Naruto: schiavo per te cap. 2

1.1KReport
Naruto: schiavo per te cap. 2

Hinata si svegliò al profumo della colazione. Lentamente, aprì gli occhi e fu sorpresa di non trovarsi nella sua stanza. Poi i ricordi della scorsa notte iniziarono ad emergere nella sua mente mentre cercava il collare intorno a lei. Dopotutto non era stato un sogno. Aveva detto alla persona che amava più di chiunque altro al mondo come si sentiva.

Poi notò che Naruto non era nella stanza. Un senso di vergogna la riempì mentre ricordava le sue lezioni dall'accademia. Le era stato insegnato a svegliarsi prima del suo padrone. Per preparargli un pasto per iniziare bene la giornata. Aveva dimenticato le basi che le erano state trapanate in testa sin dal primo giorno.

"Ciao," disse Naruto mentre entrava nella stanza con un vassoio. Beh, il vassoio era solo un vecchio libro con un piatto colpito. Appoggiò il piatto davanti a Hinata e lei vide uova e pane tostato. "Ti avrei portato qualcosa da bere, ma quel latte ha un odore un po' sgradevole." Prima che Naruto potesse dire altro, Hinata si mise sulle mani e sulle ginocchia e si inchinò davanti a lui sul letto.

"Mi dispiace N-Naruto-sama", disse. “Avrei dovuto alzarmi prima di te e preparare la colazione. Per favore, perdonami! Naruto si è appena grattato la nuca.

"Chi ha detto che dovevi farlo?" chiese Naruto. Hinata alzò la testa e lo guardò confusa. “Ascolta, se quei cretini all'accademia ti hanno detto che dovevi farlo allora io dico fanculo! Inoltre, questo è il minimo che potessi fare dopo... ieri sera.» Mentre diceva l'ultima parte, la sua faccia divenne rossa come quella di Hinata.

“T-Grazie Naruto-sama,” disse Hinata mentre si sedeva. Lentamente cominciò a mangiare il pasto che il suo padrone le aveva preparato. Le uova erano un po' liquide e il toast era un po' più scuro di quanto le piacesse, ma era il pensiero che contava davvero.

"Allora, come ti senti Hinata-chan?" chiese Naruto.

"Un po' dolorante", ammise Hinata mentre finiva le uova. "Ma starò bene."

"Va bene", disse Naruto. “Il nostro sensei è passato prima e ha detto che ci avrebbe incontrato domani. Ciò significa che oggi abbiamo tutto il giorno per procurarci le provviste di cui abbiamo bisogno. Sai... visto che vivremo insieme. Ancora una volta, entrambe le loro facce diventarono rosse.

-X-

È stato stupefacente. Hinata era stupita dalla velocità con cui stavano facendo tutto. Prima aveva fatto un elenco di tutte le cose di cui avrebbero avuto bisogno. Cose come cibo diverso dal ramen, vestiti e alcune forniture shinobi. Naruto aveva deciso di creare un paio di kage bunshin per procurarsi il cibo di cui avevano bisogno. Questo farebbe risparmiare loro almeno un paio d'ore.

Il primo posto in cui andarono l'originale Naruto e Hinata fu un negozio di abbigliamento locale. Questo era principalmente per Hinata, ma convinse Naruto a prendere un nuovo vestito mentre erano lì. Aveva trovato un vestito arancione e nero (è quello che indossa dopo il salto temporale). Per quanto riguarda Hinata, ha provato diversi abiti e ha chiesto l'opinione di Naruto su ciascuno di essi. Naruto scoprì che a Hinata piaceva indossare giacche, non importa quanto fosse caldo. Quelli che nascondevano la sua grande figura, secondo lui. Alla fine, però, è riuscito a procurarle diversi abiti senza giacche. Mentre uscivano dal negozio indossava la sua nuova camicia blu a maniche lunghe e pantaloni abbinati.

Detto questo, andarono nell'unico posto rimasto sulla loro lista. Era un piccolo negozio ai margini del villaggio che era stato raccomandato all'accademia da Iruka-sensei. L'edificio era bianco senza finestre. C'era una porta rossa con il kanji per entrare scritto in vernice gialla. Sopra la porta c'era il nome dell'edificio, il Bloody Kunai.

"Benvenuti", disse una donna dai capelli viola mentre entravano nell'edificio. Il posto era pieno di armi, pergamene, equipaggiamento, forniture mediche, pillole e tutto ciò che uno shinobi potesse desiderare. Ma il posto era vuoto a parte Naruto, Hinata e la donna dai capelli viola che mangiava dango al bancone. “Mi chiamo Anko Mitarashi. Come posso aiutarti?"

"Uh, siamo solo venuti per delle provviste", disse Naruto. Anko sorrise. Erano entrambe ciliegie shinobi se mai le avesse viste. E poiché l'accademia ha appena rilasciato un nuovo gruppo di reclute, immaginava che questi due provenissero da quel gruppo. Questo sarà divertente.

"Va bene allora", disse mentre lasciava il bancone. “Ora, la prima cosa di cui entrambi avrete bisogno saranno le basi. Nella parte posteriore ho set kunai completi di pietre per affilare e set shuriken. Ho anche della corda, sacchi a pelo e tutto il necessario di cui avrai bisogno. Poi guardò Hinata e sorrise. “Posso suggerire l'Ultimate Pack? Viene fornito completo di tutto ciò che ho appena menzionato e di un manuale per principianti per avere uno schiavo. È più economico che ottenerli tutti separatamente e creati da te veramente.

“Va bene allora,” disse Naruto. Anko li indicò entrambi al bancone e una volta che furono tutti lì tirò fuori una grande custodia nera.

“Il prossimo passo”, ha continuato Anko, “sono le armi. Normalmente lascio che i miei clienti scelgano ciò che vogliono e glielo vendano indipendentemente dal fatto che possano usarlo o meno. Ma dato che siete entrambi verdi, vi aiuterò. Poi ha tirato fuori due pezzi di carta e li ha consegnati ai ragazzi. Poi li ha istruiti a incanalare un po' di chakra in loro e ha visto i risultati.
"Beh, Hokage-sama sapeva cosa stava facendo quando vi ha messi insieme."

"P-perché dici così?" chiese Hinata.

"Perché le persone di tipo vento e acqua sono la migliore combinazione", ha detto Anko. “Mi spiego, ci sono i cinque elementi fondamentali: fuoco, acqua, terra, acqua e vento. Il vento è debole contro il fuoco. Il fuoco è debole contro l'acqua. L'acqua è debole contro i fulmini. E il fulmine è debole contro la terra. Ogni persona nasce con un'affinità per uno di questi elementi e può in seguito imparare a fare gli altri. Queste affinità possono anche aiutare a descrivere una persona e possono essere utilizzate per trovare la migliore corrispondenza per quella persona.

"Oh," disse Naruto. “Penso di aver capito. Quindi io e Hinata-chan siamo una buona coppia allora. Freddo."

"Esatto", disse Anko. “Bene, torniamo al lavoro. In questo momento non ho armi in magazzino che andrebbero bene per un utilizzatore d'acqua. Ma ho qualcosa per il biondo. Anko ha quindi lasciato il bancone ed è andato alla sezione delle armi. Dopo alcuni minuti di scansione ha afferrato qualcosa e ha restituito la coppia. Poi ha messo un paio di kodachi sul bancone. “Questi sono perfetti per te gaki. Leggeri, maneggevoli e costituiscono una difesa decente. Inoltre sono realizzati con un metallo speciale che assorbe la natura del chakra del proprietario. In questo modo puoi incanalare il tuo chakra in loro e renderli più nitidi.

"Freddo!" gridò Naruto. "Li prenderò!"

"Fantastico", disse Anko mentre i segni di ryo apparivano nei suoi occhi. "Aggiungerò anche una guida all'addestramento per l'addestramento elementare." Detto questo, tirò fuori un grosso libro e lo posò sul tavolo. Anko quindi tirò fuori una pergamena e vi sigillò tutti gli oggetti in un lampo. "Ora, prima di finire, c'è qualcos'altro di cui hai bisogno?"

"Non credo", disse Naruto. Poi si rivolse a Hinata. "Cosa ne pensi Hinata-chan?"

"Penso che sia tutto a posto", disse Hinata.

"Bene", disse Anko. “Ma potrei offrire qualche altro servizio? Ad esempio, forse alcuni tatuaggi per il tuo schiavo. O forse farsi trafiggere i capezzoli, la lingua o il clitoride?

"Stiamo bene!" disse Naruto ad alta voce mentre la sua faccia diventava rossa. Quindi svuotò il portafoglio, afferrò la pergamena e se ne andò con Hinata al seguito.

-X-

Si stava facendo buio quando Naruto e Hinata tornarono a casa. Avevano camminato per tutta la strada del ritorno in silenzio a causa dello shock di ciò che Anko aveva suggerito. Naruto non poteva fare a meno di immaginare Hinata con alcune delle cose suggerite da Anko. Immaginò un fiore di qualche tipo sui seni ancora in crescita di Hinata. Si chiese come sarebbe stata Hinata con i piercing. E ogni volta che guardava Hinata, sapeva che lei sapeva a cosa stava pensando.

Non appena entrarono nell'appartamento, Hinata andò a togliersi i vestiti nuovi mentre Naruto guardava il kit che avevano comprato dopo averlo aperto. Come aveva detto Anko, conteneva tutte le scorte di base di cui ogni shinobi avrebbe bisogno in missione. Tuttavia, il manuale includeva anche alcune altre cose come dildo, palline anali, vibratori per uova, un kit di bondage e una maschera per il viso con un buco nella zona della bocca. Il manuale stesso si chiamava "Addomesticare il tuo Kunoichi" e dopo averlo sfogliato. Aveva diagrammi che gli mostravano come legare i suoi schiavi, liste di controllo su come rompere gli schiavi appena acquisiti, giochi a cui poteva giocare e varie altre cose. Alla fine, Naruto mise tutto da parte per il momento e decise di fare una doccia fredda.

Naruto era sotto la doccia da meno di un minuto quando sentì la voce di Hinata.

"N-Naruto-sama", chiamò. "Vuoi che ti lavi la schiena?"

"Certo," disse Naruto senza pensare. Presto la porta della doccia si aprì ed entrò una Hinata nuda. Prese un panno, lo insaponò e iniziò a lavare la schiena di Naruto.

“N-Naruto-sama,” disse Hinata dopo un po'. “M-ti piacerebbe che fossi meglio se avessi i capelli più lunghi? O se avessi un t-tatuato?

“Nani?” disse Naruto. Hinata smise di strofinargli la schiena e poi premette il suo corpo contro il suo.

“Voglio solo farti piacere N-Naruto-sama,” disse. “I-Se c-qualcosa che non ti piace di me, lo cambierò solo per te. Quindi p-per favore, dimmi come posso essere migliore. Naruto si voltò rapidamente e afferrò le braccia di Hinata.

"Non pensare mai più in quel modo", disse Naruto. "Se vuoi cambiare qualcosa di te stesso, dovresti farlo per te stesso!"

"Ma..." iniziò Hinata.

"Niente ma", disse Naruto mentre la interrompeva. “Non mi interessa che tu appartenga a essere. La verità è che... mi piaci così come sei. Detto questo, Naruto la baciò. Era lento e sensuale. Ben presto le loro lingue cominciarono a toccarsi mentre Naruto premeva Hinata contro la doccia. Lentamente, Naruto si abbassò per sentire quella zona speciale tra le sue gambe. Si è scoperto che l'acqua non era l'unica cosa che scorreva lungo le sue gambe. E trovarsi in questi spazi ristretti rendeva davvero difficile Naruto.

Naruto poi interruppe il bacio ed entrambi iniziarono ad ansimare molto forte. Lo sguardo nei loro occhi era quello del desiderio e del desiderio. Entrambi lo volevano. Quindi, senza parole, Naruto portò entrambe le mani sul morbido sedere di Hinata e la sollevò. Poi, tenendo gli occhi su Hinata, ha allineato il suo cazzo con la sua figa e poi l'ha abbassata. Hinata sibilò compiaciuta mentre avvolgeva le gambe attorno alla vita del suo padrone dai capelli biondi e le braccia attorno al suo collo. Quindi, Naruto iniziò a spingere mentre la premeva contro il muro della doccia fredda.

Hinata era di nuovo in paradiso. Stava vagando dritto in faccia a Naruto mentre lui si fidava di lei. La sua pelle era fredda per l'acqua della doccia, ma sembrava che le sue viscere stessero bruciando. E con ogni fiducia mi sentivo così bene. Hinata quindi baciò Naruto, gemendo nella sua bocca mentre veniva.

Ma Naruto non aveva finito. Continuava a fidarsi sempre più velocemente. Hinata interruppe il bacio e iniziò a gemere sempre più forte. Presto iniziò a urlare per compiacere.

"SÌ!" lei ha urlato. "PROPRIO COSÌ! OH NARUTO-SAMA, MI STAI facendo impazzire! VOGLIO VENIRE! STO PER VENIRE ANCORA! PER FAVORE VIENI DENTRO DI ME! PER FAVORE!" Naruto grugnì mentre le dava quello che voleva in un'ultima fiducia. Hinata raggiunse l'orgasmo quando sentì il suo seme caldo spararle dentro e il suo corpo si afflosciò.

"E' stato fantastico Hinata-chan," sussurrò Naruto.

"Grazie N-Naruto-sama", disse Hinata. "Naruto-sama, p-posso chiederti un-un favore?"

"Nulla."

"Posso dormire di nuovo nel tuo letto con te?"

“Certo,” rispose Naruto. "Purché entrambi dormiamo un po' e siamo entrambi nudi."

Storie simili

Un consiglio da ricordare

Sal, prendi il tavolo 12, ho sentito dire dalla padrona di casa. A poco a poco mi voltai e sbirciai laggiù. «Una bella bruna sulla trentina da sola con un vestito rosa un martedì sera? E wow, non sta nemmeno cercando di nascondere quella rastrelliera, mi sta facendo venire un'erezione ora,' ho pensato prima di iniziare con calma a camminare verso di lei. I miei occhi non si sono mai staccati da lei mentre per il momento si limitava a guardare il menu. Anche se, sono ancora andato da lei. Ciao come stai stasera? Posò il menu e mi guardò. Sto...

3K I più visti

Likes 0

Esporre la verità: la mia troia interiore si scatena

Dopo essere stato dominato da Niki e Dave, avevo bisogno di qualcosa di più. Uscivo sempre con ragazzi ma non andavo mai fino in fondo. Ho mollato rapidamente il mio ragazzo e ho iniziato. Dopo che il fratello di Niki, Austin, ci ha trovati a suonare insieme ha minacciato di dire a tutti di noi se non avessimo fatto quello che voleva. Io e Niki una sera eravamo un po' troppo ubriachi alla festa che stavamo organizzando, dopo che tutte le persone se ne erano andate e i soliti erano ancora lì, abbiamo deciso di ritirarci nella sua stanza. siamo andati...

858 I più visti

Likes 0

QUALCOSA DI NUOVO_(0)

Sei pronta, chiese Debbie alla sua amica Maureen mentre si fermava alla scrivania della sua migliore amica, Non vedo l'ora un altro minuto, sono quasi pronta per scoppiare!?! Anch'io, rispose Mo mentre dava gli ultimi ritocchi a un rapporto che il signor Bently le aveva chiesto di preparare prima del suo viaggio a New York più tardi quel pomeriggio, lasciami lasciare questo nell'ufficio del capo, è stato sul mio caso tutta la mattina per farlo prima di mezzogiorno!!!” Nessun problema, ha risposto Debbie mentre si dirigevano verso l'ufficio del signor Bently, il tuo è pieno, il mio sembra che stiano per...

2.5K I più visti

Likes 0

Napoli, Florida e Beech Mountain, N.C.

Napoli, Florida e Beech Mountain N.C. Sandra e Debra erano piene di domande mentre virava l'aereo verso sud. Ho raccontato loro del piano che io e Donna abbiamo organizzato e di come è andato a finire. Sono rimasti davvero colpiti dal fatto che io abbia sfidato Stanley e gli avessi rotto il naso, la clavicola e alcune costole. Debra mi ha abbracciato e baciato diverse volte in segno di gratitudine... penso che volesse fare di più, ma Sandra l'ha calmata un po'... «Dobbiamo discutere di cosa ne sarà di te ora che non puoi tornare presto a Beech Mountain. Immagino che...

1.2K I più visti

Likes 0

Il nuovo vicino

“Cazzo, amico. Portare tutta questa merda su queste scale è una cagna ', si lamenta il mio amico, beh, ora compagno di stanza, Jack con me. È stata una tua idea trovare un posto al piano di sopra, cavillo in risposta. Sì, beh, non ho pensato alle scale. Io e il mio amico siamo una coppia di ragazzi che iniziano il loro primo anno all'Hillside College. Lo so, sembra piuttosto generico, giusto? Ma hey, è un buon inizio in un posto nuovo per noi. «Johnny, torna giù e prendi le ultime scatole.» Andiamo a metterli insieme, dico. No, amico. Perchè no?...

1.3K I più visti

Likes 0

Seduta in Casa_(1)

Il suo nome è Melanie. Non è la ragazza più bella della scuola, ma sicuramente non è nemmeno la peggiore. Lei è alta circa un metro e settanta, ha tette molto grandi, lunghi capelli biondi e fianchi abbastanza larghi. Durante la lezione di inglese mi ha detto che sarebbe stata house sitting per qualcuno che vive a non più di 2 isolati di distanza da dove abito io tra circa un mese o giù di lì. Ciò significava che sarebbe rimasta da sola in una grande casa per 2 giorni. Le ho detto di farmi sapere esattamente quando sarebbe stato e...

731 I più visti

Likes 0

Il debito di Rachel (Capitolo 3 - Il passato e il dolore)_(0)

Sabato è arrivato e non avevo ancora sentito Rachel. Inoltre non ero ancora pronto a chiamarla per il nostro prossimo appuntamento. Certamente volevo. Prima di Rachel, dall'ultima volta che ero stato con una donna, sembrava che il mio desiderio sessuale si fosse raffreddato. Stare con Rachel l'aveva riacceso, lo aveva portato da quasi dormiente a un inferno torreggiante. Per aspettare il momento, ho guardato i video dei nostri precedenti incontri. Era davvero magnifica. Avrebbe potuto essere una pessima scopata e comunque non avrebbe avuto importanza, il suo corpo giovanile e la sua mente lasciva hanno più che compensato. Non era male...

2.4K I più visti

Likes 0

La festa_(14)

Parte 1 Gesù, faremo di nuovo tardi, penso tra me e me mentre mi siedo sul divano in soggiorno, con la testa appoggiata su una mano. Era sabato, la notte della festa di Doonsberg e non c'era modo di uscirne. I vicini in fondo alla strada ci avevano invitato nella loro villa mesi fa. Erano state fatte le risposte, i calendari controllati e ricontrollati, le telefonate fatte. Insomma, era un affare fatto. Se mai c'era stata una serata per una festa, quella era quella. La luna piena della vigilia di fine estate guarda pigramente la comunità rurale. Una leggera nebbia si...

2.2K I più visti

Likes 2

La vita di un playboy capitolo 5

CAPITOLO 5 Rimasi in laboratorio, prestando teoricamente attenzione ai monitor davanti a me e masticando numeri. Ma in realtà, stavo controllando di nascosto le varie donne che entravano e uscivano dall'ufficio della signora Robinson. L'incarico era stato diffuso in tutto il college affinché le volontarie partecipassero a uno studio di biologia che riguardava la sessualità umana. Era uno studio retribuito, quindi c'erano molte più ragazze che si iscrivevano rispetto alle posizioni necessarie e la signora Robinson è stata in grado di selezionare solo le studentesse più in voga del campus. Più le belle ragazze entravano e uscivano, indossando abiti succinti e...

1.2K I più visti

Likes 1

Inverno a Beech Mountain Capitolo 5

La giornata è passata velocemente mentre sono rimasto impegnato a lavorare con altri tre ospiti.. Erano signore anziane, che avevano passato tanto tempo sulle loro chiappe quanto sugli sci.. Erano lividi e doloranti, quindi ho fatto del mio meglio per aiutarli.. Le mie pietre calde hanno dato un po' di sollievo e ho usato la mia unità TENS per intorpidire temporaneamente alcune terminazioni nervose.. Sono uscito alle 16:00 e ho fatto la doccia, mi sono cambiato e mi sono diretto a casa di Sandra. Non appena sono entrato Donna mi ha fatto cenno al bar dei succhi.. ho visto la sua...

1.3K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.