La fantasia di uno psichiatra

316Report
La fantasia di uno psichiatra

Essendo uno psichiatra, dovrei rispettare la massima riservatezza con i miei pazienti. Tuttavia, dovevo togliermi di dosso questa storia, ed è una storia che non potevo confidare nei miei college, quindi cambio i nomi per proteggere gli innocenti. Il mio soggetto è una ragazza che chiamerò Candy. Sono specializzato nel lavoro con i giovani, in particolare nei casi relativi al sesso. Essendo un uomo, di solito lavoravo con i ragazzi, ma trovavo alcune ragazze che si sentivano più a loro agio a parlare di sesso con un uomo per un motivo o per l'altro. Era un po' insolito, ma certamente non del tutto unico. Ero uno dei pochi medici in città che si sentiva abbastanza sicuro e a suo agio da lavorare con le ragazze, quindi ho avuto la maggior parte dei casi che richiedevano un uomo. Posso dirti che ho sentito storie incredibili nei miei anni, ma nessuna come quella raccontata da Candy. Devo dire che sono felicemente sposato con la mia fidanzata del college e sono sempre stato fedele. E in ogni circostanza con le mie sedute ho mantenuto la massima professionalità. Finché non ho incontrato Candy. Le sue sessioni purtroppo hanno portato a qualcosa di più a cui arriverò. Cercherò di essere dettagliato, ma il più breve possibile.

Candy era una studentessa delle superiori, diciotto anni. A questo scopo vi dirò che era molto carina ma non eccessivamente bella. Si è mantenuta ben curata ed è stata educata e onesta sin dalla prima volta che ho parlato con lei. È alta 5'5 "e pesa 105 libbre. Ha i capelli biondi corti, un busto grande e una figura attraente. Tuttavia, anche se inizialmente la consideravo abbastanza nella media, c'era una certa qualità nel suo aspetto che la rendeva sexy come tutte le ragazze con cui avevo lavorato. Era una misura che usavo nei miei studi, che fondamentalmente mi aiuta a determinare i perché e tali di ogni caso. Ho cambiato la sua valutazione dopo un paio di visite e ho potuto iniziare a capire perché attirava più attenzioni da parte dei ragazzi della sua scuola di quanta ne avrei immaginato altrimenti. Mi è stata mandata con riluttanza dai suoi genitori su richiesta del suo consulente del liceo. Volevano che andasse da una delle dottoresse dello studio, ma lei ha insistito sul fatto che poteva essere più aperta e a suo agio con un uomo. Ho preso il suo caso immediatamente senza pensarci. Ho letto il suo caso e in breve, era stata catturata dai ragazzi Essendo uno psichiatra, dovrei onorare la massima riservatezza con i miei pazienti Ho dovuto togliermi questa storia dal petto tuttavia, ed è uno che non potevo confidare nei miei college, quindi cambio i nomi per proteggere gli innocenti. Il mio soggetto è una ragazza che chiamerò Candy. Sono specializzato nel lavoro con i giovani, in particolare nei casi relativi al sesso. Essendo un uomo, di solito lavoravo con i ragazzi, ma trovavo alcune ragazze che si sentivano più a loro agio a parlare di sesso con un uomo per un motivo o per l'altro. Era un po' insolito, ma certamente non del tutto unico. Ero uno dei pochi medici in città che si sentiva abbastanza sicuro e a suo agio da lavorare con le ragazze, quindi ho avuto la maggior parte dei casi che richiedevano un uomo. Posso dirti che ho sentito storie incredibili nei miei anni, ma nessuna come quella raccontata da Candy. Devo dire che sono felicemente sposato con la mia fidanzata del college e sono sempre stato fedele. E in ogni circostanza con le mie sedute ho mantenuto la massima professionalità. Finché non ho incontrato Candy. Le sue sessioni purtroppo hanno portato a qualcosa di più a cui arriverò. Cercherò di essere dettagliato, ma il più breve possibile.

Candy era una studentessa delle superiori, diciotto anni. A questo scopo vi dirò che era molto carina ma non eccessivamente bella. Si è mantenuta ben curata ed è stata educata e onesta sin dalla prima volta che ho parlato con lei. È alta 5'5 "e pesa 105 libbre. Ha i capelli biondi corti, un busto grande e una figura attraente. Tuttavia, anche se inizialmente la consideravo abbastanza nella media, c'era una certa qualità nel suo aspetto che la rendeva sexy come tutte le ragazze con cui avevo lavorato. Era una misura che usavo nei miei studi, che fondamentalmente mi aiuta a determinare i perché e tali di ogni caso. Ho cambiato la sua valutazione dopo un paio di visite e ho potuto iniziare a capire perché attirava più attenzioni da parte dei ragazzi della sua scuola di quanta ne avrei immaginato altrimenti. Mi è stata mandata con riluttanza dai suoi genitori su richiesta del suo consulente del liceo. Volevano che andasse da una delle dottoresse dello studio, ma lei ha insistito sul fatto che poteva essere più aperta e a suo agio con un uomo. Ho preso il suo caso immediatamente senza pensarci. Ho letto il suo caso e in breve, era stata sorpresa nello spogliatoio di educazione fisica del ragazzo durante la pausa pranzo a fare sesso con più ragazzi sotto la doccia C'erano dieci ragazzi in tutto ed era molto coinvolta quando un amministratore è entrato a causa di una mancia che aveva ricevuto da una ragazza rivale a scuola. Per essere più descrittivi, è stata sorpresa posizionata tra due ragazzi, mentre veniva penetrata nella vagina e nell'ano contemporaneamente, mentre faceva sesso orale a un altro e se ne masturbava altri due con ciascuna mano. Era una storia incredibile a sé stante, ma solo una parte di ciò che si è saputo. Era stata espulsa finché non ha cercato un aiuto professionale per il suo problema e io ero così. Solo durante la nostra quarta sessione, avevo scoperto molto sui suoi recenti incontri sessuali, di cui ce n'erano molti, e ho deciso di approfondire il suo passato per avere un'idea delle origini della sua sessualità. Non sono stato troppo sorpreso di scoprire che ha avuto il suo primo incontro sessuale all'età di tredici anni. Molte ragazze con cui ho lavorato hanno iniziato giovani, alcune anche più giovani, quindi questa non è stata la parte scioccante. La parte scioccante era con chi stava avendo questi incontri e le circostanze che li circondavano.

I genitori di Candy li chiamerò Rick e Pam. Ho scoperto durante le nostre sessioni che Rick e Pam erano forti bevitori. Di solito bevevano a casa e Candy ha detto che non erano mai stati abusivi quando bevevano. In effetti, ha detto che le piacevano di più quando bevevano. Ha detto che non l'avrebbero lasciata bere con loro, ma non le importava perché lo faceva. Essendo uno psichiatra, dovrei onorare la massima riservatezza con i miei pazienti. Tuttavia, dovevo togliermi di dosso questa storia, ed è una storia che non potevo confidare nei miei college, quindi cambio i nomi per proteggere gli innocenti. Il mio soggetto è una ragazza che chiamerò Candy. Sono specializzato nel lavoro con i giovani, in particolare nei casi relativi al sesso. Essendo un uomo, di solito lavoravo con i ragazzi, ma trovavo alcune ragazze che si sentivano più a loro agio a parlare di sesso con un uomo per un motivo o per l'altro. Era un po' insolito, ma certamente non del tutto unico. Ero uno dei pochi medici in città che si sentiva abbastanza sicuro e a suo agio da lavorare con le ragazze, quindi ho avuto la maggior parte dei casi che richiedevano un uomo. Posso dirti che ho sentito storie incredibili nei miei anni, ma nessuna come quella raccontata da Candy. Devo dire che sono felicemente sposato con la mia fidanzata del college e sono sempre stato fedele. E in ogni circostanza con le mie sedute ho mantenuto la massima professionalità. Finché non ho incontrato Candy. Le sue sessioni purtroppo hanno portato a qualcosa di più a cui arriverò. Cercherò di essere dettagliato, ma il più breve possibile.

Candy era una studentessa delle superiori, diciotto anni. A questo scopo vi dirò che era molto carina ma non eccessivamente bella. Si è mantenuta ben curata ed è stata educata e onesta sin dalla prima volta che ho parlato con lei. È alta 5'5 "e pesa 105 libbre. Ha i capelli biondi corti, un busto grande e una figura attraente. Tuttavia, anche se inizialmente la consideravo abbastanza nella media, c'era una certa qualità nel suo aspetto che la rendeva sexy come tutte le ragazze con cui avevo lavorato. Era una misura che usavo nei miei studi, che fondamentalmente mi aiuta a determinare i perché e tali di ogni caso. Ho cambiato la sua valutazione dopo un paio di visite e ho potuto iniziare a capire perché attirava più attenzioni da parte dei ragazzi della sua scuola di quanta ne avrei immaginato altrimenti. Mi è stata mandata con riluttanza dai suoi genitori su richiesta del suo consulente del liceo. Volevano che andasse da una delle dottoresse dello studio, ma lei ha insistito sul fatto che poteva essere più aperta e a suo agio con un uomo. Ho preso il suo caso immediatamente senza pensarci. Ho letto il suo caso e in breve, era stata sorpresa nello spogliatoio di educazione fisica del ragazzo durante la pausa pranzo a fare sesso con più ragazzi sotto la doccia C'erano dieci ragazzi in tutto ed era molto coinvolta quando un amministratore è entrato a causa di una mancia che aveva ricevuto da una ragazza rivale a scuola. Per essere più descrittivi, è stata sorpresa posizionata tra due ragazzi, mentre veniva penetrata nella vagina e nell'ano contemporaneamente, mentre faceva sesso orale a un altro e se ne masturbava altri due con ciascuna mano. Era una storia incredibile a sé stante, ma solo una parte di ciò che si è saputo. Era stata espulsa finché non ha cercato un aiuto professionale per il suo problema e io ero così. Solo durante la nostra quarta sessione, avevo scoperto molto sui suoi recenti incontri sessuali, di cui ce n'erano molti, e ho deciso di approfondire il suo passato per avere un'idea delle origini della sua sessualità. Non sono stato troppo sorpreso di scoprire che ha avuto il suo primo incontro sessuale all'età di tredici anni. Molte ragazze con cui ho lavorato hanno iniziato giovani, alcune anche più giovani, quindi questa non è stata la parte scioccante. La parte scioccante era con chi stava avendo questi incontri e le circostanze che li circondavano.

I genitori di Candy li chiamerò Rick e Pam. Ho scoperto durante le nostre sessioni che Rick e Pam erano forti bevitori. Di solito bevevano a casa e Candy ha detto che non erano mai stati abusivi quando bevevano. In effetti, ha detto che le piacevano di più quando bevevano. Disse che non l'avrebbero lasciata bere con loro ma non le importava perché comunque non le piaceva molto. Mi ha detto che si masturbava spesso. Si masturbava dal suo dodicesimo compleanno. Di recente si era interessata all'argomento in quel momento e aveva deciso che quella sarebbe stata la data. Le piaceva così tanto che lo faceva spesso, ma dopo qualche mese mi disse che sentiva di averne bisogno di più. Ha rotto il suo imene la prima volta che ha usato un attrezzo per masturbarsi. Aveva preso un cetriolo dal frigorifero e l'aveva messo in acqua tiepida finché non era più freddo. Cominciò a usare il cetriolo andando più a fondo nella sua vagina finché non sentì un dolore acuto. C'era un po' di sangue, ma non troppo e con mia sorpresa, mi ha detto che non le ha impedito di finire. È andato avanti per un altro mese o due finché non ha detto che si sentiva pronta per la cosa reale. Le era stato regalato un film pornografico da un suo amico che, secondo lei, mostrava, tra le altre cose, una donna che succhia il pene di un uomo. Mi ha detto che questo la faceva davvero eccitare e aveva un bisogno incontrollabile di provarlo lei stessa. Le ci è voluto un po' di tempo per prendere i nervi saldi, ma quando aveva tredici anni ha finalmente fatto una mossa.

Tutto questo suonava come standard con altre storie che avevo sentito, con alcuni dettagli diversi, finché lei non disse qualcosa che mi colse completamente alla sprovvista. Mi ha detto che era nervosa all'idea di chiedere a un ragazzo della sua scuola di lasciarla esibirsi su di lui, così le è venuta un'altra idea. I suoi genitori di solito bevevano fino a quando non erano molto ubriachi e praticamente svenivano nel loro letto. Ricordò quanto fosse stato difficile svegliarli quando erano in queste condizioni, come aveva provato in passato. Questo l'ha portata a pensare a un'opportunità che devo ammettere che mi ha fatto davvero stare seduto e ascoltare.

Stava per iniziare una storia incestuosa che non dimenticherò mai. Ha avuto l'idea di provare la fellatio su suo padre mentre era privo di sensi per aver bevuto. È tornata a casa un giorno da scuola ed era venerdì. Essendo il fine settimana, i suoi genitori stavano già bevendo pesantemente quando è tornata a casa. Per tutta la notte ha parlato con loro come se niente fosse fuori dall'ordinario, ma era davvero eccitata e sapeva che quella era la notte. Dopo che i suoi genitori sono andati a letto, ha aspettato circa un'ora e si è infilata lentamente lungo il corridoio ed è entrata nella loro stanza. Stava attenta a tacere, anche se sapeva che non si sarebbero svegliati. Poi andò dal lato del letto di suo padre e tirò lentamente indietro le coperte. Fu contenta di vedere che era nudo sotto le lenzuola e cominciò lentamente a sentire il suo pene. Quando finalmente l'ha toccato, ha detto che l'ha eccitata così tanto che ha perso tutte le sue inibizioni sull'essere scoperta. Non perdendo tempo, tirò rapidamente indietro le coperte e appoggiò la testa all'inguine di suo padre. Ha annusato il suo inguine e generalmente stava studiando il suo pene e lo scroto poiché era il primo vero che aveva visto. Poi prese il suo pene floscio e lo tirò su con le dita finché non fu sollevato in aria prima di abbassare la bocca sopra la testa.

Ho dovuto rassicurarla che era tutto confidenziale e che non avrei raccontato a nessuno di questa storia prima che continuasse. Devo ammettere che mi ero un po' eccitato ascoltando le storie delle ragazze prima, ma questa mi stava davvero scaldando. Ho cercato di ignorarlo, ma mentre continuava mi sono ritrovato sempre più eccitato. Mi sono anche ritrovato a guardare il suo corpo improvvisamente meraviglioso e il suo viso ora incredibile e allo stesso tempo a cercare di ricordare a me stesso che ero un professionista. Non funzionava davvero, però, dato che questa ragazza adolescente media stava diventando una donna tremendamente calda e sensuale davanti ai miei occhi mentre parlava. Potevo capire perché riceveva l'attenzione che riservava a scuola. Ad ogni modo, ha iniziato a succhiare il suo pene come aveva visto nel film porno che aveva e ha descritto come lentamente ha iniziato a diventare sempre più duro nella sua bocca. Ha detto che è cresciuto così tanto che ha dovuto togliere tutto tranne la testa perché non si adattava. Poi suo padre iniziò a gemere e agitarsi un po' e lei si spaventò e corse fuori dalla stanza. Ma non era la sua ultima visita.

Mi ha detto che all'inizio era stata spaventata, ma si è resa conto che doveva riprovare perché si stava divertendo così tanto. In pratica era eccitata e si è massaggiata fino all'orgasmo prima di tornare perché non ha placato il suo desiderio. Il secondo viaggio era quasi identico al primo poiché il suo pene era di nuovo flaccido. Lo succhiò finché non iniziò a muoversi, ma questa volta non scappò via. Invece iniziò ad accelerare il passo e aumentare la sua aspirazione. Poi ha ammesso di non avere idea di cosa stesse per accadere finché non è successo. Il porno non aveva mostrato che ciò fosse possibile, ma mentre lei lo succhiava, lui iniziò a eiaculare il suo sperma nella sua bocca. Scioccata dall'improvvisa sensazione del suo sperma nella sua bocca, si allontanò ma non se ne andò. Invece è rimasta, memorizzata dal sito del suo pene pulsante che eiaculava getto dopo getto di sperma nell'aria e atterrava su tutto lo stomaco. Dopo che ebbe finito, si rese improvvisamente conto che avrebbe saputo che stava succedendo qualcosa quando si fosse svegliato se lei gli avesse lasciato un pasticcio. Ha iniziato ad andare in bagno a prendere un asciugamano per pulire il casino, ma poi ha avuto un'altra idea. Invece, ha deciso di leccarlo per bene. Aveva ingoiato quasi involontariamente i primi spruzzi del suo seme quando le era capitato in bocca. Ora ha analizzato che aveva un buon sapore per lei e la faceva sentire sexy. Così iniziò a lavorare sui suoi genitali e sulla regione addominale, pulendo lo sperma con la lingua e ingoiandolo. Ha detto che ha fatto un ottimo lavoro e sembrava molto orgogliosa di parlarmene. È stata molto onesta e descrittiva sull'intera faccenda. Proprio quando pensavo che avesse finito, ha continuato con la storia.

Poi ha iniziato a dirmi quanto pensava fosse sexy e dopo non è riuscita ad addormentarsi. Si masturbò altre due volte ma ora non provava la stessa soddisfazione e ne voleva di più. La notte successiva sapeva che suo padre sarebbe stato di nuovo ubriaco e quindi ha programmato un'altra visita. Il test era assicurarsi che il giorno successivo non dicesse nulla che potesse indicare che sapeva che stava succedendo qualcosa. Dopo una lunga giornata trascorsa a bere quel sabato, suo padre non aveva detto nulla che secondo lei indicasse che lui sapeva. Quindi, dopo essere svenuto di nuovo a letto quella notte con Pam, Candy ha proceduto con il suo piano. Questa volta non voleva il sesso orale, come ha descritto di essere entrata nella sua camera da letto indossando solo una lunga camicia da notte e tirando indietro le lenzuola come aveva fatto prima. Ha messo il suo cazzo in bocca, ma solo fino a quando non è diventato duro. Poi si insinuò lentamente sul letto con loro e si avvicinò a lui. Essendo molto lenta e attenta a non spostare il letto più del necessario, alla fine si mise in posizione mettendosi a cavalcioni sulla sua vita di fronte a lui. Poi si è tirata su la maglietta fino a quando la sua vagina nuda è stata esposta e si è abbassata fino a quando ha potuto sentire la fine del suo pene all'ingresso della sua vagina. Poi ha detto che si è abbassata lentamente, sentendo che la punta ha finalmente trovato l'ingresso e ha continuato fino a quando non si è seduta completamente in grembo con il suo pene dentro di lei. Si adattava perfettamente a lei e si prese il tempo per lasciare che la sua vagina si adattasse alla nuova sensazione. Poi iniziò a muovere lentamente i fianchi, attenta a non far tremare il letto. Si mosse avanti e indietro sul suo pene per un po' prima di chinarsi e mettere le mani sul letto alle sue ginocchia e sollevare il sedere su e giù sul suo pene. Questa volta lo ha lasciato sborrare dentro di lei perché pensava che la pulizia sarebbe stata più facile. Era sotto controllo delle nascite per motivi di mestruazioni, quindi ha pensato che sarebbe andato tutto bene. Dopo aver finito, si alzò lentamente da suo padre e si spostò dal letto e tornò nella sua stanza dove si masturbò molte altre volte fino all'orgasmo. Poi finalmente si sentì soddisfatta e andò a dormire, facendo la doccia immediatamente la mattina dopo prima di scendere e godersi un'ottima colazione che sua madre aveva preparato. Ancora una volta, suo padre era apparentemente ignaro di quello che era successo.

Ora devo ammettere la mia reazione. Dopo aver finito la storia, ho potuto dire che era eccitata. Non ero sicuro se fosse solo la storia, o se fosse il fatto che ne stesse parlando a un'altra persona. Fu allora che iniziai qualcosa che assaporavo e rimpiango allo stesso tempo. Lo assapore per quello che è e me ne rammarico per i voti e gli impegni precedenti e permanenti. Ma per continuare, la mia mente correva mentre mi alzavo dalla sedia e mi avviavo verso la porta del mio ufficio. Consapevolmente non stavo facendo alcun tentativo di coprire la mia erezione mentre camminavo. Ho aperto la porta e ho detto alla mia segretaria che avrei prolungato la mia seduta e riprogrammato il prossimo appuntamento per qualsiasi cosa fosse conveniente per il prossimo paziente. Sono stato felice di sapere che la sessione successiva aveva improvvisamente chiamato per annullare solo pochi minuti prima comunque. Ero felice di sentire questo perché odiavo farlo. Ma oggi ho avuto affari più importanti. Poi le ho detto di pranzare presto e che non c'era bisogno che tornasse perché la sessione che stava riprogrammando sarebbe stata comunque l'ultima della giornata. Ha accettato volentieri e ha subito iniziato a mettere insieme le sue cose per partire. Chiusi di nuovo la porta e bloccai il catenaccio.

Credo di aver sempre avuto la fantasia di dominare una donna. Di essere aggressivo e energico, ma non fisicamente dannoso, durante il sesso. E che la donna nella fantasia obbedisse rigorosamente a qualunque cosa dicessi o facessi qualunque cosa si presentasse. Non avevo mai veramente realizzato questa fantasia perché la mia personalità non corrisponde a quel tipo di comportamento. Ma ora mi sentivo improvvisamente come se fosse giunto il momento di provare. Avevo valutato che questa potesse essere proprio la cosa che voleva Candy ed ero disposto a provarci. Era un'adolescente e non meno la mia paziente, ma in quel momento non mi importava davvero. Mentre mi voltavo dalla porta ora chiusa a chiave, cominciai.

"Ora Candy," dissi, "la storia che hai appena raccontato era oscena e atroce!"

"Quale dottore?" Lei rispose timidamente, sembrando molto sbalordita dalle mie parole e dal mio tono. "Pensavo volessi la verità? Mi hai detto di essere completamente onesto e dettagliato in quello che ti ho detto."

"Sembri una ninfomane senza speranza e penso che ciò di cui hai bisogno sia una vera disciplina. Una disciplina che si adatta al crimine, per così dire. Cercherò di aiutarti ma devi accettare di voler essere aiutato, non importa che metodi uso." Ho detto.

"Beh, credo di sì. Voglio dire, voglio davvero essere migliore, ma non riesco a trattenermi." Lei ha risposto con cautela.

Quando ho cominciato a spogliarmi, mi ha chiesto selvaggiamente cosa stessi facendo. Le ho detto di sedersi e di non parlare a meno che non gli fosse stato detto o detto di farlo. Le ho detto che ero io il responsabile e che doveva abbracciare i miei metodi di trattamento se doveva funzionare. Aveva ancora apprensione negli occhi, ma il suo silenzio indicava che era almeno con apprensione disposta. Dopo essere stato completamente nudo, ho iniziato a fare le mie richieste. Ho iniziato ordinandole di togliersi i vestiti e di sedersi sul bordo della mia scrivania. Lentamente e timidamente fece come ho detto, guardando il mio corpo mentre lavorava. Sembrava molto a disagio ma non mi importava di questo. Sicuramente conosceva ormai la natura del mio cosiddetto ?trattamento? e non aveva fatto alcun tentativo per fermarmi. Senza una parola, mi avvicinai velocemente a lei alla scrivania e mi inginocchiai. Poi ho cominciato a baciarle e leccare lentamente l'interno delle sue cosce, mantenendo il contatto visivo con lei per tutto il tempo. Mantenne quel contatto, anche se tremava di nervosismo e si copriva da ragazza la bocca con una mano mentre cercava inutilmente di coprirsi i seni larghi con l'altra. Quando finalmente le toccai le labbra e il clitoride con la lingua, si allontanò rapidamente. Ho chiesto che tornasse e lei ha lentamente dimorato. Poi, quando è tornata in posizione, sono andato urgentemente al lavoro facendole sesso orale. All'inizio emetteva suoni bassi e scomodi, ma iniziò rapidamente ad ammorbidirsi ea cambiare i suoi suoni in gemiti più forti e sensuali. Dopo diversi minuti ho capito che si stava avvicinando all'orgasmo e mi sono fermato e mi sono alzato in piedi di fronte a lei.

"Ora tocca a te leccarmi e succhiarmi, Candy." Ho affermato con fermezza.

"Si signore."

Non era così timida ora poiché si muoveva più rapidamente per inginocchiarsi davanti a me e iniziare a masturbarmi sul pene con la mano. Questo ha giocato proprio nella mia fantasia.

"Non ho detto di toccarmi o accarezzarmi con la mano, Candy. Ti ho detto chiaramente di leccarmi e succhiarmi il pene. Ora fai come hai detto o dovrò essere più energico con le mie istruzioni."

Ha detto? Sì signore? di nuovo prima di mettere finalmente il mio cazzo nella sua bocca. Era più eccitante di qualsiasi cosa avessi mai sperimentato. Era così tabù in così tanti modi e il brivido di ciò mi stava eccitando sempre di più di secondo in secondo. Il mio pene era più duro di quanto non fosse stato negli anni poiché le sue abili tecniche mi hanno fatto sparare il mio sperma nella sua bocca. Da brava ragazza, ha ingoiato ogni goccia prima che finalmente le dicessi che poteva fermarsi. Ero senza fiato e mi sentivo tremante debole mentre si allontanava e si sedeva sui talloni, guardandomi ansiosamente per ulteriori istruzioni.

"Ok, ora alzati e piegati sulla scrivania. Sto per fare sesso con te da dietro e voglio che mi passi le unghie intorno ai fianchi mentre lo faccio." ho chiesto.

Senza una parola si alzò rapidamente e si posizionò come le avevo detto. Mi stava guardando in modo seducente, guidando il mio pene verso di lei con gli occhi mentre mi muovevo in avanti in posizione. Il mio pene ha toccato le sue labbra per diversi secondi prima che finalmente lo inserissi nella sua vagina. Questo ha accresciuto l'attesa per entrambi ed è stato incredibile. Ha fatto come previsto e la sensazione delle sue unghie sulla mia pelle è stata incredibile. Ho accelerato il passo mentre sentivo avvicinarsi l'orgasmo. Fu allora che mi venne l'idea più diabolica. Non avevo mai fatto sesso anale a nessuno prima e sinceramente non ci ho mai pensato molto. Ma ora ho sentito un irrefrenabile bisogno di fare proprio questo a Candy. Sapevo che non era estranea al sesso anale, ma lo ero e lo consideravo la mia unica possibilità di sperimentarlo perché mia moglie lo proibiva severamente. Senza preavviso ho interrotto le mie spinte e ho spinto il mio dito medio nel suo ano. Mi guardò con desiderio mentre le infilavo un secondo e poi un terzo dito dentro. Adesso era completamente rilassata. Il mio pene era ancora dentro la sua vagina, pulsava di piacere mentre usavo un po' di saliva per lubrificarle l'ano. Il momento era giusto dopo un paio di minuti e mi sono rapidamente tirato fuori dalla sua vagina e ho spinto forte nel suo ano incredibilmente stretto. Era indescrivibile quello che provavo, avere il mio pene nel culo di una donna. Soprattutto essendo Candy e la proibizione di tutto ciò. Dopo pochi colpi lenti, il mio orgasmo era di nuovo vicino. L'intensità della tensione attorno al mio albero era eccessiva quando ho iniziato a eiaculare ancora una volta, questa volta nell'ano dell'adolescente. Ha raggiunto l'altezza del suo orgasmo quasi contemporaneamente. Mi chinai sul suo corpo e le afferrai i seni sodi mentre finivamo, baciandola sul collo e sulla guancia prima di abbracciarla finalmente in un bacio erotico sulla bocca. Le nostre lingue si esploravano a vicenda mentre ci godevamo il nostro abbraccio sessuale. Dopo aver finito ho chiesto di fermarci a vestirci. All'inizio è rimasta delusa.

"Ma dottore, non credo di essere ancora guarito. Ho altro da fare. Tutto quello che vuoi." Lei disse.

Le ho assicurato: "Non preoccuparti Candy, questo è solo l'inizio di molti altri trattamenti a venire". Comunque non mi piace molto. Mi ha detto che si masturbava spesso. Si masturbava dal suo dodicesimo compleanno. Di recente si era interessata all'argomento in quel momento e aveva deciso che quella sarebbe stata la data. Le piaceva così tanto che lo faceva spesso, ma dopo qualche mese mi disse che sentiva di averne bisogno di più. Ha rotto il suo imene la prima volta che ha usato un attrezzo per masturbarsi. Aveva preso un cetriolo dal frigorifero e l'aveva messo in acqua tiepida finché non era più freddo. Cominciò a usare il cetriolo andando più a fondo nella sua vagina finché non sentì un dolore acuto. C'era un po' di sangue, ma non troppo e con mia sorpresa, mi ha detto che non le ha impedito di finire. È andato avanti per un altro mese o due finché non ha detto che si sentiva pronta per la cosa reale. Le era stato regalato un film pornografico da un suo amico che, secondo lei, mostrava, tra le altre cose, una donna che succhia il pene di un uomo. Mi ha detto che questo la faceva davvero eccitare e aveva un bisogno incontrollabile di provarlo lei stessa. Le ci è voluto un po' di tempo per prendere i nervi saldi, ma quando aveva tredici anni ha finalmente fatto una mossa.

Tutto questo suonava come standard con altre storie che avevo sentito, con alcuni dettagli diversi, finché lei non disse qualcosa che mi colse completamente alla sprovvista. Mi ha detto che era nervosa all'idea di chiedere a un ragazzo della sua scuola di lasciarla esibirsi su di lui, così le è venuta un'altra idea. I suoi genitori di solito bevevano fino a quando non erano molto ubriachi e praticamente svenivano nel loro letto. Ricordò quanto fosse stato difficile svegliarli quando erano in queste condizioni, come aveva provato in passato. Questo l'ha portata a pensare a un'opportunità che devo ammettere che mi ha fatto davvero stare seduto e ascoltare.

Stava per iniziare una storia incestuosa che non dimenticherò mai. Ha avuto l'idea di provare la fellatio su suo padre mentre era privo di sensi per aver bevuto. È tornata a casa un giorno da scuola ed era venerdì. Essendo il fine settimana, i suoi genitori stavano già bevendo pesantemente quando è tornata a casa. Per tutta la notte ha parlato con loro come se niente fosse fuori dall'ordinario, ma era davvero eccitata e sapeva che quella era la notte. Dopo che i suoi genitori sono andati a letto, ha aspettato circa un'ora e si è infilata lentamente lungo il corridoio ed è entrata nella loro stanza. Stava attenta a tacere, anche se sapeva che non si sarebbero svegliati. Poi andò dal lato del letto di suo padre e tirò lentamente indietro le coperte. Fu contenta di vedere che era nudo sotto le lenzuola e cominciò lentamente a sentire il suo pene. Quando finalmente l'ha toccato, ha detto che l'ha eccitata così tanto che ha perso tutte le sue inibizioni sull'essere scoperta. Non perdendo tempo, tirò rapidamente indietro le coperte e appoggiò la testa all'inguine di suo padre. Ha annusato il suo inguine e generalmente stava studiando il suo pene e lo scroto poiché era il primo vero che aveva visto. Poi prese il suo pene floscio e lo tirò su con le dita finché non fu sollevato in aria prima di abbassare la bocca sopra la testa.

Ho dovuto rassicurarla che era tutto confidenziale e che non avrei raccontato a nessuno di questa storia prima che continuasse. Devo ammettere che mi ero un po' eccitato ascoltando le storie delle ragazze prima, ma questa mi stava davvero scaldando. Ho cercato di ignorarlo, ma mentre continuava mi sono ritrovato sempre più eccitato. Mi sono anche ritrovato a guardare il suo corpo improvvisamente meraviglioso e il suo viso ora incredibile e allo stesso tempo a cercare di ricordare a me stesso che ero un professionista. Non funzionava davvero, però, dato che questa ragazza adolescente media stava diventando una donna tremendamente calda e sensuale davanti ai miei occhi mentre parlava. Potevo capire perché riceveva l'attenzione che riservava a scuola. Ad ogni modo, ha iniziato a succhiare il suo pene come aveva visto nel film porno che aveva e ha descritto come lentamente ha iniziato a diventare sempre più duro nella sua bocca. Ha detto che è cresciuto così tanto che ha dovuto togliere tutto tranne la testa perché non si adattava. Poi suo padre iniziò a gemere e agitarsi un po' e lei si spaventò e corse fuori dalla stanza. Ma non era la sua ultima visita.

Mi ha detto che all'inizio era stata spaventata, ma si è resa conto che doveva riprovare perché si stava divertendo così tanto. In pratica era eccitata e si è massaggiata fino all'orgasmo prima di tornare perché non ha placato il suo desiderio. Il secondo viaggio era quasi identico al primo poiché il suo pene era di nuovo flaccido. Lo succhiò finché non iniziò a muoversi, ma questa volta non scappò via. Invece iniziò ad accelerare il passo e aumentare la sua aspirazione. Poi ha ammesso di non avere idea di cosa stesse per accadere finché non è successo. Il porno non aveva mostrato che ciò fosse possibile, ma mentre lei lo succhiava, lui iniziò a eiaculare il suo sperma nella sua bocca. Scioccata dall'improvvisa sensazione del suo sperma nella sua bocca, si allontanò ma non se ne andò. Invece è rimasta, memorizzata dal sito del suo pene pulsante che eiaculava getto dopo getto di sperma nell'aria e atterrava su tutto lo stomaco. Dopo che ebbe finito, si rese improvvisamente conto che avrebbe saputo che stava succedendo qualcosa quando si fosse svegliato se lei gli avesse lasciato un pasticcio. Ha iniziato ad andare in bagno a prendere un asciugamano per pulire il casino, ma poi ha avuto un'altra idea. Invece, ha deciso di leccarlo per bene. Aveva ingoiato quasi involontariamente i primi spruzzi del suo seme quando le era capitato in bocca. Ora ha analizzato che aveva un buon sapore per lei e la faceva sentire sexy. Così iniziò a lavorare sui suoi genitali e sulla regione addominale, pulendo lo sperma con la lingua e ingoiandolo. Ha detto che ha fatto un ottimo lavoro e sembrava molto orgogliosa di parlarmene. È stata molto onesta e descrittiva sull'intera faccenda. Proprio quando pensavo che avesse finito, ha continuato con la storia.

Poi ha iniziato a dirmi quanto pensava fosse sexy e dopo non è riuscita ad addormentarsi. Si masturbò altre due volte ma ora non provava la stessa soddisfazione e ne voleva di più. La notte successiva sapeva che suo padre sarebbe stato di nuovo ubriaco e quindi ha programmato un'altra visita. The test was to make sure he didn?t say anything the next day that might indicate that he knew something was up. After a long day of drinking that Saturday, her dad had not said anything that she thought indicated that he knew. So after he passed out again in bed that night with Pam, Candy proceeded with her plan. This time it was not oral sex she wanted as she described walking into his bedroom wearing only a long night shirt and pulling the sheets back as she had before. She did place his cock inside her mouth, but only until it became hard. Then she slowly crept onto the bed with them and made her way to his side. Being very slow and careful as not to move the bed anymore than necessary, she finally got into position by straddling his waist facing away from him. She then pulled her shirt up until her naked vagina was exposed and lowered herself down until she could feel the end of his penis at her vagina?s entrance. Then she said she slowly lowered herself down, feeling the tip finally finding the entrance and continued until she was sitting fully on his lap with his penis inside her. It fit snugly inside her and she took the time to let her vagina adjust to the new sensation. Then she slowly began to move her hips, careful not to allow the bed to shake. She moved back and forth over his penis for a time before bending over and putting her hands on the bed at his knees and lifting her bottom up and down on his penis. This time she let him cum inside her as she figured the clean up would be easier. She was on birth control for menstruation reasons so she thought it would be fine. After she was finished, she slowly rose off her father and moved off the bed and crept back to her room where she masturbated several more times to orgasm. Then she finally felt satisfaction and went to sleep, showering immediately the next morning before going down and enjoying a great breakfast her mother had prepared. Again, her father was apparently oblivious to what had happened.

I must now admit my reaction. After she had finished the story, I could tell she was aroused. I wasn?t sure if it was only the story, or if it was the fact that she was telling another person about it. That is when I began something that I both savor and regret. I savor it because of what it is, and regret it because of my prior and continuing vows and commitments. But to continue, my mind was racing as I simply got up from my chair and walked to the door of my office. I was consciously making no attempt to cover my erection as I walked. I opened the door and told my secretary that I would be extending my session and to reschedule the next appointment for whatever was convenient for the next patient. I was glad to hear that the next session had suddenly called to cancel only minutes before anyway. I was happy to hear this because I hated to do that. But I had more important business today. I then told her to take an early lunch and that there was no need for her to return as the session she was rescheduling was to be my last of the day anyway. She gladly accepted and immediately started to get her things together to leave. I closed the door again and locked the deadbolt.

I guess I have always had the fantasy of dominating a woman. Of being aggressive and forceful, but not physically harmful, during sex. And that the woman in the fantasy would strictly obey whatever I said or do whatever presented itself. I had never really fulfilled this fantasy because my personality doesn?t match that type of behavior. But now I was suddenly feeling like it was time to try. I had assessed that this might be just the thing Candy wanted and I was willing to give it a go. She was a teenager and my patient no less, but that really didn?t matter to me at that moment. As I turned away from the now locked door, I began.

"Now Candy," I said, "the story you just told was obscene and atrocious!"

"What doctor?" She shyly replied, looking very stunned by my words and tone. "I thought you wanted the truth? You told me to be fully honest and detailed in what I told you."

"You seem to be a hopeless nymphomaniac and I think what you need is some real discipline. Discipline that fits the crime so to speak. I?m going to try to help you but you have to agree to want to be helped, no matter what methods I use." Ho detto.

"Well, I guess so. I mean, I really want to be better but I can?t seem to help myself." She cautiously replied.

As I began to undress, she wildly asked me what I was doing. I told her to sit back down and not to speak unless spoken to or told to do so. I told her that I was in charge and that she must embrace my methods of treatment if it were to work. She still had apprehension in her eyes, but her silence was an indication that she was at least apprehensively willing. After I was completely naked I began making my demands. I started by ordering her to remove her clothes and sit up on the edge of my desk. She slowly and shyly did as I said, looking my body over as she worked. She seemed very uncomfortable but I didn?t care about that. She surely knew by now the nature of my so called ?treatment? and she had not made any attempt to stop me. Without a word, I quickly walked right up to her at the desk and dropped to my knees. I then began to slowly kiss and lick the inside of her thighs, keeping eye contact with her the entire time. She kept that contact, even though she was shivering with nervousness and girlishly covering her mouth with one hand while futilely trying to cover her ample breasts with her other. When I finally touched her labia and clit with my tongue, she quickly moved away. I demanded that she return and she slowly abided. Then, as she was back in position, I urgently went to work giving oral sex to her. She made low, uncomfortable sounding noises at first, but quickly began to soften and change her sounds into louder, more sensuous moans. After several minutes I could tell she was nearing orgasm and I stopped and stood up in front of her.

"Now it is your turn to lick and suck me, Candy." I firmly stated.

"Si signore."

She was not as shy now as she moved more quickly to get on her knees before me and begin to jerk on my penis with her hand. That played right into my fantasy.

"I didn?t say to touch me or stroke me with your hand, Candy. I distinctly told you to lick and suck my penis. Now do as your told or I?m going to have to be more forceful with my instructions."

She said ?yes sir? again before finally placing my cock into her mouth. It felt more exciting than anything I had ever experienced. It was so taboo in so many ways and the thrill of it was getting me more and more aroused by the second. My penis was harder than it had been in years as her skillful techniques made me shoot my sperm into her mouth. Like a good girl, she swallowed every drop before I finally told her she could stop. I was out of breath and felt shakily weak as she pulled away and sat down onto her heels, looking up at me eagerly for more instruction.

"Ok, now stand up and bend over the desk. I am going to have sex with you from behind and I want you to run your fingernails all around my hips as I do so." I demanded.

Without a word she quickly got up and positioned herself as I had instructed. She was seductively looking back at me, guiding my penis toward her with her eyes as I moved forward into position. My penis was touching her labia for several seconds before I finally inserted it inside her vagina. This heightened the anticipation for both of us and was incredible. She did as expected and the feel of her fingernails on my skin was amazing. I quickened my pace as I felt my orgasm nearing. That?s when I got the most devilish idea. I had never given anal sex to anyone before and truthfully never gave it much of a thought. But now I felt an overwhelming urge to do just that to Candy. I knew she was not a stranger to anal sex, but I was and I deemed this as my one shot at experiencing it because my wife strictly forbade it. Without warning I stopped my thrusts and pushed my middle finger inside her anus. She looked back at me with desire as I stuck a second and then a third finger inside her. She was completely relaxed now. My penis was still inside her vagina, pulsating with pleasure as I used some saliva to give her anus some lubrication. The time was right after a couple of minutes and I quickly pulled out of her vagina and pushed hard into her incredibly tight anus. It was undescribable what I felt, having my penis inside a woman?s ass. Especially with it being Candy and the forbiddenness of it all. Within a few slow strokes, my orgasm was near again. The intensity of the tightness around my shaft was too much as I began to ejaculate once again, this time inside the teen?s anus. She hit the height of her own orgasm almost simultaneously. I leaned over her body and grabbed her firm breasts as we finished, kissing her on the neck and cheek before finally embracing in an erotic kiss on the mouth. Our tongues explored each other as we delighted in our sexual embrace. After I finished I demanded that we stop and get dressed. She was disappointed at first.

"But doctor, I don?t think I?m cured yet. I have more to do. Anything you want." Lei disse.

I assured her, "Don?t worry Candy, this is only the beginning of many more treatments to come." physical education locker room during lunch break having sex with multiple boys in the shower. There were ten boys in all and she was well into her acts when an administrator walked in because of a tip he had gotten from a rival girl at school. To be more descriptive, she was caught positioned between two boys, being penetrated in the vagina and the anus simultaneously, while giving oral sex to another and masturbating two more with each hand. It was an incredible story in it?s own right, but only a part of what came to be known. She had been expelled until she sought professional help for her problem and I was it. On only our fourth session, I had found out much about her recent sexual encounters, of which there were many, and decided to go deeper into her past to get a grip on the origins of her sexuality. I was not too surprised to find out she had her first sexual encounter at the age of thirteen. Many girls I worked with started young, some even younger, so this was not the shocking part. The shocking part was who she was having these encounters with and the circumstances surrounding them.

Candy?s parents I will call Rick and Pam. I found out in our sessions that Rick and Pam were heavy drinkers. They usually did their drinking at the home and Candy said that they were never abusive when they drank. In fact, she said she enjoyed them more when they had been drinking. She said they would not let her drink with them but she didn?t mind because she didn?t like it much anyway. She told me that she masturbated often. She had been masturbating since her twelfth birthday. She had been recently interested in it at that time and decided that would be the date. She loved it so much that she did it often, but after a few months she told me she felt like she needed more. She broke her hymen the first time she used an implement with masturbating. She had grabbed a cucumber from the refrigerator and put it in warm water until it was no longer cold. She began to use the cucumber going farther inside her vagina until she felt a sharp pain. There was a little blood, but not too much and to my surprise, she told me it didn?t stop her from finishing. That went on for another month or two until she said she felt she was ready for the real thing. She had been given a pornographic movie by a friend of hers that she said showed, among other things, a woman sucking on a man?s penis. She told me this really got her hot and she had an uncontrollable urge to try it herself. It took her some time to get up the nerve, but by the time she was thirteen she finally made a move.

All of this sounded standard with other stories I?d heard, with some of the details being different, until she said something that completely caught me off guard. She told me that she was nervous about asking a boy in her school to let her perform on him so she got another idea. Her parents usually drank until they were very drunk and basically would pass out in their bed. She remembered how hard it was to wake them when they were in this condition as she had tried in the past. This got her to thinking about an opportunity that I?ll have to admit made me really sit up and listen.

An incestuous story was about to begin that I will never forget. She got the idea of trying fellatio on her father while he was unconscious from his drinking. She came home one day from school and it was a Friday. Being the weekend, her parents were already drinking heavily when she got home. The entire night she talked with them like nothing was out of the ordinary, but she was really horny and knew that this was the night. After her parents went to bed, she waited about an hour and crept slowly down the hall and into their room. She was careful to be quiet, even though she knew they would not wake up. Then she went to her dad?s side of the bed and slowly pulled the covers back. She was glad to see he was naked under the sheets and she slowly began to feel for his penis. When she finally touched it, she said it got her so excited that she lost all her inhibitions about getting caught. Wasting no time, she quickly pulled the covers all the way back and put her head down at her dad?s crotch. She gave his crotch a few sniffs and was generally studying his penis and scrotum as it was the first real one?s she had seen. Then she took his limp penis and pulled it up with her fingers until it was raised in the air before lowering her mouth over the head.

I had to reassure her that it was all confidential and that I would not tell anyone about this story before she continued. I have to admit, I had gotten somewhat aroused from listening to girls stories before, but this one was really getting me hot. I tried to ignore it, but as she continued I found myself getting more and more aroused. I also found myself looking at her suddenly gorgeous body and her now incredible face and at the same time trying to remind myself that I was a professional. It really wasn?t working though, as this average teenage girl was becoming a tremendously hot and sensuous woman before my eyes as she spoke. I could see why she got the attention she did at school. Anyway, she began to suck on his penis like she had seen in the porn movie she had and described how he slowly started to get harder and harder in her mouth. She said it grew so much that she had to take all but the head of it out because it wouldn?t fit. Then her dad began to moan and stir a little and she got scared and hurried out of the room. But it wasn?t her last visit.

She told me she had been scared at first, but realized she had to try again because she was enjoying it so much. She was horny basically and she rubbed herself to an orgasm before returning as it didn?t quench her desire. The second trip was almost identical to the first as his penis was flaccid again. She sucked him until he began to stir but this time she didn?t run away. Instead she began to quicken her pace and increase her suction. Then she admitted that she had no idea about what was about to happen until it happened. The porno hadn?t show that this was possible, but as she sucked him, he began to ejaculate his sperm inside her mouth. Shocked at the sudden feeling of his sperm in her mouth she pulled away but did not leave. Instead she stayed, memorized by the site of his pulsating penis ejaculating spurt after spurt of semen into the air and it landing all over his stomach. After he had finished, she suddenly became aware that he would know something was up when he woke if she left him a mess. She started to go to the bathroom and get a towel to clean up the mess, but then got another idea. Instead, she decided to lick him clean. She had almost involuntarily swallowed the first spurts of his seed when it happened in her mouth. She now analyzed that it tasted good to her and made her feel sexy. So she began to work on his genitals and abdomen region, cleaning off the sperm with her tongue and swallowing it. She said she did a really good job and seemed very proud in telling me about it. She was very honest and descriptive about the entire thing. Just when I thought she was finished, she continued with the story.

She then began to tell me how sexy she thought it was and she couldn?t get to sleep after that. She masturbated two more times but now didn?t feel the same satisfaction and wanted more. The next night she knew her dad would be drunk again and so she planned for another visit. The test was to make sure he didn?t say anything the next day that might indicate that he knew something was up. After a long day of drinking that Saturday, her dad had not said anything that she thought indicated that he knew. So after he passed out again in bed that night with Pam, Candy proceeded with her plan. This time it was not oral sex she wanted as she described walking into his bedroom wearing only a long night shirt and pulling the sheets back as she had before. She did place his cock inside her mouth, but only until it became hard. Then she slowly crept onto the bed with them and made her way to his side. Being very slow and careful as not to move the bed anymore than necessary, she finally got into position by straddling his waist facing away from him. She then pulled her shirt up until her naked vagina was exposed and lowered herself down until she could feel the end of his penis at her vagina?s entrance. Then she said she slowly lowered herself down, feeling the tip finally finding the entrance and continued until she was sitting fully on his lap with his penis inside her. It fit snugly inside her and she took the time to let her vagina adjust to the new sensation. Then she slowly began to move her hips, careful not to allow the bed to shake. She moved back and forth over his penis for a time before bending over and putting her hands on the bed at his knees and lifting her bottom up and down on his penis. This time she let him cum inside her as she figured the clean up would be easier. She was on birth control for menstruation reasons so she thought it would be fine. After she was finished, she slowly rose off her father and moved off the bed and crept back to her room where she masturbated several more times to orgasm. Then she finally felt satisfaction and went to sleep, showering immediately the next morning before going down and enjoying a great breakfast her mother had prepared. Again, her father was apparently oblivious to what had happened.

I must now admit my reaction. After she had finished the story, I could tell she was aroused. I wasn?t sure if it was only the story, or if it was the fact that she was telling another person about it. That is when I began something that I both savor and regret. I savor it because of what it is, and regret it because of my prior and continuing vows and commitments. But to continue, my mind was racing as I simply got up from my chair and walked to the door of my office. I was consciously making no attempt to cover my erection as I walked. I opened the door and told my secretary that I would be extending my session and to reschedule the next appointment for whatever was convenient for the next patient. I was glad to hear that the next session had suddenly called to cancel only minutes before anyway. I was happy to hear this because I hated to do that. But I had more important business today. I then told her to take an early lunch and that there was no need for her to return as the session she was rescheduling was to be my last of the day anyway. She gladly accepted and immediately started to get her things together to leave. I closed the door again and locked the deadbolt.

I guess I have always had the fantasy of dominating a woman. Of being aggressive and forceful, but not physically harmful, during sex. And that the woman in the fantasy would strictly obey whatever I said or do whatever presented itself. I had never really fulfilled this fantasy because my personality doesn?t match that type of behavior. But now I was suddenly feeling like it was time to try. I had assessed that this might be just the thing Candy wanted and I was willing to give it a go. She was a teenager and my patient no less, but that really didn?t matter to me at that moment. As I turned away from the now locked door, I began.

"Now Candy," I said, "the story you just told was obscene and atrocious!"

"What doctor?" She shyly replied, looking very stunned by my words and tone. "I thought you wanted the truth? You told me to be fully honest and detailed in what I told you."

"You seem to be a hopeless nymphomaniac and I think what you need is some real discipline. Discipline that fits the crime so to speak. I?m going to try to help you but you have to agree to want to be helped, no matter what methods I use." Ho detto.

"Well, I guess so. I mean, I really want to be better but I can?t seem to help myself." She cautiously replied.

As I began to undress, she wildly asked me what I was doing. I told her to sit back down and not to speak unless spoken to or told to do so. I told her that I was in charge and that she must embrace my methods of treatment if it were to work. She still had apprehension in her eyes, but her silence was an indication that she was at least apprehensively willing. After I was completely naked I began making my demands. I started by ordering her to remove her clothes and sit up on the edge of my desk. She slowly and shyly did as I said, looking my body over as she worked. She seemed very uncomfortable but I didn?t care about that. She surely knew by now the nature of my so called ?treatment? and she had not made any attempt to stop me. Without a word, I quickly walked right up to her at the desk and dropped to my knees. I then began to slowly kiss and lick the inside of her thighs, keeping eye contact with her the entire time. She kept that contact, even though she was shivering with nervousness and girlishly covering her mouth with one hand while futilely trying to cover her ample breasts with her other. When I finally touched her labia and clit with my tongue, she quickly moved away. I demanded that she return and she slowly abided. Then, as she was back in position, I urgently went to work giving oral sex to her. She made low, uncomfortable sounding noises at first, but quickly began to soften and change her sounds into louder, more sensuous moans. After several minutes I could tell she was nearing orgasm and I stopped and stood up in front of her.

"Now it is your turn to lick and suck me, Candy." I firmly stated.

"Si signore."

She was not as shy now as she moved more quickly to get on her knees before me and begin to jerk on my penis with her hand. That played right into my fantasy.

"I didn?t say to touch me or stroke me with your hand, Candy. I distinctly told you to lick and suck my penis. Now do as your told or I?m going to have to be more forceful with my instructions."

She said ?yes sir? again before finally placing my cock into her mouth. It felt more exciting than anything I had ever experienced. It was so taboo in so many ways and the thrill of it was getting me more and more aroused by the second. My penis was harder than it had been in years as her skillful techniques made me shoot my sperm into her mouth. Like a good girl, she swallowed every drop before I finally told her she could stop. I was out of breath and felt shakily weak as she pulled away and sat down onto her heels, looking up at me eagerly for more instruction.

"Ok, now stand up and bend over the desk. I am going to have sex with you from behind and I want you to run your fingernails all around my hips as I do so." I demanded.

Without a word she quickly got up and positioned herself as I had instructed. She was seductively looking back at me, guiding my penis toward her with her eyes as I moved forward into position. My penis was touching her labia for several seconds before I finally inserted it inside her vagina. This heightened the anticipation for both of us and was incredible. She did as expected and the feel of her fingernails on my skin was amazing. I quickened my pace as I felt my orgasm nearing. That?s when I got the most devilish idea. I had never given anal sex to anyone before and truthfully never gave it much of a thought. But now I felt an overwhelming urge to do just that to Candy. I knew she was not a stranger to anal sex, but I was and I deemed this as my one shot at experiencing it because my wife strictly forbade it. Without warning I stopped my thrusts and pushed my middle finger inside her anus. She looked back at me with desire as I stuck a second and then a third finger inside her. She was completely relaxed now. My penis was still inside her vagina, pulsating with pleasure as I used some saliva to give her anus some lubrication. The time was right after a couple of minutes and I quickly pulled out of her vagina and pushed hard into her incredibly tight anus. It was undescribable what I felt, having my penis inside a woman?s ass. Especially with it being Candy and the forbiddenness of it all. Within a few slow strokes, my orgasm was near again. The intensity of the tightness around my shaft was too much as I began to ejaculate once again, this time inside the teen?s anus. She hit the height of her own orgasm almost simultaneously. I leaned over her body and grabbed her firm breasts as we finished, kissing her on the neck and cheek before finally embracing in an erotic kiss on the mouth. Our tongues explored each other as we delighted in our sexual embrace. After I finished I demanded that we stop and get dressed. She was disappointed at first.

"But doctor, I don?t think I?m cured yet. I have more to do. Anything you want." Lei disse.

I assured her, "Don?t worry Candy, this is only the beginning of many more treatments to come."

Storie simili

Claudia Incarnata...Parte I

Il potere etereo insegue le anime al mare, il mare le sputa sulla soglia della terra, la terra alla luce del sole splendente e il sole le scaglia nell'etere vorticoso. - Empedocle di Akragas (V secolo a.C.) La prima cosa che hai notato di Claudia è che era bellissima. La sua era una bellezza raffinata e sofisticata e nel suo cuore c'era un'innata terrosità e un'aspra indipendenza che sicuramente provenivano dai suoi antenati siciliani. I suoi occhi castano scuro e i lunghi capelli neri fluenti brillavano nella chiara luce del mattino. Un sorriso giocava sulle sue labbra carnose, labbra tinte di...

690 I più visti

Likes 0

Circostanze diverse

Disclaimer: non possiedo Pokemon, nessun personaggio e Pokemon lì dentro. Sai, solo per coprirmi il culo in caso. Meglio prevenire che curare. Nota/e dell'autore: Onestamente, questa storia è stata parzialmente ispirata da un'altra storia di AbsolxHuman che ho trovato qui. Come dice il riassunto, questa storia contiene bestialità, quindi se non ti piace, è probabilmente meglio che tu trovi un'altra serie da perseguire, poiché la maggior parte degli incontri sessuali coinvolgerà Pokemon e il protagonista, anche se potrebbe esserci un pochi umani spruzzarono qua e là per cambiare le cose. Cambierò il codice per riflettere ulteriori modifiche nei capitoli successivi. Se...

675 I più visti

Likes 0

Chi vuoi baciare

Avevo circa 13 anni quando è successo, ero un bambino molto arrapato, ma per ora per qualche ragione non lo capisco più. L'ho inventato un po' : P Non vedo l'ora di baciare un ragazzo! disse Carolina mentre sfogliava la sua rivista Tiger Beat. Non voglio baciare Devin, il ragazzo della mia classe di matematica. Lo conosci vero? ha detto mentre mi guardava. uh uh. ho mormorato. Ero troppo impegnato a pensare al ragazzo che avrei voluto baciare per dire qualcos'altro. Non volevo dirglielo, ma pensavo che suo fratello di 16 anni fosse molto incantevole. Quasi tutte le sere di questo...

646 I più visti

Likes 0

Sotto la sua scrivania (Cap3)

L'equipaggio è qui. Li sento ridere e sbattere in giro in studio. Mi sembra di essere in ginocchio qui da molto tempo, ma l'arrivo dell'equipaggio significa che è passata solo un'ora da... beh, da... Da quando il mio padrone bianco mi ha piegato sulla sua scrivania e mi ha mostrato quello che sono Oh chiudi il becco, cervello. Dio cosa è successo?! Quando sono arrivato qui stamattina mi sono sentito così potente e feroce. Stavo prendendo il controllo, portando avanti la nostra relazione. Ora mi sento così indifesa e debole, inginocchiata nuda sotto la sua scrivania e gocciolando lacrime e sperma...

706 I più visti

Likes 0

Figa su l'albero

Quando sono diventato Vigile del fuoco, ho capito che sarei stato chiamato a gestire una serie di servizi per il pubblico. Le pubbliche relazioni sono 3/4 del lavoro. Ho sempre a che fare con il pubblico, da piccole crisi a grandi disastri. Di solito un grazie o un sorriso è sufficiente gratitudine per un lavoro ben fatto. In alcune occasioni durante la mia carriera, ho ricevuto biscotti fatti in casa o altre prelibatezze come forma di gratitudine. Nulla è necessario, come sottolineo continuamente a coloro che aiuto. Conclusione: la città mi paga bene per fare il mio lavoro. Non fui sorpreso...

617 I più visti

Likes 0

LE AVVENTURE amorose DI JULIANA L., PARTE 5

A quel tempo, circa sette anni fa, lavoravo per un altro datore di lavoro e vivevo in una città più piccola sulle colline a ovest di qui. Era una piccola azienda a conduzione familiare e in realtà ero quasi quello a pieno titolo, anche se il mio titolo di lavoro era solo di manager. Il proprietario era un invalido, sua moglie passava tutto il suo tempo a prendersi cura di lui, e la loro figlia, sebbene fosse ufficialmente la direttrice, passava la maggior parte del suo tempo ad allargare le gambe per una serie di cosiddetti fidanzati il ​​cui unico collegamento...

804 I più visti

Likes 0

Innocente ragazza asiatica si è trasformata in una schiava Capitolo 3

“Indossa una gonna domenica. Niente reggiseno o mutandine. Sophia lesse il breve messaggio e sospirò. Era stata essenzialmente costretta a rinunciare a tutto il resto della sua vita solo per far piacere al Maestro Liam. Invece di andare al club culinario giovedì durante il pranzo, ha passato il tempo a succhiargli le palle nella Tesla. Invece di andare a prendere Boba con le sue amiche domenica, avrebbe perso la verginità con un anziano che aveva incontrato solo due settimane prima. Sophia era terrorizzata dal dolore di perdere la sua verginità. Ha letto online di quanto sia stata dolorosa la rottura dell'imene...

628 I più visti

Likes 0

Storia della casa sull'albero

Conosci l'espressione boyie girl? Una di quelle ragazze che sono buone amiche di tutti i ragazzi. Non certo che sia sexy o qualcosa del genere, ma solo ovviamente fa tutte le cose che i ragazzi si divertono a fare. Giocano a ventosa, basket, baseball e tutte quelle cose kinna. Le ragazze Boyie hanno spesso molti fratelli maggiori. Simpatici fratelli a cui piace giocare con la sorella e ma non vogliono tutte quelle stronzate di Barbie e My Little Pony. Per questo cresce con lo sport ei videogiochi. Amelia era una ragazza così. Ha un albero di fratelli maggiori che, a pensarci...

492 I più visti

Likes 0

Ex compagni di gioco di Playboy Parte 9: Il vero desiderio di Tiffanie_(1)

Nota dell'autore:  Questa è la seconda storia di Tiffanie, un ex compagno di giochi di playboy immaginario. Il suo primo è interrazziale. Non devi leggerlo se non vuoi, ma basti dire che nella parte 3 di questa serie, Tiffanie ha assistito a un atto incestuoso a casa sua che ha coinvolto sua sorella maggiore Diane. A differenza di Stephanie, (che ha anche assistito a un atto simile nella parte 3) ha incasinato Tiffanie, facendola impazzire. Ha fatto del suo meglio per evitare i suoi desideri incestuosi interiori, affogandoli con lo sperma degli uomini di colore. La prima e la seconda storia di...

258 I più visti

Likes 0

Notte incredibile

Notte incredibile Qual è stata la tua notte o il tuo giorno di sesso più incredibile? Cosa lo ha reso così fantastico? Questo è mio, quattro anni fa. Quando ho comprato il mio duplex nei sobborghi di Minneapolis, significava che sarei rimasto qui per un po' e ne ero davvero felice. Una giovane coppia sposata poco più che ventenne stava affittando l'altra parte del duplex. Avevo appena compiuto trentadue anni e mi sentivo già una generazione avanti a loro. Ho organizzato una piccola festa per conoscere i vicini e si sono presentate una ventina di persone. La maggior parte aveva figli...

806 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.