangiato la mia figa e il mio clitoride ricomincia a pulsare. Voglio toccarlo così tanto, ma decido di non farlo anch'io, dopotutto, penso di aver sfinito papà. È meglio che vada a dormire adesso, o penserà che c'è qualcosa che non va.

Mi sento addormentato tra le braccia di papà, sognando cose a venire. Mi sono svegliato con la faccia di papà sepolta nella mia figa.

"Oh cazzo papà, che modo di svegliarsi!"
“Sapevo che ti sarebbe piaciuto, quanto a me, non posso fare a meno di stuprare il tuo bel corpo. Tesoro, sai che non posso resisterti. A proposito, vuoi fare colazione o devo continuare a mangiarti?

Ridacchiai, arrossii e suggerii: "Papà, voglio una bistecca per colazione, ma solo dopo che mi avrai mangiato, ovviamente".

Hai riportato la tua attenzione a mangiare la mia fica, e ho iniziato a rotolare, pizzicare, succhiare e mordere i miei capezzoli gonfi. Sai che mi piace farlo e sai che fa impazzire papà. Giocare con le mie tette fa pulsare di più il mio clitoride e io vengo così dannatamente forte.

L'ho visto alzare lo sguardo e sussultare; So che adora guardarmi giocare con me stesso. Per essere un uomo più anziano, è così dannatamente sexy, e lo ammetto, non posso resistergli neanche io. Amo anche papà, scommetto che la mamma non l'ha mai amato in questo modo, oh diavolo, non mi interessa a chi importa che sia mio adesso.

“Oh papà, continua così, ecco succhiami il clitoride, spingi le dita più in profondità, più forte, proprio così. Mmmmm, aaahhhh, cazzo, ooooooh cazzo sto per venire!

Ha smesso di mangiarmi per un momento mentre il suo dito continuava a scopare il mio buco caldo, "Quella mia bambina, vieni per papà!"

Ha ripreso a mangiarmi, gli afferro la testa e la tengo più vicina a me, poi chiudo e scuoto tutto. "Fuuuuuck, sto cumming!" Mi fermo per riprendere fiato, poi chiedo: "Papà?"

"Sì piccola, cosa vuoi?"

“Mi fai il culo? Mi piace quando lo lecchi e ci infili dentro la lingua, mi fa così fottutamente eccitante.

Senza esitazione, mi sono girato e ho alzato il culo in aria. Si è messo dietro di me, mi ha aperto le guance e ha fatto scivolare la lingua intorno al mio buco del culo.

"Eeeeeeeeeeeh dannazione, continua così papà!"

Riesco a vedere anche il suo cazzo, OMG è così fottutamente duro e gocciolante. Voglio succhiarlo, poi penso per un momento, 'mi chiedo se mi insegnerà come un uomo scopa il culo di una donna.'
Prima che io possa dire qualcosa, un altro climax sconvolgente mi raggiunge, è più forte di quelli che ho con il mio clitoride.
Papà poi ha chiesto: "Tesoro, voglio che papà ti insegni come posso fotterti il ​​culo caldo, so solo che ti piacerà. Abbastanza tranquillo, posso fotterti nel culo?
Rabbrividisco, con la paura dell'ignoto e l'eccitazione, "Farà male a papà?"
Papà si è mosso e mi ha preso tra le sue braccia e ha iniziato a spiegare come mi avrebbe fottuto il culo……….la saga continua.

Storie simili

Un consiglio da ricordare

Sal, prendi il tavolo 12, ho sentito dire dalla padrona di casa. A poco a poco mi voltai e sbirciai laggiù. «Una bella bruna sulla trentina da sola con un vestito rosa un martedì sera? E wow, non sta nemmeno cercando di nascondere quella rastrelliera, mi sta facendo venire un'erezione ora,' ho pensato prima di iniziare con calma a camminare verso di lei. I miei occhi non si sono mai staccati da lei mentre per il momento si limitava a guardare il menu. Anche se, sono ancora andato da lei. Ciao come stai stasera? Posò il menu e mi guardò. Sto...

3K I più visti

Likes 0

Esporre la verità: la mia troia interiore si scatena

Dopo essere stato dominato da Niki e Dave, avevo bisogno di qualcosa di più. Uscivo sempre con ragazzi ma non andavo mai fino in fondo. Ho mollato rapidamente il mio ragazzo e ho iniziato. Dopo che il fratello di Niki, Austin, ci ha trovati a suonare insieme ha minacciato di dire a tutti di noi se non avessimo fatto quello che voleva. Io e Niki una sera eravamo un po' troppo ubriachi alla festa che stavamo organizzando, dopo che tutte le persone se ne erano andate e i soliti erano ancora lì, abbiamo deciso di ritirarci nella sua stanza. siamo andati...

858 I più visti

Likes 0

QUALCOSA DI NUOVO_(0)

Sei pronta, chiese Debbie alla sua amica Maureen mentre si fermava alla scrivania della sua migliore amica, Non vedo l'ora un altro minuto, sono quasi pronta per scoppiare!?! Anch'io, rispose Mo mentre dava gli ultimi ritocchi a un rapporto che il signor Bently le aveva chiesto di preparare prima del suo viaggio a New York più tardi quel pomeriggio, lasciami lasciare questo nell'ufficio del capo, è stato sul mio caso tutta la mattina per farlo prima di mezzogiorno!!!” Nessun problema, ha risposto Debbie mentre si dirigevano verso l'ufficio del signor Bently, il tuo è pieno, il mio sembra che stiano per...

2.5K I più visti

Likes 0

Napoli, Florida e Beech Mountain, N.C.

Napoli, Florida e Beech Mountain N.C. Sandra e Debra erano piene di domande mentre virava l'aereo verso sud. Ho raccontato loro del piano che io e Donna abbiamo organizzato e di come è andato a finire. Sono rimasti davvero colpiti dal fatto che io abbia sfidato Stanley e gli avessi rotto il naso, la clavicola e alcune costole. Debra mi ha abbracciato e baciato diverse volte in segno di gratitudine... penso che volesse fare di più, ma Sandra l'ha calmata un po'... «Dobbiamo discutere di cosa ne sarà di te ora che non puoi tornare presto a Beech Mountain. Immagino che...

1.2K I più visti

Likes 0

Il compagno del campione 2

Il Capo Cacciatrice è una posizione di anzianità rispetto alla banda. Le cacciatrici che si offrono volontarie davanti all'enclave possono creare bande. Caris è il capo della cacciatrice. Se classificata in base alle abilità, Caris sarebbe un lontano terzo o un solido quinto nelle bande di dodici persone delle Cacciatrici in cui di solito si aggirano. Caris non voleva seguire le ragazze più grandi e farsi prendere a calci in culo finché non avesse avuto la sua squadra, quindi ha fatto il suo. Caris guidava la band con la forza della personalità. Tutti intorno a lei sono cresciuti con lei. Comandava...

487 I più visti

Likes 0

Il nuovo vicino

“Cazzo, amico. Portare tutta questa merda su queste scale è una cagna ', si lamenta il mio amico, beh, ora compagno di stanza, Jack con me. È stata una tua idea trovare un posto al piano di sopra, cavillo in risposta. Sì, beh, non ho pensato alle scale. Io e il mio amico siamo una coppia di ragazzi che iniziano il loro primo anno all'Hillside College. Lo so, sembra piuttosto generico, giusto? Ma hey, è un buon inizio in un posto nuovo per noi. «Johnny, torna giù e prendi le ultime scatole.» Andiamo a metterli insieme, dico. No, amico. Perchè no?...

1.3K I più visti

Likes 0

Un divertente pomeriggio parte 2

Greg si voltò con la schiena verso le mie gambe, si sdraiò su di esse e mi tenne il cazzo, accarezzandolo dolcemente. Si fermò per un minuto e compose un numero sul cellulare. Non appena ebbe finito, riprese scherzosamente a tirarmi e accarezzare il mio cazzo. Stavo diventando di nuovo duro, pensando a quanto sarebbe stato bello avere un altro orgasmo lento. Greg lasciò andare il mio cazzo e si premette il telefono contro l'orecchio; “Ciao Karen? Ehi, sono Greg, sei occupato? Ho un favore da chiederti. “ “Sì, è una cosa da uomini, ho incontrato un ragazzo questo pomeriggio, davvero...

1.4K I più visti

Likes 0

Seduta in Casa_(1)

Il suo nome è Melanie. Non è la ragazza più bella della scuola, ma sicuramente non è nemmeno la peggiore. Lei è alta circa un metro e settanta, ha tette molto grandi, lunghi capelli biondi e fianchi abbastanza larghi. Durante la lezione di inglese mi ha detto che sarebbe stata house sitting per qualcuno che vive a non più di 2 isolati di distanza da dove abito io tra circa un mese o giù di lì. Ciò significava che sarebbe rimasta da sola in una grande casa per 2 giorni. Le ho detto di farmi sapere esattamente quando sarebbe stato e...

731 I più visti

Likes 0

Il debito di Rachel (Capitolo 3 - Il passato e il dolore)_(0)

Sabato è arrivato e non avevo ancora sentito Rachel. Inoltre non ero ancora pronto a chiamarla per il nostro prossimo appuntamento. Certamente volevo. Prima di Rachel, dall'ultima volta che ero stato con una donna, sembrava che il mio desiderio sessuale si fosse raffreddato. Stare con Rachel l'aveva riacceso, lo aveva portato da quasi dormiente a un inferno torreggiante. Per aspettare il momento, ho guardato i video dei nostri precedenti incontri. Era davvero magnifica. Avrebbe potuto essere una pessima scopata e comunque non avrebbe avuto importanza, il suo corpo giovanile e la sua mente lasciva hanno più che compensato. Non era male...

2.4K I più visti

Likes 0

La festa_(14)

Parte 1 Gesù, faremo di nuovo tardi, penso tra me e me mentre mi siedo sul divano in soggiorno, con la testa appoggiata su una mano. Era sabato, la notte della festa di Doonsberg e non c'era modo di uscirne. I vicini in fondo alla strada ci avevano invitato nella loro villa mesi fa. Erano state fatte le risposte, i calendari controllati e ricontrollati, le telefonate fatte. Insomma, era un affare fatto. Se mai c'era stata una serata per una festa, quella era quella. La luna piena della vigilia di fine estate guarda pigramente la comunità rurale. Una leggera nebbia si...

2.2K I più visti

Likes 2

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.