Prendendola - Parte 2

1.9KReport
Prendendola - Parte 2

Prendendola - Parte 2 - Colazione

Ti svegli con l'acqua fredda che ti soffia addosso. Ti sta lavando via. "Dio, puzzi come una puttana seccata. " Ti tira fuori i dildo dalla figa e dal culo, poi infila il tubo a tutto volume in uno e poi nell'altro. Quando ha finito ti mette delle manette ai polsi e alle caviglie, tagliandoti fuori dalla gabbia. Ti incatena le mani dietro la schiena e un colletto e un guinzaglio intorno al collo. "È ora di fare un po' di esercizio, puttana inutile." Ti conduce di sopra e fuori dalla porta sul retro. Il suo cortile è enorme e completamente circondato da alberi. C'è un sentiero intorno al cortile e alcune panchine, che sembrano basse staccionate e un ceppo nel mezzo. Ti conduce sul sentiero e urla "JOG!" L'improvviso ti fa sussultare e inizi a correre. Il suo raccolto ti colpisce il culo. "Prendi quei piedi e muoviti!" Ti colpisce di nuovo, e ancora finché non stai correndo in stretta approssimazione al galoppo di un cavallo. Continua così per 2 ore ogni volta che rallenti, ti colpisce di nuovo con il raccolto. Il tuo culo è in fiamme e le tue gambe sono consumate, alla fine dice basta e cadi a terra piangendo. "Per favore, smettila, io... non voglio più farlo." dici tra le lacrime. Sembra preoccupato mentre si accovaccia accanto a te. "È più di quanto ti aspettavi? È andato oltre i tuoi limiti?" annuisci vigorosamente. Ti afferra per il mento e ti costringe a guardarlo. Ogni sguardo preoccupato è sparito. "Peccato. Hai fatto un patto puttana del cazzo e ne farai l'altezza. Che tu lo voglia o no. " Cominci a tremare. Puoi sentire te stesso bagnarti di nuovo.

Lui tira il guinzaglio, "Alza il culo, troia." Cerchi di alzarti mentre lui continua a tirarti il ​​guinzaglio. Ogni volta che fai qualche passo lui tira di nuovo e tu cadi di nuovo. Ti trascina così dentro. In cucina ordina: "Con la faccia a terra. A meno che non ti venga detto diversamente, è così che ti vuoi. Capisci?" Attraverso le lacrime e l'eccitazione borbotti, "sì" Il raccolto ti scende attraverso la schiena e urli. "Mi dispiace di non averti sentito. " Urli, "SI! LO LO LO VORREI!" Il raccolto scende sulla tua schiena lasciando un'altra linea rossa. "Sì cosa?" Singhiozzi a squarciagola "SI SIGNORE!" ancora ed ancora. Il calore nella tua schiena è intenso. Poi senti una freschezza diffondersi sulle tue piaghe, lui ti sta strofinando delicatamente un unguento. "Quella è una brava puttanella." Ti tocca, bastano pochi secondi per avere uno dei migliori orgasmi che tu abbia mai avuto. "Brava ragazza." Ti accarezza la testa mentre scendi.

Ti smanetta le mani e dice "Sei troia affamata?". "Si signore." Lui annuisce: "Pensavo che lo avresti fatto, hai avuto un grande giorno". mette una ciotola di farina d'avena e acqua sul pavimento davanti a te. Inizi a mangiare fuori dalla ciotola come un cane. Stai ricevendo cibo su tutto il viso. "Hai fino a quando non ho finito di mangiare la tua troia a sazietà." Ti chiedi cosa voglia dire, ma non perdi tempo cercando di mangiare il più possibile. È allora che senti le sue mani sul tuo culo. Con una spinta seppellisce il suo cazzo fino in fondo nella tua figa. Inizi a gemere all'istante, la tua colazione dimenticata. Ti martella la figa senza pietà, tutto ciò che puoi fare è urlare in estasi mentre sei tormentato da orgasmi dopo orgasmi. Con un'ultima fiducia ti spinge la faccia nella farina d'avena mentre arriva. Si tira fuori lasciandoti ansimare il tuo sperma misto che gocciola dalla tua figa. Ti prende per i capelli. "Quando sborro è il tuo lavoro pulirmi, capisci troia?" Ti giri velocemente dicendo "Sì signore" Affondi rapidamente la tua faccia nel suo inguine leccandogli il cazzo. Ti afferra di nuovo i capelli e ti strappa la testa di dosso. "Stupida troia, guarda che casino stai facendo." indica la farina d'avena sul suo inguine. "Ora fallo bene." "Sì, signore. Scusa, signore." dici mentre lecchi con cura la farina d'avena e sborra.

Prende il guinzaglio e inizia a camminare verso il corridoio. Inizi ad alzarti in piedi, senti lo schiocco improvviso del raccolto sulla schiena, il dolore improvviso ti fa cadere a terra ansimando. “Non ti alzi in piedi a meno che non te lo dica a te puttana senza valore. Camminerai sulle mani e sulle ginocchia come la puttana senza valore che sei, a meno che non ti venga detto diversamente. Piangi e scuoti, "sì.. sissignore.." Lui annuisce e ti guida lungo il corridoio. Ti conduce in un ampio bagno con doccia e vasca separate. La doccia ha un gancio vicino alla porta a cui ti lega il guinzaglio. È ora della mia troia mattutina. Apre l'acqua e ti porge un panno e del sapone. Provi a camminare con le mani e le ginocchia nella doccia ma lui ti ferma. “Ho detto che era l'ora della MIA troia sotto la doccia. starai lì e mi laverai». Tu dici "Sì signore". mentre ti alzi esitante. Ti volta le spalle mentre inizi a insaponarti le spalle e la schiena lavando delicatamente ogni centimetro mentre scendi. Quando inizi a lavorare verso il suo buco del culo, dice "No. Non te la cavi così facilmente. Allarga le guance. "Assicurati di mettere la tua lingua nel loro bello e buono." Quasi vomiti al pensiero di leccargli il buco del culo. "No signore, per favore non costringermi a farlo!" Si gira e ti dà il rovescio così forte che non lo vedi nemmeno muoversi. È così difficile che ti butta a terra e offusca la tua vista. Si appoggia proprio sulla tua faccia mentre ogni cosa nuota. Quasi sussurra: “Non puoi dire quella parola. Ti possiedo, farai quello che dico quando lo dico senza esitazione e senza parlare indietro. Capisci?" Puoi sentire il calore nella tua guancia e sapere che ci sarà un enorme livido. "Si signore." Ti prende per il viso. "Non abbastanza buono, dimmi ESATTAMENTE cosa capisci." Inizi di nuovo a piangere, non puoi credere che stai dicendo questo o che ti stia bagnando così tanto. “Io sono tua proprietà, farò quello che dici quando lo dici. Non ti dirò mai di no né esiterò durante nessuno dei tuoi ordini. Si alza e incrocia le braccia sul petto. “Non lo so... non credo che tu capisca veramente il tuo posto. D'ora in poi non ti riferirai mai a te stesso come a me. D'ora in poi sei una puttana senza valore. Capisci?" Annuisci, "Sì signore, Worthless Slut capisce. Worthless Slut è proprietà di Sir e lui farà quello che vuole con Worthless Slut. Worthless Slut non esiterà quando riceve un ordine.

Sorride: "Forse c'è ancora speranza per te". Rimane sotto la doccia e si gira. "Ora finisci". Salti in piedi e seppellisci la lingua nel suo culo. Lecchi ogni punto assaporando il suo sudore e la sua merda. Si gira, esce dalla doccia e comincia ad asciugarsi. "Va meglio." Comincia a camminare verso la porta e dice: "Ripuliti ora e assicurati di pulire ogni parte". Esce dal bagno e richiama: "Oh, e se vieni lì dentro sarai punito".

Piangi sentendoti come se non facessi qualcosa per la sensazione nella tua figa presto esploderai.

Storie simili

Lost And Caged: Capitolo Uno_(0)

Capitolo primo Dopo essermi laureato con circa quattro anni di anticipo dal mio college di dottore, non avevo davvero molto a che fare con la mia vita. Ero un giovane adulto follemente intelligente, mi sono diplomato al liceo a 16 anni e mi sono diplomato al college all'età di 20 anni. Non era comune vedere persone così intelligenti in giro in questi giorni, ma in alcuni casi lo fai. Potrei facilmente guadagnare $ 100.000 all'anno con la mia laurea, ma ovviamente non è esattamente quello che volevo fare. Un anno fa, avevo letto dell'FBI che reprimeva le reti di traffico di...

1.1K I più visti

Likes 0

Fidanzato Fidanzato 3

Mia madre mi ha chiamato e voleva parlarmi. Ero al lavoro quindi l'ho fatta fermare alla stazione. Alan, ha detto, abbiamo un problema. Che succede?, le ho chiesto, spaventata che potesse aver visto io e Malia abbracciarci in quel modo. Ma ha messo a tacere quella paura. Le tue sorelle Malia e Stephanie non vanno d'accordo. Ho paura che si uccideranno a vicenda, ha detto. Dobbiamo capire cosa possiamo fare affinché almeno possano essere civili l'uno con l'altro. Bene, ho detto, ci penserò su e vedrò cosa posso inventare. Devo lavorare per uno dei ragazzi qui quindi non sarò a casa...

676 I più visti

Likes 0

(2) divertimento in spiaggia per tutti

Mi piaceva portare mia moglie sulla spiaggia per nudisti, soprattutto a metà settimana, quando c'erano principalmente solo ragazzi, avevamo trovato un bel posto proprio tra le dune dove potevamo ancora vedere l'acqua, ma avevamo un po' di privacy, non ci volle molto i ragazzi sapevano che una bella donna era sulla spiaggia, e spesso venivano con noi, per vedere dove eravamo seduti, Prendevo sempre una grande coperta, la stendevo e giacevamo entrambi nudi, Joy con le gambe aperte affinché tutti potessero vederla, i ragazzi si prendevano il loro tempo mentre passavano, la maggior parte felice di stare in piedi e guardarla...

617 I più visti

Likes 1

Il maestro dell'orologio e l'inventore Parte 4_(1)

Eccoci... gemetti, posando la cassa sul tavolo. Sospirai guardandomi intorno nel ripostiglio; Ancora una volta ero solo in fabbrica, questa volta a organizzare le spedizioni. Gemendo inarcai la schiena. Allungamento; Ero più che dolorante per i giorni di travaglio. Scrap era in un angolo, in attesa dei miei ordini. Tempo di scarto per tornare a casa. In risposta, l'automa si raddrizzò leggermente, sibilò e si avviò con passo pesante verso la porta. L'ho aperto e ho seguito la mia invenzione nelle strade poco illuminate. Le strade erano semivuote, la maggior parte delle persone tornava a casa per la sera; ogni tanto...

2.1K I più visti

Likes 0

Cyber-sesso con una dea

Ehi ragazzi, questa è la mia prima storia, quindi per favore tenete per voi le recensioni negative. Ok, quindi proprio ora ho avuto una conversazione sul cybersesso e ho pensato che sarebbe stato divertente postarla. Se vi piace, ne posterò un altro ma per ora, ecco qua. *Connessione riuscita* ????: Ciao Io: M o f ????: Ciao. tu? Io: ciao m La sua età Io: la tua prima vera età, niente bugie Suo: ** Io: non mi interessa se sei giovane Me: ** Lei: taglia? Io: 8 pollici (bugia totale tra l'altro) Lei: accidenti Io: sì Io: come la tua taglia...

1.9K I più visti

Likes 0

Ottengo una copia delle foto

Era un venerdì pomeriggio e avevo finito presto il mio incarico nell'area di Boston. Mi sono diretto all'aeroporto per vedere se potevo prendere un volo precedente. Ho lasciato l'auto a noleggio e durante il viaggio in autobus fino al terminal ho ricevuto la temuta telefonata della compagnia aerea. Il mio volo è stato cancellato e sono dovuto andare allo sportello per prendere accordi alternativi. Normalmente mi hanno appena riprenotato sul prossimo volo disponibile, quindi non suonava bene. Ho mandato un messaggio a mia moglie e le ho detto che ero in ritardo e che l'avrei aggiornata più tardi. Scesi dall'autobus ed...

1.3K I più visti

Likes 0

Senza Dio e Senza Fede: 2 Cap 1

Boccali di vetro pieni di acqua del diavolo sferragliavano l'uno contro l'altro, riempiti da donne e ragazze adorabili e poco vestite con sorrisi promettenti sui volti. Gli ufficiali della Coalizione al bar applaudirono, alzando i boccali per celebrare la loro vittoria a Ridgehill sulle forze di Inimi un mese prima. Nel bordello ormai affollato, Axel sedeva con il suo boccale pieno di acqua del diavolo, rimuginando sugli eventi da quando era stato convocato in questo mondo. Quasi dall'inizio, lui e il suo migliore amico Rayner erano stati coinvolti in conflitti, combattendo goblin, soldati Inimi, banditi e persino draghi. Tutto quello che...

1.5K I più visti

Likes 0

LISSA C. Capitolo 2, Buon compleanno David

LISSA C. Capitolo 2, Buon compleanno David La giornata era andata meglio di quanto mi aspettassi. Tornando a casa, con Lissa al volante, mi ha dato l'opportunità di guardarla bene mentre guidava. Non c'era niente di questa ragazza che non mi piacesse. I suoi bei capelli biondi, che vorticavano in continuazione mentre il vento soffiava sul parabrezza, apportavano un certo grado di freschezza all'intera situazione. Rideva e ridacchiava alle mie stupide battute mentre chiacchieravamo, facendomi sentire sempre più a mio agio intorno a lei. Ma poi c'erano quei suoi seni dall'aspetto delizioso che si alzavano fermamente dal suo petto. Ho cercato...

1.1K I più visti

Likes 1

La cagna di Rachel, capitolo 2: finire quello che ha iniziato

Caratteri Emma - 16 anni Altezza 5 piedi 4 Colore dei capelli biondo Colore degli occhi blu Taglia del seno 34B Rachele - 16 anni Altezza 5 piedi 4 Colore dei capelli biondo Colore degli occhi blu Taglia del seno 34B Emma si limitò a fissare sua sorella. Si voltò verso il suo guardaroba, aprì una delle ante e si guardò allo specchio. Si abbassò per cercare di staccare il tatuaggio. Si stava grattando leggermente ma non stava succedendo niente. Cos'è questo? chiese Emma frustrata. Quello è un tatuaggio. Perché non viene via?! Rachel sollevò la penna che aveva usato per...

1.5K I più visti

Likes 0

Sorveglianza

Sorveglianza. Sono Lana Kreskovi, una cadetta di stanza in una struttura per prigionieri di guerra nella Russia sovietica... la mia vita è questa fortezza, i miei desideri...? beh, dovrai continuare a leggere. Ti invito comunque a curiosare tra le pagine del mio diario...potresti trovare qualcosa che ti piacerà Nome: Kreskovi, Lana Età: 22 Luogo di nascita: Irkutsk, Russia Occhio: blu Capelli: castano scuro/nero Ht. 5'8 Peso 118 Sangue: (AB-) Stato: cadetto, 3 anni. Prigione militare di Zaninsk: Facoltà di sicurezza, membro 10 dicembre 1942 6:03 tutti i sistemi sono normali, tutti i monitor sono operativi... tutte le stanze sono sicure. *Sospiro...

533 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.