Mia madre_(0)

2KReport
Mia madre_(0)

Tutto è iniziato nel 1968 quando sono tornato a casa dalla marina. come ti ho detto prima io
aveva scopato mia sorella sul divano mentre tutti dormivano.
qualche anno dopo mi sono sposato. non era il massimo, ma lo ha fatto in un pizzico. abbiamo avuto questo
apt. downtown e io ero il manager di questo piccolo posto. aveva solo 12 app. ma era casa.

mia madre è venuta a stare con noi perché aveva perso il suo appartamento. le abbiamo dato il nascondiglio nel
stanza di fronte. la maggior parte delle sere erano proprio come tutte le notti, una piccola chiacchierata con la tv e poi a letto. mio
la mamma si sedeva sulla sua sedia con la camicia da notte addosso e ogni tanto si piegava
sopra o muoversi e le sue tette si sarebbero mostrate. a volte si sedeva proprio bene e io la vedevo
mutandine. ho anche avuto un'anteprima dei suoi capelli castano scuro che spuntavano.

una notte mia moglie è andata a letto presto lamentandosi di non sentirsi bene, il che era la maggior parte delle volte?
tempo.

sono rimasto sveglio insieme a mia madre. lascia che ti parli di lei. lei era 5' 5" capelli castani castani
occhi e circa 105 fradici. le sue tette erano piccole (34a) anche se lei diceva sempre che lo erano
più grande quando e prima di avere figli.

la volta che ho scopato mia sorella mia madre viveva con un pagliaccio che prima che partissi per il
navy l'ho beccato a farsi succhiare il cazzo. dormivo sul divano e da casa
era piccola, avevano trasformato la sala da pranzo nella loro camera da letto. ma non mi hanno mai visto guardare
loro. questa era la seconda volta che vedevo le tette di mia madre. stava giocando con loro mentre
la mamma gli stava succhiando il cazzo. Quando è arrivato l'ho sentito dire alla mamma di ingoiare tutto. quello era il
prima volta che ho saputo di donne che ingoiano sperma. dall'angolo in cui mi trovavo potevo vedere mia madre
prendendo tutto il suo cazzo. lei lo stava prendendo in gola molto prima che Linda Lovelace ce l'avesse fatta
popolare.

l'altra volta ero fuori e sono entrato in casa. quando ho girato l'angolo ho visto mia madre
seduto sul suo cazzo. non mi hanno visto perché ero entrato dall'altra porta. ho fatto il backup
e dai un'occhiata al bordo della porta. ecco mia madre seduta su questo ragazzo che si muoveva il cazzo
il suo culo su e giù. il suo corpo gli ha impedito di vedermi. aveva le mani sul suo culo e io
guardava il suo cazzo scivolare dentro e fuori da lei. questa era la prima volta che vedevo un cazzo.
mia madre doveva essere davvero eccitata perché il suo cazzo era davvero bagnato. ogni volta che scivolava
dentro di lei l'ho sentita gemere.

mentre guardavo mi strofinavo il mio cazzo da adolescente. mi stavo eccitando guardando questo.

finalmente l'ho sentito dire che stava per venire. mia madre si lamentava e diceva: "spara a fondo
in me."

quando hanno finito mia madre si è alzata ed è uscito il suo cazzo. il suo buco era aperto
e il suo sperma stava finendo. è stato allora che ho pensato che ora fosse il momento di uscire da qui. io
lasciato tra l'altro sono entrato e sono andato nel mio posto preferito nella soffitta del garage, dove
ho tirato fuori il mio cazzo e l'ho accarezzato finché non sono venuto.


comunque mentre parlavamo è andato più verso cose sessuali. mi sono trasferito nel suo letto che lei
aveva composto. indossava una camicia da notte corta nera con mutandine bianche della nonna. non avevano
perizoma allora. quando si è mossa ho potuto vedere i suoi peli marroni della figa fuori dalle sue mutandine. io
ha un bel duro.

aveva circa 40 anni e io avevo appena compiuto 29 anni. mentre parlavamo continuavo a notare che lo era
guardando il mio rigonfiamento. non ero difficile, avevo solo un rigonfiamento normale per avere un cazzo da 8 ".
dato che mia madre era così magra quando si sporse in avanti potevo guardare giù la camicia da notte e vedere
le sue tette. anche i suoi capezzoli. questo ha avuto qualche effetto. chi non lo farebbe.

bene ho deciso di fare la mia mossa. ho raggiunto e coppa la sua tetta destra. sopra la sua camicia da notte.
l'ho sentita respirare profondamente. ha detto di non farlo, quella frecciata potrebbe prenderci. le ho detto che l'avrebbe fatto
dormire anche se un temporale ma non ho rimosso la mia mano. infatti l'ho inginocchiato di più. ancora
ha detto di smettere così ho rimosso la mia mano.

Ho pensato che ora è il momento di giocare il mio asso nella manica. le ho raccontato dei tempi che ho avuto
l'ho vista succhiare e scopare il cazzo del suo fidanzato quando pensavano che stessi dormendo sul divano.
e per l'altro l'ho beccata e un altro b/f che scopava nel mio letto. i suoi occhi si sono fatti grandi.

"l'hai visto." lei disse.

"sì, sicuramente l'ho fatto." ho risposto.

il suo respiro si fece improvvisamente rapido. prendo di nuovo una tetta. questa volta ci ha messo la mano sopra
il mio ma non ha tirato via la mia mano. ho sentito il suo capezzolo diventare duro. e l'ho modificato un po'. sua
il respiro si fece ancora più pesante.

ho lasciato andare la sua tetta mi sono alzato e ho lasciato cadere i pantaloni. i suoi occhi andarono dritti al mio cazzo. lei
si leccò persino le labbra. Mi sono seduto di nuovo con i pantaloni intorno alle caviglie. e le afferrò le tette
ancora. poi ho sentito la sua mano sulla mia gamba. mi ha strofinato la gamba in un modo che mentre la muoveva lei
avvicinato al mio cazzo. poi ha avvolto la sua mano intorno a me. ragazzo, sono diventato duro.

guardò in basso per vedere il mio cazzo bello e duro. "hai un cazzo di dimensioni molto belle." lei disse.
"è passato molto tempo dall'ultima volta che ne ho visto uno così grande. Scommetto che sarebbe bello dentro
una donna".

con quello ho preso la mia mano dalle sue tette e ho tirato fuori la sua camicia da notte dal suo corpo. questo era
la prima volta che ho visto bene le sue tette. le sue tette erano piccole ma i capezzoli erano spenti
una buona taglia ed erano duri dall'essere eccitati.

l'ho stesa sul letto e ma lei non ha lasciato andare il mio cazzo. mi sono chinato e ho cominciato
succhiando i suoi capezzoli duri uno alla volta. succhiandone uno mentre aggiustavo l'altro. poi in movimento
al prossimo. per tutto questo tempo mia madre mi ha accarezzato lentamente il cazzo. mentre accarezzava mi sono pareggiato
Più forte.

dato che aveva le mutandine, ho preso una mano e l'ho spostata verso il basso per farle scivolare via le mutandine. lei
cercato di resistere un po'. continuava a dire che non dovremmo farlo. ma ho continuato a succhiare e
strofinando la figa attraverso le mutandine. potevo sentirla diventare più calda e le sue mutandine erano
bagnarsi.

immagino che le mie dita abbiano avuto la meglio su di lei perché ha alzato il sedere in modo che io potessi farla scivolare
giù le mutande.

dopo aver tolto le mutandine ho posato la mano sul suo monticello. ho giocato con i capelli su di lei
figa. poi ho fatto scivolare il mio dito tra le sue labbra e ho trovato il suo clitoride. era difficile. ho giocato con
mentre lei mi accarezzava. mi sono girato per poter guardare la sua figa mentre si allargava
le sue gambe un po' alla volta.

mentre ci sdraiavamo nella posizione 69 sui nostri lati e guardavo e toccavo il suo clitoride, non l'ho fatto
ho notato cosa stava facendo finché non ho sentito la sua bocca bagnata sul mio cazzo. mia madre mi stava succhiando
cazzo. ragazzo ho mai avuto più difficile. mi ha quasi fatto saltare il carico.

aveva alzato le ginocchia così le ho allargate ampiamente così ho potuto guardare il suo buco. lei era
bagnato e sempre più bagnato. le sue labbra si erano persino aperte e potevo vedere l'interno del suo buco.
mi chiedevo quanti cazzi ci fossero stati lì dentro.

mi sono alzato e mi sono arrampicato su di lei nella posizione normale del 69 ho abbassato la mia bocca sul suo caldo bagnato
figa mentre lei continua ad inalare il mio cazzo. mia madre era un'ottima succhiacazzi. potrei
senti la mia testa di cazzo nella parte posteriore della sua bocca. non sapevo se mi avrebbe fatto una gola profonda
come l'ho vista fare con il suo b/f. speravo che lo facesse. volevo soffiare il mio carico in lei
bocca e farglielo ingoiare.

ho detto che era pelosa. aveva un cespuglio addosso. non mi piacciono le fighe pelose ma
ho risolto il problema con le future scopate. di cui ti parlo dopo.

non me ne sono preoccupato perché avevo il suo clitoride gonfio in bocca e mi stavo godendo come lei
assaggiato. ho infilato un dito nel suo buco della figa bagnata. era stretto.

mia madre non aveva un ragazzo da circa 5 o 6 anni, quindi so che non si stava scopando nessuno.
forse è per questo che aveva un buon sapore. nessun vecchio sperma da assaggiare.

lei continuava ad accarezzare e succhiare il mio cazzo. i suoi fianchi si stavano sollevando per incontrare il mio viso. come
si è piegata sul mio viso, la sentivo gemere mentre continuavo a mordicchiarle il clitoride e
dita il suo buco bagnato.

non era molto felice quando sono sceso da lei e ho preso il mio cazzo dalla sua bocca ma non l'ho fatto
voglio ancora venire. le ho detto che se l'avessi lasciata continuare a farlo avrei avuto lo sperma. lei ha detto che
non importava e che sarebbe stato ok sborrarle in bocca. l'aveva già fatto.

le ho detto di distendersi e che volevo davvero mangiare bene la sua figa. con quello ho strisciato
tra le sue gambe e seppellito la mia faccia nella sua figa. mi ha afferrato per i capelli e mi ha tirato dentro
sua. ho leccato il suo clitoride e la lingua le ho scopato il buco il più profondamente possibile. all'improvviso si è lasciata andare
della mia testa. ho alzato lo sguardo e ho pensato che fossimo stati catturati. ma lei aveva preso un cuscino e aveva
il suo viso sepolto in esso. potevo sentirla urlare dentro.

quando ha finito mi sono alzato con la faccia bagnata e tutto e mi sono arrampicato su di lei. le ho baciato le tette
poche volte poi l'ho baciata sul viso e sulla bocca.

potevo sentire il mio cazzo che le pungeva la figa e anche lei poteva... si è allungata tra noi e
mi ha guidato in lei.

giuro che si sentiva vergine, era così stretta. per una donna che aveva 5 figli era davvero
stretto. sono quasi arrivato proprio lì.

inarcò i fianchi e io scivolai il più profondamente possibile dentro di lei. mi stava artigliando la schiena e
le sue gambe erano avvolte intorno al mio sedere e mi stava tirando dentro di sé. ho sentito la sua figa
cedendo al mio cazzo mentre glielo infilavo dentro.

afferrò di nuovo il cuscino per attutire i suoni che stava facendo. ho continuato ad approfondire
spingerla. potevo sentire il mio cazzo colpire il suo grembo e lei saltava ogni volta che lo facevo, lei
sbatté i fianchi verso l'alto per incontrare ciascuno dei miei colpi verso il basso.

Ha tolto la faccia dal cuscino e ha detto: "Dio, sì, è così. Scopami a fondo e con forza.
è passato molto tempo dall'ultima volta che ho avuto una bella scopata da un cazzo grosso e buono come il tuo
è."

"Sto per venire." si lamentò mentre afferrava i miei fianchi con i piedi e il mio culo con lei
mani. la sua figa era gocciolante. aveva fatto una pozzanghera sulle lenzuola.

finalmente non ho potuto resistere più a lungo. mi sono seppellito il più profondamente possibile e ho lasciato il mio carico
andare. è venuta di nuovo quando mi ha sentito venire.

quando ho finito di venire mi sono sdraiato su di lei e l'ho baciata un paio di volte. Lei sollevò lo sguardo verso di me
e mi ha detto, "non avremmo dovuto farlo, specialmente con tua moglie dall'altra parte
di quella porta».

ho detto che lo so ma era molto buono. e volevo farlo di nuovo.

lei mi guardò e disse: "So che non dovremmo ma ora che abbiamo non vedo perché noi
non può farlo di nuovo."

dato che il mio cazzo non era sceso molto ho iniziato a pomparla di nuovo e ovviamente è tornato
alla sua stessa vecchia durezza.

nel corso della notte è venuta qualche altra volta e io sono venuta una terza volta prima di me
tirato fuori il mio cazzo morbido da lei.

si è alzata ed è andata in bagno per ripulirsi, immagino.

quando è tornata dal bagno stava arrossendo un po'. ma non si è vestita ma
seduto accanto a me. abbiamo parlato un po' più di quanto lei si sia addormentata. l'ho coperta dopo che l'ho data
tette un altro succhiare e baciare la figa.

Così il gioco è fatto. abbiamo scopato ancora un po' in quell'appartamento. ma la prossima storia lo farà
essere migliore. era quando aveva il suo appartamento. e avevo bisogno di un posto dove stare con mia figlia

Storie simili

QUALCOSA DI NUOVO_(0)

Sei pronta, chiese Debbie alla sua amica Maureen mentre si fermava alla scrivania della sua migliore amica, Non vedo l'ora un altro minuto, sono quasi pronta per scoppiare!?! Anch'io, rispose Mo mentre dava gli ultimi ritocchi a un rapporto che il signor Bently le aveva chiesto di preparare prima del suo viaggio a New York più tardi quel pomeriggio, lasciami lasciare questo nell'ufficio del capo, è stato sul mio caso tutta la mattina per farlo prima di mezzogiorno!!!” Nessun problema, ha risposto Debbie mentre si dirigevano verso l'ufficio del signor Bently, il tuo è pieno, il mio sembra che stiano per...

947 I più visti

Likes 0

Il debito di Rachel (Capitolo 3 - Il passato e il dolore)_(0)

Sabato è arrivato e non avevo ancora sentito Rachel. Inoltre non ero ancora pronto a chiamarla per il nostro prossimo appuntamento. Certamente volevo. Prima di Rachel, dall'ultima volta che ero stato con una donna, sembrava che il mio desiderio sessuale si fosse raffreddato. Stare con Rachel l'aveva riacceso, lo aveva portato da quasi dormiente a un inferno torreggiante. Per aspettare il momento, ho guardato i video dei nostri precedenti incontri. Era davvero magnifica. Avrebbe potuto essere una pessima scopata e comunque non avrebbe avuto importanza, il suo corpo giovanile e la sua mente lasciva hanno più che compensato. Non era male...

838 I più visti

Likes 0

Un consiglio da ricordare

Sal, prendi il tavolo 12, ho sentito dire dalla padrona di casa. A poco a poco mi voltai e sbirciai laggiù. «Una bella bruna sulla trentina da sola con un vestito rosa un martedì sera? E wow, non sta nemmeno cercando di nascondere quella rastrelliera, mi sta facendo venire un'erezione ora,' ho pensato prima di iniziare con calma a camminare verso di lei. I miei occhi non si sono mai staccati da lei mentre per il momento si limitava a guardare il menu. Anche se, sono ancora andato da lei. Ciao come stai stasera? Posò il menu e mi guardò. Sto...

1.3K I più visti

Likes 0

Secondo lavoro

Secondo lavoro Mancavano circa 30 minuti alla chiusura quando mi è stato detto che la signora Ochoa voleva vedermi dopo la chiusura. Anche se indossavo un cercapersone per i suoi ordini, non l'ho mai acceso. Fanculo lei. Prima di tutto, se i soldi di questo lavoro non avessero aiutato mio figlio al college, non sarei qui. In secondo luogo, sono un supervisore nel mio vero lavoro, quindi non prendo bene gli ordini. In terzo luogo, da quando la piccola messicana permalosa, la signora Ochoa, è diventata supervisore, ha avuto questi piccoli ordini pignoli che erano solo cazzate. Infine, a dire il...

956 I più visti

Likes 1

Capitolo 4

Capitolo 4 Erano sicuri che un giorno si sarebbero sposati e Jeff ha sempre trattato Julie in modo speciale, lei significava molto per lui. Stava ricordando una volta in particolare che fece loro sapere che un giorno si sarebbero sposati. Erano al teatro all'aperto con l'auto dei suoi genitori, uno di quei tipi di famiglia che conosci il tipo spazioso. Bene, comunque, si erano seduti sul sedile posteriore per avere più spazio e comodità e si erano rannicchiati l'un l'altro. Jeff le teneva un braccio intorno alla spalla. Inoltre, la stava baciando sulla guancia. Questo li ha fatti iniziare perché si...

1K I più visti

Likes 0

Il maestro dell'orologio e l'inventore Parte 4_(1)

Eccoci... gemetti, posando la cassa sul tavolo. Sospirai guardandomi intorno nel ripostiglio; Ancora una volta ero solo in fabbrica, questa volta a organizzare le spedizioni. Gemendo inarcai la schiena. Allungamento; Ero più che dolorante per i giorni di travaglio. Scrap era in un angolo, in attesa dei miei ordini. Tempo di scarto per tornare a casa. In risposta, l'automa si raddrizzò leggermente, sibilò e si avviò con passo pesante verso la porta. L'ho aperto e ho seguito la mia invenzione nelle strade poco illuminate. Le strade erano semivuote, la maggior parte delle persone tornava a casa per la sera; ogni tanto...

516 I più visti

Likes 0

Game Over

Game Over. Chris ha camminato lungo il tappeto. Spinto dalla tentazione di tornare a guardare sua moglie e il suo amante, ma non lo fece, sapendo che era decisamente escluso dall'azione della loro camera da letto, sentendo gli strilli di gioia, i sospiri e i suoni del sesso provenienti dal la stanza a pochi metri ea un paio di porte da lui era puro tormento. La televisione giocava da sola, inosservata e ignorata mentre l'occhio della sua mente trasmetteva le visioni di ciò che sapeva stava succedendo lì dentro. Il corpo di Jacqui si contorceva nel suo modo flessibile, il sudore...

853 I più visti

Likes 0

Ex compagni di gioco di Playboy Parte 9: Il vero desiderio di Tiffanie_(1)

Nota dell'autore:  Questa è la seconda storia di Tiffanie, un ex compagno di giochi di playboy immaginario. Il suo primo è interrazziale. Non devi leggerlo se non vuoi, ma basti dire che nella parte 3 di questa serie, Tiffanie ha assistito a un atto incestuoso a casa sua che ha coinvolto sua sorella maggiore Diane. A differenza di Stephanie, (che ha anche assistito a un atto simile nella parte 3) ha incasinato Tiffanie, facendola impazzire. Ha fatto del suo meglio per evitare i suoi desideri incestuosi interiori, affogandoli con lo sperma degli uomini di colore. La prima e la seconda storia di...

814 I più visti

Likes 0

Un piccolo servizio

Yorkshire, Inghilterra, qualche anno fa. Un piccolo servizio. Stavo lavorando in ufficio a capo pozzo quella mattina, il sole splendeva d'oro sul fumo del locale caldaia, gli uccelli tossivano, non pioveva da due giorni, e questa è ufficialmente una siccità nello Yorkshire. Qualsiasi strada intorno a cui mi stavo occupando della cera d'api quando arriva il capo. Blagthorpe. Sommat si sbagliava. Non era tutto audace come al solito. Era quasi nervoso. Ah giovane Allen, dice, tutto amichevole come quando vuole che i conti vengano manipolati. Chissà se potresti rendermi un servizio? Lo farò se posso gaffer, dico, Cosa sta succedendo? Ora...

1.3K I più visti

Likes 0

Notte in città

Una notte in città. Ciao, mi chiamo Chas e mia moglie non ne ha mai abbastanza. Si diverte davvero a essere nuda in pubblico e ad avere il suo corpo usato per il piacere degli uomini, scopata in tutti i suoi buchi, frustata, sculacciata, lo chiami lei ama, è così. Se qualcuno mi avesse detto otto mesi fa, che avevo una moglie sgualdrina e che presto avrei permesso a qualsiasi uomo, in effetti gruppi di uomini, di spogliarla nuda e abusare del suo corpo come voleva, di umiliarla, usarla come loro troia, avrei detto loro che erano fuori di testa. Comunque...

1.1K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.